Niente paura

Succede molto spesso che ad avere aspettative ci si ritrovi con un pugno di mosche in mano così come può succedere l’opposto.  Ecco, Truman è questo piacevole opposto, una gradevolissima scoperta.
… e quasi che non bastasse  Lui,  il regista,

gay

un bellissimo tipo (il mio tipo, magari) capace, culturalmente intraprendente, un sangue caldo che scorre tra l’Argentina e la Spagna,  back ground formatosi  a New York, l’attenzione per il buon cinema che non disdegna di fare ‘senza perdere la tenerezza’.   Sto parlando di Cesc Gay quarantottenne pluripremiato regista per questo suo ultimo film: Truman.Un vero amico è per sempre.

I pareri sono assai discordi e  a discapito dei premi vinti i soliti critici intellettualoidi tacciano il film come ‘mortalmente’ noioso (?)  incapace di parlare di morte in modo definito anzi equivoco per non scontentare nessuno.

Ma in effetti questo non è un film sulla morte ma piuttosto il testamento in vita,  prendere la morte per quello che è ovvero un passaggio, un viaggio al quale prepararsi al meglio e dunque con naturalezza ‘organizzarsi per chi resta.

Questo è riuscito a fare mia mamma e questo ho imparato io: la morte arriva e spesso si annuncia e poiché non possiamo sfuggirla dobbiamo saperla accogliere senza temerla, serenamente, il più serenamente possibile.

Uso le parale di Cesc Gay  in una sua recente intervista: “Se dovessi raccontarlo in due parole direi che è un film sulla ‘desperdida’. Non si vuole affrontare la morte – di un amico, di un familiare, di una persona amata –  e si accampano tutte le scuse possibili…. Io credo che sia importante  ‘desperdirse’  per non avere il rimorso di quello che non si è detto, di quello che non si è fatto.

Julián è un attore argentino che vive e lavora da lungo tempo a Madrid. Una vita piena e un po’ spregiudicata,  vissuta all’insegna della leggerezza, e un unico,  irrinunciabile, compagno di vita:  l’inseparabile Truman, il fedele bullmastiff con cui condivide ogni momento della giornata.

truman_590x445

Un giorno, a sorpresa, Tomás si presenta alla porta di Julián: ha saputo che l’amico sta attraversando un momento difficile a causa delle sue deteriorate condizioni di salute ed è venuto dal Canada per stargli vicino quattro giorni, immaginando che la sua presenza possa fargli bene e possa  convincerlo  a continuare a curarsi laddove la cura, questo viene confermato dal medico curante,  non porterebbe che soltanto ad una lunga deprivante agonia.

Julian rifiuta  con logica determinazione questa alternativa e con lucidità certosina di situazione in situazione  si fa aiutare dall’amico a risolvere tutti i suoi ‘sospesi’ con mondo ma soprattutto cerca e valuta direttamente i possibili  nuovi padroni a cui affidare il vecchio Truman…

Un film  che alterna momenti di humor (un po’ nero) a lunghi silenzi dove la commozione si taglia col coltello e viene sottolineata  dallo sguardo attento e lacrimoso del vecchio cane ora dalla sua andatura incerta mentre segue i due amici per le strade di Madrid.

Chiudo daffermando che questo film è una operazione riuscita perché anche se racconta una vicenda tragica (la morte è sempre vissuta come tragico evento difficile da affrontare)  riesce comunque a offrire  momenti di pura commedia e col suo tono scherzoso riesce a strappare qualche sorriso divertito.

Contribuiscono all’ottimo risultato  i due intepreti, due attori non molto conosciuti in Italia (ma si sa…)   Javier Camara e  e Ricardo Darìn assolutamente perfetti.

E poi c’è anche Truman e qui il mio cuore si scioglie.

Un buon film, non perdetelo e sappiatemi dire.

Annunci

53 thoughts on “Niente paura

  1. Laura ha detto:

    Baci cara, grazie dell’ottimo consiglio, e’ un bel film sicuramente, poi a te piace il regista, 🙂 un abbraccio grande a te e tante coccole a Sally, qua e’ nuvoloso, aspettiamo il sole, 🙂

    • sherazade ha detto:

      Cara Lauretta… arieccomi ma non per parlare di morte ma di un momento da affrontare serenamente con i nostri cari. Dirci tutto, parlare, non lasciare parole sospese, carezze.
      E poi devi vedere Truman e..insomma.. è un film uscito ad aprile e lo troverai sicuramente.
      Qui sole e pioggia io febbricitante e con una voce roca da fare invidia a Merlene 😉
      sherabbraccietiratinacidocaWillytuo

  2. lamelasbacata ha detto:

    Adoro Ricàrdo Darin, se non li hai visti Cosa piove dal cielo e Il segreto dei suoi occhi sono magnifici.
    Una splendida recensione, lo vedrò assolutamente!!
    Bello leggerti Sherina 😘😘

    • sherazade ha detto:

      Cara Melina effettivamente non sono molto presente è troppo presa da altre situazioni comunque grazie del tuo apprezzamento e della tua simpatia.
      Sherabbracciaoooo ☺

  3. rachelgazometro ha detto:

    Mi fido proprio della tua recensione, voglio vederlo.

