12.12.12

La simbologia del 12 è davvero universale.

12 costellazioni, 12 pianeti, 12 fatiche d’Ercole, 12 cavalieri della Tavola Rotonda, l’albero della vita aveva 12 frutti, i sacerdoti 12 gioielli. 12 s’ottiene pure moltiplicando i 4 elementi (aria, fuoco, acqua, terra) per i 3 principi alchemici (zolfo, sale, mercurio).

Platone ammetteva l’esistenza di soli 12 dei nella sua “Res publica”.

Il 12 è il numero del giusto equilibrio, della prudenza, della forma gracile. Le 12 è l’ora in cui il Sole si trova allo zenit. Dodici è il numero della saggezza. Quella che deriva dall’esperienza di vita, che permette alla calma di prevalere anche nelle situazioni più turbolente.

Chissà che sotto sotto,  nell’anno che ricorderemo  per il mantra del  “a mia insaputa”,  non stia maturando, oggi,  all’insaputa di tutti,  qualcosa di positivo per l’universo mondo?

Keep the fingers crossed!   (e speriamo che noi ce la caviamo)

CROSSED