Brividi caldi

Il Kamasutra è il libro erotico per eccellenza. Tutti indistintamente, non conta età o cultura,  lo nominano ammiccando ma salvo le tavole delle varie ‘posizioni’ pochi lo hanno davvero letto. Questo è un vero peccato perché, sì, il K è un libro erotico ma  è soprattutto un trattato filosofico scritto nel VI secolo  che ha come obiettivo di cercare e fare trovare l’armonia del sé in quattro punti principali: il benessere fisico economico, il desiderio, il Dharma cioè l’equilibrio fra i due precedenti,  e la liberazione dal legame materiale per giungere alla coscienza dell’individuo.

Facciamo un balzo temporale al 1792

Una perfida Marchesa di Merteuil per umiliare un suo ex amante fa ricorso a un altro ex, il visconte di Valmont, cinico seduttore, che si incarica di sedurre la timisa ed innocente Cécile de Volanges prima del matrimonio  con l’ex  di cui sopra. Valmont assolve l’incarico, ma la faccenda gli costa l’amore dell’unica donna cui tiene veramente.

E qui mi fermo…

“Ho urgente bisogno di avere questa donna per salvarmi dal ridicolo di esserne innamorato.” 

Ma un libro così non poteva sfuggire al rifacimento cinematografico e nel 1988 Stephen Frears lo diresse, accaparrandosi il Premio Oscar nel 1989, con due attrici di grande carisma quali  la antastica Glenn Glose e l’ adorabile  Michelle Pfeiffer

1791-92

Justine ovvero le disavventure della virtù  è un romanzo che si concentra su una bella ragazza di nome Justine. Nella sua vita ha raccolto una serie di incontri sessuali con esplicite richieste estreme, incluse le scene in cui lei è costretta ad essere una schiava del sesso. L’autore, il Marchese de Sade, da cui il termine “sadismo” era ben noto per il suo abuso e maltrattamento delle donne, soprattutto per gratificazione sessuale “La sottomissione più completa è la tua sorte, e questo è tutto.” Nato come racconto Justine venne pubblicata in tre versioni a causa del progressivo sviluppo delle avventure della protagonista.

1928  –

Chatterley è una donna dell’alta borghesia sposata con un baronetto invalido, ma si invaghirà del ruvido guardiacaccia che si prende cura della tenuta. La storia era rivoluzionaria a suo tempo perché comprendeva l’uso di alcune parole che vennero ritenute “non stampabili”. In Inghilterra  venne pubblicato solo dopo il 1960. Dopo quasi un secolo, mantiene ancora il suo fascino sensuale ricco di simbolismi

“Aveva fatto incetta di fiori: aquilegie, violette selvatiche, fieno appena tagliato, ciuffi di quercia, boccioli di madreselva. Intrecciò alcuni ramoscelli di quercia intorno ai seni di Connie e poi vi unì qualche campanella e qualche violetta. Sistemò una violetta rosa sull’ombelico e fra i peli del pube qualche nontiscordardimé e alcune asperule.”

Lawrence già nel 1915 scandalizzo i benpensanti con il romanzo L’ arcobalenoritirato dopo pochi mesi perché considerato osceno. Una saga familiare con personaggi che ardono di desiderio sessuale.

1967


Emmanuelle venne pubblicato clandestinamente nel 1959 e firmato sotto pseudonimo bisognerà aspettare il 1967 per uscire pubblicamente a causa del contenuto – in quegli anni – ritenuto troppo esplicito. Una giovane moglie di un diplomatico subisce una serie di avventure erotiche e sensuali che comprendono tutto, edonismo, autoerotismo reciproco, amori saffici, una sorta di simbolo della rivoluzione sessuale che all’epoca era agli inizi.
Ritenuto un classico erotico del suo tempo vi è stato anche tratto un  film  di successo nel 1974 che generò diversi sequel cinematografici.

Qui la bella canzone leitmotif del film del 1974 con una giovanissima ed eterea Sylvia Kristel di cui si è persa traccia.

1973  –

Paura di volare è la storia di Isadora Wing, una delle più spregiudicate antieroine della letteratura contemporanea. Isadora è bella, appassionata e sessualmente infiammabile, ma ha una terribile paura di volare, paura della sua forza e della sua libertà…

Che razza di donna eri mai? Come potevi continuare a innamorarti di uomini che non conoscevi nemmeno? Come potevi fissare a quel modo la patta dei loro pantaloni? Come potevi startene lì, a una riunione, e immaginare come dovevano essere a letto tutti gli uomini presenti?

