vola cicogna bianca vola

Il 25 luglio 1978 nasce, in gran segreto nell’ospedale di Oldham nel Nord dell’Inghilterra, Louise Brown, il primo neonato concepito attraverso la fecondazione artificiale.
Alla notizia di quella nascita, il mondo rimase di stucco. Infatti, sebbene negli anni precedenti i giornali avessero seguito gli sforzi degli scienziati che tentavano di ottenere la fecondazione in vitro, quella possibilità sembrava appartenere più alla fantascienza che alla realtà.

Lou

Louise che oggi ha 37 anni ha una sorella, Natalie, anch’ella concepita in vitro, che è stata la prima “figlia della provetta” a dare alla luce un bimbo, nel 1999.

La pecora Dolly (5 luglio 1996 – 14 febbraio 2003) è stata il primo mammifero ad essere stato clonato con successo da una cellula somatica, sebbene non il primo animale in assoluto ad essere stato clonato con successo

La clonazione è diventata anche un’opzione per far tornare in vita animali domestici a noi cari, come cani e gatti.
Nell’uomo la clonazione, nonostante l’opposizione basata su motivazioni filosofiche, etiche o mediche, se perfezionata, potrebbe essere una valida strategia riproduttiva, in aggiunta alla fecondazione in vitro, alle madri surrogate, all’adozione e alla riproduzione tradizionale.
La clonazione ha aperto la strada per rendere meno controversa l’ingegneria genetica applicata ai bambini sia per lo screening genetico, permettendo di diminuire i rischi di malattie ereditarie, che per assicurare la compatibilità nel trapianto di cellule staminali nei fratelli con almeno un genitore in comune.
La clonazione umana è comunque allo stato attuale ufficialmente vietata a livello internazionale….

eppure a me tornano alla memoria i fatti accaduti in alcuni campi di concentramento nazisti, dove veniva effettuata sperimentazione umana usando come cavie i deportati.
Forse al ministro Alfano e a segretario omofobo della Lega, Salvini, sarebbe utile sapere che i nazisti posero particolare interesse nella ricerche sulla cura ormonale dell’omosessualità e che tali esperimenti vennero condotti a partire dal luglio 1944 nel campo di concentramento di Buchenwald dal medico SS danese Carl Peter Vaernet e consistevano nell’impianto di massicce dosi ditestosterone su deportati omosessuali alla ricerca di una cura che avrebbe dovuto rendere eterosessuali i soggetti trattati.

Pensieri in confusione mentre nella parte ‘petalosa’ del mondo fioriscono bambini su ordinazione.
Niente di nuovo sotto il sole la fantascienza si fa quotidianità mentre nelle viscere della terra si sperimenta l’eternità.

Per chi trova tempo e ‘coraggio’ ecco il film intero


Trama : Una delle poche città al mondo con un’altissima concentrazione di gemelli, uno storico specializzato nella ricerca di ex criminali nazisti, l’ombra degli esperimenti dello spietato dott. Mengele. In Brasile circola una cultstory che ricorda il film diretto da Schaffner nel 1978.

(foto prese dalla rete)

Annunci

56 thoughts on “vola cicogna bianca vola

  1. Mariantonietta ha detto:

    Pensieri confusi ma non troppo, dopo il bagno di notizie provenienti dalla politica e non solo, sono legittimi.

  2. Rebecca Antolini ha detto:

    … io credo che dietro le nostre spalle fanno ben altro di cui noi sappiamo proprio niente… a volte mi domando .. sono io quella che si sveglia la mattina?

    • sherazade ha detto:

      Assolutamente vero e anche preoccupante ed è un po’ quello che sento anch’io.
      Buona cena…qui bruttisimo
      sherabbracci

      • Rebecca Antolini ha detto:

        hai visto una volta il film Splice leggi qui https://it.wikipedia.org/wiki/Splice … io lo ho visto due anni fa e mi rimasto impresso … possiamo dire e solo fantascienza.. ma sappiamo dalla fantascienza nasce la scienza 😉 … e veramente preoccupante

        • sherazade ha detto:

          Nn ho visto questo film che dici ma lo cercherò in rete
          Una cosa buffa che non c’entra niente al parco ci sono due bassotti che si chiamano Ginger è Roger!
          comunque davvero non sappiamo cosa succede che non viene raccontato e che quello che è peggio è vietato!
          Naturalmente io penso a quanti animali sono sacrificati inutilmente..
          Sherabbraccicaldi