  4. sherazade ha detto:

    Nn dimenticarti una cannuccia di riserva regolamentare!!!

  5. Ma Bohème ha detto:

    Sai che è molto tempo – qualche mese ma per me è molto – che non entro in una sala cinematografica? Non ero attratta da nulla. Letta questa presentazione, aspetto decisamente che il film arrivi anche da noi.
    Bello riaverti qui 🙂
    Una mega abbraccio! 😚
    Primula

  6. Mariantonietta ha detto:

    Grazie per il consiglio

  7. Georges 2679 ha detto:

    Un film à voir…bonne soirée

  8. musicamauro ha detto:

    visto oggi pomeriggio senza sapere del tuo post e concordo parola per parola. Ed anche l’attore, -dove l’ho visto, dove l’ho visto- ecco che lo scopro nei commenti qui: Il segreto dei suoi occhi. Altro bel film

  9. ale89star ha detto:

    bella recensione.. da vedere 🙂 un bacio cara!

  10. quarchedundepegi ha detto:

    Da come l’hai raccontato dev’essere proprio un film da vedere… e forse anche molto importante per la vita di tutti noi.
    Buona giornata.
    Quarc… ritornato

    • sherazade ha detto:

      Infatti caro amico quarc la prima cosa che mi sono detta è : ma è già tornato?
      Certamente è un film da vedere che fa pensare senza rattristare ! Isarta il valore trasversale dell’amicizia che passa da uomo a uomo oppure da uomo a cane. La morte è vissuta come un tabù ed invece questo film ci dice che fa parte della nostra vita e che va affrontato al meglio e che ognuno di noi deve essere padrone di decidere come viverla sì come vivere e programmare al meglio la propria morte con serenità!
      Sherapiovigginosobentornato

  11. Nicola Losito ha detto:

    Dalle nostre parti il film non è ancora uscito, comunque conosco bene l’attore Javier Cámara perché era il protagonista del bellissimo film “La vita è facile ad occhi chiusi” che è stato l’argomento di un mio recente post. Andrò sicuramente a vederlo.
    Cordiali saluti.
    Nicola

  12. Erik ha detto:

    da quel che ho letto, ha tutte le caratteristiche dei film che piacciono a me… dove si va ad esaminare i lati introspettivi, dove solitamente i critici che fanno della distrazione l’alibi per condire ciò che non sono riusciti a vedere, sguazzano termini e concetti applicabili a qualsiasi standard.. mi piacciono i film dove alla fine conta tutto ciò che non hai visto guardando le varie scene che lo compongono… penso che questo film sia uno di questi e me lo segno… ti farò sapere… 🙂

  13. giselzitrone ha detto:


    Wünsche dir einen schönen Mittwoch schöner Beitrag ja dem Tod kann man leider nicht entkommen da kommt jeder mal hin wir haben in Köln noch schönes Wetter es kann mal so bleiben.Liebe Grüße und Umarmung von mir Gislinde

  14. keypaxx ha detto:

    Ho visto un rapido servizio al tg, qualche settimana fa. Da tenere presente.
    Un sorriso per la serata.
    ^___^

  15. rodixidor ha detto:

    Apprezzo la tua recensione, non penso vedrò il film, almeno adesso …
    Buona vita 🙂

  16. tachimio ha detto:

    E invece io uno dei due attori, Ricardo Darin lo conosco Ho visto un film straordinario da lui interpretato che ti consiglio vivamente : ”il segreto dei suoi occhi”. Ti stupirà ne sono certa. Ottima recensione la tua , per un film con un tema importante, che voglio vedere. Graziebravissimasheraamicamiabaciisabella

  17. sherazade ha detto:

    Non è un film che mette tristezza ma invece sono triste nel saperti non bene 😦
    sherabbracci

  18. kowkla123 ha detto:

    beste Grüße zum Pfingstfest kommen von mir zu dir

  19. Georges 2679 ha detto:

    Bon week-end de Pentecôte Sherazade…ici aussi c’est de la pluie…demain s’annonce meilleur…Bisous

  20. sherazade ha detto:

    La rosa e il suo profumo
    Buona domenica !

  21. Julian Vlad ha detto:

    Ho già avuto modo di apprezzare Ricardo Darìn in altre pellicole, se e quando capiterà un passaggio televisivo non ho dubbi, dal tuo racconto, che apprezzerò anche questo film. Il tema è certamente delicato come pochi altri, ma evitarlo non lo rende meno… inevitabile.

  22. sherazade ha detto:

    Io credo caro Dario che senza farla troppo lunga la morte ‘ci tocca’ oggi come ieri senza grandi preavvisi.
    Nessuno dice che non dobbiamo averne paura : a me fa paura come avevo paura di partorire perchè non sapevo cosa mi aspettava. Ora lo so ma con la morte pare che non si possa fare due volte la stessa esperienza… dunque avere le carte in regola è di per sè una buona cosa.
    sherabbracciocarocarofreddosibericoaspettandolestatetoutcourt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...