Buon Natale mai finito

Vorrei che ogni città avesse una bacheca dove potere scrivere di una inaspettata sorpresa scaturita da un malaugurato evento. Ci accorgeremmo che il nostro quotidiano è meno indifferente e meno truce di quel che troppo spesso ci appare.

23 dicembre. Mio figlio fa un veloce lunch con degli amici. Come mai gli era successo in tanti anni, riparte in moto senza levare la catena che si incastra in modo irreparabile al momento.

15202045556_58de2d5a07_z

Pazienza…si è fatto tardi, prende un taxi e di corsa in ufficio.
La sera pur di tornare a casa velocemente e velocemente risolvere la questione della moto decide di prendere un secondo taxi…ops niente portafoglio!
Unico possibile luogo il taxi del dopo pranzo.
A casa dunque arriva con due problemi ed io ero già pronta a strapparmi i capelli.
Chiamato il radio taxi: difficile individuarlo senza numero di matricola comunque…
Dopo mezz’ora arriva la telefonata con la bella notizia del nome dell’autista con il portafoglio consegnato da un cliente.
Luca chiama il taxista declina le sue generalità: tutto a posto allora il taxista gli dice che poiché lui era smontato ed abitava a Fiumicino – immaginando l’urgenza di riavere i documenti – aveva dato in consegna il portafoglio ad un collega che, secondo la patente di mio figlio abita a pochi isolati da noi.
Luca ringrazia e chiama il secondo taxista il quale si rende disponibile nell’arco della sera/mezzanotte di chiamarlo per vedersi. Non ce la fa e tutto viene rimandato alla mattina successiva quando alle 9 circa dopo due robuste suonate rispondo al citofono:
“Signora abita qui il ragazzo che ha perso il portafoglio?”
“Si sono la madre”.
“Signora mi scusi potrebbe scendere lei perché ho la macchina in doppia fila…”
Mi precipito al portone e mi trovo faccia a faccio con un bel cinquantino con in mano il portafoglio.
Nel frattempo io mi ero presentata con un Pandoro e dopo esserci reciprocamente fatti gli auguri con una vigorosa stretta di mano è avvenuto lo scambio.

E la moto? Ah ma io ho la fortuna di avere un factotum, sapete, un rumeno anomalo che non beve, non fa la tratta delle donne e neppure il corriere della droga, un rumeno con le mani d’oro che tra l’altro è l’artefice anche del mio nuovo bagno e prima ancora della mia cucina e che chissà in futuro… il quale senza troppa fatica la mattina del 24 dicembre alle 6.30 am nel buio brinoso e freddo di una Roma intirizzita con poca fatica ha liberato la catena. Florian è magico.

Sembra ‘magica’ anche quest’avventura che ho raccontato almeno venti volte e venti volte ha lasciato sbalorditi.
In un sol colpo non un angelo ma dal primo taxista a Florian noi abbiamo smentito tristi luoghi comuni di disonestà e menefreghismo.

Una storia di Natale? Non credo: il quotidiano di persone come tante che conosco il valore dell’onestà e della solidarietà.

sallyyyy

Ecco perché vorrei la bacheca per ricordarci che non ci sono solo i ‘mostri’ da sbattere in prima pagina e che anche se vivere correttamente dovrebbe essere la regola, ripassarla non può che farci bene.

Buon Natale mai finito.

11822857263_313675a226_z

(foto sherazade diritti riservati)

Annunci

47 thoughts on “Buon Natale mai finito

  1. kalosf ha detto:

    Ma questa storia ci piace tantissimo!!!!!!!!!!

  2. bortocal15 ha detto:

    ci vorrebbe una rete di blog che pubblicano soltanto notizie come queste!!!

  3. lamelasbacata ha detto:

    È una bella notizia Sherina!

  4. Giusy Lorenzini ha detto:

    Piace anche a me questa storia, un abbraccio, a presto! Giusy

  5. Georges 2679 ha detto:

    Bonne semaine scherazade et tous mes bons voeux pour la nouvelle année…Bisous 🙂

  6. crimson74 ha detto:

    Bella gente, bene!!!