          • Rebecca Antolini ha detto:

            se lo trovi il film e magari lo vedi anche… poi mi dici cosa pensa al riguardo.. il finale e un pò stupido sembra che non avevano una idea meglio per concludere il film…
            … io mi domando se riesco fare nascere nuove spezie non pensano ai sentimenti che provano loro sono sempre essere viventi se non sbaglio…
            chi sa cosa combinano dietro le nostre spalle .. povere creature

  3. kalosf ha detto:

    Io ho sensazione che la tecnologia come qualsiasi cosa tra le mani dell’uomo abbia una duplice natura di ombra e di luce… Ma gli uomini sono più ombra che luce purtroppo…

  4. lamelasbacata ha detto:

    Un film che fa pensare, allora sembra becera fantascienza ma temo che la realtà riuscirà presto, purtroppo, a superarlo.
    Abbracci di buona serata 🙂

  5. Georges 2679 ha detto:

    Tant de personnes ont souffert dans ces camps c’est horrible.
    Bonne soirée
    Bisous

  6. Julian Vlad ha detto:

    Film visto più volte, ben realizzato e inquietante, in cui non si parla solo di clonare un leader (chissà chi poteva essere?) per riportarlo in vita, ma anche di ricreare ad arte le condizioni socio-antropologiche tali da condizionare la psiche del fanciullo a ripercorrere le orme dell’originale.
    A parte la bravura senza tempo di Gregory Peck, qui nei panni del tristemente famoso dottor Mengele, l’idea da da pensare, perché spesso accade che la realtà si dimostri più morbosa della più fervida fantasia.
    Un po’ come avere degli Alfano e dei Salvini in ruoli di rappresentanza pubblica (vorrebbe essere una battuta, ma purtroppo non lo è affatto).

    • sherazade ha detto:

      un po’ come avere degli Alfano e dei Salvini e ruoli di rappresentanza pubblica!!!
      Giovanni Berlinguer con il quale io ho lavorato molti anni è stato anche per due volte presidente della Commissione internazionale di bioetica ed i temi di bioetica da scienziato quale era erano di primaria importanza!
      Louise Brown è un passato remoto vicinissimo e la purezza della razza e gli esperimenti per figli sempre più belli e dotati non è già proposto nei depliant dalle banche del seme?
      Non ne faccio una questione di tipologia della coppia ho del singolo che vuole avere a tutti i costi un bambino tutto suo ma temo molto una deriva di mercificazione .
      Sheramoltoprroccupata

  7. Ma Bohème ha detto:

    Mi sento piccola piccola di fronte a queste realtà e anche un po’ confusa. Davvero uno dei casi in cui ho bisogno di riflettere moltissimo prima di formulare un giudizio o un’opinione, in genere sono piuttosto immediata nei miei pensieri. In questo caso tentenno.
    È un problema dalle mille implicazioni, brava che l’hai proposto con precisi riferimenti.
    Il film e gli esperimenti nazisti? Un’angoscia. E pensare che ancora qualcuno ha il coraggio di negare tutto ciò.
    Buona serata Shera! 🙂
    Primula

    • Ma Bohème ha detto:

      Sorvolo su Alfano e Salvini, meglio, molto meglio per il mio benessere psicofisico 😉

    • sherazade ha detto:

      Cara primula
      proprio come ho scritto sopra a Vlad quella che poteva essere 37 anni fa fantascienza è dibattito parlamentare oggi ed effettivamente io personalmente temo risvolti negativi non troppo lontani è assai poco etici.
      Sherabbraccicaldimentrefuoripiove

      • Ma Bohème ha detto:

        Pure. Anche perché siamo in mano a politici incapaci (nessuno escluso) governati da interessi che di etico non hanno proprio nulla. E non si può cavalcare un problema così importante solo per uno scranno o un voto in più.
        Scusa se banalizzo ma il nocciolo della questione politica mi pare quello, purtroppo, quando si dovrebbe invece ragionare su valori. Rimpiango il passato.
        Vabbè. Pensiamo a noi. Qui uno sprazzo di sole mattutino ma prevedo non duri.
        Buona giornata cara Shera.
        Un abbraccio e una strapazzata di carezze a Sally. ❤️
        Primula

        • sherazade ha detto:

          🌷🍀🌹 buongiorno I Primuletta non banalizzi affatto queste decisioni che sono passate sono frutto di maneggi politici e niente più
          Come direbbe una brava insegnante io sono andata un po’ fuori tema anche se con ragionamenti abbastanza pertinenti…
          anche qui spicchi di sole ma ormai siamo al primo marzo e la salita comincia leggermente a inclinarsi verso il bel tempo …
          sono indecisa se stendere il bucato direttamente in giardino😒che cosa mi consigli da lassù?
          Buona giornata
          Sheraconunabbraccioleggero

