November ( rain)

Siamo arrivati a Novembre.

Un Novembre anomalo con una media, a Roma, di 26°/14° che alla lunga sfiancato. E se ci mettiamo il ritorno dell’ora legale,  buio alle 5pm e finestre spalancate…

Le cose per me non vanno. Mio fratello mi ha lasciato  un vuoto immenso e ci sono momenti che  improvvisamente mi scontro con la realtà e mi spuntano le lacrime, come ora, e so che lui non lo vorrebbe. Oggi con questa bella,  calda. giornata,  avremmo pranzato in giardino parlato di tante cose e soprattutto mangiato perché Fracis era un buongustaio e i suoi apprezzamenti mi inorgoglivano non poco visto che sono una cuoca mediocre ma che sa applicarsi.

Mi sono comunque esibita nel ‘mio’ castagnaccio,  molto ben riuscito.

Il Castagnaccio è dolce autunnale tipico della regione toscana; una torta semplice e povera a base di farina di castagne, uvetta, pinoli e rosmarino; dal sapore rustico, poco dolce e una consistenza morbida, umida, quasi tenera al centro. Una preparazione deliziosa, che ha antiche origini contadine nelle campagne toscane nel 1500; quando conpochi ingredienti, semplicemente mescolando acqua e farina di castagne; veniva fuori un piatto energetico e gustoso anche per il giorno successivo! Ben presto si diffuse intutta la zona appeninica del centro Italia; assumendo nomi diversi come BaldinoPattona; per poi giungere nell’ 800 anche nelle regioni del settentrione; dove la Ricetta Castagnaccio fu arricchita con uvetta e pinoli.

Inutile riportarvi la ricetta che travate facilmente in rete.  Io uso arricchire il Castagnaccio cpn uvetta e pinoli.

Da bere naturalmente un buon vino Novello toscano come il Banfi- Santa Costanza.

Forse a breve è prevista pioggia…David Garrett e Guns  ‘n Roses per la vita!

Teniamoci strettestretti anzi  strettissimi

un giorno d’estate

E poi e’ di nuovo il giorno del tuo compleanno e davvero vorresti essere altrove ma gli amici solerti pungolati dai vari promemoria ti raggiungono con voce festosa in partenza per il Guatemala l’altoparlante che invita i passeggeri al check in.
AuguriAuguriAuguri❤️
Vi consegno a questo spensierato post del 2015 e …teniamoci strettistrette anzi strettissimi.

sherazade2011

La giornata non promette ‘malaccio’ e la colazione vuol essere propiziatoria

colazione

Basta poco per rendersi conto i che noi boccheggiamo e Bollo è l’unico a nuotare

bollo

La Piccoletta si fa ranocchia

Ranocchia

mentre in giardino non di muove foglia o girandola

Girandola

Tenere le gambe alzate aiuta la circolazione….

gambe

intanto i pomodori a chilometro zero crescono

pomodori

Il sole tramontando arrossa il cielo e le case

tramonto

dei pomodori al riso sono una buona idea, appetitosi e freschi

pomodori al riso

fa ancora molto caldo ma noi mano nella mano

dopo cena

ascoltiamo la canzone di un molto vecchio film, quelli di “una volta”,  ma che, insomma! non fanno mai male

si aprono al buio le Belle di notte per incantare la luna

bella di notte

 quella luna piena che ci sovrasta

luna

Estate, un giorno d’ estate. Un po’ di me.

E se per qualche tempo vi lasciassi giusto quel che basta  per farvi sentire la mia mancanza 😉  ?

Un abbraccio…

View original post 8 altre parole

Da sabato a sabato

Quando ti alzi il mattino
ricorda quale prezioso privilegio  è  essere vivi: respirare, pensare,
provare gioia e amare.

In questa settimana sono entrata   due volte in chiesa.
In questa settimana la mia piccola famiglia  ha vissuto il dolore profondo della perdita di un padre, di un fratello di uno zio di un amico sempre presente.

Mi è venuto in aiuto Marco Aurelio  per  sottolineare – tra i molti –  che la vita è questa. Dobbiamo onoraria soprattutto nel dolore e aprirci  alle gioie che continuerà ad offrirci se solo sapremo riconoscerle.

Da sabato a sabato.

Con rito misto si sono sposati mio nipote Tommaso e Marilore. I loro due bambini eccitatissimi.

20220618_132309

Gioia. E’ con questo sentimento, con queste immagini che vi lascio per un po’.

20220615_191034

Teniamoci strettistrette anzi strettissimi.

Grazie del vostro affetto. Grazie di ❤️

20220619_202716

Son tornate a fiorire le rose!

Foto Sherazade2011 non riproducibili.

voglio vederti danzare

8 marzo.

Oggi sarebbe un perfetto 8 marzo di sole come quelli che ricordo. . .  Le manifestazioni festose cui ho partecipato con mia mamma e tante altre donne,  compagne.

8 marzo. Mimose sempre.

Nessuna lezioncina d’occasione.

Dovendo fare un reclamo ho chiamato  Il mio gestore telefonico.  Mi ha risposto una signora da un call center in Romania. Nel salutarla le ho poi chiesto come andassero le cose da loro.
A cosa si riferisce? Al Covid o alla Guerra?”

Due  opzioni diversamente tragiche.

Poco da festeggiare, dunque, però soffermiamoci sul senso di questa giornata, orgogliose del nostro essere donne.
Chiudiamo gli occhi allacciamo le nostre mani  in un girotondo colorato.

8 marzo 2016 Se ben che siamo donne..

