Bella ciao

“Una canzone del mondo senza padri ma con tanti nonni e zie.  Una canzone che viene da lontano da diversi luoghi e diverse epoche.   Una canzone antica e moderna dunque contemporanea.   Una canzone che ti muove cuore e testa e sventola alta come una bandiera.    Una canzone che racconta una storia triste ma trasmette gioia e coraggio.   Una canzone di lotta e di amore.   Una canzone di libertà anzi la canzone della Libertà.
Le origini sono leggendarie,  plurali,  incerte. In principio non ci sono i partigiani, non solo.  Bella Ciao paga debito anche alle mondine, ai soldati della Prima guerra  e alle donne dell’800, forse a dei violinisti  yddish.   Di contaminazione in contaminazioni si può risalire  a perdersi nel Cinquecento normanno.
Dagli anni ’60 del secolo scorso cominciano a cantarla tutti. E’ tradotta in più di quaranta lingue, con versioni in sinti e  e in cabilo.
I francesi, grazie a Yves  Montand, la cantano persino in italiano.  Dopo l’attentato di Charlie  Hebdo un anno fa, il popolo in piazza la intonava.
“Vale così tanto e per tutti perché  non c’è altra canzone in nessuna lingua  a dare una così gioiosa stangata  all’oppressore, stando al testo,  all’invasore”.
Come Guernica è molto più di un quadro, Bella ciao è molto più di una canzone: Cantandola  si è rivoluzionari “non con la durezza delle armi, ma con i colori della poesia”.

047cd44ff2000ed8256f7f38b6174073

Non riesci a non cantarla.  E viene da battere le mani a ritmo.  E viene il sorriso.  Sono decine di versioni e ciascuno  è libero di cantarla come vuole.
Sempre Bella Ciao è.
Forse non ha padri ma siamo tutti suoi figli.

(Recensione di Gian Luca Favetto al libro Bella ciao di Carlo Pestelli.  Le parti virgolettate sono dell’  autore.)
Oggi è il 25 Aprile. Una pagina importante della nostra Storia.

58 thoughts on “Bella ciao

  1. nuvolesparsetraledita ha detto:

    L’ha ribloggato su creativitàpuntozero.

  2. momix ha detto:

    È essere italiani
    È essere indignati
    È essere fieri
    È essere!
    È l’illusione di tornare a sentirsi esseri umani
    🇮🇹

  3. nuvolesparsetraledita ha detto:

    Ciao, bella!
    … E grazie, come spesso😊
    ( scusa anche la mia stupideria ma a volte ce vo’ )

  4. lamelasbacata ha detto:

    Un abbraccio carissima! 😘🌹🌹

  5. rachelgazometro ha detto:

    Buon 25 aprile a te cara Sherazade

  6. rodixidor ha detto:

    Bellissimo questo filmato che mette assieme tante versioni diverse del nostro canto, sempre coinvolgente, sempre popolare. 🙂

  7. crimson74 ha detto:

    Il problema è che in Italia sembra che a cantarla debbano essere solo quelli di sinistra… Ora: d’accordo che la lotta partigiana era marcatamente comunista (ma non solo), ma purtroppo col tempo invece di diventare un brano ‘universale’, è sempre stato connotato politicamente; intonato ‘a prescindere’ al concertone del Primo Maggio, a volte tirato fuori a sproposito (vedasi parecchi anni fa Santoro); poteva essere una sorta di ‘inno nazionale’ alla libertà; ancora oggi è purtroppo l’inno di una ‘parte’ e guai non sventolare la bandiera rossa mentre lo si canta.

    • sherazade ha detto:

      Una grande partigiana di matrice democristiana, solo una tra tante ma si sa le donne! Tina Anselmi…

    • musicamauro ha detto:

      non sono d’accordo. Fischia il vento è certamente connotata politicamente, Bella ciao no, è un canto popolare, comunisti o no la cantano in tanti

      • sherazade ha detto:

        Infatti, permettimi, un ‘canto popolare’; so la tua vasta conoscenza, Bella ciao NON è dunque soltanto un canto della Resistenza e non è proprietà di nessuno e di tutti.
        Ho ordinato il ibro di Pestelli ma se tu ne hai scritto mi farà piacere saperne di più.
        sherapprescindere25Aprile

  8. crimson74 ha detto:

    P.S. Intendiamoci, anche io per molti versi mi reputo di ‘sinistra’ ma “Bella Ciao” ho sempre avuto qualche remora a cantarla, proprio che simbolo di una ‘militanza di parte’ che in fondo non mi appartiene.