Ecco. Per ora mi fermo e spero di avervi dato,  seppure in modo sommario confidando sulle vostre capacità di reparire dettagli dettagliati,  sui questi primi cinque libri a mio gusto tremendamente sensuali ed erotici perchè l’erotismo  aleggia in ogni pagina per quella capacità dell’autore di farci entrare nei sentimenti che animano i personaggi attraversando tempi e luoghi.

Sosso, erotismo, sensualità :  leggerne in modo ‘elegante’, può aiutare a ridimensionarli a un concreto brivido caldo tutto nostro.

E se questi libri non vi bastassero e volete …avanti con le vostre proposte.

Margarita per me, e VOI?

Annunci

72 thoughts on “Brividi caldi

  1. Sarino ha detto:

    bella questa carrellata di sensualità ed erotismo! Il kamasutra l’ho letto un libro particolare, affascinante e per alcuni versi spirituale. Una sorta di porta oltre, di sguardo dentro, un libro che affascina e non solo per le innumerevoli e piccanti illustrazioni. Con questo caldo devo dire che la lettura di così “accalorate” pagine potrebbe far venire un coccolone 😉 🙂 , ciao

  2. Enri1968 ha detto:

    Oltre alla letteratura scritta vi aggiungo quella disegnata: Valentina di Guido Crepax.

    Bel post invitante………

  3. Rebecca Antolini ha detto:

    Fa già caldo cosi 😀 … ho un libro di kamasutra 😉 … alcune cose si volentieri in giorni meno caldi… o davanti al frigo con il ventilatore … 😛

    buona serata cara Shera, bussi a te e Sally 🐕🌻

  4. Primula ha detto:

    Che bella passeggiata tra grandi capolavori! Non amo molto l’arte erotica in generale, non certo per moralismo, solo questione di gusti. Ma tu hai citato delle pietre miliari delle storia della letteratura…
    Che libro Les liaisons dangereuses! Anche la trasposizione cinematografica è ottima, non tutte, ce ne sono altre oltre a quella che hai citato che è fantastica e molto fedele al romanzo, anche con uno splendido John Malkovich… 😉
    E Lady Chatterley’s Lover? Bellissimo, come tutti i romanzi di D.H. Lawrence.
    E invece, proprio non riesco a leggere Sade.
    Le mie proposte? Qualche poesia erotica di Apollinaire. Avevo un’edizione francese uscita nel 2013 (che raccolge tutte le opere erotiche di Apollinaire pubblicate nel 1934, ma non la trovo più… 😠Però oggi che ho letto questo tuo post provo a cercarla di nuovo.
    Un abbraccio serale. 😘

    • sherazade ha detto:

      Malkovich!
      Ti dovrei lasciare immantinentemente perché con la visione di quel tipo la credo che ho possibilità di un bel sogno e siccome la sera rinfresca ci starebbe perfettamente…
      Sheradomanimabelleamie😙😙😙

      • Primula ha detto:

        Fatto bei sogni stanotte? 😉
        Un saluto veloce prima di una giornata piena e accaldata.
        Un abbraccio. 🌻🤗

        • sherazade ha detto:

          Sally ieri ha creduto bene di tagliarsi un polpastrello su e giù con il veterinario e questa notte è stata un po’ da incubo e
          Malkovich non se l’è sentita di passare…
          Si preannuncia una giornata anche oggi calduccio mentre ho letto che la sua Nord dovrebbe arrivare una forte pioggia chiudete bene le porte e sprangate le finestre non a casa vostra ma perché non arrivi qui a noi del sud😋😋😋

  5. gaberricci ha detto:

    Gran bella rassegna, che insegna che il sesso non è così banale e triviale come ci se lo immagina.

    Se proprio devo scegliere, una birra rossa, grazie :-).

  6. bernard25 ha detto:

    Bonjour ou Bonsoir SHERAZADE sans sexe l’amour n’excite pas

    La plus belle des choses que tu possèdes

    Sait ce nouveau jour

    Alors sois heureux ou heureuse

    Aujourd’hui il est à toi

    Décide toi même de ce que tu veux faire

    Travail ou loisir

    Ce jour vis le , emplie le , chante lui ton bonheur

    Dis à ce jour que tu l’aimes et profite d’être là Pour Ce Jour

    Gros bisous Bernard

  7. rachelgazometro ha detto:

    Mai letto il kamasutra ma nemmeno gli altri libri che hai citato, tranne Emanuelle.
    Per fortuna però non ho letto nemmeno le tanto decantate 50 sfumature. Ma lo sai che forse non amo la letteratura erotica? Ora ci penso.

