e menta sia

Dopo una lunga e piacevolissima telefonata con un’amica, ci siamo lasciate augurandoci, data l’ora e la gola ancora zeppa di parole : ‘Ci vorrebbe un Mojito!’

Il Mojito, quello che beviamo comunemente – ecco – sopratutto nella bella stagione,  ha origini cubane. Si racconta  che sia stato sperimentato per la prima volta  nel famoso locale dell’  Habana La Bodeguita del Medio di cui  Ernest Hemingway  era affezionato cliente e robusto bevitore.

Il Mojito, l’ originale,  non è mai troppo alcolico poichè i cubani iniziano a berlo sin dal mattino per via  del caldo estivo e d’altra parte gli impegni quotidiani non consentirebbero di essere eternamente (felicemente), non del tutto sobri.

Più che un cocktail, dunque, è una bevanda leggermente alcolica, dissetante,  a base di (un) lime, zucchero di canna raffinato  (bianco), acqua gassata, rum bianco e naturalmente l’ indispensabile  hierba buena sostituita egregiamente dalla nostra menta fresca e dolce visto che la hierba buena cresce solamente a Cuba.

Si sono tramandate molte curiose leggende sulla Menta conosciuta ed utilizzata fin dai tempi più remoti.

Raccontano i poeti antichi, che la menta fosse in origine una bellissima fanciulla, amata da Plutone trasformata per vendetta in erba da Proserpina… Plutone tuttavia  come ultimo suo gesto d’amore le regalò un intenso pungente profumo tanto da attirare chiunque le passasse accanto.

Questa leggenda d’amorosi sensi contribuì ad attribuire presunte virtù afrodisiache alla menta  che con il suo profumo soavissimo  fu scritto:  :”risveglia le forze del sesso quando siano carenti o sopite”.

Ci si mise di mezzo anche Zeus perchè un’altra leggenda vuole che proprio lui,  respinto più e più volte dalla ninfa,  trsformasse  Myntha in una pianticella fredda e dai contorni pungenti così come lei si dimostrò nei suoi confronti.

Niente amore, contrasti o sesso nell’antico Egitto poichè, così come testimoniato nel Papiro Ebers, la menta veniva utilizzata dai sacerdoti per donare lucidità mentale e longevità.

La preparazione.del Mojito

 In un bicchiere, tradizione vuole sia un  tumbler alto posate le foglie di menta (in genere 10/12 foglie), spremeteci sopra il lime e aggiungete due cucchiaini da cappuccino di zucchero di canna bianco, con un pestello esercitate una leggerissima pressione in modo da amalgamare gli ingredienti stando attenti a non lacerare le foglie di menta, riempite il bicchiere con del ghiaccio spezzato (non tritato) e a questo punto aggiungete il rum bianco in una dose che va dai 4 cl ai 7 cl, dipende dal vostro grado di resistenza all’alcool (a me piace forte, robusto, come al santo bevitore Ernest). Completate con due dita di soda o acqua gassata.

 

 Allora? chi accetta il mio invito?

( ‘… e chi non beve con me peste lo colga!’ )

Niente però vieta agli astemi ( mmm 😦  ) di esserci e dunque

Teniamoci strettistretti anzi strettissimi. Buona settimana.

Foto dal web. Sally è Sally

Annunci

66 thoughts on “e menta sia

  1. sherazade ha detto:

    Naturalmente la menta è ingrediente ambitissimo in molte ricette. Per essere semplicesemplice a me piace la frittata con le foglioline di menta! Oppure uno dei tipici piatti romani è la trippa con la mentuccia (romana). 😉

    sheraingordaqb

  2. Georges 2679 ha detto:

    Quel joli chien tu as. Bonne soirée. Bisous

  3. Giuliana ha detto:

    Io sono astemia ma lo assaggerei volentieri. Ciao Sally 🐕

    • sherazade ha detto:

      Giuliana è gradevolissimo e lamenta A me piace tantissimo.
      Un abbraccio caro caro

      • Giuliana ha detto:

        Un abbraccissimo anche a te 🐈

      • lauraluna ha detto:

        Piace tanto anche a me, comunque ho scoperto che i produttori di Lemonsoda, adesso realizzano anche una bevanda al gusto Mojito che è molto gradevole e va bene per gli astemi come Giuliana. Non è facile a trovarsi , io la compro nella varie Coop.
        Mi hai fatto venire voglia della bevanda, sei una monella.
        Ottimo suggerimento quello della frittatina, mai provato. Mi tenti.
        Abbraccione.<3

  4. Enri1968 ha detto:

    Slurp slurp!!!
    Ce ne sarà bisogno…….

