Ottobrate romane e ..

 

 

…passatempi estivi.

Già..perchè siamo in ottobre ma le giornate sono luminose e calde che si sente ancora il desiderio (almeno  per me) di crogiolarmi al sole, gli occhi a fessura e leggiucchiare qua e là perché il pensiero è sonnolento e poco incline a soffermarsi.

Dunque vorrei proporvi un confronto su domande che ho estrapolato dall’inserto Viaggi.

.

.

1. Le vacanze da piccolo/a con i tuoi?

2. Il primo viaggio senza genitori, dove e con chi?

3. Il viaggio più importante?

4. Un posto assolutamente da non perdere?

5. Il tuo compagno ideale?

6. Con chi non partiresti mai?

7. Cosa non manca mai nella tua valigia?

.

I miei ricordi più lontani risalgono alle vacanza in Normandia in un piccolo paesino: Varangeville sur Mer, a picco sulle faileses, dove avevano una bellissima casa estiva la mia zia materna e lo zio Paul. Successivamente a Rapallo. Eravamo bambini cittadini e nessuna dimestichezza con la campagna.Poi nel frattempo sono cresciuta e..salterò a piè pari, ma in seguito, alla domanda 2.

Per ora questa la mia risposta alla domanda 1.

.

A voi, ora con la preghiera di non essere troppo pigri e di completare almeno una risposta.

.

 

 

Annunci

41 thoughts on “Ottobrate romane e ..

  1. anonimo ha detto:

    Io invece comincio dal punto 7………..
    se potessi partire solo con l’intimo, sapone e dentifrici, una maglia e pantalone di ricambio……

    Marcochequandoparteconilcampersembrafacciauntrasloco

  2. anonimo ha detto:

    PS A proposito di luoghi ameni…. per uno appassionato….di montagna…
    un bel posto da scalare quello sopra :-)!

  3. sherazade2005 ha detto:

    MarcodelprofondoNordEst

    niente niente hai sangue caliente delSudSud ;=)

    A me per partire – in questo mondo sempre più glabale, – spazzolino da denti (ma neppure) e soprattutto un notes e la matita.

    sherarimbrottaquelmarcounpo’biricchino

  4. sherazade2005 ha detto:

    Marco

    provatti il camper una volta nella mia vita che il mio compagno si era fissato.
    Praticamente è come stare a casa senza avere gli spazi (e i vantaggi) della casa.

    nonononononfaxme. Meglio la canadese (che ho sperimentato per anni con mio figlio. Pranzo al sacco e cena con le gambe sotto il tavolino.

    sheracomodamamoltospartanaperdilettoinsaccoapelo

  5. DreamLady ha detto:

    1) vacanze da piccola? solo una specie di ‘deposito’ dalla nonna in Toscana… da cui il mio odio per le spiagge sabbiose e basse…

    poi a 12 anni il salto: trapiantata in Sicilia per due anni e da quei tempi, tutte le estati erano un trasferimento per raggiungere mio padre che lavorava in trasferta: sicilia, taranto, terni, e di nuovo Versilia.

    2) da sola a PARIGI, a conferma del detto di Enrico IV di Navarra 😉

    3) sono molto indecisa: ogni viaggio è importante. Potrei dire quello più lontano, Singapore, ma preferisco dire Tunisia, nuovamente da sola dopo 25 anni

    4) dico Istanbul: semplicemente magica 😉

    5) egoisticamente, solo me stessa
    6) con parenti o amici: si rovina sempre tutto!

    7) ovviamente… la fotocamera digitale!

    Visto che non sono pigra??

    rosschesperadiriposarsiunpo…

  6. Stefano1060 ha detto:

    1) Sempre nel paese natale di mia madre a 20 km da La Spezia. Di più non si poteva. 2) In campeggio con i compagni/e di classe sulle Dolomiti a 17 anni. 3)Egitto per la mia passione archeologica. 4) Le spiagge della Normandia dove ho pianto per quei ragazzi sacrificatisi e grazie ai quali forse oggi sono qui a scrivere. 5)io 6) Con chi vuole il viaggio all inclusive. 7) Qualcosa dimentico sempre. Baci Ste