    • sherazade ha detto:

      Rachel
      Neppure io ho letto le tanto decantate sfumature e forse è male perché arricciare il naso senza conoscere non va bene.
      Quanto ai libri che ho elencato come letteratura erotica hanno di per sè il comune denominatore di scrittori di primo livello e sono romanzi strutturati dove quando serve ci sono descrizioni un po’ osé che non scadono mai in un linguaggio triviale.
      Se cambiassi idea sono certa che sia Le relazioni pericolose che L’amante di Lady Chatterley ti piacerebbero entrambi perché sono dei romanzi a tutto tondo o almeno vedi il film del primo.
      SherancoracalduccioaMontesacro

  8. Marco ha detto:

    Dal kamasutra in poi i maschi hanno guardato dei libri erotici solo le immagini le donne leggevano invece……. Per vedere se i protagonisti si sposavano 😆!

  9. lauraluna ha detto:

    Devo dire che ho letto quasi tutti i libri da te meravigliosamente citati. citati. Io proporrei AFRODITA di Isabelle Allende ufficialmente un inno ai peccati della gola e della carne, ma in realtà un vibrante racconto autobiografico di una donna uscita dal lungo tunnel del dolore, rincorrendo l’amore per la vita e le gioie della sensualità.Chi cercasse ricette lussuriose per amanti svogliati ne troverà molte.belle, ma chi volesse invece trovare la magia delle parole che sa usare l’Allende, si faccia incantare dai suoi ricordi., per esempio episodi da cui traboccano storia e letteratura, usanze e tradizioni, miti e leggende.
    ” Tra tanti afrodisiaci, il più potente è un racconto ben raccontato” ci avverte all’inizio Isabel ricordando la favolosa SHERAZADE

    ” il suo alito è aroma di miele ai chiodi di garofano, la sua bocca deliziosa come un mango maturo.
    Baciare la sua pelle è assaggiare il loto, l’incavo del suo ombelico è un ricettario di spezie………
    Srngarakarika xII secolo.d.C.

    Un abbraccio non molto stretto vista l’afa. ❤

  10. Massimiliano Tosto ha detto:

    On sondi cosa parli , ma mi fido 😀😀😀

  11. tramedipensieri ha detto:

    Doppia margarita per me, grazie 🙃🙀🙃

  12. Aquileana ha detto:

    “Justine” è un libro affascinante.-… l’erotismo come arte! ❤
    Un abbraccio, cara Sherazade!… Buona settimana 😉

  13. rodixidor ha detto:

    Bella la tua lista, curata e ben documentata. Del Kamasutra, lo ammetto, ho guardato solo le figure … degli altri ho visto solo i film estratti dai libri, dovrò colmare questa lacuna.
    Ricordo di aver letto da ragazzo “La vita interiore<" di Moravia fresco fresco di censura. Altri romanzi prettamente "erotici" non mi vengono in mente.
    Sul cinema sono già più preparato. Ovviamente cito il capolavoro di Bertolucci che è "Ultimo Tango", intramontabile. Non mi è particolarmente piaciuto "Emanuelle" che hai già citato tu, mi è piaciuto "8 settimane e mezzo" per il suo linguaggio erotico da pubblicità. Bello "Storie di ordinaria follia" di Marco Ferreri con una Ornella Muti poetica ed un Ben Gazzarra perfetto nei panni di Charles Bukowski. Noiosa la pornografia di Tinto Brass, interessante quella di Lars Von Trier di cui ho scritto qui: https://paracqua.wordpress.com/2014/04/06/se-hai-le-ali-perche-non-volare/

  14. kowkla123 ha detto:

    super schön wieder, genieße den Tag, wenn die Zeit es dir erlaubt

  15. Laura ha detto:

    Appero’ Shera che bel post, 😀 ieri sono crollata dal sonno e non ho fatto a tempo a leggerlo tutto, 😀 il margarita va bene, bacioni cara, buona giornata, calda, 😉

  16. Julian Vlad ha detto:

    Per me caffè freddo shakerato con Baileys, che fa caldo! 🙂

  17. sherazade ha detto:

    Cioè senza proferire verbo ti siedi e ordini… o voi del Nord di così poche parole!
    Sherassaicaldoanchequi

  18. keypaxx ha detto:

    Il problema è sempre lo stesso: creare erotico e non pornografico. In passato ci sono riusciti abbastanza bene, oggi invece molte pubblicazioni spacciano il secondo genere per il primo. Sai quali sono le critiche più ricorrenti al mio L’amore ferisce, da parte di qualche lettrice, ad esempio? Che chi lo legge si aspettava qualcosa di più spinto, stile 50 sfumature… Libro/collana questa, tra parentesi, tutto meno che prettamente erotica. Ho una brava amica che scrive erotici e anche lei è spesso accusata (a torto) di sconfinare nel pornografico.
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^____^

    • sherazade ha detto:

      Caro key
      La tua Cora e la giovane Belladonna emanano sensualità ed erotismo soltanto nella descrizione dei loro movimenti e nelle relazioni in cui si trovano a interagire ed io le percepisco ‘femmine’ fino in fondo senza troppe sottolineature.
      Scodellare scene di sesso o descrizione di organi genitali tout court non ci vuole molta immaginazione e non so o forse sì interessa a chi piace il fast food…

      Sheraconunabbraccioancorafrrresco

    • sherazade ha detto:

      La lettura o la pratica 😋perche con questo caldo penserei di più alla sublimazione dell’astinenza!

      Sheraquasioradicasafinally

      • GengisJokerKhan ha detto:

        Sono godereccio e mi diverto tanto, talvolta troppo per alcuni ma per me va più che bene. Gli invidiosi sono tanti… troppi! Adesso ho un qualcosa di più serio ma il divertimento è comunque uno dei miei stili di vita. Sono chef e barman e nel mio settore si imbrocca sempre, specie se ci sai fare.
        Sia teoria, sia pratica per tornare in tema.

  19. kstherine ha detto:

    Ho sentito parlare di questi libri ma, francamente, non li ho mai letto. Del kamasutra devo aver visto delle illustrazioni, ma non ricordo. Dovrò colmare questa lacuna, prima o poi! 😉

    • sherazade ha detto:

      Cara kat
      Aldilà tanto clamore che fece per alcune passaggi erotici l’amante di Lady Chatterley è davvero un bel romanzo che a te piacerebbe moltissimo ne sono certa.
      Viva l’estate ei tuoi marmocchi ti lasceranno libera.
      Sherabbraccistiracchiatidelbuongiorno

  20. Papillon ha detto:

    Pluri-recensione estremamente interessante e positivamente pruriginosa. Prima di tutto perché spesso si ammicca e si parla, ma in verità non sappiamo di cosa. in secondo luogo condivido pienamente la considerazione finale. I libri nemmeno io li ho letti, ma ho visto i film Emanuelle e Le relazioni pericolose. Di altro taglio è Ultimo tango a Parigi, a proposito del quale mi piacerebbe conoscere un tuo commento, se l’hai visto. Anch’esso dette scandalo.

    • sherazade ha detto:

      Bello ritrovarti Papillon ero passata da te ma non sono riuscita a commentare . Telepatia forse?
      Non vidi per ragioni di età Ultimo tango a Parigi è solo successivamente se vedi tutte le traversie legali che culminarono con il sequestro della pellicola ma ripensai a Bernardo Bertolucci condannato per reato al pubblico pudore mi sembra qualcosa del genere e alla sospensione per 5 anni dei diritti civili pensando alla posizione di prestigio è rappresentativa di Silvio Berlusconi che quanto vilipendio al pudore mi sembra non abbia scherzato.
      1972 altri tempi in tutti i sensi.
      Molte scene di sesso ma non l’ho trovato un film intrigante ma piuttosto crudo.
      Quanto alla famosa scena del burro anche recentemente Bertolucci ammise che Romy Schneider era all’oscuro della scena che avvenne a sua insaputa con la complicità di Marlon Brando e la motivazione fu che voleva rendere la scena più veritiera possibile. BON….
      Comunque non ne avrei parlato perché non esiste se non in fase successiva un libro dal quale è stato tratto il film bensì la sceneggiatura oltre che la regia di Bernardo Bertolucci.
      Sherabientotegrazie

      Fammi sapere tu.