Teniamoci strettistrette  anzi strettissimi ❤

Saremo leggeri

“Si dice, a volte, che uno sceglie questa o quella persona. Io non ti ho scelta. Sei entrata per caso in una vita di cui non andavo fiero, e da quel giorno qualcosa ha cominciato a cambiare… Ho respirato meglio, ho detestato meno cose, ho ammirato liberamente ciò che meritava di esserlo. Prima di te, fuori di te, non aderivo a nulla… Con te ho accettato più cose. Ho imparato a vivere… È così che si cresce davvero e si diventa un uomo. Con te mi sento un uomo. Per questo forse il mio amore è sempre stato pervaso da una gratitudine j

Una storia d’amore  lunga sedici anni che Albert Camus, allora trentenne, ebbe con la giovanissima l’attrice Maria Casarès,  all’epoca ventunenne, e si snodo parallela al matrimonio con  Francine.

A distanza di alcuni anni dalla morte della moglie la figlia ha permesso la pubblicazione di queste lettere d’amore – che ho letto –  e che svelano il lato fragile,  follemente innamorato,  di un mostro sacro come Albert Camus.

screenshot_20211120-201918_chrome-1

L’ ennesimo, femminicidio,  estremo atto di un amore malato, mi ha catapultata nella realtà.

Ieri Elisa Mula,  i suoi due bambini e la sua mamma,  sono state sterminate dal suo compagno che non riusciva a rassegnarsi alla fine del loro amore.

20210714_184501

Perché? Interrogativo inutile per una che come me dedica parte del suo tempo all’ascolto di donne  che tentano di salvarsi da uomini violenti.

PERCHE‘? Perché  la leggerezza che ci fa volare si può trasformare in lapide⁉️

20210711_160401Amiche e amici miei teniamoci strettistrette anzi strettissimi ❤

Foto Sherazade 2011

thank you …

for being my  eyes 

Non che io sia stata molto presente negli ultimi mesi tuttavia domani dovrò sottopormi a un piccolo intervento agli occhi,  Sono abbastanza terrorizzata  perché – per assurdo – pur avendo una soglia del dolore molto alta ho il terrore degli aghi e ancor più di un gocciolina di sangue!

Dovrò evitare la luce e stare  perennemente con gli occhiali da sole almeno per la prima settimana…

20210809_192748

Ci tenevo   a  condividere questo accadimento con voi  e ….

Thank you

for loving me

for being my eyes.  . .

Con questa bella canzone di Bon Jovi un po’  strappa lacrime teniamoci strettestretti alzi strettissimi ❤

O Coviddi non c’è (*)

(*) frase pronunciata da una   dama  non proprio informata in piena pandemia.

Sono stata ( bonariamente ?) tacciata da madre ‘chioccia inutilmente apprensiva per aver rinunciato a una gita fuori porta preferendo accompagnare il mio bambino ultratrentenne a fare la prima dose di vaccino Pfizer.
A distanza di ore  niente febbre solo un  leggero stordimento, un fastidio al braccio e comunque mi sento più tranquilla a casa.
Da quando è partita la vaccinazione a Roma – Tralasciando inutili polemiche –  le cose sono andate avanti speditamente e devo dire che al parco di Sally dai più giovani ai più anzianotti siamo tutti vaccinati.   Lo stesso vale per le persone che frequento.

Tutto a posto allora? Non dal mio punto di vista.   È ripreso un traffico frenetico,  la gente mi sembra inutilmente incattivita, disabituata a sorridere. . .

Nella  Roma ‘da cartolina’,  magica

screenshot_20201228-133110_gallery-1

la sporcizia ha riguadagnato i suoi spazi

Dunque no, per il momento io continuerò ad uscire il meno possibile, a starmene in guardino

dove sarete tutte tuttissimi i benvenuti e perché no sorseggiando una fresca Sangria che altro non è  che una ricca macedonia di frutta di stagione : pesche albicocche banane spicchi di arancia il tutto fatto a dadini e affogato in un vino rosso leggero allungato da gazzosa . , , per la ricetta vera di rimando a YouTube! 

Teniamoci strettistrette anzi strettissimi  🥰

20210619_193833

Languishing

Né felici né tristi

languishing

in il torpore emotivo.

È lo stato d’animo del 2021.

Dal New York Times  il nuovo termine che identifica

lo stato psico-emotivo di questo momento storico:

fiacchezza di sentimenti,

gioia che scarseggia,

emozioni non pervenute,

poca voglia di fare. . . .

Mentre la natura, le mie rose, raccontano la forza della loro rinascita

20210505_093041

Aprendosi sensuali al domani che è parte vitale del ciclo che si rinnova.

20210508_082315

 

Finisce la settimana tra nuvole e pioggia, il piumino dinuovo a portata di mano.

Ma noi? Noi teniamoci strettistrette anzi strettissimi 🦋❤

Foto Sherazade 2021

Sono fortunata perché

oggi   posso
offrivi la più  bella Margherita
 
20210401_102109

raccogliere per voi la mia  prima rosa

20201222_093751

offrirvi un bicchiere ricco
di allegro sapore
 
20210205_135514

guardare  Sally
e spunta un sorriso

 
20190827_104243

ma soprattutto sono fortunata
perché ci siete voi
miei amici di blog carissimi
che mi regalate stimoli sempre nuovi
e la voglia di confrontarmi e non mi fate sentire  (r)eclusa.

Pasqua dinuovo. 
Con i nostri fardelli di preoccupazioni e di incertezze.

Passerà.

Sotto le nostre mascherine azzurre
Manteniamo il sorriso più vero
 
 
20201218_122835
 
niente carezze o baci per ora ma pensiamoci strettistrette anzi strettissimi !

Serena Pasqua per voi e i vostri cari ❤🦋🌼