Hard to die (i pregiudizi)

“Ma non è stato tutto rose e fiori,
non è stato un viaggio di piacere. ” ( Freddy Mercury in We are the champions)

Discettando amabilmente di belle maniere e gentilezza si innesca questo dialogo tra me e un altro commentatore, che conoscevo come persona assennata, colta, un medico.

“Ho sempre paura di passare per pedofilo ogni volta che sorrido a un bimbo… o addirittura oso dirgli ciao.
Buona notte.”

 Addirittuaaaaa…?  Buona giornata caro

“…coi tempi che corrono!  I gay e i pedofili sono di moda..  Ciao.”

– Permettimi caro amico — di sottolineare quanto sia brutto abbinare la condizione dei gay alla brutalità dei pedofili.

“Sono di moda ambedui. Ho il dente avvelenato coi gay.   Non t’arrabbiare.   Ciao.”

Le tue asserzioni sono totalmente all’antitesi del mio pensiero e forse non solo mio se mi permetti dunque sì sono arrabbiata e delusa che questa arrabbiatura sia causata da un tuo pensiero.

L’omosessualità è una variante naturale del comportamento umano che comporta l’attrazione sentimentale e/o sessuale verso individui dello stesso sesso. Non tutti forse sanno l’origine del termine GAY utilizzato per la prima volta in America  nel 1969 e sarebbe l’acronimo di Good As You (buono/valido quanto te).

Alessandro Magno, Michelangelo, Leonardo da Vinci, Gertrude Stein, Virginia Wolf, Marcel Proust, Il bellissimo di Holliwood Montgomery Clift era gay. Lo è stato il grandissimo Freddy Mercury frontman dei Queen… Valentino il grande stilista italiano er l’altro suo omonimo (Rodolfo) Valentino, anche loro gay.

Una moda l’omosessualità?  Allora anche il cancro definito non molti anni fa,  sottovoce,  ‘un male oscuro’, quasi fosse una vergogna adesso solo perchè osiamo nominarlo è di moda? Se agli omosessuali è stato riconosciuto il loro ‘status’ e lottano per uguali diritti e si fanno sentire, è per questo che sono diventati una moda?

il pedofilo è un adulto con un disturbo della personalità comportante un interesse sessuale specifico e focalizzato nei confronti dei minori pre-puberi fino ai 12-14 anni.

Pedofilia. In Italia è in vigore una legge che contempla e punisce il reato di pedofilia che prevede l’arresto in flagranza di reato, la possibilità di eseguire intercettazioni telefoniche e creare ‘siti trappola’ su Internet per individuare chi per via telematica svolge attività di adescamento e sfruttamento sessuale di minori siano essi bambine o bambini.

“La bellezza del mondo  è una lama a doppio taglio, uno di gioia, l’altro d’angoscia, e taglia in due il cuore.” (Virginia Woolf)

“Quando camminerete sulla terra dopo aver volato, guarderete il cielo perché là siete stati e là vorrete tornare.” (Leonardo da Vinci)

” .. tocca le mie lacrime con le tue labbra, 
Tocca il mio mondo con la punta delle tue dita.”  ( Freddy Mercury  in Who wants to live forever)
https://youtu.be/_Jtpf8N5IDE

Annunci

63 thoughts on “Hard to die (i pregiudizi)

  1. Fai bene a ricordarlo!
    Buonanotte Sheracara 🙂

  2. sherazade ha detto:

    Buona notte mia cara. Ora pensavo che forse anche i portatori di handicap sono di moda???
    sheracattivipensieri

  3. rodixidor ha detto:

    L’altra sera vedevo per l’ennesima volta quel capolavoro di Woody Allen che è Manhattan e mi trovavo a ridere delle stesse battute come trenta anni fa. Poi mi è capitato di fare un’osservazione sui personaggi del film inerente al mutare delle nostre sensibilità col tempo . Il protagonista Isaac, quarantenne nevotico, ovviamente interpretato da Woody Allen, ha una relazione con Tracy, diciassettenne interpretata da una stupenda Mariel Hemingway. Ebbene oggi pochi si arrischierebbero a mettere in scena una storia in cui si potrebbe osservare che il personaggio principale è in base alle norme di legge vigenti un pedofilo. Tralascio per non esser lungo considerazioni su scelte di vita dello stesso Woody fatte successivamente alla ripresa del film che sotto questo punto di vista diventa profetico.