  7. Rudiae ha detto:

    1.Le vacanze da piccola sempre in direzione sud per ritornare al paesello e al mare bello!
    2.primo viaggio senza genitori- la classica gita scolastica, con la classe e i prof matti da legare. Bellissimo ricordo la sensazione d’esser diventata grande.
    3.il viaggio più importante è sempre il prossimo! 🙂
    4.un posto da non perdere-consapevole che il mondo è meraviglioso e riserva bellezze sconfinate disseminate sul globo- UNO SCOGLIO SULL’ADRIATICO PIù MERIDIONALE!.
    5. la compagnia ideale per i viaggi sono gli AMICI. E più siamo meglio è!
    6. Non partirei mai con chi non sa scendere a compromessi e chi non si sa adattare.
    7. non manca mai il filo interdentale… e mille altre cose (ahimè!)

    …quel bellissimo seno lassù t’ha un po’ sfondato il templatino… che esagerazione!!! ;-))

    baciViaggiantiColPensiero…x ora! 🙂

  8. ranafatata ha detto:

    Grazie del bacio, shera! Quelli servono sempre…

  9. madkaine ha detto:

    da piccolo andavo sempre con i miei… ho imparato ad amare la montagna con i suoi silenzi e le lunghe camminate! (in pratica devo a loro il mio carattere solare!)

    Il primo viaggio da solo in zona rimini con amici !

    Il viaggio più importante? come chiederlo ? ISLANDA!!!

    Un posto assolutamente da non perdere? uffa ancora ? ISLANDA!!!

    Il tuo compagno ideale? devo travarlo ancora …

    Con chi non partiresti mai? da solo.

    7. Cosa non manca mai nella tua valigia?

  10. madkaine ha detto:

    per intanto cmq un bacione !

    buona settimana!!!!!

  11. sherazade2005 ha detto:

    Perijulka sorryyyy
    ho docuto rimovere le ‘discese ardite e le risalite’ perchè sballavano tutto il blog ma riporto il bells testo:

    Louis Aragon

    Non esistono amori felici

    Nulla appartiene all’uomo Né la sua forza
    Né la sua debolezza né il suo cuore E quando crede
    Di aprire le braccia la sua ombra è quella di una croce
    E quando crede di stringere la felicità la stritola
    La sua vita è uno strano e doloroso divorzio
    Non esistono amori felici

    La sua vita somiglia a quei soldati disarmati
    Ch’eran stati preparati a un diverso destino
    A che può servire che s’alzino al mattino
    Loro che si ritrovano la sera sfaccendati inerti
    Dite queste parole Mia vita E trattenete le lacrime
    Non esistono amori felici

    Mio amore bello mio caro amore mia lacerazione
    Ti porto in me come un uccello ferito
    E quelli senza capire ci guardano passare
    Ripetendomi dietro le parole che ho intrecciato
    E che per i tuoi grandi occhi così presto morirono
    Non esistono amori felici

    Il tempo per imparare a vivere è già passato
    Piangano nella notte i nostri cuori all’unisono
    Quanta infelicità per la più piccola canzone
    Quanti rimpianti per scontare un fremito
    Quanti singhiozzi per un accordo di chitarra
    Non esistono amori felici

    Non esistono amori che non siano dolore
    Non esistono amori che non strazino
    Non esistono amori che non lascino il segno
    E non più che di te l’amor di patria
    Non esistono amori che non si nutrano di pianto

    sheramoltescuse

  12. sherazade2005 ha detto:

    Maddy

    Islanda è per me imprescindibile da Mahaler e dal Sibelius.

    mah, una domandina semplice semplice un viaggio al Sud (del mondo) a te ti farebbe proprio inorridire :=))

    Eppoi alla domanda 7. non hai risposto!!!

    sherAlchysimuovesempreversoSud

  13. sherazade2005 ha detto:

    Sweet Dreamy

    il mio primo viaggio da sola fu PARIGI.
    Avevo sette anni e il Roma-Parigi fu fatto con mio fratello affidati alla hostess proprio per andare in Normandia.

    e qui mi aggancio a Stefano.
    La Normandia è un paese molto bello. Il suo mare e le sue coste frastagliate e severe. Il sole molto altezzoso si concede misuratamente.
    Conosci dunque Dieppe?

    sherabentrovatounabbraccio

  14. sherazade2005 ha detto:

    Ruuuuuuuuuuuuuuu
    comunicazione di servizio: niente credito sul cellulare :=(

    Anche per te avrei una domandina, la seguente.

