Luglio (vado al massimo)

Luglio è l’estate .
Ogni anno, come se la mia anima inserisse il pilota automatico e chiudesse i finestrini del quotidiano e del pessimismo, Luglio mi trasmette l’emozione dei vent’anni e il senso di un’attesa luminosa .

“A quei tempi era sempre festa. Bastava uscire di casa e attraversare la strada, per diventare come matte, e tutto era bello, specialmente di notte, che tornando stanche morte speravano ancora che succedesse qualcosa, che scoppiasse un incendio, che in casa nascesse un bambino, o magari venisse giorno all’improvviso e tutta la gente uscisse in strada e si potesse continuare a camminare fino ai prati e fin dietro le colline… “(La bella estate, Cesare Pavese 1949 )

Il 1° luglio ( 1804) nasceva la scrittrice francese Amantine Aurore Lucile Dupin che noi tutti conosciamo con il nom de plume di Georges Sand.

Scrittrice prolifica, donna libera e libertina che spesso si veste da uomo, fortunata o sfortunata in amore ebbe un marito, due figli e molti amanti. Amori anche contestati soprattutto per quanto riguardò la sua relazione con il giovane talentuoso e timidissimo Chopin. Quale che fosse il giudizio altrui George Sand aveva un’idea ben chiara del concetto di felicità a cui molto si concesse.

“Esiste nella vita una sola felicità: amare ed essere amati.”

Georges Sand, una donna con i pantaloni, sicura e caparbia nelle sue decisioni come io tendo ad essere


il 10 luglio (1871) nasceva Marcel Proust, francese, fiore all’occhiello della letteratura mondiale, pietra miliare della letteratura di tutti i tempi.
Si può non credere al linguaggio astrologico dei segni zodiacali ma anche se in nodo irrazionale tutti i segni sono inequivocabilmente accumunati da alcune caratteristiche. Così i cancerini hanno simili caratteristiche contrastanti: precisi negli obiettivi ma con l’animo lunare e sognatore con un senso forte della nostalgia del tempo e nella Recherche ovvero A la recherche du temps perdu si esplicita tutto il sentire di Proust e di chi se ne è innamorato ritrovando, segno o non, attraverso la malinconia del passato il tempo perduto.
Proust che rivive nel sapore delle petites Madeleines momenti irrisolti del suo passato:

“All’improvviso il ricordo è davanti a me. Il gusto era quello del pezzetto di maddalena che a Combray, la domenica mattina, quando andavo a darle il buongiorno in camera sua, zia Leonia mi offriva dopo averlo inzuppato nel suo infuso di tè o di tiglio….”

E ancora:
“La musica, molto diversa in questo dalla compagnia di Albertine, mi aiutava a scendere in me stesso, a scoprirvi qualcosa di nuovo: la varietà che avevo invano cercata nella vita, nel viaggio, di cui tuttavia la nostalgia mi era data da quel flutto sonoro che faceva morire accanto a me le sue onde soleggiate. “

E giorno dopo giorno arriviamo al (mio) 21 luglio e nel 1948 nasceva Cat Stevens musicista e cantautore inglese.

Ancora Luglio. Non posso non rivolgere un pensiero amoroso e goloso a mia madre che maestra dei cibi semplici e attenta al cambio delle stagioni riempiva e sfornava nell’invitare a cena noi tre figli, teglie di melanzane, peperoni e zucchine ripiene. E di quest’ultime eccovi la sua ricetta.

Zucchine ripiene
4/6 zucchine mesie – 100 gr. Di parmigiano – 2 pomodori piccoli – prezzemolo –
150 di ricotta – 50 gr di pangrattato – 1/5 cipolla – sale e olio di oliva qb

Lavate le zucchine, eliminate le estremità e tagliatele a metà per il lungo – Svuotatele della polpa interna, in modo da creare delle barchette – Tritate finemente la polpa e mescolatela insieme alla ricotta, al parmigiano, al prezzemolo e al pangrattato – Sminuzzate la mezza cipolla e mettetela a rosolare con un po’ d’olio in padella – Unitevi i pomodori tagliati a cubetti, salate e pepate – Fate cuocere per circa 10 minuti, poi lasciate raffreddare – Unite i pomodori cotti al resto del ripieno e amalgamate – Riempite le zucchine con il composto così ottenuto – Ungete con un po’ d’olio una teglia, disponetevi le zucchine e infornate a 180°C per 20-30 minuti.