    • sherazade ha detto:

      Vero! Che grandi film i primi Allen!
      Il reato in Italia x abuso di minore ancorché consenziente sussiste fino ai 16 anni mentre è pedofilia max tra i 12 e 14 anni!
      Mi hai dato un ottimo spunto voglio anch’io rivedere Manhattan. Sulle scelte sentimentali di Woody Allen poniamo un velo pietoso anche perché poi la verità penso sia difficile da districare.
      Buonanotte sweet dreams

  4. bortocal15 ha detto:

    “ambedui”, ah aha!!!!

    dev’essere la variante gay di ambedue, che sa troppo di femminile.

    spero tutto bene il resto, credo di si`.

  5. Marco ha detto:

    Belle le citazioni di Leonardo e sei

  6. Marco ha detto:

    E dei Queen…. In quanto all’omosessualità e pedofilia sono su due piani diversi…. Io personalmente sono per le milf 😃

  7. Rebecca Antolini ha detto:

    Ciao cara Shera, anni fa mi dava un enorme fastidio vedere le copie gay baciarsi nel pubblico.. Quando vivevo in Germania l’omosessualità si viveva in piena libertà, per me cresciuta cattolica era l’omosessualità un peccato 😀 …
    negli anni 90 ho sentito la storia dei due pinguini maschi gay che hanno adotto un uovo da una pinguina che non voleva occuparsi del uovo.. e mi sono detto se anche nel mondo animale ci sono i gay allora va tutto bene..
    Oggi i gay fanno parte alla nostra società e non mi danno fastidio per niente.. ma sono contro il esibizionismo di vivere la sessualità in pubblico tipo LOVEPARADE mi secca eccessivamente 😀
    Ma ora mi domando se oggi la pedofilia per me la cosa più schifosa su questa terra, come penserò fra 30 anni???? (sperò che non mi abito mai a queste cose)
    Se pensi l’età del consenso per avere rapporti sessuali in Vaticano è 12 anni.. perciò la chiesa e contro i gay ma si ai pedofili…
    roba da pazzi …

    ti abbraccio bussi Pif

    • sherazade ha detto:

      Cara Rebecca
      per fortuna in alcune parti del mondo si riesce a modificare seppure lentamente i pregiudizi in questo caso nei confronti degli omosessuali perseguitati in buona parte del mondo arabo e africano dove in alcuni paesi vengono addirittura condannati a morte.

      Pensa che io che mi ritengo una donna libera di idee nonostante tutto mi sento un po’ in soggezione davanti alle persone che si sbaciucchiano nei luoghi pubblici!
      Se poi al cinema vedo delle scene di sesso comincio a tossicchiare a disagio…buffo no?

      Ci sono atteggiamenti strafottenti dettati dal bisogno di essere visibili da parte dei gay che possono e sono eccessivi ma indubbiamente necessari all’opinione pubblica.

      D’altra parte conosco coppie gay molto più collaudate e serene di tante altre è davvero penso che amarsi non ha confini e non ai può avere.

