Piccolo mondo antico

Siamo entrati nel secondo Millennio, nell’era del 2.0.     Il mondo progredisce e nello stesso tempo resta immobile aggrovigliandosi su ‘riti’ ormai senza ragione.   Questa immagine ripresa da migliaia di smartphone ne è vergognosa testimonianza.

ImmagineDa anni a Roma lottiamo, di petizione in petizione, promesse disattese,  perché le  famose ‘ botticelle’ romane vengano abolite : pericolosissime  sia per il traffico convulso ma soprattutto per l’incolumità del poveri cavalli (molto)  spesso sfruttati  in estenuanti passeggiate trainando pesi superiori alle loro forze.

Sembra che il cavallo,  Cui un motorino ha tagliato la strada impaurendolo, aiutato a rialzarsi stia bene ma ve lo immaginate il suo peso impattare sull’ asfalto?       Non ci giurerei ma domani potremmo vedere dei beoti stranieri in cerca di romanità farlocca ridere sguaiati proprio su quella botticella trainata da ‘quel’ cavalluccio.

Noi,  esterofili importatori del nulla non potremmo introdurre i riscio’ , pochi, quanto basta per dare un senso  al nonsense di tradizioni non più proponibili?

Abbiate pazienza se non mi occupo di massimi sistemi ma partendo da un piccolo fatto auspicherei giustizia e rispetto per tutto il vivente che coabita con noi ed ha (avrebbe) gli stessi nostri diritti.

 

Annunci

78 thoughts on “Piccolo mondo antico

  1. Laura ha detto:

    Verissimo Shera, povero cavallo, ma come si fa, 😦 baci cara, anche alla Sally dolcina, ❤

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Botticella è sinonimo di carrozzella?
    Come puoi pensare che vengano eliminate?
    Permettono lauti guadagni.
    Posso dirti che un po’ di anni fa ero a Roma con mia moglie. Pensammo di fare un giretto su una “botticella”; ci chiesero una cifra spropositata… e lo mandammo a quel paese. Non eravamo polli da spennare.
    Forse bisognerebbe regolamentare il traffico e far funzionare bene i servizi pubblici… e insegnare l’educazione ai conducenti.
    Buona notte.
    Quarc

    • sherazade ha detto:

      Si la botticella è la carrozzella!
      Capisco benissimo che dove c’è guadagno non c’è rispetto per niente e bisogna spremere il sangue ma traffico a parte tu non sai cosa sia camminare sull’asfalto bagnato dei sampietrini aggiungici e immagina come possano scivolare i ferri del cavallo!
      Sono anni che i vari sindaci promettono di dismettere questo trasporto che vede oggi uno dei tanti incidenti che accadono ai cavalli!
      Se tornerai a Roma mi farà piacere incontrare te e tua moglie e comunque ci sono dei pullman scoperti che ricoprono itinerari dei posti più belli e scenografici di Roma al costo l’anno scorso di €15 un’ora.
      Sherabuonissimanottesenzarileggere

    • gaberricci ha detto:

      Da un lato c’è ancora un diffuso esotismo degli stranieri, che considerano l’Italia un paese, come dire, caratteristico e pensano sia “carino” pagare una cifra spropositata per annusare mezz’ora delle scorregge di cavallo (cit.). Un atteggiamento colonialista che trovo irritante (anche quando lo hanno gli italiani in un paese estero).

      D’altro canto, c’è da dire che a Roma si paga una cifra folle anche per andare a spasso con l’autobus “turistico”.

      E comunque, forse fanno dei prezzi folli, ma dovranno mangiare anche quelli che guidano le botticelle.

      • quarchedundepegi ha detto:

        Caro/a gaberricci,
        Mia moglie ed io siamo due cretini a cui piacque, ben due volte, annusare le scorregge del cavallo e godere la città in uno stato di serena tranquillità. La prima volta a Vienna e la seconda a Malaga. La cifra pagata fu equa.
        Credo anch’io che dovranno mangiare i guidatori delle carrozzelle, e anche i cavalli, ma sono convinto che col prezzo equo, i guidatori di Vienna e Malaga non sono morti di fame… e neppure i cavalli.
        Buona notte.
        Quarc

  3. ergatto ha detto:

    ho avuto la disavventura di vedere una scena simile al carnevale di cento quando un asinello è stramazzato al suolo ed è morto: è cosi che si diventa violenti , quando si vede che l’imbecillità umana è senza limiti. 😦