Dulcis in Luglio un grande concerto di Vasco Rossi ad onorare 40 anni di carriera. Perché Vasco? Mi unisce il ricordo di un concerto a Catanzaro, un Luglio di tanti anni fa. Il primo concerto di mio figlio, ragazzetto tredicenne che, anche lui, Leone di Luglio, il 31, dopo aver lievitato in me finalmente mi liberava di un primo fardello. Figli piccoli, piccoli pensieri…

Luglio. Io ‘Vado al massimo’ e voi?

Ps. Naturalmente la canzone per eccellenza sarebbe Sally ma davvero è troppo triste per un post che non lo vuole essere.

Annunci

73 thoughts on “Luglio (vado al massimo)

  1. eu51 ha detto:

    HOJE PASSEI POR AQUI PARA TE DEIXAR UM GRANDE ABRAÇO

  2. Massi Tosto ha detto:

    Allora vediamo in po ….mia moglie è nata il 10 luglio , mia sorella il 13 , mia figlia il 26 , mia madre il 27 e mio padre il 30 vorrà dire qualcosa ????sheranndormo

  3. Enri1968 ha detto:

    Luglio col bene che ti voglio………

    Il mio onomastico è il 13 luglio.

  4. Marco ha detto:

    Postzibaldone 😊 bello

  5. ehipenny ha detto:

    Bello questo omaggio a luglio! :))

  6. Nessuno di luglio nella mia famiglia. Pensa che io ero convinta che mio figlio grande fosse del Leone e invece scopro adesso che è della Vergine. Andrò a cercarmi le caratteristiche, perché mi pareva in effetti che quelle del Leone le avesse in buona parte (magari sarà l’ascendente, o la luna, o qualcos’altro). Il piccolo invece è un pesciolkino fatto e finito, per quanto possano valere queste cose 🙂
    Luglio comunque mi piace molto come mese (quando non è esageratamente caldo, ma questo è un altro discorso) 🙂

  7. rodixidor ha detto:

    La vita si racconta in estati (penso sia un pensiero di Pasolini), ma è così per tutti, la vita la misuriamo e la ricordiamo per estati, a partire dall’estate della maturità è una collana di grani colorati da revocare, raccontare, rimpiangere: tutti i nostri lugli. Lo pensavo stanotte tornando a casa, inizia il periodo che le notti sembrano sprecate a dormire. 🙂

  8. Georges 2679 ha detto:

    Je te souhaite un bon week-end et un beau mois de juillet

  9. kowkla123 ha detto:

    viel gelernt, danke und nun sei so lieb und schicke mir bitte Sonne, Klaus

  10. E questa sera nel letto metterò qualche coperta in più perché sennò. . Sennò avrò freddo senza averti troppo addosso… ma la tristezza però si può racchiudere dentro una canzone… che canterò. ….. e fremo un po pure io che non sarò immezzo ai 220 mila che godranno del suo concerto a Modena. .. ma quasi quasi andrei a cercare se un cineme dispone ancora un piccolissimo posto x me

    • sherazade ha detto:

      Ma come è bello questo tuo ragionare così musicale!!! Non temere per il freddo i tuoi pargoletti sono ancora nell’età nella quale ti stanno appiccicati poi improvvisamente sono grandi e non te ne accorgi sono già da un’altra parte.
      Vasco mi accomuna al primo concerto con il mio ragazzino tutto emozionato : era luglio eravamo in vacanza Isola Capo Rizzuto e siamo andati a Catanzaro.
      Mi piace da allora Vasco Rossi mi piace il suo modo dissacrante di raccontare ai giovani realtà anche sgradevoli eppure Sally e la sua storia di droga è quella che più piace ed è forse la più bella delle sue canzoni.

