I bambini lo sanno

Qual è il significato della vita?

Di questa lunga segregazione che ognuno di noi ha vissuto seppure diversamente sulla propria pelle, io non so che cosa abbia percepito la piccola Alessiuccia avvolta dall’amore e dalle attenzione dei suoi genitori – lo so che voi direte che la tenda con le lenzuola ognuno di noi se l’è inventata – ma certamente in questi momenti cosi incerti e burrascosi questa ‘spensierata’ immagine mi ha fatto ancor più pensare che forse il mio tempo della spensieratezza è passato ed ha lasciato posto ad un’ansia profonda.

20200522_222747

“Qual è il significato della vita? Tutto qui — una domanda semplice; una domanda che tendeva a farsi pressante con il passare degli anni. La grande rivelazione non era mai arrivata. La grande rivelazione forse non sarebbe mai arrivata. Al suo posto c’erano piccoli miracoli quotidiani, illuminazioni, fiammiferi accesi inaspettatamente nel buio.”
(Virginia Woolf)

Vi lascio qualcosa di me. Aspettatemi e scusate la mia assenza un po’ controcorrente.

20200415_110500

Mi casa es tu casa 🌹

Teniamoci strettistretti anzi strettissimi.

49 thoughts on “I bambini lo sanno

  1. Sha'Tara ha detto:

    I’ve heard/read so many explanations for “the meaning of life” that none of it makes any sense, except what meaning I personally give my own life regardless of what anyone else says.
    For children, doing some remembering here, life is to be enjoyed, if at all possible, whenever possible. When it isn’t, then life is to be survived so that some day one may be one’s own master… that is the dream, the dream that some of us partially achieve while most fail in which “failure” life is mostly endured until it ends. Cheery, huh?

    • sherazade ha detto:

      Traduzione

      Ho ascoltato / letto così tante spiegazioni per “il significato della vita” che nessuna di esse ha alcun senso, tranne il significato che do personalmente alla mia vita, indipendentemente da ciò che dicono gli altri.
      Per i bambini, ricordando qui, la vita deve essere goduta, se possibile, quando possibile. Quando non lo è, allora la vita deve essere sopravvissuta in modo che un giorno si possa essere il proprio padrone … questo è il sogno, il sogno che alcuni di noi realizzano parzialmente mentre la maggior parte fallisce in cui la vita di “fallimento” è per lo più sopportata fino a quando le estremità. Allegro, eh?
      =====================
       In fact Virginia Woolf says:
        “The great revelation never came. The great revelation would never come” ..

      Ora a me viene in mente  Socrate che  almeno una cosa la sapeva fin dall’inizio “sapeva di non sapere.” Dunque  la consapevolezza della nostra ignoranza ci permette di sperimentare ed essere con fatica  liberi delle nostre scelte  senza etichette. É  un percorso che ci mette sempre in discussione ed é questa la mia ansia di oggi di fronte a questi giorni senza senso.
      I bambini non hanno sovrastrutture forse ce la
      Possono fare.
      Hai ragione, Sha Tara,  non è “allegro”.
      Hugs 🌻

  2. maxilpoeta ha detto:

    quella crostata dev’essere davvero buona!!! Riguardo i bambini sicuramente questo lungo periodo di quarantena non l’avranno vissuto bene, per fortuna ora tornano ad uscire, a quell’età stare all’aria aperta è fondamentale, sia per la mente che per il fisico….

    • sherazade ha detto:

      Caro poeta non ne sono troppa convinta : questa impossibilità di avere contatti fisici se per noi può essere compresa e osservata per i bambini soprattutto per i più piccoli è
      innaturale. Più che mai le loro riconferme sociali vengono dal rapporto fisico.

      Sarà dura. Abbracci 🌻

  3. Furtivamente ha detto:

    Bellissima riflessione ! Ti capisco ! Anch’io passo questi momenti !

  4. lamelasbacata ha detto:

    Ti abbraccio con tanto affetto mia cara. Ho vissuto la segregazione di riflesso negli occhi delle tante persone che mi sono passate davanti in questi mesi. Persone a cui bastavano pochi minuti di conversazione, in apparenza banale, per sentirsi meno soli.
    Io che ho continuato la mia vita normale, per quanto potesse essere normale in un periodo eccezionale, a volte mi scopro a pensare di aver perduto un’occasione unica per stare con me stessa e scoprire il senso profondo della vita. Una buona fine di settimana 💙

    • sherazade ha detto:

      No cara Meletta ti devo contraddire non credere che la solitudine sollecitata da tanta angoscia che premeva alle porte abbia facilitato una introspezione maggiore di quella di un ordinaria giornata (di follia).
      Ma soprattutto quanti noi non ho potuto trovare un angolino privato in cui raccogliersi cacciando fuori dalla mente quella luce in fondo al tunnel nella quale già si trovavano prima del covid 19.
      Non sono preoccupata per me non lo sono affatto il mio percorso Oh subirà grandi scossoni.
      Mio figlio e con lui molti coetanei e quelli Forse anche prima di lui come, con quali strumenti affronteranno il loro domani?

