Domani nella battaglia

Sono certa che ognuno di noi nel corso della sua vita si troverà a combattere grandi o piccole battaglie e dovrà lottare per vincerle.
Una giovane fanciulla a me tanto cara lo sta già facendo.

Ci siamo lasciate da poco, silenziose con  la  leggerezza di un sorriso:

“Domani nella la battaglia pensa a me . ”

( nessun seguito nel mio pensiero ) .

Pensa a me piccolo gracile fiore.

 “Tomorrow in the battle think of me, and fall thy edgeless sword; despair and die.”

( Tratto dal Riccardo III di William Shakespeare,
‘Domani nella battaglia pensa a me’ è anche un romanzo, molto affascinante,   dello scrittore spagnolo Javier Marías. Leggerlo non sarà tempo perso. )

Pensa a me piccolo gracile fiore. Raddrizza il tuo stelo Apriti al sole.

Teniamoci strettistrette anzi strettissime ❤

A Virgi la Billi e che abbiamo scoperto insieme 💃

 

“Ieri mi hanno detto

… devi andare via!”

Lo sgombero del Cara a Castelnuovo di Porto, quale che siano le motivazioni,  soltanto a guardare le immagini riporta indietro nel tempo.  I reietti di oggi sono neri e arrivano stremati da lontano.  Sono sgraditi alla politica che li demonizza.  “L’Italia agli italiani!”. Vengono ammassati ora qui ora là,  spostati come pacchi  su pullman da ‘crociera’. Escono dai recinti sgomenti e impauriti senza conoscere il passo successivo.

27 gennaio 2019  per non dimenticare  i treni stipati, i campi di concentramento, le famiglie smembrate, i morti,  per non renderci complici di quanto oggi accade sotto i nostri occhi.

20190124_220455-1
20190124_220310

20190124_220200

20190125_105829

” Quando il giardino della Memoria inizia a inaridire, si accudiscono le ultime piante e le ultime rose rimaste con un affetto ancora maggiore. Per non farle avvizzire, le bagno e le accarezzo dalla mattina alla sera: ricordo, ricordo, in modo da non dimenticare.”
Orhan Pamuk