      Orribile al contrario la pedofilia che abusa sessualmente e rovina psicologicamente dei bambini addirittura di pochi anni…

      Sheraconunabbraccio

      • Rebecca Antolini ha detto:

        Anche noi abbiamo amici gay sia femminile e maschile.. direi che si comportano normale… mi fanno anche schifo i eterosessuali se si comportano nella maniera non desiderata :D..

        la pedofilia e la cosa più orrenda che si può fare ai bambini io farei la pena di morte immediato senza processo 😦 …
        recentemente e molto in moda anche la animalfilia sesso con cani e gatti… l’essere umano fa vomitare fa schifo

        • sherazade ha detto:

          Pif
          tasto dolente e orripilante quello degli abusi sessuali ad animali…dai cani ai cavalli, alle oche cui i cinesi appena penetrata tagliavano il collo per sentirne le contrazioni anali… La bestia che siamo noi ‘umani’

          sheraconunabbracciogrande 🙂

          • Rebecca Antolini ha detto:

            che schifo che fa l’essere umano … e sempre questi cinesi sono nel mezzo… anzi anche i abusi sessuali ai animali … pena di morte .. ma pubblicamente cosi si impara …

            ti abbraccio e tanti carezze a Sally

  8. Rebecca Antolini ha detto:

    credo il mio primo commento e nello spam 😦

  9. tramedipensieri ha detto:

    L’unica moda a cui porre riparo é la pedofilia che pare sia più diffusa di quel che che si pensi/che si sa…
    Scoprire che poi ne sono affette persone di famiglia e preti lascia davvero basiti e schifati…

  10. Georges 2679 ha detto:

    Bonne journée Sherazade…Bises

  11. crimson74 ha detto:

    Chiaramente l’equazione gay = pedofili è sbagliata; ci sarebbe tanto da scriverne, è una sorta di ‘pregiudizio culturale’ che deriva da certe pratiche dell’antichità, ovvero l’abitudine di individui maturi di accompagnarsi con più giovani virgulti, che però mi risulta fossero già ampiamente ‘sviluppati’ (certo che se poi è vero in Vaticano ‘l’età del consenso è 12 anni, poi non lamentiamoci se certe pratiche infami sono dure a morire). Qui mi fermo, perché altro non so. Detto questo, è vero che quando eravamo ragazzini noi anche persone completamente estranee non si facevano problemi a darci il ‘buffetto’ sulla capoccia, o il pizzicotto sulla guancia, mentre oggi, figuriamoci… l’unico gesto ammesso è un ‘sorrisetto di circostanza’…

    • sherazade ha detto:

      Marcello,
      qui chiaramente voglio circoscrivere il discorso al REATO di pedofilia e non richiamarmi al rituale di iniziazione del Puer da parte del suo mentore…e che comunque si interrompeva intorno ai 18 anni quando il ragazzo passava allo status di uomo. Dopodichè l’atto era perpetrato ai ‘danni’ di schiavi e cmq come estrema rivalsa di sottomissione.

      sheramentreilsolebacialebelle

  12. kowkla123 ha detto:

    schön wieder, fast schon Wochenende, freue dich

  13. lauraluna ha detto:

    Il tuo post e i relativi commenti mi trovano completamente d’accordo, tutto sta a vedere se veramente siamo convinti ( e non mi riferisco alla pedofilia che non può che suscitare
    orrore, quanto all’accettazione delle coppie gay. In poche parole : tra il dire e il fare……….secondo me esistono ancora molti pregiudizi in proposito. Per esempio sull’adozione di una coppia gay ( uomini ) . Non è facile essere completamente d’accordo su certe scelte, che coinvolgono il futuro di un bambino. Siamo così sicuri di aver superato certi pregiudizi.? Io,.
    , in tutta onestà, esprimo i miei dubbi.

    • sherazade ha detto:

      Luna cara il mio punto di partenza per il ragionamento è stato il parallelo pedofilia con omosessualità il che non significa non avere molti dubbi o perplessità rispetto a specifici argomenti come l’adozione o addirittura come ha fatto Nichi Vendola (a cui imputo anche un comportamente schizzofrenico come dirigente politico), o anche mi sembra quel cantante spagnolo e, giusto Elton Jhon, un bambino attraverso ” l’utilizzo”di una madre surrogata che non ho remore a definire ‘compra-vendita-.

