io sono farfalla

A giorni sarà il mio compleanno.
Dribblato il mezzo secolo continuo a festeggiare
con entusiasmo bambino soffiando su candeline che doppiano la circoferenza della torta.
E’ la mia festa che condivido da sempre con gli amici più cari e qualcuno più recente. Non siamo una folla ma un gruppo nutrito e alla fine bevutello.

Il 21 luglio, prendete nota!, anticipa di pochi giorni quello di mio figlio e da quando lui è ‘grande’ uniamo le nostre due feste e la situazione volge al caotica nell’incrocio tra generazioni entusiasticamente non così distanti. Degli amici è interessante il cambiamento strutturale delle coppie. A. e C. sembravano inossidabili ma due anni fa il patatrac. I. single granitica è la ‘zia’ per noi tutti. Daniele, l’amico di sempre di mio figlio, dall’anno scorso si presenta con moglie e figlietta.

Di questi stravolgimenti io sono campione ma la cosa riguarda me e lo sventurato che con me si accompagna e dunque non faccio testo.

Ci sono stati degli anni che a riunirci ci è voluto coraggio. Certamente l’anno che è venuta a mancare mia mamma e che ho comunque festeggiato perché lei era la nostra più cara ospite, con quel suo modo dolcissimo di sorridere, l’empatia che si ricreava con tutti noi che in qualche modo aveva visto crescere e crescere.
Oggi comincio a riconoscermi in lei perché a dispetto dell’età biologica che mi rende grazia, del mio essere pimpante e perfortuna sana (oddio qualcosuccia di piuttosto gave ha fatto rendere a tutti una bella paura) guardo mio figlio, i suoi ed i miei amici e, perbacco, altro che pimpante mi sento arzilla come la famosa casa di riposo, Villa Arzilla, di non ricordo quale film.

Questo post un po’ sbilenco l’ho pensato stanotte ma le considerazioni erano, perdonatemi, più personali e avevano a che fare con i miei dare-avere, le somme dei miei comportamenti, i risultati e le prospettive che vanno a stringersi ad imbuto, mentre a voi posso solo dire che ci sono anni che ho vissuto malamente in forte sofferenza con me stessa e che la mia ancora di salvezza, la mia bussola, sono stati mia mamma e mio figlio.
Ho passato momenti in cui aspettavo la notte che il bambino dormisse per piangere a dirotto. L’ angoscia di essere sola. Non senza un uomo ma sola.
Asciugare le lacrime, lavare il viso, un bel sorriso per il buongiorno e poi via fino a sera senza che nessuno, o soltanto pochi, immaginasse.
Ora, gli anni mi hanno insegnato a ridimensionare e prendere le cose per il loro ponderato valore, non sono rassegnata ma rasserenata, ho imbrigliato la mia ipersensibilità, non cerco di tenere tutto sotto controllo, se sono felice lo sono senza pensare a quando finirà, e se qualcosa di brutto accade cerco di guardare oltre, alla soluzione.
Mia madre diceva che ero Eleonora Duse e che aggrappata ad una tenda in lacrime sarei stata perfetta. Oggi mi avvicino di più alla leggerezza di Meg Ryan in Henry ti presento Sally. Non ho finto con gli uomini, almeno non troppo, perché per me l’amore continua ad essere aspettative e scoperta, significa (ancora) essere in equilibrio sul mondo.

Una farfalla, quella farfalla raccontata da Hermann Hesse “… emblema sia dell’effimero, sia di ciò che dura in eterno… un simbolo dell’anima.” (o almeno ci provo).

