rien ne va plus.

Il dirigente capo di mio figlio colletto super bianco nel riassetto della società americana è stato fatto fuori, giusto un anno fa.
Divorziato, risposato con altri due bambini, in buoni rapporti con la ex moglie, decidono di riattare un bel casale che ancora hanno in comune in b& b; la zona è collinare tra Firenze e Orvieto.
E’ passato un anno e ancora non sono riusciti ad avere tutti i permessi “manco fosse una base militare!” nel frattempo lui – meno di cinquant’anni – fa il casalingo e per fortuna c’è lo stipendio della moglie impiegata statale che non usufruirà dei salvifici 80 euro perché è diversamente povera,  ovvero supera il tetto dei 20mila euro lordi.

Una mia compagna di parco, una signora di una settantina d’anni, serena fino allo scorso mese perché la giovane figlia trentenne, avvocato, aveva un contratto con una nota casa automobilistica già rinnovato per due anni, a fine marzo si è vista mettere gentilmente alla porta.
Questa signora, con la figliola di nuovo in casa e chissà per quanto tempo, NON usufruirà del piccolo gruzzoletto messo in palio dal governo perché, come ha detto l’onorevole compagna Boschi ieri sera a Ballarò: “Non era possibile farlo per tutti. Abbiamo ‘scelto’ una categoria che ove se li ritrovasse in surplus li rimetterebbe in circolo facendo così ripartire i consumi.”

Peccato che i fruitori di tale bonus (che senza fare io la disfattista corrisponderà al vecchio gioco delle tre carte con inghippo) non dovranno superare l’importo lordo mensile di, come ho già detto, 20mila euro lordi.

Oggi, incontro casualmente un’amica e mi sono permessa di prenderla in giro visto che ha una macchina scalcagnata e da almeno un anno parla di cambiarla.
“Dai che ora la macchina te la compri c’hai pure i soldi!”
“Non credo, ammesso che arrivino mi serviranno per mettermi in pari con quasi un anno di arretrati del condominio”.

Ecco come ripartiranno i consumi. Niente rate per la macchina nuova, forse una pizza ‘a portar via’ per …per chi?

Un piccolo atto dovuto agli esodati almeno da parte mia.
La moglie di un mio collega, lei medico, non riuscendo più a gestire il figlio disabile ormai ragazzo di vent’anni soltanto con gli assistenti (profumatamente pagati in proprio) raggiunti i requisiti per andare in pensione suo malgrado ha fatto la scelta di ritirarsi per arginare le crisi del figlio non per andare a giocare a ramino con le amiche.
Sono quasi due anni che vive nel limbo di questa nuova classe di diseredati su cui è passato un colpo di spugna. Dove sono finiti i diritti, degli esodati?

Non sono volutamente scesa nei dettagli tecnici né tanto meno politici perché non mi interessano. Ovunque mi giro vedo disagio condito da bla bla bla.
Da anni siamo bombardati letteralmente da numeri sparati a raffica, da un gergo politichese già astruso prima che entrasse in voga l’inglese, difficile da pronunciare anche per gli addetti ai lavori, ma meno grave da digerire ai cittadini che ci capiscono sempre meno.

In un’Italia fissata nel tempo e distrutta e ora  distratta da 80 euro, una canzone ci  ritorna nella spensieratezza del…1939. Non lire ma euro ma sempre 1000, ovviamente per chi ha vinto la lotteria, più 80.

Annunci

33 thoughts on “rien ne va plus.

  1. cat ha detto:

    I don’t speak italian, so I have to rely on my translator … but I think I understand your message anyway … blessings to your country .. Love, cat.

  2. TADS ha detto:

    buongiorno Shera,

    la faccio breve, sintetica…

    questi 80euro al mese li percepiranno solo gli operai semplici, alias i figli della cgil, della fiom et similia, alias della sinistra storica. Li incasseranno, guarda caso, proprio in concomitanza con le elezioni, europee ma anche amministrative in molte località importanti

    il governo decide di dare 80euro in più alle fasce deboli ma NON considera fasce deboli i pensionati e quelli (qui entriamo nell’assurdo) che guadagnano meno di 9.000 euro (gente fuori da ogni sindacato)

    ti saluto con una simpatica metafora.
    Marco Carena, un cantante che ha vinto più volte il festival di san scemo (non lo fanno più da anni) cantava:
    “ti amo talmente tanto che se tu fossi un’altra ti amerei lo stesso”,
    ecco, questa è la linea guida che tanti italiani hanno adottato

    TADS

    • sherazade ha detto:

      TADS
      sei stato in perfetta tempistica a completare politicamente i miei volutamente nn detti. Gli 80 euro sono voti un po come il mezzo chilo di pasta elargiti dalla ex dc.
      A settembre il malloppo verrà redistribuito in mille altri rivoli di balzelli.
      sherahpoveridavveropoverinoi

    • Eleonora ha detto:

      Simpatica questa frase della canzone! Qual è il limite mensile netto per avere questi 80 euro? Scusate son distratta..