      Ma non sei partita per le tue vacanze?
      Sherabuonbuonluglio🐳🐋🐬🐠🐡🐙🦈

  11. keypaxx ha detto:

    Beata te che “vai al massimo”. Per me è invece cominciato un periodo duro e pienissimo. Speriamo bene…
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^___^

    • sherazade ha detto:

      Caro key
      Tu che hai la costanza gentile di leggermi avrai visto che appena adesso dopo tanti tanti mesi sto tirando un sospiro di sollievo per mio fratello.
      Vado al massimo ma tu sai che il massimo è sempre un fattore diversamente quantificabile per ognuno di noi ed io con la complicità del sole e di luglio ci voglio provare.
      Mi dispiace molto per te e ti auguro di uscire presto da questo impasse e nel modo migliore🌷🌼🌺 sherabbraccicariefreschi

  12. lauraluna ha detto:

    Anche a me piace molto Vasco, mio figlio è a Modena da ieri sera anche se non è più un ragazzino, ed io sono un po’, ma solo un po’ in pensiero , ma è sempre così quando va da qualche parte, non sono una madre chioccia, ma ansiosa. Fa parte del mio carattere. Luglio, per me è il canto
    delle cicale, il profumo nell’aria, è il colore biondo del grano che mi ricorda la mia infanzia,Luglio è sedersi nel bosco sotto le querce al fresco
    Luglio sono le gambe nude, le speranze d’amore, il desiderio di avventure per i ragazzi con negli occhi il sole.
    … Ovvietà ma davvero è così.
    Ma luglio è soprattutto per me un libro di Colette ” Il grano in erba ” dove i due protagonisti Vinca e Phil, compagni d’infanzia, procedevano impavidamente, in un’estate, attraverso gelosie e dispetti verso la scoperta del sesso, sul corpo dell’altro.
    Non riesco a capire bene il motivo di questa mia preferenza ma , ogni luglio rileggo e gusto questo libro.

    E non dimentichiamo Petula Clark con il suo ” Ciao, ciao”.

    Luglio per te: mare o montagna?
    Per me decisamente mare.
    Un abbraccio che sa di salsedine.

    • lauraluna ha detto:

      E dopo un’indigestione di Vasco, ti propongo la mia ricetta del ripieno di zucchine. Faccio lessare una manciata di bietole o scarola, strizzo bene, parmigiano, ricotta, una salsiccia un pugnetto di foglie di maggiorana e amalgamo il tutto con un uovo, poi, dopo aver adagiato il composto, distribuisco un po’ di pane grattugiato. Non ci sono le dosi perché dipende dalla quantità delle zucchine da riempire. Io vado ad occhio.

      • sherazade ha detto:

        Grrrrazzzzie giusto stasera le avevo in programma e penso che questo tuo ripieno un po’ più saporito dalla salsiccia vabbè va bene anche per le melanzane che ne dici?
        Stai meglio si è regolarizzata quella situazione che ti teneva un po’ in ansia?

        Shera withlove

  13. gianni ha detto:

    Ps.: la foto fa molto vacanza alpitur

  14. Laura ha detto:

    Shera buon mese di luglio, qua fa freschetto, speriamo domani bello, si va in giro in moto, tanti baci, buona domenica, 🙂

  15. katherine ha detto:

    Ecco…ieri è stato il mio compleanno, quindi anch’io sono una cancerina, con tutte le caratteristiche del segno, ora ho appena finito di ascoltare il concerto di Vasco Rossi in tv, e questa settimana ho cucinato anch’io le zucchine ripiene, però non ho messo i pomodori e ho usato lo stracchino al posto della ricotta. Empatia!
    Buona domenica!

    • sherazade ha detto:

      Tanti tantissimi auguri cara Caterina mi sono proprio scordata del tuo compleanno ma non avendo Facebook non avrei avuto modo di far suonare i campanellino !

      Anche io mi ero riservata la serata per sentire il concerto di Vasco Rossi che sarebbe stato perfetto senza quella alieno di Bonolis e le sue spiegazioni assurde…

      Tu dici telepatia? Siamo due cancerine e dunque ci capiamo a prescindere.

      Ciao cara amica e AAAUGURI

      SherAlchimiexte

      • katherine ha detto:

        Grazie per gli auguri…ma tu, a proposito, festeggi il 21 luglio?
        In quanto a Bonolis hai ragione, chiacchierava troppo! Immagino che l’abbia fatto apposta. Bisogna che la gente si senta soddisfatta dei soldi spesi per il biglietto, che risparmia appunto gli interventi di Bonolis.
        Un abbraccio e buona settimana!

  16. gaberricci ha detto:

    Be’ (anche se la canzone originale parlava di giugno) “in questo mese, sotto il sole caldo, ci sono nato io”. Penso di non dover aggiungere altro se non… gran bel post!:-)

  17. Evaporata ha detto:

    Effettivamente luglio è un mese particolare. A me ha relagato due storie d’amore, (iniziate entrambe il 3 di luglio), cariche di grandi emozioni vissute a intensità superlativa.