    • sherazade ha detto:

      Ti capisco! A me è successo di vedere un cavallo cadere e non rialzarsi al tanto decantato palio di Siena che sarebbe d x sé magnifico senza la corsa dei cavalli! Ma quelli sono cavalli curati ben seguiti tutto l’anno mente questi poveri rondini romani faticano tutto il giorno, maltrattati assai spesso , e comunque conducono una vita d’inferno tra il traffico e lo smog.
      Sheraconunabbracciosoliale

  4. Giusy Lorenzini ha detto:

    Tristi immagini, mah…quando cambierà in meglio questo mondo, proprio non lo so. Non siamo a Vienna, questa è Roma, piena di buche, ma le buche più grosse, sono nei cervelli di chi da decenni l’ha ridotta così. Era la capitale del mondo antico, era la città imperiale, era il centro del mondo, bisognerebbe cominciare a ricordare, ciò che fu Roma, anche senza Alberto Angela. Un grande abbraccio mia cara, Giusy 🌹

    • sherazade ha detto:

      Mia cara Giusi assai calzante il tuo riferimento bellissime documenti di papà e figlio Angela non solo su Roma ma sulla bellezza di tanta parte di mondo scomparso o meglio distrutto dall’ignoranza umana nella convinzione che progredire significasse “rottamare” e qui mi viene in mente, scusami La disgressione politica, il caro Presidente Renzi…glissons.
      Sono in debito di 2 articoli ma sapendo l’importanza aspetto sempre il momento di leggere in assoluta tranquillità in questo momento mi è difficile per questioni di lavoro per fortuna.
      Un abbraccio grandissimo ricambiato è una tiratina di coda al tuo Ercole.
      Sherachetipensa

      • Giusy Lorenzini ha detto:

        Sai quanto è importante per me “il bello” e vedere tante cose di traverso, proprio non le tollero più. Scusami per la mancata risposta della tua email, ma sono sempre in giro per capezzali, stanno privatizzando tutto e curarsi con il pubblico è diventata un’impresa impossibile, altro motivo per spazzare via l’intero parlamento, regioni e province, salutami la tua cagnolina…Per quanto riguarda i miei post, quello che è in home page ora, sicuramente ti sarà gradito…o almeno lo spero! Un bacio, Giusy

  5. Georges 2679 ha detto:

    Ces chevaux se fatigue vite dans ces villes qui sont polluées..
    Bonne journée
    Bisous

  6. tramedipensieri ha detto:

    Terribile l’immagine di quel cavallo a terra… :(((

  7. Nicola Losito ha detto:

    Sono piuttosto contrastato a commentare il tuo post. da una parte amo moltissimo gli animali e dall’altra sono un conservatore riguardo a certe tradizioni e vorrei che fossero conservate gelosamente. Faccio riferimento alle due foto che hai pubblicato: cosa sarebbe Roma senza le botticelle? Cosa sarebbe la Cina senza i risciò? Il problema è un altro: occorre punire con fermezza chi ha il dovere di accudire i cavalli, tipo togliere la licenza a chi li tratta male, ridurre l’orario di lavoro giornaliero, eccetera, cioè trattare questi animali come fossero semplici lavoratori e non bestie. Stesso discorso per i risciò. in Cina ci sono stato anch’io sopra, il giro è durato 10 minuti ed è stata una cosa allegra e folkloristica. Il problema, eventualmente, nasce se le cooperative che gestiscono quest’affare sfruttano quegli uomini trattandoli al pari delle bestie, cioè senza alcun cuore.
    Cordiali saluti.
    Nicola

    • sherazade ha detto:

      Caro Nicola potrei capire il tuo ragionamento non dico tanto fino a 50 anni fa quando Roma era ancora dal punto di vista del traffico una città vivibile! Oggi il traffico è caotico a tutte le ore del giorno è davvero vedere questo animale stretto tra macchine motorini tubi di scappamento rumorosissimi non è certamente questa l’immagine della tradizione.
      Aggiungo che il cavallo è caduto oltreché perché impaurito da un motorino che gli ha tagliato la strada anche perché è scivolato sui sampietrini bagnati ! No! Roma oggi è altro! Tu parli il rispetto delle regole e questo è un altro punto dolente per una città così poco osservante dove e storia recente di 100 vigili urbani a Natale solo tre lavoravano perché tutti colpiti da una misteriosa epidemia….
      Da parecchi anni ormai ci sono dei pullman turistici scoperti che per €15 è un’ora fanno fare ai turisti un bellissimo giro panoramico di Roma ed io che non mi perdo niente ci sono stata e ti assicuro che la visuale è l’incanto dall’alto è ancora più bella!
      Sheraclnunabbraccioantico