      • TADS ha detto:

        purtroppo non sono in grado di rispondere correttamente a questa domanda, anche perché sui parametri esatti è in corso un balletto mediatico che pare la “taranta” Pugliese.
        C’è chi parla 1.500 euro mensili netti chi di 20.000 euro annui lordi… all’italiana :mrgreen:

      • sherazade ha detto:

        Eleonora, eccoti accontentata:

        ” il bonus sarà in busta paga da maggio e riguarderà 10 milioni di italiani ma non gli incapienti. Ne beneficiano quei cittadini che presentano un reddito da 8 mila a 25 mila euro l’anno, con una fascia di calo progressivo da 24 a 26 mila euro.”

        Restano esclusi pensionati, disoccupati e incapienti, oltre alle partite Iva ed è proprio questa la critica che viene mossa a Matteo Renzi dalle opposizioni: “Metteremo la voce degli incapienti e delle partite Iva in un provvedimento nelle prossime settimane, mesi” il che se vogliamo capire significa, appunto, nessuna certezza.

        sheravantilprossimo

  3. vittoriot75ge ha detto:

    C’è chi si beccherà questa “mancia” e chi si beccherà tutti gli aumenti.

    • sherazade ha detto:

      Vittorio
      in un paese un po’ ruspante alle porte di Roma, Genzano, c’è un detto:
      “Il cetriolo finisce sempre in – bip – posto all’ortolano
      sheranocomment

  4. cordialdo ha detto:

    Renzi sembra che si beccherà, invece, il “poeta” Bondi, cantore dell’ex cavaliere pregiudicato, già PCI, poi berlusconiano pentito che lascia il nido caldo per raggiungere Renzi cantando le sue lodi e diventare Pd. Corsi e ricorsi, più o meno ridicoli come la faccia di tolla del “cazzaro”!

  5. crimson74 ha detto:

    Il discorso sarebbe lungo… teoricamente, la scelta di Renzi ha pure una sua logica… il limite forse è che coi tempi che corrono anche chi normalmente spenderebbe quegli 80 euro è portato a ‘tesaurizzarli’. Il che tra l’altro ci porta ad uno dei problemi di fondo dell’economia italiana, perché una mole abnorme di risorse finisce nel sistema bancario… teoricamente, se la gente non spende, a mettere in circolo i soldi dovrebbero pensarci le banche, che come sappiamo negli ultimi anni hanno preferito ‘l’alta finanza’ in stile casinò all’economia reale. Detto questo, piuttosto che scegliere categorie di reddito, scontentando sempre qualcuno, sarebbe stato più utile abbassare l’IVA di un punto, provvedimento che avrebbe portato benefici a tutti, crescenti col diminuire del reddito; ma è chiaro che gli 80 euro renziani sono una sorta di voto di scambio legalizzato… il vero banco di prova sarà l’effettivo pagamento degli arretrati alle imprese.

    • sherazade ha detto:

      crimson

      la realtà è che quei soldi , qualsiasi assicurazione venga data, nessuno è certo che come entrano usciranno con altra voce e dunque, mettiamo, un qualcuno che decide di comprarsi un frigo nuovo piuttosto che un telefonino NON lo farà nel timore di trovarsi scoperto.

      Vedremo a settembre perchè del ‘jobs act’ la nebulosa è greve.

      sheràbientot

  6. tramedipensieri ha detto:

    Ogni volta che il governo concede lussi di questo tipo….mi chiedo sempre dove stia il tranello….
    In linea generale se concedono 80 euro dall’altro lato te ne chiedono 150.
    Pare che da ieri non si possa dare del ladro ad un ministro. Infatti non diciamo che sono ladri; che sono imbroglioni si potrà ancora dire?

    un abbraccio
    .marta

    • sherazade ha detto:

      Marta, così è.
      La sfiducia nella chiarezza dei provvedimenti è tale che anche i più ottimisti spulciano le certe a cercare l’inganno.
      Del resto a me pare strano che improvvisamente, a comando, dell’una o dell’altra parte spuntino soldi come margheritine:
      ‘Mi ama, non mi ama’ tradotto in ‘Me li radanno, me li leveranno’.

      sheraunabbraccioltremodopreoccupato

  7. il barman del club ha detto:

    c’è stato un signore che in televisione ha gridato: “non me ne frega niente della pensione ! Fatemi lavorare fino a ottant’anni… ma fatemi lavorare !!!”