          • Ma Bohème ha detto:

            Arrivo tardi😞 Avrai sicuramente già steso il bucato, da quassù posso dirti che brilla il sole e l’aria sa di primavera. Spero che laggiù sia uguale.
            Fuori tema? E perché mai? Il problema è così complesso che da qualunque parte lo si affronti si ritorna al punto di partenza.
            Ciao Sherina. Passa un bel pomeriggio! 🌺🌹🌷🍀
            Primula

          • sherazade ha detto:

            ohoh. Primula cara… steso e asciutto. Ieri inverno buio e fondo mentre oggi finestre aperte e luce.
            sheracheilsolelarendeuforicapprescindere

  8. tramedipensieri ha detto:

    Mi hai fatto venire in mente di tutti quei bambini e ragazzi a cui vengono prelevati gli organi…eh, sì terribile eppure lo fanno benché vietatissimo!
    Si fa di tutto a nostra insaputa……

    Bunaseraconpioggiaevento

  9. Giusy Lorenzini ha detto:

    Oramai ci stiamo avvicinando al mondo di Matrix. Uteri in affitto, surrogati…mai nella storia dell’umanità si è scesi così in basso, credo che il punto di NON ritorno sia tremendamente vicino. Ciao cara, Giusy

  10. gaberricci ha detto:

    Si fa molto a nostra insaputa… ma anche perché noi non possiamo (e spesso non vogliamo) non dico capire, ma sapere. Un mese in ginecologia, in mezzo alle donne ed agli uomini che si sentivano rispondere “se volete fare la fecondazione assistita, dovete andare in Belgio”, mi ha fatto cadere le ultime rimostranze etiche sulla questione.

  11. Laura ha detto:

    Anch’io penso a tutti quei bambini a cui vengono prelevati gli organi, tremendo Shera, hai scritto un bel post, ti abbraccio tanto, buonanotte cara, tanti bacini a Sally, ❤

  12. keypaxx ha detto:

    Non credo di peccare di troppa immaginazione quando penso che, nel futuro, la fecondazione artificiale sarà diffusa quanto e più di quella artificiale. Questo avverrà per una serie di motivi (maggiore sterilità, diffusione di malattie sessuali ecc.). Ma io sono un visionario, non faccio testo.
    😉
    Un sorriso per la giornata.
    ^____^

    • sherazade ha detto:

      Keypaxx buongiorno 🌹
      nn sei un visionario…la fantascienza che da piccola mi faceva rabbrividire e sognare è realtà in meno di 50 anni si sono fatti balzi in avanti nella scienza e nella tecnica che non si erano fatti in 2000 anni
      Asimov, Orwell, Bradbury per citarne alcuni grandi tra gli scrittori di fantascienza avevano già tutto previsto e perfino il Doctor Jekyll con i suoi esperimenti rozzi in cantina aveva costruito un mostro con parti umane e inaspettatamente un’anima!
      Ricordo un libro ma non il titolo nè l’autore dove cloni trattati come animali vivevano in un labirinto sotterraneo nel buio e nella bestialità. Erano i cloni che persone ricche e facoltose si erano fatti costruire e ogni qualvolta l’originale aveva un incidente o una malattia il suo clone veniva trattato come ricambio è privato del organo che serviva al suo proprietario !! Inquietante romanzo.
      Sherachiacchiacchierona 🌷

  13. Non oso immaginare davvero cosa possano fare che non sappiamo -.-

  14. giselzitrone ha detto:


    Danke dir lieb wieder eine schöne Geschichte musste schmunzeln ich wünsche dir auch einen schönen ersten März das Wetter ist schön nur es könnte was Wärmer sein Grüße und liebe Umarmung Gislinde

  15. kowkla123 ha detto:

    ist ja echt schön, einen guten Start in den März wünsche ich

  16. sherazade ha detto:

    Buon marzo anche a te carissimo Kowkla 🙂

  17. il barman del club ha detto:

    buongiorno Shera, il romanzo che cercavi probabilmente è “La penultima verità” di Philp Dick da cui hanno tratto un film sicuramente più bello (strano a dirsi) del libro stesso: “The Island” di Michael Bay, con Ewan McGregor e Scarlett Johnsson… Ma al di là di queste citazioni sicuramente la bestialità umana non avrà mai limiti, e ho paura che da qualche parte del mondo ne stanno combinando delle belle… come a dire, ci troveremo fra un po’ anche come vicini di casa, Mitotauri e Centauri, e chissà se queste leggende non derivavano da un’antica civiltà evoluta che li aveva già fatti (Atlantide?) (Alieni?)…
    Io rabbrividisco…

