ottobre

“Ottobre
e gli alberi sono spogliati
della loro veste.
Ottobre
e i regni cadono
ma tu vai avanti”

Solo poche strofe centrali  della voce  profonda di Bono rendono omaggio al cedimento dell’estate.

Di fatto di Ottobre c’e molto poco intorno a me. Sembrerebbe di vivere una primavera inoltrata con i 29/30° che ‘costringono la natura a produrre fiori e frutti ‘fuori stagione’.

Noi umani/romani ansimuamo nelle ore di punta tra il traffico triplicato perché solo chi non può fare diversamente usa i mezzi pubblici.

Il lato positivo è quello di ritaglirsi qualche ora di mare, gli occhi socchiusi, via i pensieri (tanti) e sentirsi leggeri.

screenshot_20210704-183431_whatsapp

Sally piena di entusiasmo continua a vivere la gioia del parco.

screenshot_20210625-103440_gallery

Per tutto il resto, presa dagli impegni politici  a favore dii un caro amico ho poco tempo per altre considerazioni, che sarebbero moltissime prima tra tutte la condanna a 13 anni di reclusione- sentenza di primo grado (assurda) – a Mimmo Lucano,  ex sindaco di Riace.  E qui mi taccio.

Abbracciamoci strettestretti e… speriamo che noi cela caviamo