    Va bene tutto ma fussi che fussi un po’ troppo campanilista? Possibile che mai ti punse vaghezza di un sito remoto come un sogno dove ti piacerebbe immaginarti.
    Scoglio per scoglio far la Sireneta a Copenaghen???

    sheralsolesistasciogliendotracasaufficiocasa

  15. sherazade2005 ha detto:

    avrei la mia risposta a

    un posto assolutamente fa non perdere.

    Un sogno: le Galapagos.
    Un piccolo grande mondo : FILICUDI.
    Una minuscola isola perfetta. Si arrivava solo in certi giorni, niente luce se non quella del sole in tutte le sue fasi. La natura e il profumo intenso dei capperi, unica ricchezza. Giornate indimenticabili.
    Scoperta perchè il padre di un mio amico faceva una volta a settimana il medico laggiu’. E ci era nato prima che quasi tutti i pochi abitanti trasmigrassero in Australia.
    So che ora stanno cercando di colonizzarla..ma in primavera è ancora ‘mia’.

    sheraconlasuamalinconia

  16. irazoqui ha detto:

    1) nel Monferrato
    2) in autostop, a Firenze, con il mio amico Alberto, a sedici anni
    3) da piccolo sulla Millecento bianca e blu di mio nonno: il passo del Turchino.
    4) i laghetti del Canyon (torrente Orba).
    5) una persona che ami il vino, il cibo, la lettura e girare di notte per le strade.
    6) persone jeppate, lampadate etc.
    7) libri e medicinali

  17. sherazade2005 ha detto:

    Iraz

    eccomi! condivido appieno il tuo punto 5.
    Io aggiungerei anche una persona che sappia gioire e condividere le emozioni (magari silenziosamente).

    sherachequellichenoncipiaceilbuonvinoliguardaunpo’storto

  18. KatherineM ha detto:

    Mai andata in vacanza con i miei genitori. Solo piccole scappatelle giornaliere, pic-nic in riva al fiume, qualche giiornata al mare.
    Il primo viaggio a 17 anni con i cugini in treno per andare a Igea Marina.
    Tra i posti che mi sono piaciuti particolarmente potrei citare Parigi, in cui sono stata due volte, L’Andalusia, che mi era piaciuta molto, Venezia e un’oasi naturalistica in Sardegna in cui c’eravamo soltanto noi e il mare.
    I posti sono tutti belli, soprattutto poi con la compagnia giusta!
    Io ho sempre avuto lo stesso compagno e non ho mai avuto problemi.
    Non partirei mai con una mia collega snob che non fa altro che criticare tutti dalla mattina alla sera.
    Non mancano mai gli analgesici per il mal di testa, purtroppo!, perchè l’emicrania mi perseguita anche in vacanza!

  19. romanticaperla ha detto:

    1 Le vacanze con i miei da piccola……..non le ricordo lavoravano sempre.
    Poi a 16 anni sono andata con loro in sicilia ‘ora vado in Versilia.
    2 Senza genitori..a Londra vacanza scuola x imparare l’inglese.
    3 Viaggio più importante a Berlino.
    4 un posto da non perdere *baia Sardinia*
    5 Il mio compagno ideale,BaraK Obama
    6 non saprei
    7 non manca lo spazzolino x i denti e il profumo.

    Baubaubaubau
    Buongiorno!!
    :))
    vany

  20. sherazade2005 ha detto:

    Kathy

    anche a me è piaciuta molto l’Andalusia ma più ancora GRANADA e l’Alhambra è qualcosa da rimanere a bocca aperta dalla bellezza e dalla magnificenza a partire dai giardini che in primavera ti ‘stendono’ col profumo dei fiori.