    • sherazade ha detto:

      Oh barman mio bignamino beniamino preferito! Adesso ricordo perfettamente il film e hai ragione a dire che il film se non più bello è stato altrettanto emozionante del libro!
      Io ho sempre sostenuto e so di non essere nel mio profondo una madre madre ma credo che la gestazione sia qualcosa che coinvolge corpo e spirito e crea l’inizio di un legame forte che si protrae in tutto l’arco della vita!
      Non parlo di genitorialità Xche ci sono figli adottivi altrettanto amati …ma mi riferisco a quel rapporto primordiale che lega una madre al suo cucciolo.
      Un discorso lungo è complicato dove alla fine ognuno dovrebbe rendere conto alla sua coscienza credo purtroppo che anche la coscienza abbia un valore di mercato importi casi.
      Sherabientot

  18. kowkla123 ha detto:

    schönen Donnerstag wünsche ich dir

  19. sherazade ha detto:

    Grandine a Roma !  Marzo pazzerello
    Oggi!!! 😱😱😱

  20. loscalzo1979 ha detto:

    Film molto interessante, visto più volte e anche inquietante.

  21. TADS ha detto:

    buona sera Shera, spero tu mi consenta di esprimere una riflessione…

    non so se Salvini sia omofobo o meno, certo in uno Stato dove tutti pretendono di dire e fare tutto… qualora lo fosse ne avrebbe diritto.

    il problema è un altro, grazie a una martellante, strategica, astuta campagna mediatica, supportata dalla ipocrisia del pensiero “politically correct”, l’universo gay è riuscito a conquistare una sorta di immunità divina.

    in questo Paese, tutto quello che i gay pensano, dicono, rivendicano, pretendono, deve assolutamente essere condiviso, qualsivoglia dissenso, anche blando, viene sistematicamente sbattuto nel cassonetto della omofobia.

    siamo al famigerato, celeberrimo “salto della quaglia”, da una latente omofobia siamo passati a una subdola eterofobia

    non vi è niente di civile, progressista, evolutivo nel concedere a una parte della popolazione di elevarsi a casta blindata, immunità divina, celestiale intoccabilità. Il concetto di libertà e democrazia, di uguaglianza e di pari diritti alberga altrove.

    interessante il tuo riferimento agli esperimenti nazisti, peccato che ancora oggi, nel 2016, molti stati occidentali, USA in primis, continuino allegramente a fare sperimentazioni genetiche usando cavie umane, non sempre volontarie.

    ti auguro una buona serata

    • sherazade ha detto:

      Esimio
      Il tuo pensiero è sempre originale interessante da ascoltare.
      Che Salvini sia omofobo questo mi sento di dire che sia evidente e comunque se non lo fosse lo nasconde molto bene.
      È anche vero che alcune classi sociali vengono privilegiate ~o così pare ~ rispetto ad altre ma parlare di eterofobia penso che sia una delle tue intelligenti provocazioni.
      Quanto agli esperimenti certo che sì aldilà degli animali chissà quanta povera gente per due lire accetta di fare esperimenti di farmaci a questo proposito ricordo uno scandalo che poi è finito nel nulla sugli esperimenti delle case farmaceutiche negli ospedali su pazienti anziani malati terminali.
      Sherabuonanotte

      • TADS ha detto:

        non c’è niente di provocatorio in quel che dico, se non ricordo male sei mamma. Tu lo porteresti in grembo un bambino per poi partorirlo e venderlo? Ti pare una ficata quello che ha fatto Vendola? penso tu sappia che la cosa più assurda, una delle cose più assurde, sia proprio quella di staccare un neonato dal calore materno, tu consideri questo una allegorica e intelligente provocazione? Io no.

  22. sherazade ha detto:

    Quanto il mio essere madre e a mio sentire questo in risposta a un altro blog sull’argomento

    “Chiudo gli occhi e penso a me ai miei otto mesi di travagliata gestazione al momento del parto a quel piccolo ranocchietto grinzoso che mi hanno appoggiato sul seno alle lacrime di gioia del mio compagno all’amore che ci univa che poi tante ragioni non hanno saputo preservare…
    Pensa questo coacervo di emozioni e mi domando come sia possibile sentire crescere dentro di noi nel nostro ventre il nostro bambino e poi partorirlo e. ..regalarlo…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...