Il museo dell’innocenza

A Istanbul città cosmopolita, culla di cultura e di bellezza.

28 giugno 2016 “Attentato all’aereoporto di Istnbul, sale a 41 il numero delle vittime. 239 i feriti”

“Uomini armati di pistole e kalashnikov, martedì sera alla 22,10, all’aereoporto di Ataturk di i Istanbul hanno sparato sulla polizia e sulla folle poi si sono fatti esplodere.
L’imperativo categorico è riportare tutto alla normalità in tempo record, per dimostrare che il Paese non ha paura.”

Almeno 41 i morti e 239 feriti, tra poliziotti, personale in servizio nello scalo e viaggiatori: 15 i cittadini stranieri…

chiudo gli occhi e tra loro avrei potuto esserci anch’io ma per fortuna a Istanbul sono stata alcuni anni fa prima diretta a Bodrun ‘Paradiso blu della Turchia’ per una settimana su un caicco turco e la seconda volta per vedere il Museo dell’Innocenza dopo avere letto il grande libro di Pamuk Orhan che del museo è stato anche l’ideatore.

 

sherazade2011


“Era l’istante più felice della mia vita, e non me ne rendevo conto. Se l’avessi capito, se allora lo avessi capito, avrei forse potuto preservare quell’attimo e le cose sarebbero andate diversamente? Sì, se avessi intuito che quello era l’istante più felice della mia vita non mi sarei lasciato sfuggire una felicità così grande per nulla al mondo. Quell’istante prezioso che avvolse il mio corpo in un abbraccio profondo e sereno forse durò pochi istanti, è vero, ma la felicità di quel momento parve proseguire per ore, estendersi per anni.
Era il 26 maggio 1975.”

Questo è l’incipit de “Il museo dell’innocenza”, primo romanzo dello scrittore turco Orhan Pamuk dopo il Premio Nobel nel 2006.
Istanbul, l’antica Bisanzio e poi Costantinopoli, è il luogo e nello stesso tempo la co-protagonista, di una grande, eterna, storia d’amore. Un amore che si dipana tra privazioni e sconforto, certezze sconfinate appese a suoni…

View original post 252 altre parole

Annunci

42 thoughts on “Il museo dell’innocenza

  1. sherazade ha detto:

    Caicco turco da 10 passeggeri.

  2. Georges 2679 ha detto:

    bien joli….bonne soirée….bises

  3. sherazade ha detto:

    Mercie bien aussi a toi chéer Georges 😉

  4. Rebecca Antolini ha detto:

    ..quando la violenza diventa normale.. quando un corpo morto e solo un corpo morto.. siamo sulla strada sbagliata.. 😦

  5. rachelgazometro ha detto:

    Mai stata ad Istanbul, mi sa che mi sono persa qualcosa. Questi attentati mi colpiscono sempre molto.

  6. Ma Bohème ha detto:

    Il museo deve essere molto bello.
    Sto riflettendo in questi giorni che la violenza di questi assassini terroristi da decenni sta distruggendo vite umane e la loro essenza, l’arte e la cultura in quella parte di mondo che è stata la culla della civiltà.
    Sono addolorata e sconcertata.
    Primula

    • sherazade ha detto:

      Culla della Ci viltà ove guerra e sottomissione erano assimilazione e scambio di culture mai distruzione di opere che nei millenni sono arrivate a noi e forse nn ci sopravviveranno.
      Sheranottetiepidaestiva

  7. cor-pus15 ha detto:

    si`, cosmopolita, ma direi in certi quartieri soltanto:

    nel suo insieme Istanbul e` una citta` molto piu` tradizionalista della Turchia nel suo insieme, almeno a mia esperienza.

    e` piu` facile sentirsi ancora nel vecchio impero ottomano a Istanbul che in qualunque altro luogo della Turchia…

    • sherazade ha detto:

      Nn metto in dubbio la tua maggiore esperienza di super viaggiatore e aggiungo che forse io sono stata un po suggestionata dalla Istanbul di Pamuk! E però mi interessa il tuo parere.
      Sheraconunabbracciofrescolino

      • cor-pus15 ha detto:

        ecco, vedi, io invece non ho mai letto Pamuk.

        e` bello aiutarsi ognuno con i suoi pezzetti di esperienza.

        mi piacerebbe riuscire a mandarti il mio libro virtuale fotografico su Istanbul del 2007.

        ma purtroppo il blog su cui era pubblicato e` stato cancellato…

        qui si dorme soltanto con la copertina, sappilo…

        un abbraccio di buona notte….

  8. mariannapuntog ha detto:

    io e mia figlia (4 anni) dobbiamo andare spesso al Cairo, speriamo bene…………………….. …

  9. kowkla123 ha detto:

    alles Gute wünsche ich dir

  10. Laura ha detto:

    Sono stata ad Istanbul con la mia famiglia, e’ una bellissima citta’, queste notizie fanno troppo male, ti abbraccio cara insieme a Sally, ❤

    • sherazade ha detto:

      Lauretta bella le cattive notizie o meglio le tragedie si stanno susseguendo come fossero ciliegie cioè l’ una tira l’altra.
      Guardando io alla sporcizia al degrado all’arroganza violenta che la fa da padrona a Roma ea quanto avviene nel mondo vien voglia di dire… per fortuna vivo a Roma.
      😘😘😘Pertedametcarezzinexwilly

  11. Julian Vlad ha detto:

    Sono stanco di tutta questa violenza… ma loro, quelli che la perpetrano, non si stancano dunque mai?
    Apprezzo l’appassionato riferimento a Pamuk, devo avere qualcosa di suo da qualche parte chissà dove, comprato e messo via senza mai leggerlo tanto tempo fa, come un sacco di altre cose. Un motivo in più per ritrovarlo. Un abbraccio, e buon fine settimana!

  12. Elena ha detto:

    Una mia amica ed ex collega era partita di lì esattamente 24 ore prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...