    Ecco un assaggio del Patio dei Leoni

    Mal di testa? Povera!

    sherachexfortunanonconoscemalditesta :=)

  21. sherazade2005 ha detto:

    la nostra Vany(tosa)

    come Marilyn 3 gocce di …
    anche se sono convinta che non ne hai davvero bisogno :=))

    sherabuongiornoancheaicucciolottinelbaule

  22. Medicineman ha detto:

    eh, speriamo che non intervenga il garante per la privacy…
    eccomunque:
    1) tre mesi l’anno, loro erano insegnanti, di cui una buona parte al paese dei nonni, mare e campagna, e una parte in giro per l’Italia in fiat millecento
    2) sai che non me lo ricordo? forse a Milano, con mio fratello, nel ’74.
    3) il primo colloquio di lavoro, andò bene…e mi sentivo grande.
    4) chi non la conosce ( e tra gli italiani sono tanti), la Sicilia.
    5) il compagno di viaggio ideale? ma quello incontrato sul treno o mentre dal benzinaio rifornisco la moto carica
    6) coi suoceri blahhh
    7) una t-shirt (sempre la stessa da anni) che uso come pigiama da viaggio, i libri da leggere, la biancheria calcolata per i giorni di viaggio più uno, almeno un flaconcino di bagnoschiuma mio, non dovesse piacermi quello che troverei nel posto dove sono diretto.
    6) questa l’aggiungo io: il posto dove vorresti andare ma temi che non ci andrai mai? l’australia!

    ciau,a.

  23. Rudiae ha detto:

    campanilista io?
    🙂

    nooooo! Prima o poi capirai… quando magari deciderai di vedere il Salento non solo in cartolina! :-))

  24. sherazade2005 ha detto:

    mAdman
    lo dico con una fitta al cuore: la tua Australia è un po’ la mia Patagonia, un sogno portato avanti negli anni con mio figlio. Ma sono talmente tanti soldoni ma tanti e credo per certi posti una settimana ‘all inclusive’ non sia la cosa giusta.

    Sherachepoiavràtempomasaràtroppovecchierella

  25. romanticaperla ha detto:

    Dolce sera
    vany

  26. sherazade2005 ha detto:

    Ru’
    ne sono convinta ‘forse’ io sono troppo esterofila (e curiosa) e della serie che dietro l’angolo posso andarci in qualsiasi momento.

    Sa-lento? lentaMENTE arrivero’

    shesheshe’

  27. Adriano65 ha detto:

    Grazie x avermi invitato baby, sei sempre deliziosa. Risponderò qui e anche sul mio blog xkè sono domande molto intelligenti.

    1. Provo sempre un sottile affetto x Agrigento, andavo spesso con i miei genitori a trovare li zii, mi divertivo molto e non giocavo poco, non giocavo col fuoco, era tutto un gran bel giuoco, un giuoco loco.

    2. Me lo ricordo bene. Andai a Londra alla ricerca dei mitici Beatles. Ero convinto ke li avrei fatti riunire. Ciò nn è successo x un pelo, infatti nn riuscii a parlargli.

    3. Il mio viaggio in India, fondamentale x la mia formazione. Mi ha insegnato il distacco da tante cose futili ke riteniamo importanti, e poi mi son tonificato x essere sempre al top. Col bacco ke me calienta el sol, come si dice da quelle parti.

    4. Ho visto talmente tante meraviglie a questo mondo (e non mi riferisco solo alle donne), ke scegliere un posto solo da nn perdere sarebbe uno smacco a tutti li altri, e nn voglio strafare. Perciò dirò ke il posto assolutamente da nn perdere è dentro i nostri cuori, se siamo coerenti con noi stessi ogni posto sarà stupendo e potremo viverci serenamente con chi amiamo.

    5. Ne ho 3: Sharon Stone, xkè mi pare superflua ogni spiegazione. Un cocker, xkè è un amico fedele e col fiuto ke funziona nel caso volessi trovare funghi.
    Immancabile the Manzoni, per raccontargli le storie ke nn ha potuto inserire (per vari motivi) nei suoi romanzi.
    Infine Dante, x farle provare x 1volta un’emozione da poco, come canterebbe Anna Oxa (ciao, Anna).

    6. Con il Mangusta (un membro arcinoto della Compagnia delle Indie, il nostro gruppo di amici). Spesso tende a pavoneggiarsi troppo osannando caratteristiche ke nn le appartengono. Bisogna essere umili nella Vita, come il vostro Adriano baby, l’uomo + umile del mondo.

