Lavorare, un nuovo privilegio. Buon Primo Maggio

 

L’omino della gru

Gianni Rodari

Filastrocca di sotto in su
per l’omino della gru.
 Sotto terra va il minatore
dov’è buio a tutte l’ore;
lo spazzino va nel tombino,
sulla terra sta il contadino,
in cima ai pali l’elettricista
gode già una bella vista,
il muratore va sui tetti
e vede tutti piccoletti…
ma più in alto, lassù lassù,
c’è l’omino della gru:
cielo a sinistra e cielo a destra
e non gli gira mai la testa.