      La pedofilia che ha come oggetto bambini e bambine in età prepuberale è un reato orripilante non fosse altro che guardando agli organi sessuali di un adulto e quelli non compatibili di un bambino/a.

      Shera 😚

  14. lapinsu ha detto:

    Il fatto che tu abbia avuto la pazienza di spiegare ciò che dovrebbe essere ovvio (ovvero la differenza tra omosessualità e pedofolia) ti fa onore.
    Io non ci potrei mai riuscire e avrei mandato a quel paese il soggetto indicato nel giro di pochi secondi.

    • sherazade ha detto:

      Vedi? sarebbe stato il mio istinto ma così non si riuscirebbe a chiarire neppure a un solo dubbioso.
      Quando noi ‘festeggiamo’ come acquistiti alcuni diritti basilari improvvisamente ci accorgiamo che NON è così, che i pregiudizi sono ‘hard to die’ e che spesso a palrlare è solo una facciata.
      Ti voglio, anzi ci dedichiamo una canzone e un film …. che entrambi adoriamo (lui)

      shera

      • lapinsu ha detto:

        Nel caso specifico, ti confesso, preferisco il film alla canzone
        (speriamo che Bruce non mi senta…)

        • sherazade ha detto:

          the Boss per me è un dogma ma sottovoce… il film mentre ti caldeggio La luce sugli oceani (a te per la Alicia Vikander e Rachel Weisz e per me il magico sexyissimo Michael Fassbender…. )

          sherasconsigliatorpimadicena

          • lapinsu ha detto:

            La luce sugli oceani ce l’ho in watchlist (c’è la WEISZ, io per principio vedo qualunque film in cui c’è lei), però non ci spreco un jolly cinema, aspetto il dvd.

            Stamattina ho iniziato a vedere Denial, proprio con la Rachel, il film è molto bello (parla del negazionismo sull’Olocausto) purtroppo però la sveglia anticipata della piccola mi ha impedito di vederlo fino alla fine… spero domattina di concludere!!!!

          • sherazade ha detto:

            …ricordavo bene!

  15. giovanna ha detto:

    Ci voleva questo tuo post mi auguro che siano in tantissimi a leggerlo

  16. Laura ha detto:

    Sei brava Shera e questo e’ un gran post che condivido, baci tesoro, anche a Sally, ❤

  17. il barman del club ha detto:

    forse il tuo amico medico si riferiva al fatto che come sempre si passa da un estremo all’altro: prima degli omosessuali non si doveva parlare ed erano discriminati notevolmente, ora invece se ne parla troppo. Invece sono convinto che dei pedofili bisogna parlarne per evitare troppi abusi, soprattutto in ambiti religiosi, che ogni tanto vengono a galla. Un tema difficile lo so, ma bisogna individuare il traffico che esiste a livello mondiale. Anche in questo caso il tuo amico, probabilmente, si riferiva all’esagerazione in cui, negli ambienti dove si trovano tanti bambini: scuole, ospedali, palestre, scuole calcio, lezioni di danza, ritrovi; coloro che lavorano proprio in questi settori, devono stare attenti perché alcuni genitori fanno presto a generalizzare, e un fraintendimento ti può costare oltre alla reputazione, anche lavoro e dinamiche quotidiane. Conosco il caso di un padre di famiglia che un giorno portò a sviluppare delle foto che ritraevano il proprio figlioletto di 2 anni, come si usava fare per ricordo, nudo nel letto. Ebbene il fotografo fece vedere questi scatti (che fondamentalmente erano innocenti) ai carabinieri che per tre mesi indagarono in questa famiglia. Chiaramente venne tutto archiviato perché non c’era niente, però soltanto questo fatto fese storcere il naso al paese dove abitava questa famiglia che fu costretta a cambiare città e lavoro per via delle malelingue. Cosa vuoi che ti dica, tutto dev’essere bilanciato nei giusti canali della discussione……