      • Nicola Losito ha detto:

        Forse Roma merita un’amministrazione migliore di quella che ha avuto in questi ultimi 50 anni. Con la buona volontà di tutti si potrà fare di Roma una città vivibile e civile. So che tanti fanno promesse elettorali che non riescono poi a mantenere, ma mi auguro che qualcosa cambi in un prossimo futuro.
        Cordiali saluti.
        Nicola

        • sherazade ha detto:

          Caro Nicola succedeva ieri al parco di avere litigato piuttosto vivacemente perché da qualche giorno entrando trovavo la fontanella dell’acqua dove c’è la ciotola per bere dei cani aperta con l’acqua che scorreva e mentre stavo per chiuderla una buzzurro na mi ha trattata male parole dicendo che i cani dovevano bere l’acqua corrente per non prendere malattie! Io ho insistito dicendo che era uno spreco di acqua e che era meglio che ogni tanto qualcuna di noi la cambiasse nella ciotolina risposta??
          ” con tutto lo sciupio che c’è e anche i ragazzini che giocano a innaffiarsi alla fontanella là fuori proprio a quella dei nostri cani noi dobbiamo rinunciare?”
          Imperat il “così fan tutti chi se ne frega”
          Sherabientot

  8. kowkla123 ha detto:

    eine schöne Woche wünsche ich, schöne Bilder und schöner Text

  9. Julian Vlad ha detto:

    Non posso che trovarmi d’accordo. Poveri cavalli.

  10. gianni ha detto:

    Tralasciando i palii e le dispute a suon di cavalli, le corride e le giostre più o meno saracene, mi viene da domandare se poi ci sarebbero alberghi per quei quattrozampe pre-pensionati, una volta in disuso. E mi viene anche da domandarmi se togliendoli dalla strada, poi ce ne sarebbero ancora allevati per le carrozzelle o piuttosto rimarrebbero solo qui pochi da maneggio da gara e da salsiccia.
    Non è una critica al pensiero espresso, lo condivido e reputo tutto quanto una finzione-esotica, la mia è solo una domanda (retorica). Nella mia città hanno la precedenza ed entro certi limiti le carrozzelle sono rispettate. Certo incidenti ne capitano, forse basta andare piano.

    • sherazade ha detto:

      Scusa Gianni
      visto che i cavalli ci sono lasciamo che muoiano per terra sull’asfalto!?
      Mi ripeto ma voi avete un’idea di cosa significhi il ferro dello zoccolo sui sanpietrini in salita o in discesa soprattutto quando ha piovuto?
      E soprattutto da quanto tempo non venite a Roma a vedere il caos è la mancanza di rispetto alle segnaletiche che è prassi consolidata?
      Questo cavallo è caduto perché si è impaurito per un motorino che gli ha tagliato la strada, i ha scartato, si è imbizzarrito ed è scivolato sul sampietrini di Piazza Venezia!
      E se fosse caduto addosso a un passante o anche avesse schiacciato una macchina?
      Su, dai che facciano altro sono decenni che avanti questa storia, mancano le righe e poi siamo a posto
      Sheragoodnight

      • sherazade ha detto:

        Mancano le BIGHE 😊

      • gianni ha detto:

        Come ho scritto sono d’accordo e sì, a Roma ci sono stato e ho visto il caos, ma c’è di peggio. Per me potrebbero fare altro quei cavalli… Anche solo pascolare liberi e ti do nuovamente ragione… Il punto è che siamo incivili. Perché non so a te ma a me insegnavano a scuola guida che un veicolo a traino animale deve essere scansato, gli va lasciato spazio e non si deve usare il clacson. Resta il punto che potrebbero usare bici elettriche e non cavalli.