      • Papillon ha detto:

        Lo vidi successivamente e ne condivisi a pieno un aspetto. Certe relazioni trovano la loro dimensione passionale se protette da ogni contaminazione, esattamente come avviene in quell’appartamento. La cosa ricorda certe relazioni tipiche tra amanti dove un pied-à-terre diventa un alcova di passioni e trasgressioni fino a che qualcosa o uno dei due vuole portarla fuori dal guscio. E lì fatalmente finisce tutto. La società impone le sue regole altrimenti non funziona ma la passione ne paga il prezzo. In conclusione mi ci sono riconosciuto…

        • sherazade ha detto:

          Passione. Società.
          Possiamo riprendere l’argomento e avremo tanto da scriverci sopra il tuo ragionamento non fa una grinza.
          Il mio punto di vista qui vorrebbe dare un’idea di cosa leggere di sensuale ed erotico che non sconfini nella volgarità o nella pornografia. Romanzi.
          Sherabientot

  21. Marco ha detto:

    Bella lista di libri… da appuntarsi per leggere in futuro. D’altra parte non è questo il periodo in cui gli insegnanti danno i libri da leggere per le vacanze?

    • sherazade ha detto:

      Caro Marco è vero che i ragazzini sono molto svegli anzi bulimici in fatto di sesso ma consiglierei forse alle ragazze e ragazzi delle superiori il Kamasutra almeno si farebbero un’idea e darebbero un senso ha tanti stupidi ammiccamenti.
      Sheralfrescofinally

  22. Anita ha detto:

    Dear Shera, have a very nice end of week
    Kisses back to you

  23. il barman del club ha detto:

    vedo che il caldo ti fa bene, o meglio, ti stimola notevolmente 😉 d’altronde, quando i valori di testosterone si alzano insieme alla canicola, cosa c’è di meglio della lussuria. Bisognerebbe essere sempre in ferie, in modo da perseguire più che si può i piaceri della vita, o al contrario, d’inverno, cercare stimoli nuovi con delle pagine di fuoco: leggere per poi agire 🙂
    Sono tanti i libri da consigliare, da “Le età di Lulù” di Pauline Reage, alla “Venere in pelliccia” di Leopold von Sacher-Masoch. Oppure, “Fanny Hill” di John Cleland, o il “Macellaio” di Alina Reyes.
    Personalmente sono legato alla coppia Anais Non ed Henry Miller con “Il delta di venere” e “Tropico del Cancro”, ma ci sono esempi più alti come “Memoria delle mie puttane tristi” di Maquez, o piccoli capolavori misconosciuti come “I gioielli indiscreti” di Diderot, o il “Girotondo” di Schnitzler.
    E allora… allora concludiamo con un “sonetto lussurioso” di Pietro Aretino, in fondo, fra ironia e tradizione è sempre il sesso che fa girare filo mondo….

    • sherazade ha detto:

      Caro barman il guaio di nascere in una famiglia che ha coltivato l’arte della lettura a partire da mio nonno dove ho scoperto Colette e la saga dei tre moschettieri per passare a mia madre e i primissimi Urania e i Gialli Mondadori ecco il guaio é che questi capisaldi della letteratura, a prescindere dall’erotismo magistralmente espresso, li conosco tutti.
      Ma 5 libri ho scelto probabilmente sono d’accordo con te ma non avrei trascurato l’Amante di Marguerite Duras ne Lolita di Nabokov…
      Cento colpi di spazzola di Melissa Panarello ha avuto un suo perché che fece molto clamore.
      Ti passo il testimone per letture più recenti ma che non siano sfumature… è sempre che tu non sia troppo occupato con le tue nuove relazioni sul libro faccia 😎

      Sherabbraccisudatissimida 34grrradi

  24. MARGHIAN ha detto:

    Ciao shera. Per molti anni ero convinto che si dicesse “karma sutra”, non “kama…. “. Era logico… 🙂
    Ciao 🙂

  25. 65luna ha detto:

    Ho adorato sia il libro sia il film de “Le relazioni pericolose”, ottima scelta per questo post. Un abbraccio shera,65Luna

  26. loscalzo1979 ha detto:

    Ora come ora, Fresco e una bella doccia rilassante.
    Tutti libri interessanti, ma per l’argomenti degli stessi, meglio le fresche sere estive, specie ventilate

  27. Alessandra Bianchi ha detto:

    Letto con grande piacere 🙂
    Buon fine settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...