    • sherazade ha detto:

      caro Barman
      tu sei riflessivo e molto saggio e generoso. La tua lettura dello scambio di idee che ho riportate pero non sono altrettanto sagge e generose nei confronti dei gay nè prendono le dovute, nette, distanze dalla pedofilia come ‘moda’ di cui parlare.
      Cavalcare il sospetto mi sembra molto riduttivo. Gli imbecilli o i troppo ‘solerti’ come quel fotografo o i media non aiutano.

      sherabuongiorno

    • D’ accordissimo cn te!

  18. giselzitrone ha detto:


    Danke dir lieb wünsche dir ein schönes Wochenende liebe Grüße und Umarmung Gislinde

  19. Primula ha detto:

    La mancanza di riflessione, di buon senso e l’incapacità di distinguere sono il male di oggi per cui si scade poi in errori di valutazione come quello segnalato da Barman. Inoltre è il di moda che tu hai giustamente sottolineato che mi sconcerta.
    Mi hai fatto venire il desiderio di rivedere Philadelphia per l’ennesima volta…
    Un grande abbraccio Shera ❤

  20. semprecarla ha detto:

    Ho appena finito di leggere quanto hai scritto. Fondamentalmente, anche se in maniera differente (con le parole io, l’ho premesso, tante volte mi ci lego) credo si dicano le stesse cose, rispetto, libertà e amore. No???? Serena notte

    • sherazade ha detto:

      Infatti Carla il mio dibattere non è stato con te seppure all’interno del tuo blog e mi dispiace molto la reazione di Quark di mettere ‘in sospensione sine diae’ il suo blog perché non sopporta persone saccenti che hanno in mano tutte le verità, ovviamente riferendosi a me soprattutto considerando che abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto tanto da inviarmi alcuni capitoli del suo libro sulla medicina alternativa…

      Sheraserenagiornata

  21. Farfalla Legger@ ha detto:

    Non voglio entrare nel merito del malinteso fra te e il tuo amico, però mettere sullo stesso piano gay e pedofili mi sembra alquanto azzardato. Sono andata recentemente ad un matrimonio tra due ragazze e ti dirò che mi sono talmente emozionata che mi sono messa a piangere, a tal punto che due invitate mi hanno scambiata per la madre di una sposa.
    PS sono andata sul sito di Semprecarla e ho letto il suo ultimo commento riguardo “Dire ad una donna “é una vecchia”…Io personalmente mi faccio chiamare diversamente giovane…
    E il 21 andrò ad una manifestazione proprio sulle discriminazioni.
    Baciobacio cara ❤

    • sherazade ha detto:

      Sai? Una ‘vecchia’ signora mi suona molto meglio di un asettico ‘donna matura’ ..Che vo’ di’ che poi casca dal pero?
      Il disabile è disabile il cieco è cieco non sta nelle parole ma nei fatti il rispetto che portiamo guardando all’ ‘altro’ da noi.
      La falsa gentilezza (il buonismo) spesso fanno più male di uno schiaffo.

      Hai fatto bene tu ad emozionarti ad un matrimonio di due persone che credono nell’amore e decidono di viverlo in un progetto comune.
      iO

      • sherazade ha detto:

        Saltato il commento…

        Io non ero fatta per il matrimonio ed infatti è finito nell’arco di un anno.
        Vivo i miei sentimenti in piena libertà.
        Mio figlio NON è gay ma mi immagino una madre (o un padre) che sente paragonare il proprio figlio a un PEDOFILO con l’aggravante che entrambi ‘vanno di moda’ e si rincara la dose asserendo ‘Odio tutti i gay’….

        Suvvia! Ecco dove dovrebbero esistere rispetto e riconoscimento non delle etichette ma delle singole persone e dei gruppi sociali cui appartengono..

        sheralloraBuonaPizza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...