        • sherazade ha detto:

          Nn avevo ben capito, scusa.
          Insisto pensi che in una città dov’è per prendere anche solo il caffè ci si mette in terza fila congestionando ancora di più il traffico ci si possa soffermare a dare la precedenza ha un cavallo?
          Come molti costituzionalisti sostengono le regole e le sanzioni ci sono già tutte manca la volontà politica di farle rispettare e in quanto al traffico stai pur tranquillo che da 12:00 alle 4:00 puoi essere pirata della strada quanto vuoi perché non vedi un vigile a pagarlo oro del resto hanno altro da fare per conto loro!
          Ti assicuro che non è disfattismo il b il mio ma pura radiografia di uno status quo 😡

          • gianni ha detto:

            Ti capisco è di 5 minuti fa un innocente contromano in strada trafficata di un’auto per parcheggiare davanti al supermercato roba di poco 50/60 metri e auto comunque lasciata di traverso tanto da imporre all’autobus che veniva in senzo contrario di fare contromano a sua volta… Finché sarà veniale un peccatuccio come questo – che a mio avviso è orrenda cosa – allora più che disfattismo è realismo…

          • sherazade ha detto:

            Ecco qua! !!

  11. giselzitrone ha detto:


    Wünsche dir einen schönen Mittwoch guter Text aber das arme Pferd Grüße dich lieb und Umarmung Gislinde

  12. crimson74 ha detto:

    Se non ricordo male, i risciò fino a un annetto fa avevano preso piede… Poi siccome agivano completamente fuori da ogni legalità, vennero (da Tronca o Gabrielli) aboliti, assieme camion bar, centurioni o quant’altro… Che poi anche i risciò sfruttano un essere vivente (umano in questo caso); quindi la soluzione migliore sono le biciclette a noleggio, o ancora meglio le ‘fette’, visto che poi Roma la si può visitare bene solo camminando.

    • sherazade ha detto:

      Cri’ buondi
      Pedibus alias fette!
      Che l uomo provi le sofferenze inferte agli animali penso che sia soltanto un bel
      Non sono un’animalista sfegatata però quando si dice di essere giunti a un certo grado di civiltà una maggiore sensibilità dovrebbe esserci!
      Sheradaichesiamoamercoledi
      Ps pure i centurioni che male facevano forse un po’ malavitosi ma in fondo sostenere che non pagavano le tasse e quant’altro non vorrei essere fuori luogo ma le signore puttane anche loro pagano forse le tasse ho non degradano l’immagine della città o non sono anche esse sfruttate e fanno parte di un racket!

  13. kowkla123 ha detto:

    wünsche alles Gute und einen schönen Tag

  14. keypaxx ha detto:

    Questa società avrebbe bisogno di molti meno motorini e di molti più cavalli. Del resto, se si vuole fermare la distruzione ambientale a opera dell’uomo, un ritorno all’antico è auspicabile.
    Un sorriso per la settimana.
    ^___^

    • sherazade ha detto:

      Caro Keypaxx
      Nella teoria hai ragione ma allo stato dei fatti e su tutte le conferenze sul clima non si è mai arrivati a una minima parte di quanto si era prefissi nella emissione di gas tossici e sulle energie rinnovabili in Italia vedi bene a che punto siamo!
      Io direi che qualche cavalluccio in più non è la risposta ma piuttosto servirebbe una rete metropolitana e di superficie capillare ed efficiente ed allora sì prendere la macchina o andare in motorino sarebbe inutile.
      Il turista potrebbe usufruire di navette per gli spostamenti più lunghi e poi come diceva Crimson pedibus o meglio come diciamo a Roma a ‘fette’.
      Sorriso doppio Xche so di esserti debitrice di lettura. Arriverò. 😀
      Shera

  15. cor-pus15 ha detto:

    vorresti i rikshow come in Giappone? 🙂

    io in Cina non ne ho visti, una volta delle portantine si`, in montagna…

  16. massygrifo ha detto:

    Se l uomo provasse ad indossare un paio di zoccoli con ferro battuto sotto i piedi, forse capirebbe lo sforzo di quel cavallo.

    • sherazade ha detto:

      Guarda pur di non sbugiardarsi sarebbe capace di sorridere come fanno moltissime donne, lo dico e non mi nascondo, a camminare, sempre a Roma conm le strade dissestate, su scarpettine tacco 12!!!
      sheragraziedelcommento

  17. scorpionedargento ha detto:

    Non saprei dure, ai rischi del traffico sono sottoposti automobilisti, pedoni, ciclisti, motorini.. però non mi piace che i cavalli lavorino a 40 gradi.

  18. dishdessert ha detto:

    I liked your blog, good article, I invite you to my blog:
    http://dishdessert.wordpress.com

  19. Concordo con te! Ogni essere vivente merita una vita dignitosa e rispettosa della propria natura. Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...