  8. sherazade ha detto:

    Barman,
    vorrei essere molto seria ma poi mi ci imbufalisco.

    Non condivido quella richiesta. ALmeno allo stato delle cose.
    Io, al contrario (sara che sono una madre?) considerando la disoccupazione giovanile e l’oggettiva carenza di lavoro – oltre che la non lungimiranza di reinventarlo indirizzandolo diversamente – dicevo, io potrei anche accettare di prendere qualcosa di meno di pensione, andare in pensione un po’ prima e lasciare il mio lavoro a un giovane…quarantenne che alla fine è in grado di metter su famiglia.

    Perchè un altro punto è che si parla tanto di mettersi in proprio ma al mom opportuno per qualsiasi cosa vengoni chieste garanzie e le garanzie sono inevitabilmente la…pensione dei nonni o la più miserrima busta paga in famiglia.

    sheraprestotisonodebitricedellaletturadiunbellissimopost

    • il barman del club ha detto:

      quello era uno sfogo (e di gente incazzato ce ne tanta). Il tuo, è un discorso giustissimo, ma il finale è che “loro” non faranno ne l’uno ne l’altro. Spero soltanto che non sia l’inizio del precipizio…

      • sherazade ha detto:

        Barman caro a te sembra di dtare ancora un filino dopra? Serve davvero una grande fiducia. L avrei anch io se sapessi dove e su chi riporla.
        sherarrivalallertameteoprimegocce

  9. katherine ha detto:

    Il paradosso dei nostri tempi è proprio quello che, sempre più spesso, sono proprio i nonni a salvare la situazione precaria di figli e nipoti. Ma i nonni non possono vivere in eterno, e allora saranno guai.
    Per chi guadagna poco, ottanta euro non risolveranno la situazione, per lo Stato che dovrà tirarli fuori invece, sulla quantità, sarà un onere non indifferente, che andrà risolto con nuove tasse. Alla fine, con una mano verrà dato e con l’altra verrà tolto, e saremo sempre allo stesso punto.
    Poveri noi…

  10. acasadisimi ha detto:

    cara amica, sono passata per un salutino! c’era la tua bella cagnolina ad accogliermi! ti mando un abbraccio!
    Simi

  11. Topper ha detto:

    La penso esattamente come te, ma non ci vuole molto, quelli di cui parli sono fatti, non supposizioni. Il “bonus”, chiamiamolo così, viene fuori ora, come sempre in periodo di elezioni e verrà (se verrà) distribuito a quella classe perfettamente inquadrata in un sindacato. Beh, siamo alle solite.
    Ah, i ventimila non sono mensili lordi ma annuali… magari fossero mensili! Che poi credo anche siano ventiquattro. Vabbè, cambia poco.

    • sherazade ha detto:

      Topper
      mutatis…mutande.
      sarebbero 24 – 26 lorde no mensili (lapsus freudiano) ma annuali e calare oltre i 20 quindi non più 80 ma 60- 40.
      Sherasucheceavemolallertasuroma

      • Topper ha detto:

        Ahah! Beh, io comunque non ci rientro. Purtroppo o per fortuna ho un reddito superiore… Peccato, che il mutuo e l’affitto mi taglino le gambe!
        Salutami Roma, io rientro lunedì, quando spero si potrà respirare…

  12. melodiestonate ha detto:

    mio marito avrà diritto a questi 80 euro,ma si sa che da una parte danno e da un altra tolgono e non si risolverà mai nulla…….ciao carissima

  13. sherazade ha detto:

    Topper guarda che cmq
    fa caldo e c è il sole. Bei tempi quelli che le previsioni le faceva la sciatica della nonna…

  14. TADS ha detto:

    OT

    senti maaaaaa….
    ho visto che lì c’è un mare di gente per la pratica dei due papi, vai anche tu alla premiazione??? :mrgreen:

  15. sherazade ha detto:

    Attivo la torre di controllo
    …;-)

  16. Mélanie ha detto:

    et oui, les jeux sont faits, rien ne va plus… comme à la roulette russe!

  17. banzai43 ha detto:

    Non 20 mila € mensili. Direi annui (e lordo). Bye. banzai43

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...