      Non ti arrovellare Melina il tuo lavoro è stato basilare per tutti noi e grazie di averlo svolto così silenziosa mente con un senso del dovere tardivamente riconosciuto.
      ❤🌹sherinaxte

  5. Evaporata ha detto:

    Mi casa es tu casa, però intanto la torta te la magni tu e a me tocca solo vederla.
    Buongiorno She! 😘

  6. Georges 2679 ha detto:

    Belles photos…une belle journée . Bises

  7. kowkla123 ha detto:

    wünsche ein gutes Wochenende mit vielen guten Momenten, Klaus

  8. lauraluna ha detto:

    Per gli studi che ho fatto sulla psicologia dell’età evolutiva mi risulta che i primi anni di vita sono fondamentali per tanti diversi aspetti: emotivi, cognitivi, sociali. Si forma il legame di attaccamento con le figure significative, ci si apre al mondo e si è molto ricettivi. Ragion per cui dei buoni interventi nei primi anni comportano una serie di ricadute positive negli anni successivi sia nel rapporto con i propri genitori in età adulta sia nelle relazioni sociali più vaste. Ora bisogna vedere come genitori ed insegnanti si sono comportati nel periodo di quarantena. Da loro dipende tutto.
    I bambini ” lo sanno ” o lo percepiscono secondo come hanno vissuto in famiglia questo periodo.
    Intanto noi abbracciamoci come suggerisci tu. ❤

    • sherazade ha detto:

      Grazie Laura Hai ragione.
      Tuttavia questa è una situazione del tutto imprevedibile che i genitori hanno dovuto gestire in solitudine con tutte le incertezze.
      Non dimentichiamoci delle differenti situazioni sociali che nelle persone più disagiate e meno preparate avranno un peso assai diverso sui bambini e la loro comprensione/sopportazione di questo lungo inquietante periodo di segregazione totale soprattutto per loro.

      Io comincio a risentirne adesso adulta e vaccinata diciamo a Roma!

      Strettestrettissime🌻🌼❤

  9. luisa zambrotta ha detto:

    Chissà quali effetti avrà la quarantena sui bambini…soprattutto su quelli che interagivano con persone al di fuori della famiglia.
    Mi auguro che le tende in cui rigugiarsi li abbiano protetti

    • sherazade ha detto:

      Infatti proprio questo Luisa stavo dicendo che la maggior parte di questi bambini hanno una vita sociale molto intensa tra la scuola la palestra è una miriade di feste perché adesso sono abituati a festeggiare a scuola e a rifesteggiare a casa, Insomma ti assicuro che a vedere tutti gli impegni dei miei due bis-nipotini mi sento stanca.
      Questo per dire che questa forzata è lunga reclusione non potrà essere del tutto indolore nel loro ricordi.

      Buona domenica con un abbraccio🌻🌼

  10. Sephiroth ha detto:

    Ho vissuto l’evoluzione di questo periodo negli occhi di molte persone. In particolare dei miei piccoli figli. Ti dirò, che a parte un primo momento di incertezza, hanno vissuto e vivono il tutto, molto tranquillamente. Questo perché credo che i bambini, abbiano una capacità di adattamento superiore a qualsiasi adulto. Credo. E spero.

    Spero anche tu stia bene. Dalla fantastica crostata giurerei di si!! ❤️

    • sherazade ha detto:

      Caro Seph eccoti a portare la tua esperienza.
      Alessia ha compiuto 5 anni ha un fratellino di 10 con il quale è molto unita; è la figlia di mio nipote, sono venuti ad abitare a due isolati da casa mia e ci vediamo spesso . Ma come tutti i bambini
      Di “ultima generazione” abituata dal la scuola materna e l’asilo e la ginnastica artistica ad avere una serie intensa di relazioni che da un giorno all’altro sono venuti a mancare. Così come le ‘girate’ in bici al parco dove andavamo insieme a Sally. Tanta energia repressa.l
      La mamma mi ha detto che qualche giorno fa senza motivo ha cominciato a piangere forte per mezz’ora una vera e propria crisi.
      Hai ragione i bambini. La loro forza è quella di adattamento che hanno tutti i cuccioli ma credo che di questa esperienza nel loro succo subconscio resterà una ferita.

      Ferita che io sto leccando mi a scoppio ritardato e della ragione per la quale era assurdo e adesso che ho bisogno di silenzio, un silenzio diverso.

      Roma è triste e caotica visto che tu la conosci e conosci la mia zona ti dirò che lo zio d’America spoglio e assai poco frequentato mette tristezza raddoppiata.

