Le ragazze del ’46 e l’oggi

“Mi stava stretto che le donne non potevano fare qui non potevano fare là… quando hanno dato alle donne il permesso di votare per me è stata una conquista straordinaria e ci sono andata con gioia: andavo a votare come donna.. ho capito l’ importanza della Repubblica…”

Ecco perchè seppure con moltissime incertezze e pressocchè nessuna convinzione andrò a votare: non posso cedere e rendere vane le conquiste di queste ragazze del ’46, mia mamma era più giovane ma non da meno,  sulle quali ho modellato il mio essere donna e cittadina.

Vi prego di ascoltare questa bella intervista ad Alberta Levi, 96 anni, che ripercorre la sua lunga vita e sopratutto, con grande pacatezza e precisione gli anni del fascismo,  facendoci capire quanto l’antifascismo anche oggi sia un valore  da preservare così come, in questo caso forse, il diritto/obbligo di  votare.

Grazie e teniamoci strettistretti mentre fuori diluvia (bella la neve)

ps. Le ragazze del ’46 è un piccolo, pregevole, ciclo di interviste a cura di Rai3 tutte on line.

Annunci

39 thoughts on “Le ragazze del ’46 e l’oggi

  1. Enri1968 ha detto:

    Massimo rispetto.
    Che gran Donne.
    Sono stato indeciso se andare o non andare. Andrò.
    Occorre affermare l’importanza dell’antifascismo.

  2. Rebecca Antolini ha detto:

    Non penso di andare a votare, da anni non vado … non so chi potrei dare la mia fiducia… 😉 abbi un buon weekend cara Shera bussi

  3. lauraluna ha detto:

    Mai saltato una sola volta di andare a votare, figuriamoci se non andrò adesso, anche se penso che il mio voto, purtroppo , sarà inutile. Credo di aver capito che stiamo respirando un’aria inquinata. Spero solo di sbagliarmi. Ho rotto il mio silenzio su WP solo per farti sapere che sono con te. Affettuosamente.

  4. Evaporata ha detto:

    Io vado sempre al seggio, e voto Antonio. 😉

  5. Giuliana ha detto:

    non si torna indietro, votare e’ un diritto ed un dovere

  6. Georges 2679 ha detto:

    Je te souhaite une belle soirée et un bon dimanche.Bisous

  7. Sha'Tara ha detto:

    Voting is like buying the book. Now you have to read the book, decide if you like what it says and whether you would buy another book from that author. If the book has good ideas, then the next step is putting those ideas in practice. The book will not do it for you!
    Votare è come comprare il libro. Ora devi leggere il libro, decidere se ti piace quello che dice e se vuoi comprare un altro libro da quell’autore. Se il libro ha delle buone idee, il passo successivo consiste nel mettere in pratica queste idee. Il libro non lo farà per te!

  8. Laura ha detto:

    Certo che vado a votare, domani tutta la famiglia, sono con te cara, ti abbraccio tanto, buona domenica ❤

  9. maxilpoeta ha detto:

    io vado sempre a votare, anzi sono sempre uno dei primi, di solito poco dopo le 8 sono già ai seggi. Speriamo che quest’anno vadano in molti, di solito c’è molto astensionismo e in questo periodo, leggendo e sentendo la gente in giro , mi sa che purtroppo saranno in molti a non andare.

    • sherazade ha detto:

      Caro Max
      bisogna anche aggiungere purtroppo che la cattiva condizione delle strade sarà anche la causa di parte di astensionismo per Impossibilità di raggiungere i seggi.
      Sherabensperare

  10. crimson74 ha detto:

    Buona Domenica!!! Abbracci.

  11. ergatto ha detto:

    chi non vota non ha piu’ diritto di parola e di critica !

    • sherazade ha detto:

      Caro er…gattuccio
      L’importante è che ognuno abbia la possibilità di esprimere qualcosa e non soltanto prendersi il diritto di borbottare a posteriori.
      Sherabientot grazie

  12. kowkla123 ha detto:

    wünsche schönen Ruhetag, Klaus

  13. giovanna ha detto:

    Perfettamente daccordo, dobbiamo dire la nostra anche se poi conta poco ma non possiamo guardare dalla finestra e dire tanto io non ho votato.
    Un abbraccio

  14. luciathinks ha detto:

    Ciao cara Shera ❤ avevo quasi dimenticato quanto è bello leggerti!
    (…in questo periodo manco anche a me stessa…) questo post è bellissimo e la Signora Levi con la ESSE maiuscola è una grande donna
    ed è stato un dono poterla ascoltare…perché ho timore che non nascano più persone come lei…
    abbraccio grande ❤

    • sherazade ha detto:

      Cara Lucia quelle donne così coraggiose così libere e così belle avevano un terreno duro è uno scontro concreto con cui cimentarsi.
      Oggi è un troppo di tutto e di senza valore.
      A mio parere non lasceranno più in nessuno dei due sessi uomini o donne di tanto spessore.
      Nel tempo dei millennials basteranno sempre più gli influencer….
      sherabbraccicari TVB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...