    7. Un bel libro, x i momenti smorti e x quelli colti.

  28. sherazade2005 ha detto:

    Adri

    ‘forse’ io sarò la bella shera ma tu sei sicuramente grrrr..ande.

    Hai humor e sai equilibrarlo da funambolo di classe.

    Una la(g)cuna da colmare ‘quale’ libro?
    Forse uno (un po’ di parte) potrei suggerirlo: “Le mille e una notte” ma non le sbocconcellature scioccherelle che si leggono ai bambini ma il testo integrale con un saggio di Abdelfattah Kilico (sono andata a controllare il primo nome).
    Grande, profonda, saggezza nella sua – appunto – apparente leggerezza.

    Alla Sharon ho sempre preferito un’altra donna di grande ‘charme’
    Michelle Pfeiffer poco incline al jet set.

    Sheraunaneraccontaemillenepensa

    Agrigento. La valle dei templi. I mandorli in fiore e un certo albergo di fronte al tempio di Giunone :=)

  29. sherazade2005 ha detto:

    Andiamo avanti? Alcuni/e di voi hannno fatto appena degli accenni.
    Perchè non approfondire? Tornare ai ricordi di quel momento>?

    sheraunpo’tristemalavitaècosì

  30. sherazade2005 ha detto:

    Perlita

    buona notte, ormai, anche a te.

    shersher

  31. FlavioRoma ha detto:

    2. Ho cominciato ad andare da solo in campeggio a 13 anni, ma dopo la maturità ho girato l’Europa con l’autostop (8/7/69-24/8/69). Il primo viaggio lungo e decisamente fuori dal contesto abituale.
    7. nella valigia non manchino mai l’apertura mentale, la curiosità, la tolleranza ed il buonumore.
    5. e 6. mi valgo della facoltà di non rispondere …
    3. il viaggio più bello ed importante devo ancora farlo

  32. sherazade2005 ha detto:

    “nella valigia non manchino mai l’apertura mentale, la curiosità, la tolleranza ed il buonumore.”

    condizioni basilari che – invece – io attribuisco al ‘secondo pilota’.

    Che ti pare di queste giornate, tu che il mare quasi lo tocchi cun un dito?

    sheramoltoraffreddataecasalinga

  33. KatherineM ha detto:

    Sì, parlando di Andalusia mi riferivo a Granada, Siviglia, Cordova e Ronda. Posti bellissimi!

  34. hariseldom ha detto:

    una gita a campo di giove con mia mamma e mio padre con il treno eravamo poveri e non ci si poteva permettere molto, ma era bello così

  35. mikemcold ha detto:

    ………….Piazza statuto Rivoli col rosso??? può andare come viaggio!!!

  36. sherazade2005 ha detto:

    haris

    i ricordi piu’ belli dei bambini e di ‘noi’ giovani di qualche anno fa’, sono indissolubilmente legati non ai soldi ma all’ebrezza del viaggio.
    Non credo che nella mia infanzia il ricordo dell’areo sia più pregnate del tuo viaggio in treno.
    Sai? i miei nipotini che vivono a bruxelles hanno cominciato a volare a pochissimi mesi su e giu’. Io ricordo l’emozione di quando ho visto il mare x la prima volta e ..mi emoziono difronte al Discovery Channel. La capacità di divere le emozioni, questa la sfida e il viaggio, non credi?

    sherandataeritornononimportadove

  37. sherazade2005 ha detto:

    mikemcold

    pleaseeeeee fermati – interrompi la folle corsa – un isolato prima di Piazza Bernini ..vedi il palazzo d’angolo? Leggi sul portone la targa in mio onore :=))

    sheracclamataseppurinvita

  38. sherazade2005 ha detto:

    Flavio?

    ma almeno lo stai ‘covando’? perchè desiderare, percorrere nella mente il proprio viaggio è importante quasi quanto partire, per me almeno.

    sherabituatacreareilmomentomagicogiusto

  39. Manoli ha detto:

    visto il caldo ieri sono stato al mare, che goduria 🙂

  40. anonimo ha detto:

    manoli…
    mi ‘compiaccio’ teco

    sheracasaperlavorare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...