Annunci

40 thoughts on “io sono farfalla

  1. Allora auguri a giorni…bello il tuo post…sei riuscita a trasemettere le tue sensazioni senza scoprirti troppo!!

  2. wolfghost ha detto:

    Post molto interessante. Certamente non si può dire che al tuo compleanno tu sia arrivata con superficialità, tutt’altro 🙂
    Soli. C’è chi dice che di fronte al dramma della vita siamo tutti soli, in fondo. La morte, ad esempio, la affronti da solo, credente o ateo che tu sia. E certamente, anche la morte di una persona cara la viviamo ben diversamente rispetto ad una persona che pure ci è vicina. E poi, se è vero che tutti siamo simili alla nostra superficie e nei nostri bisogni di base, siamo profondamente diversi nella nostra anima. Trovare qualcuno che possa condividere con te il 100% di te stesso è… estremamente difficile.

    http://www.wolfghost.com

    • sherazade ha detto:

      sì wolf, quel qualcuno era Salvatore Quasimodo : “Ognuno sta solo sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole. Ed è subito sera”. Ancora una volta poesia e poeti ci vengono incontro e ‘sublimano’ i nostri pernsieri e sentimenti.
      Siamo soli con le nostre scelte e non possiamo nasconderci dietro un dito ma ho imparato, finalmente, che bisogno sapere anche apprendere la condivisione delle cose, aprirci e anche sapere ascoltare. Questo vale sia per l’amicizia che per l’amore. Il 100% non esiste.
      Per cantarla lievemente con John Legend ‘We are Just ordinary people’

      sheraunabbraccio

      • wolfghost ha detto:

        Esatto. Il 100% non esiste… nemmeno dai poeti 🙂 In loro noi leggiamo sempre ciò che ci è affine… e passiamo rapidamente sopra il resto, ciò che non lo è 🙂
        L’empatia e l’aiuto sincero sono comunque una gran cosa, certamente non la sottovaluto 😉

        http://www.wolfghost.com

  3. Francesca ha detto:

    Ah! 🙂 Allora non ero in ritardo!!! Bene, bene…
    (posso lasciare qui, in un angolo, un piccolo regalo per il tuo compleanno??? Te lo consegnerò il 21, non aprirlo!!:-) )

    Ali di farfalla, sotto vuoto spinto
    battevano all’unisono col cuore
    nelle notti insonni, calde di lacrime
    nelle aurore splendide, colme di sorrisi.

    Ali di farfalla, oggi orlate d’oro
    che battono sul polso delle ore
    al ritmo lento e costante della vita
    scandendo scoperte e leggiadrie.

    [i] Le farfalle son compagne di vita degli arcobaleni [/i]

  4. sherazade ha detto:

    Francesca,
    come non conoscerla 🙂

    sheragraziedicuore

  5. blogandrealiberati ha detto:

    ti anticipo i miei auguri Shera : )
    buon volo …
    andrea

  6. luigi ha detto:

    ti capisco benissimo, avendo pure io doppiato la boa dei 50 da mò…eppure mi sento ancora cosi dinamico e brillante, giovane (dentro)..con una voglia di vivere incredibile..certo, non ho piu 20 anni, ma faccio cose che a 20 non avrei mai fatto..aspetta di diventare nonna…ahahahahahah (calma, io non lo sono ancora, quindi evita battutacce)
    gli auguri te li farò a suo tempo…e se magari ogni tanto mi passi a trovare, giuro che non mi arrabbio, promesso

  7. sherazade ha detto:

    Luigggi
    semo la classe defero noartri!
    Nonna no, ma no per nullafacentismo del figlio 😉
    Ah pensa che cercavo di essere riservata e diradare ma se me lo autorixìzzi tu 😉

    sheramannaggiattè

  8. lucianaele ha detto:

    Anche io ho girato la boa.
    E anche io faccio cose che non facevo a 20 anni (finchè dura…..)
    Un sorriso,
    Luciana

  9. katherine ha detto:

    Quando vengono a mancare i nostri genitori sentiamo di colpo la solitudine. Con un compagno si condivide, un figlio lo si protegge, invece i nostri genitori erano il punto fermo, l’ancora di salvataggio, il consiglio dato al momento giusto, l’esempio della saggezza, la carezza consolatoria, la fonte del coraggio…Mio padre, solo pochi giorni prima di morire, mi aveva detto: “Finché avrò un alito di vita io proteggerò te e tua madre. Nessuno potrà mai mancarvi di rispetto e avrete sempre in me un appoggio, anche se adesso sono così debole…” Poi ci si rende conto che nessuno potrà più darci consiglio o conforto come facevano loro e bisogna camminare con le proprie gambe, imparando a prendersi noi cura degli altri. Il mondo è una ruota che gira, oggi a me, domani…
    Un abbraccio forte e un augurio di tanta felicità. L’esempio di tua madre ti indicherà la via da seguire.
    Buon compleanno! 🙂

    • sherazade ha detto:

      Kathy
      quanti sono che ci conosciamo? ed abbiamo vissuto entrambe la sofferenza della perdita di un genitore molto amato.
      Si va avanti e si apprende con più profondità alcuni loro insegnamenti, certi loro comportamenti.
      Grazie dei tuoi cari auguri

      sheralchimieperfettemoltodipiù

  10. katherine ha detto:

    ops…ho scoperto adesso che esco ancora con il blog di Splinder! Correggo…

    • katherine ha detto:

      Si va avanti, e ogni anno sentiamo che si allunga la vita passata e si abbrevia quella che verrà. In compenso siamo più sagge, o almeno si spera. Un abbraccio a te e al tuo giovanottone!

  11. il barman del club ha detto:

    va bene… un brindisi e tanti auguri; la gioia è anche un bicchiere pieno di bollicine e di emozioni, per quello che c’è stato e per quello che ci sarà…
    P.S. auguri anche a tuo figlio…

    • sherazade ha detto:

      Grazie Barman
      cuore di mamma si disliquisce per la menzione del figliolo 😉
      E’ proprio per incentivare lasperanza che resisto a dispetto di traversie che cmq ci saranno sempre.

      sheragranziegriaziesalut!

  12. ideeintavola ha detto:

    E’ vero manca pochissimo….ricordo l’hanno scorso qnd mi raccontavi dei festeggiamenti con tuo figlio…succede anche a te che qnd arriva il compleanno si tirano un po’ le somme e si fa un bilancio, forse è questo che ti ha portato a scrivere questo bellissimo post!! a presto! Sonia

  13. sherazade ha detto:

    mmm Soniuccia,
    noi cancerine siamo davvero abili nel maciullarci quindi io me le suono e me le canto tutto l’anno e ancor più in questi giorni particolari.
    Un alto periodi ad alto rischio di solito è settembre. Ti capita ancora nonostante nn ci siano scuole da iniziare?

    sherabuonolostrudel 😉

  14. giovanotta ha detto:

    e brava Shera la farfallina!! :- ) se continui così, altro che Villa Arzilla!! vorrei avere un po’ della tua carica, ché le mie ‘pile’ al momento sono po’ esauste.. gli auguri non te li faccio oggi, ma intanto ti lascio questo (coincidenza! fu il primo film in vhs che mi regalarono 🙂
    la famosa scena al minuto 43′ la famosa scena ;-)https://www.youtube.com/watch?v=N5pci2fE96M

  15. crimson74 ha detto:

    BUON COMPLEANNO!!! 😀

  16. katherine ha detto:

    BUON COMPLEANNO!!!!!! 🙂 🙂
    Un abbraccio e l’augurio per una splendida domenica, a te e al figliolo.
    Baci!

  17. Francesca ha detto:

    Eccomi qui 🙂 a darti i miei migliori auguri di Buon Compleanno, Shera… auguri di serenità e bellezza 🙂

  18. ideeintavola ha detto:

    AUGURI AUGURI E ANCORA AUGURI,anche se con un giorno di ritardo!perdonami, ieri ho perso la cognizione del tempo! Un bacio grande grandissimo! Spero tu abbia passato una bellissima giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...