Cuore fa rima con amore e dolore (purtroppo)

 

<

 

Ho trovato questo video prima delle vacanze.

A me sembra un cuore sospeso; il cuore sospeso di Eliana, il cuore schiantato tra lamiere d’auto, il cuore in bilico su tanti barconi della speranza, il cuore di chi nonostante tutto vuole che esso viva per fare vivere.

Un cuore che bussa forte alle porte del mio cuore perchè io non mi sento un’isola felice e lontana e le lacrime e il sangue che quotidianamente si spargono intaccano anche il mio sentire. E non potrebbe essere diversamente.

Non intendo far proclami buonisti ma una piccola riflessione: che da settembre non dobbiamo  riprendere a piangerci addosso, batterci il petto ma semplicemente ricordarci – ogni giorno, anche il più “sfigato” –  che siamo fortunati, più fortunati di molti (troppi) e che se ci guardiamo intorno – qui –  nel nostro piccolo, ristretto e privilegiato paradiso,  qualcosa anche noi possiamo fare.

Quello che facciamo
è soltanto una goccia nell’oceano.
ma se non ci fosse quella goccia
all’oceano mancherebbe.”
Madre Teresa di Calcutta

Annunci

lavorare stanca, riposarsi di più

 

 

 

Vado, è tempo anche se ho scordato il pc accesso!

Tre libri mi accompagnano, regali di compleanno.

"Lo spaccone" di Walter TevisUn romanzo per gli uomini, ma della psicologia maschile spiega così tante cose che è una lettura consigliabile anche alle signore, lo definisce Irene Bignardi. Bells film, aggiungo io, con un fantastico Paul Newman.

"I banchetti dei Vedovi Neri" di Isac Asimov – "Una manciata di storie gialle cosparse di Humor nero, una raccolta di deliziosi gioielli di logica che ha tutto per attrarre e distrarre il lettore".

.

"Il casellante" di Andrea Camilleri – Un autore che mi accompagna ogni anno e che leggerò la sera, ad alta voce, fino a perdere le righe e finchè non mi si chiudono gli occhi.

.

E voi? Voi cosa leggerete?

.

A presto.  Tolgo il disturbo.