      Daje!!! Getto la maschera e ti faccio un bellissimo sorriso😊 Abbraccissimi Seph

      • Sephiroth ha detto:

        Mi spiace per la piccola Alessia. E spero che tra 3/4 anni, visto la loro piccola età, possano aver dimenticato questa triste parentesi.
        Io non so cosa abbiano dentro. Loro non lo dicono. Ma la tranquillità che mostrano, mi fa pensare che abbiamo fatto il massimo per “proteggerli”. Ai posteri l’ardua sentenza. 🤷🏻‍♂️

        Donna tu sei forte. Cura le tue ferite, prendi il tempo di cui necessiti, ma poi in piedi con la stessa “raggia” di prima, e con uno dei tuoi migliori sorrisi.

        Un abbraccio stratosferico. 🥰

        • sherazade ha detto:

          Hallo Seph !
          Mi viene in mente un esempio : l’incomprensibile fobia che il mio ex marito aveva quando negli alberghi la sera rientrando tardi trovava fuori dalle camere le scarpe da lucidare.
          Eravamo insieme e parlando per l’ennesima volta di questa disagio riuscì a ricollegarlo a lui bambino di 2/3 anni nel rifugio antiaereo quando la mamma lo teneva accanto a sé , forse su uno sgabellino, e da quella posizione lui vedeva solo le scarpe delle persone. Timore di essere calpestato, forse…

          Cosa ricorderanno di questi lunghi mesi di segregazione i nostri bambini che abbiamo cercato di tutelare in tutti i modi o cmq abbiamo fatto del nostro meglio?
          Del resto l’inconscio ha un ruolo molto importante nel nostro vissuto e nel nostro divenire.

          Mi sembra di essere Marzullo con i suoi pensieri della mezzanotte.
          Grazie del tuo mega abbraccio che ricambio 😄😄😄😘

  11. Laura ha detto:

    Qualcosa rimarra’ di questo periodo ma l’ambiente che c’e’ in famiglia aiutera’ a superare questi brutti momenti, abbracciamoci virtualmente, fortissimo, ❤ buona domenica, ❤

  12. il barman del club ha detto:

    lo diceva anche Elsa Morante: il mondo sarà salvato dai ragazzini…

  13. Giuliana ha detto:

    Il senso della vita è la vita stessa. Mandami una fettina 😉

  14. Caterina Milanesio ha detto:

    Poni una domanda a cui è difficilissimo dare una risposta. Qual è il significato della vita? Perché esistiamo? Nel caso di questa epidemia, perché alcuni si ammalano gravemente e muoiono e altri continuano a stare benissimo, anche se contagiati? Non so se lo scopriremo mai!
    In quanto ai bambini, sicuramente avranno patito la mancanza di rapporti sociali, anche se avranno goduto delle aumentate attenzioni dei genitori. Per fortuna i bambini hanno una forte capacità di adattamento e riusciranno a recuperare. Più difficile sarà per i giovani in età lavorativa trovare una buona sistemazione per la vita. L’economia è in ginocchio, il lavoro manca, persino i giovani medici chiamati ad assistere i malati di Covid saranno licenziati e non tutti potranno accedere ai corsi di specializzazione, per non parlare degli infermieri che, dopo le tante ore passate in corsia a combattere con il coronavirus, si sono visti aumentare la busta paga di….un euro!
    Verrebbe da dire che esistiamo affinché qualcuno possa prenderci in giro!

  15. Massy ha detto:

    Il significato della vita sta insito nella crostata… 🙂
    Almeno fosse cosi …immaginiamoci una fetta di crostata un boccone di felicità e di serenità. Ad ogni boccone di torta il livello aumenta gradualmente fino a quando non finisce la torta… :). E poi…

  16. macalder02 ha detto:

    Se consideriamo la vita come l’unione dell’anima con il corpo, allora diremo che c’è la vita del corpo che è mortale e quella dell’anima che è eterna. Pertanto, dopo che è estremamente ansioso di essere confinato e di uscire di nuovo in strada, con nuove regole di convivenza, è frustrante. Niente sarà più lo stesso. È un altro modo di vivere e possiamo solo pensare che almeno abbiamo l’anima eterna. E se ci atteniamo a ciò che pensa Virginia Woolf, dobbiamo avere delle partite a portata di mano per illuminare quei piccoli miracoli che possiamo ricevere.
    Una grande riflessione da parte tua che ci fa riflettere su ciò che ci sta accadendo proprio ora.
    Una buona domenica per te.
    Manuel

    • sherazade ha detto:

      Amo molto Virginia Woolf perché mi ritrovo in moltissimi pensieri espressi con estrema semplicità.
      La felicità intesa come piccole fiammelle. Un “per sempre” che deve essere vissuto nella sua caducità fino in fondo senza pensare ad andare oltre.
      Grazie di cuore Manuel🌻❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...