Piccole belve crescono

Marielore,  camerunense, arrivata in Italia da oltre 10 anni  per un corso post laurea ha conosciuto mio nipote, si  sono sposati e oggi hanno due bambini : Claudio di 9 anni e Alessia di 4.

Vivono a due isolati di distanza da casa mia ci vediamo spesso e spesso io vado a prendere i due bambini a scuola per andare al parco!

Il quartiere di Montesacro a Roma è un quartiere molto eterogeneo meno problematico di certe borgate  molto degradate e nell’ occhio del ciclone.

20191107_190014

Questa frase violenta  vergognosa inaccettabile retrograda  è stata rivolta proprio a Claudio durante l’intervallo ( in classe ci sono anche un bambino egiziano e due bambini cinesi) !

Un bambino ad un altri bambino.

Piccole belve crescono.

Billie Holiday sentì per la prima volta Strange Fruit al Cafè Society di New York nell’aprile del 1939, ma il pezzo esisteva già nel ’37, l’aveva sritta Abel Meeropol, un giovane insegnante ebreo che l’aveva firmata con lo pseudonimo di Lewis Allan . Il brano è una forte denuncia contro i linciaggi dei neri nel Sud degli Stati Uniti e una delle prime espressioni del movimento per i diritti civili.

E adesso?

Teniamoci stretti stretti Anzi strettissimi💕

44 thoughts on “Piccole belve crescono

  1. giomag59 ha detto:

    L’ignoranza si coltiva fin da piccoli… che brutta cosa. Mi ricordo quando mio figlio era all’asilo, più di vent’anni fa, c’era un bambino che aveva i genitori originari del Ghana; mia suocera gli chiese una volta come si stava con un bambino di “colore”, lui la guardò come un’aliena… secondo me nemmeno si era accorto che la pelle era diversa! Che poi, come dice una mia amica congolese, è sbagliato dire “di colore”… perché tutti abbiamo un colore!
    Abbracciamoci si e tanti auguri “nonnetta” felice, io non vedo l’ora spero che si sbrighi a portarmi in casa una nuora!

    • sherazade ha detto:

      Purtroppo mio fijo nun ce penza a procrea’.
      Io non sono nonnetta ma biszietta.
      Quanto la tua osservazione i bambini ‘sani’ seguono distinzioni diverse Infatti Alessia per indicare la sua nuova amica (nota bene Fa l’ultimo anno di asilo) non ha detto è cinese ma è quella con lo zainetto rosa!
      Gran brutta storia quando il cerco io Comincia a chiudersi è quello che leggi ti tocca sempre più direttamente.

      Sherabbraccicari

  2. giovanna ha detto:

    Davvero vergognoso, ma c’è chi si diverte ad istillare odio e purtroppo tanta gene non aspettava altro.
    Teniamoci stretti che è meglio.

  3. lauraluna ha detto:

    Credo che sia arrivato il momento di riflettere attentamente.
    E di decidere. Di decidere tutti.
    Da che parte stare.
    Intanto teniamoci stretti, molto stretti.

  4. lauraluna ha detto:

    Un bacione a Marilore, Claudio e Alessia e a tuo nipote. ❤

  5. Cipriano Gentilino ha detto:

    ora è proprio necessario decidere da che parte stare ed essere di parte, tenendoci stretti ..

  6. House of Heart ha detto:

    A favorite song of mine, so exotic! thank you Shera xo

  7. Laura ha detto:

    Ignoranza e razzismo vanno a braccetto, se i genitori hanno la mortadella sugli occhi spieghiamo ai bambini che siamo tutti uguali a questo mondo, saranno adulti migliori, bacioni cara, ❤

  8. @spinotza ha detto:

    Che orrore… qui non si tratta di stare da una parte o dall’altra. Qui si dovrebbe “stare” e tutti. Punto. Non esiste più una morale davvero caspita. ☹️😞😞

    • sherazade ha detto:

      Da una parte o dall’altra Certamente nel senso di grande chiarezza soprattutto nostra senza tentennamenti nel condannare perché questi sono atteggiamenti prodromi di odiosi ritorni al passato.
      Sherabbraccicari

  9. Sha'Tara ha detto:

    That is simply horrible. There is a sense that in the West, including Europe, the Americas, Australia and New Zealand, that fascism is definitely on the rise, like an unbeatable evil tide. It is the price we must pay for having willingly worshiped at capitalism’s bloody altar.
    Transl: È semplicemente orribile. C’è la sensazione che in Occidente, tra cui Europa, Americhe, Australia e Nuova Zelanda, il fascismo sia decisamente in aumento, come una marea malvagia imbattibile. È il prezzo che dobbiamo pagare per aver adorato volentieri al sanguinoso altare del capitalismo.