  5. MARGHIAN ha detto:

    “Il Mojito, quello che beviamo comunemente”. Non lo conosco. La menta si’, per anni ine state ho bevuto la “mentorzata”, menta e orzata (scritto alla tua maniera eh Shera? mentorzata. 🙂 )ma poi mi sono convertito alle bevande che hanno un minimo di alcool, eliminando del tutto le bevande non alcoolice, caffe’ a parte. Io sono quasi astemio, meno di mezzo bicchiere di vino solo a fine pasto, quando mangio la frutta – durante il pasto acqua Levissima-. Ma nelle bevuto con amici, per esempio alla sera, mi piace quel checche’ di un po’ alcoolico. Il mio preferito è il mirto di Sardegna. Moderataemnte, si intende.
    Ciaosheraabbracciogrande : )

  6. giovanna ha detto:

    Ti faccio compagnia ben volentieri, giusto per tenerci stretti .
    ma quella della foto è l’erba buona?

  7. Laura ha detto:

    Arrivooooo, bacioni cara, buona notte e tante coccole a Sally, ❤

  8. maxilpoeta ha detto:

    è il cocktail che bevo ogni volta che esco col mio amico alla sera, praticamente le sere d’estate le passiamo col mojito 😉 troppo buono!! Proprio estivo!

  9. gaberricci ha detto:

    Il tempo oggi non incita al Mojito… un Martini?:-)

  10. Ehipenny ha detto:

    Non mi piace 😅 però se posso scegliere un altro cocktail dal menu vengo molto volentieri 😊

  11. gianni ha detto:

    Il mojito ha sempre il suo perché.
    Provato con i gamberetti?

  12. Furtivamente ha detto:

    …Sono da Prosecco ! 🙂

  13. Evaporata ha detto:

    Ciao She, evviva il Mojito. 😀

  14. kowkla123 ha detto:

    echt schön, möge es eine gute Woche werden.

  15. maria cavallaro ha detto:

    Io non amo la menta, ma con pesce spada e melenzane faccio un sughetto niente male!!!Abbracci!

  16. mangiareacasablog ha detto:

    Adoro la menta in tutte le salse.
    Ciao Shera

  17. bernard25 ha detto:

    Bonjour ou Bonsoir SHERAZADE

    Épice de vie

    Il y a dans ma vie, une épice rare
    Cette une poudre magique qui transforme mon quotidien
    en rayon de soleil dès qu’elle se répand sur un problème à résoudre
    J’ai cette chance inouïe de posséder cette substance
    Quand je traverse des temps difficiles
    Quand j’ai besoin de courage et d’énergie
    pour faire face au nouveau jour qui naît
    C’est alors que mon épice magique
    vient poivrer ma journée de compréhension, d’écoute active
    Son parfum me soutient, sa force me guide, son arôme de discrétion me protège
    Le plus beau souhait que je puisse vous faire
    C’est de trouver cette poudre magique
    de la répandre avec amour
    Cette épice de vie a pour nom
    ” Amitié ” Bisous Bernard

  18. crimson74 ha detto:

    Ben riletta!!! 🙂

  19. Caterina Milanesio ha detto:

    Grazie per il mojito! Ne sento il sapore…gradevolissimo!

    • sherazade ha detto:

      Cara Caterina è passato un’altro anno diciamocelo un po’ vergognosamente oltre un decennio e ancora sentiamo soltanto il sapore..
      . Che programmi per queste vacanze?
      Buona giornata e un abbraccio caro è finita la scuola credo no?
      Shera

      • Caterina Milanesio ha detto:

        La scuola è finita pochi minuti fa con l’ultima pizza del comprensivo. Da domani vacanza, anche se dovrò tenermi a disposizione ancora due giorni per eventuali colloqui con il Dirigente. In quanto alle vacanze, dovremmo andare in Sardegna, sempre che tutto fili liscio. Prima o poi verremo a Roma, prometto!

  20. gianni ha detto:

    Scrivo qui per augurare buon agosto. Ps.: ma la tor-menta è ghiaccio menta e un po’ di vodka? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...