    • sherazade ha detto:

      Evaporata l’estate la luce colorata il blu cobalto della notte sono la cornice ideale per ogni amore e chi mi parla dell’inverno della neve e del caminetto per me è un po’ un marziano e non è detto che abbiano torto.
      Sheranatail21luglio

  18. 65luna ha detto:

    Buon mese sheraalmassimo!!! Bel post, grazie! 65Luna

  19. Rebecca Antolini ha detto:

    lascio un bussi… il mio pc e lento non mi apre nemmeno la tua pagina commento attraverso il lettore … uso temporalmente un windows 98 se … pazienza

  20. bernard25 ha detto:

    Bonjour ou Bonsoir Sherazade

    Un petit passage par chez toi est une joie , un vrai régal même

    Cela pour me dire que je vais bien

    Quand je vole de blogs en blogs

    J’en oublie mes soucis , c’est une vrai promenade

    Mais avant de partir prochainement en vacances

    Des vacances s’ils ont veux bien

    Je tenais à te saluer te souhaiter

    Tout ce qu’il y a de meilleurs pour toi ,profite bien

    De même pour ta petite famille

    Bisous Bernard à BIENTOT

    Un peu de fraicheur

  21. Alessandra Bianchi ha detto:

    Un ottimo modo per festeggiare luglio!
    Buona serata 🙂

  22. Primula ha detto:

    Ma carissima,
    mi ero persa questo omaggio a luglio! (tanto per cambiare WP spesso non manda le notifiche 😡)
    Sai? In genere all’estate preferisco l’inverno, ma il mese di luglio ha davvero il suo fascino. È nel mezzo della stagione, si ha davanti la prospettiva dei giorni di agosto, insomma è proprio vacanza.
    E ho ritrovato anche il ricordo di Catanzaro… 😉😉

  23. smilepie ha detto:

    il concerto di Vasco è stato travolgente nonostante i tagli Rai.. ci sono certe canzoni che se ti entrano non escono più..

    • sherazade ha detto:

      Sono totalmente d’accordo Bonolis era una macchietta ma sembra che lo abbia richiesto proprio Vasco.
      La nostra piccola Sally cioè La jack russel birichina si chiama così proprio per l’amore di mio figlio soprattutto per Vasco Rossi anche se per una cagnetta un fardello tragico come quello della canzone non si addice va molto.

      Sherabientot 😊

  24. luciathinks ha detto:

    Ciao cara Shera 🙂 molto bello il tuo post! ottima anche la scelta musicale….Sally (che adoro) la ascolteremo in altra sede 🙂 ma ora un bacio grande alla tua Sally amoricina pelosa ❤
    P.S.: non so perché ultimamente i tuoi post mi vanno sullo spam…..

    • sherazade ha detto:

      Ciao Lucia bella
      i miei post vanno nello spam così come a me capita che di volta in volta nel mio capitino le persone più impensate e presenti sul mio blog.
      Come stai tu ho visto che hai scritto dopo molto tempo e il ti leggerò tra stasera e domani.
      Sally e mezza morta dal caldo e tuttavia gira per casa anzi striscia quasi le gambe con la paletta in bocca e vorrebbe giocare ma sa benissimo di non farcela una piccola bambina dispettosa per fortuna che non ho nipotini perché sarebbe una guerra dura.

      Sherabbraccicarie caldissimi

  25. fausto ha detto:

    UN MARE DI RICORDI

    di Fausto Corsetti

    Facilmente si accumulano cose, pensieri, esperienze, incontri, persino persone. Con facilità si prende e si lascia, si conosce e si dimentica, si incontra e si abbandona. Facilmente si volta pagina.
    I nostri giorni, però, hanno suoni e colori che si ascoltano e si osservano in modo sempre speciale: sono diversi, non tutti hanno lo stesso valore, non tutti durano allo stesso modo.
    Ci sono eventi che costringono a lasciare tutto, anche ciò che si custodiva con attenzione gelosa, e a ricominciare, a ripartire, a rifare tutto da capo.
    Nulla nasce dal caso e ogni accadimento è richiamato da qualcosa che lo precede, allo stesso modo in cui l’onda spumeggiante che si avvolge sull’arena cristallina, il più innanzi possibile, è solo il risultato finale, ultimo, appunto, di una lunga serie di altre spinte, iniziate lontano, chissà dove, provocate da chissà quale remota e dimenticata causa.
    Ad ascoltare, attentamente, anche dentro al ritmo profondo della vita interiore si affollano una infinità di suoni, emozioni, pensieri, ricordi che riemergendo di tanto in tanto, chiedono di essere meglio riconosciuti, fissati nella memoria, espressi in modo più consapevole, accolti con più chiara lucidità. Non si smarriscono. Riaffiorano come un richiamo, come un profumo che rende presente, inspiegabilmente, un lontano ricordo, un’emozione, un posto, una persona.
    E così, nei momenti più impensati, non è difficile che accada di riuscire ad ascoltare e riconoscere emozioni vissute molto tempo addietro come se accadessero nel preciso istante in cui si è presenti in un oggi totalmente nuovo e diverso, persino lontano.
    Tutto, comunque, conserva una verità e credibilità che cancella qualsiasi distanza, anche temporale, e si ha l’impressione di essere tornati in una realtà che pensavamo mai più recuperabile. Eppure ritorna, si fa presente.
    Un tocco di musica in una via deserta che fluisce, improvvisa da una finestra sconosciuta, un leggero profumo, appena accennato, un suono, una voce, un volto sfuggente per strada, una foto ingiallita, un colore, un sapore ed è subito… un ricordo.
    Magia dei ricordi: tutto ciò che non possiamo più tenere con noi stessi nell’oggi che ci è donato, comunque ci appartiene e abita spazi che niente e nessuno potrà mai strapparci. Tutto se ne può andare, ma tutto può restare dentro noi stessi.
    Rimarrà tutto e soltanto ciò che sarà stato avvolto e custodito tra fasce di meraviglia e gratitudine. Resterà come una novità capace di riportare luce e voglia di vivere in tutto ciò che sarà stato accolto e non posseduto, lasciato e non smarrito, goduto e non dimenticato.

  26. Julian Vlad ha detto:

    Davvero gustoso e ricco di suggestioni varie, questo post, con il pregio non indifferente di sollecitarmi a disseppellire i miei libri di Pavese ovunque li abbia riposti, dei quali non ho mai letto neanche un rigo e ora che me ne hai mostrato un passaggio mi domando di cos’altro mai mi sia dovuto occupare fin qui di letterariamente più importante (scherzo, naturalmente, che d’altro di bello e di giusto ho pur letto, ma comprendo oggi che non posso più esimermi oltre da un’autentica doverosa conoscenza del mio illustre conterraneo).
    Luglio col bene che ti voglio per me è troppo caldo e appiccicoso, questo luglio alle mie latitudini in particolare, ma nonostante ciò conservo bellissimi quadruplici ricordi, in particolare del 9.
    Su Sally invece non mi trovi concorde: è triste, è vero, ma si addice al mio spirito, straordinariamente perfetta per ogni situazione anche gioiosa.
    Buon compleanno in anticipo! 😀

    • sherazade ha detto:

      Caro Dario non sai che piacere mi fa Se davvero ti ho dato l’ultima pungolatura per leggere questo nostro conterraneo illustre e che sa raccontare tanto bene il sentimento delle nostre terre e le emozioni che sotto sotto covano nell’anima dei suoi abitanti tanto schivi.
      E allora vorrei segnalarti un’altra scrittrice meno nota ma di grande prestigio Rosetta Loy è un suo piccolo libricino ‘La parola ebreo’ quando prima ancora della cruenza del nazismo già si cominciava A sussurrare appena il nome ebreo e un romanzo ‘ Strade di polvere’.

      Sono certa che nel frattempo avrà il letto dei Signori autori ma come al solito si tende a guardare ‘Oltre la siepe’ o per dirla con un altro titolo di film ‘l’erba del vicino’.

      Su Sally non sono d’accordo io credo che in qualche modo i nomi ci si cuciano addosso è pur essendo una canzone bellissima addirittura la preferita di mio figlio credo che per una cagnolina tanto allegra e vivace collegarla alla canzone mi è difficile.

      Grazie degli auguri anticipati e mi auguro che tu me li faccio anche per tempo e poi anche posticipati😚

      Sherabbraccicari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...