  10. Furtivamente ha detto:

    …un triste mondo alla rovescia… Non riusciremo mai ad imparare …definitivamente…

    • sherazade ha detto:

      No! Nel 1939 Billie Holiday cantava Strange Fruits poi Martin Luther King e Rose Parker che si sedette in autobus davanti nei posti riservati ai Bianchi!!!

      A noi basta un Salvini qualunque per squadernare l’esistente.

      Shera🌹

  11. gaberricci ha detto:

    Il bambino ha una scusa: non si rende conto di quel che dice. Ma… gli adulti? Come diceva Karl Krauss, in una frase che rischia di ridiventare attuale: “i bambini giocano ai soldati, ed è normale. Ma i soldati, perché giocano ai bambini?”.

    • sherazade ha detto:

      Gaber caro
      i bambini, qui parliamo di bambini ma a 9 anni poco poco capisci, sono come spugne assorbenti: in che famiglia vive questo potenziale razzista? E comunque è già talmente invasiva quest’aria xenofoba e di intolleranza da essere respirata da un bambino che ripete quello che sente in giro?
      Fortunatamente i genitori del mio nipotino Claudio sono due persone intelligenti e già avevano parlato con lui mettendolo in guardia da questo tipo di aggressioni ma certamente non pensavano che avvenisse così presto e all’interno della scuola soprattutto.
      Ciao Gaber… sta diluviando! Buona giornata, ieri anche a Roma c’è stato verso le 18:30 una piccola ‘botta’ di terremoto Io ho avuto la sensazione di un giramento di testa… Abbraccio

  12. tramedipensieri ha detto:

    Terribile!!
    Mi spiace moltissimo Shera…dai un abbraccio a Marielore da parte mia…

    • sherazade ha detto:

      Questa recrudescenza di razzismo e violenza è davvero pericolosa quando nasce si esprime tra bambini delle elementari. Non che sia giustificabile nelle scuole superiore ma lì i ragazzi hanno una maggiore autonomia di pensiero e di scegliere i propri compagni. Qui è evidente che sono i genitori! E ripeto in un quartiere di Roma abbastanza tranquillo dove non ci sono campi rom conflitti case occupate Insomma un quartiere dove i problemi ci sono ma non così pressanti, evidenti.
      Grazie. marta 💚

      • tramedipensieri ha detto:

        Non ci sono conflitti evidenti eppure….se i bambini si esprimono “inconsapevolmente” in questo modo è evidente che sono i discorsi che sentono a casa…
        non v’è altra spiegazione

        che tristezza infinita 😦
        Qua dovrebbero lavorare gli insegnanti, ma di brutto…

      • Sha'Tara ha detto:

        Ancora una volta andiamo in giro. I bambini vengono indottrinati nell’odio, preparati per il prossimo ciclo di repressione palese.

        • sherazade ha detto:

          Questo è ciò che mi fa paura: si crescono nuove generazioni con odio antico minimizzando il danno :questo sta accadendo anche in Italia con questo revival di violenza ideologica.

          Un esempio che forse non conosci :

          Alla nostra senatrice a vita della Repubblica Liliana Segre che ha subito Auschwitz ne è uscita Viva a 15 anni arrivano quotidianamente minacce di morte e oggi in un paese che dovrebbe dirsi democratico una signoradi 92 anni che non ha mai fatto male ma lo ha vissuto OGGI deve temere per la sua vita!!!

  13. kowkla123 ha detto:

    alles Gute wünsche ich dir, Klaus

  14. Lothrandir ha detto:

    Terribile notizia che purtroppo non è nuova qui in Spagna. Non è sufficiente votare per un partito o per un altro, penso che il nostro atteggiamento quotidiano sia ancora più importante, è anche il più difficile: dobbiamo resistere e sicuro prevarremo. Ah, grande canzone e grande voce. Baci e abbracci da Madrid. Domani votiamo in Spagna.

    • sherazade ha detto:

      Buongiorno carissimo amico, so del vostro voto domani e sono certa del tuo voto. Hai ragione Molto dipende da noi ma purtroppo ci sono persone più deboli che si lasciano sopraffare o incantare da chi mette in scena la paura.
      Un abbraccio a Madrid che amo e dove tornerò presto.
      Shera 🌷😚

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...