do ut des

sherazade
15 ABRIL, 2019 EN 9:21 PM

“Hi ! Thank you so much visiting my blog i deeply appreciate it.
shera 🌹”

Le gusta a 2 personas

Responder:

Elena lalylay
31 MAYO, 2019 EN 6:38 PM

“YOU DON´T VOTE ME, I DON´T FOLLOW YOU”

Responder:

sherazade
31 MAYO, 2019 EN 8:13 PM

“no problem at all
take care”.

In soldoni la blogger in questione in modo piuttosto maleducato (perché sappiamo tutti che il maiuscolo corrisponde a urlare) mi ha risposto:

“Io non ti seguo se tu non segui me!!! ”

Ecco, tirate voi le conclusioni.
Mettetemi all’indice, fustigatemi, cancellatemi. Non so come la pensiate voi riguardo a: ” Tanti Followers tanto onore” personalmente mi è indifferente fermo restando che aldilà del seguire leggo e commento moltissimi blog , sicuramente in modo un po’ discontinuo perché – credo – per chi non vuole essere la Ferragni o il Fedez della situazione la vita é fatta di molto altro da seguire.

E adesso musica bella potente Led Zeppelin 4ever! che ci dia una bella carica per il fine settimana.

I’m gonna give you my love
I’m gonna give you my love

Teniamoci strettistretti.. Anzi strettissimi nel fine settimana concediamoci un sorriso 🌹

20190504_153117

Annunci

love is(not) in the air

Io non so come sia successo ( o meglio credo di saperlo, purtroppo)
ma dopo anni e anni che mi ostino a fermarmi – anche se il semaforo è verde – se la macchina che mi precede non ha superato l’incrocio, al millesimo “E daje!” “Datte ‘na mossa!” “‘nnamo che se fa notte!” … lo ammetto io che sono una che quando inveisce il peggio che dico é IMBECILLE ebbene questa volta inconsciamente ho stretto forte le mani sul volante e tra i denti ho sibilato :

“Ma che CA’ZZO !!!”

Roma è diventata una città invivibile e incivile. L’aria che si respira è carica di tensione, la convivenza spesso degenera in violenza se va bene verbale anche se poi scripta manent!
Sally ne è portatrice sana ! ! !

20190523_163722

Il cielo si è fatto scuro scuro certamente pioverà anche per questo fine settimana…
meglio così ci terremo ancor più strettistretti anzi strettissimi con uno sguardo (ansioso) ai dati elettorali 💙

Preferisco questa versione con piu mortente di Tom all’originale di Neil sorry!Paul Young e voi?

more than bad

20190513_140509-1

Di fronte alla nuova battaglia proibizionista di Matteo Salvini (ammesso abbia seguito) si reagira in un unico modo. Chiusi i canapa shop, scomparse le bustine di marijuana legale dai bar-tabacchi (ministro, chiude anche quelli?)si riprenderà a fumare marijuana illegale. Conosco molte persone che hanno ancora piacere a fumare e comprano quella legale: zero rischi con la legge, niente pane x la microcriminalità soprattutto più sicurezza.

Vi e poi un aspetto terapeutico della cannabis ma il discorso è tecnico e va verificato in base al quadro clinico di volta in volta.

Di Billie Eilish tratto dall’album WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?… che mi affascina quanto
“Do Androids Dream Of Electric Sheep ?”dal mio adoratissimo film BLADE RUNNER tratto dall’altrettanto imperdibile romanzo di Philip K. Dick!

Teniamoci strettistretti Anzi strettissimi.

(in)felicità

20190509_164305

“The door has opened wide
I`m turning with the tide
Looking through her eyes.”

(Guardando attraverso i suoi occhi.)

Quanto più siamo (in)felici
tanto più profondamente sentiamo l’(in)felicità degli altri;
il sentimento non si frantuma
ma si concentra.
(Fëdor Dostoevskij)

se una poesia

Tanti anni fa un amore americano (ecco come si rinnovano i ricordi) mi regalò la raccolta completa delle poesie di Emily Dickinson e la dedica recitava:

‘Bring me a sunset in a cup’

che li per lì mi lasciò stupita, perché in un amore che nasce ogni parola spalanca orizzonti sempre nuovi e tante aspettative.

Portami il tramonto in una tazza, e vi confesso che ancora oggi questo incipit mi riporta lontano e se non fosse perché ho un figlio tanto grande che mi ha appena salutato potrei pensare di essere ancora lì fissata nel tempo immobile, il letto stropicciato dai troppi sogni in quel mio minuscolo, luminosissimo monolocale a Queens Blvd, grattacieli all’orizzonte, il cuore con le ali e il rombo di un reattore.

MolleMENTE

“Portami il tramonto in una tazza
conta le anfore del mattino
le gocce di rugiada.
Dimmi fin dove arriva il mattino –
quando dorme colui che tesse
d’azzurro gli spazi.

Scrivimi quante sono le note
nell’estasi del nuovo pettirosso
tra i rami stupefatti – quanti passetti
fa la tartaruga –
Quante coppe di rugiada beve
l’ape viziosa.

E chi gettò i ponti dell’arcobaleno
chi conduce le docili sfere
con intrecci di tenero azzurro.
Quali dita congiungono le stalattiti,
chi conta le conchiglie della notte
attento che non ne manchi una.

Chi costruì questa casetta bianca
e chiuse così bene le finestre
che non riesco a vedere fuori.
Chi mi farà uscire con quanto mi occorre
in un giorno di festa –
per volare via – in pompa magna.”

Mentre fuori piove forte bevo la mia tisana al gelsomino, il sole non si vede da giorni e il suo magico tramonto é solo il momento di una calda fotografia.

PONZA -Tramonto da casa

Domenica di maltempo ovunque…
Teniamoci strettistretti Anzi strettissimi 💙

(foto sherazade)