  9. Georges 2679 ha detto:

    très intéressant ton texte et la vidéo…Bonne journée…Bisous

  10. Ma Bohème ha detto:

    Ottimo Shera.
    Non è mai superfluo ricordare che la Resistenza è stato in movimento trasversale. I partigiani erano donne, uomini, cattolici, atei, laici, preti, suore, carabinieri (ne sono stati uccisi tanti), persino monarchici. Ho la fortuna di avere un testimone ancora in casa, ora novantenne, su cui ho imbastito un libro come sai.
    Non scordo che parecchi partigiani abbiano ceduto all’ira e alla vendetta dopo il 25 Aprile. Purtroppo essendo questi episodi (“triangolo della morte” e Porzus per esempio) di recente analisi storica, oggi stanno facendo sbiadire il ricordo di quanto è avvenuto prima. Non oso immaginare quando i diretti protagonisti e testimoni oculari non ci saranno più cosa possa accadere. Ecco perché è importante scrivere libri per fissare la memoria storica. Manteniamola viva!
    Ciao bella!
    Primula

  11. Nicola Losito ha detto:

    Dunque, diciamo cantando, ciao bella ciao.
    Nicola

  12. giselzitrone ha detto:


    Wünsche dir einen schönen Tag und eine sonnige Woche für dich Gruß und Umarmung Gislinde

  13. Giusy Lorenzini ha detto:

    Sono fiera di te e di questo bel post! Grazie Shera! 💋
    PS. Ho dovuto annullare il post di ieri sera….non era finito, ora l’ho ripristinato, però il tuo saluto se n’è andato….allora ti dico: bella ciao!

  14. Laura ha detto:

    Brava Shera, tanti baci cara, buona serata, un bacino anche a Sally, ❤

  15. ale89star ha detto:

    bel post! un bacio Shera 🙂

  16. kowkla123 ha detto:

    wunderschön, beste Grüße von mir

  17. keypaxx ha detto:

    Spesso dimentichiamo quanta storia e quanta cultura siano alla base di una “semplice” canzone composta da sette note.
    Un sorriso per la giornata.
    ^___^

  18. Luigi ha detto:

    ok sulla Resistenza, ma bella ciao non gliela faccio proprio a cantarla…se ne sono appropriati i comunisti, e io non lo sono…
    e poi sono pure stonato…:))

    • sherazade ha detto:

      Ah Lu’…canta che ti passa. Ma tu pare che dopo tutto quello che ho scritto ancora ti poni il problema se Bella Ciao rappresenti il vecchio comunismo?
      Sherabientotmoncher

  19. Elisa ha detto:

    l’ho cantata a squarciagola decine di volte ma adesso mi sento tradita e orfana di qualcosa che abbiamo permesso si perdesse

  20. katherine ha detto:

    Noi a scuola la suoniamo e la cantiamo sempre, vedendola come la canzone del partigiano che vorrebbe essere ricordato per aver lottato per la libertà. Una volta l’ho suonata in uno spettacolo per anziani e una ex collega, incontrandomi per strada, me ne ha dette di tutti i colori accusandomi di insegnare inni comunisti ai ragazzini.
    Insomma…Bella ciao continua a far discutere!

  21. giselzitrone ha detto:


    Danke dir wünsche dir ein gutes und schönes und sonniges Wochenende Grüße und Umarmung Gislinde

  22. Yelling Rosa ha detto:

    Hi,
    It’s good to hear that song which I have sung so many times in many occasions. In Finland the working class has lost its traditions as well supporters and we are going towards the society where only strongest will survive while others just lick their fingers and wounds. Regardless of the political views, it is not a good directions that we stop taking care of our neighbors.
    Happy First of May from Finland and love to strong and weak humans
    YR

    Bella Ciao in Finnish:

  23. sallychef ha detto:

    si canta, si, si canta. Come non avere i brividi? a sapere che il mondo intero ne conosce il significato, una canzono che è essa stessa “memoria”, che mi scalda il cuore e mi fa sperare che vale sempre la pena lottare. Grazie 🙂
    besos
    Sally

  24. jorgesapia ha detto:

    Uma canção muito importante nestes tempos contemporâneos em o fascismo emerge. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...