  7. manutenzionepiscina ha detto:

    Le persone “perbene”, passami il termine un pò inflazionato, esistono e ce ne sono tante, ma non fanno audience, non fanno notizia, nessuno li vede, perchè vivono la vita onestamente.
    Dovremmo ricordarli spesso come hai fatto tu oggi.
    Bellissimo past Shera! Un abbraccio Annalisa 🙂

  8. tramedipensieri ha detto:

    Beh…non mi stupisco ci sono ancora, e tante persone perbene…
    Sono contenta di questi incontri, fanno decisamente ben sperare!
    Auguri ancora

    Ciao
    .marta

  9. Rebecca Antolini ha detto:

    vuol dire che ci sono ancora persone oneste… è Natale ♥

  10. keypaxx ha detto:

    Di sicuro l’atmosfera natalizia è perfetta, per questo esempio di buona umanità.
    L’augurio per una serena fine di 2015.
    ^___^

  11. il barman del club ha detto:

    ecco vedi queste sono le situazioni dove ti accorgi che in giro c’è tanta di quella solidarietà da lasciarti stupita. La vita è sempre un’intreccio di bellezze che ad ogni angolo di strada emergono per il proprio piacere, basta crederci… La disonestà lasciamola ai telegiornali !
    Tanti auguri (con abbraccio e bacio compreso) .
    ..e ricordati che quando scocca la mezzanotte dell’ultimo dell’anno devi baciare sempre per primo un uomo (porta bene!!!)
    🙂

    • sherazade ha detto:

      Le nefandezze lasciamole ai vari telegiornali e ai disfattisti !
      “Azioni positive ” ecco la mia linea guida per il 2016!

      Sono un scarsità di uomini ad eccezione di figlio che certamente nn ci sarà e fratelli!
      Forse salirò un momento al primo piano dallo scapolone d’oro e gli ruberò un bacio lui mi prenderà per scema ma per la buona sorte questo ed altro!
      Sheramacmqcisemtiamoprima🎈🎈🎈🎵🎵🎵

  12. giselzitrone ha detto:

    Danke dir lieb schöner Beitrag auch ich wünsche dir ein gesundes und gute neue Jahr alles liebe von mir und Umarmung

  13. wolfghost ha detto:

    Brava, sono assolutamente d’accordo: dovremmo far circolare anche le buone notizie e le buone azioni, farebbero tanto bene a tutti 🙂
    Ho apprezzato in particolare l’intelligenza del primo tassista che ha ben pensato a come “avvicinare” il portafoglio il più possibile a casa 😉
    Un caro augurio di felice 2016 a te ed a tutti i tuoi lettori 🙂
    http://www.wolfghost.com

  14. rachelgazometro ha detto:

    Davvero una bellissima storia con tanti bei finali.

  15. Laura ha detto:

    E’ una bellissima storia Shera, certo che il mondo e’ pieno di belle persone ma chissa’ perche’ e’ piu’ facile parlare del male che c’e’ in giro, ti abbraccio tesoro, tanti auguroni ancora e gia’ che ci sono Buon Anno, tanti ma tanti augurissimi a te, a tuo figlio e alla tua Sally, ❤

  16. gianni ha detto:

    E’ andata benissimo, meno male! Anche perché partire con la catena o peggio col blocca-disco, spesso vuol dire sbattere i denti sull’asfalto.
    Bene bene molto bene dunque. Un caloroso buon anno allora!

  17. Rebecca Antolini ha detto:

    Ciao Shera e Sally… per voi da noi ♥

  18. Queste belle cose fanno sorridere il cuore! Tanta gioia… speriamo sia esempio per tanti! Un abbraccio grande grande e. .. ne approfitto per farti gli auguri di buon anno! Bacii

  19. Julian Vlad ha detto:

    Plaudo con gaudio a questa bella storia di vissuto quotidiano che solo per un caso è divenuta una storia natalizia. Condivido l’opinione di quanti, commentandola prima di me, hanno sottolineato l’importanza di portare all’attenzione di tutti, e in maggior numero di come ora non avvenga, storie come questa. Brava Sherazade, et Bonne Année! 🙂

  20. Georges 2679 ha detto:

    Voilà ont y est…Tous mes meilleurs vœux de bonheur et santé pour 2016….Bisous

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...