Corsi e ricorsi

Tracy Chapman nasce a Cleveland nel 1964, comincia dalla gavetta strimpellando la chitarra, la strada le insegna, canta nei bar.
E’ autodidatta ma anche laureata in antropologia e cultura afroamericana, è anche nera ma in America si stanziano sostanziose borse di studio nelle migliori università a vantaggio delle classi più disagiate. Tutto quello che vede assorbe e traduce in musica.
Vince molti premi ed ha un enorme successo che non modifica l’angolatura dalla quale guardare il mondo: senza paraocchi, nel brutto e nella speranza che la società esprime

Nel 1988 esce il suo primo album Tracy Chapman mentre Cindy Lauper – per carità – cantava Girls Just Want to Have Fun, nell’aria i Sweet Dreams degli Eurythmics e Gianna Nannini cantava I maschi.

talking about a devolution – 1988 ne siamo certi?
“ Finalmente la situazione si capovolgerà”

“Non lo sai
Stanno parlando di una Rivoluzione
Sembra un sussurro
Non lo sai
Stanno parlando di una Rivoluzione
Sembra un sussurro
Mentre fanno la coda per il sussidio
Piangendo alla porta degli eserciti della salvezza
Sprecando tempo agli uffici di collocamento
Aspettando una promozione
La povera gente si ribellerà
E si prenderà la sua parte La povera gente si ribellerà
E si prenderà ciò che le appartiene
Non lo sai faresti meglio a correre, correre, correre
Ho detto che dovresti
Correre, correre, correre

Finalmente la situazione si capovolgerà.”

39 thoughts on “Corsi e ricorsi

  1. Elena ha detto:

    Mi piace il pezzo, ma il quadrupede uno spettacolo

  2. gianni ha detto:

    Si dice anche che le discoteche e i club negi anni ’80 raddoppiarono…

  3. Laura ha detto:

    Mi piace troppo Shera e Sally e’ una modella, ma guarda come si mette in posa, 😀 baci tesoro, buonanotte e buon venerdi’, tvb, ❤

    • sherazade ha detto:

      .Buongiorno Lauretta 🌷🍀🌹 tempo incerto. Incerts sul da farsi pure io.
      Festa (Fiera) del PD proprio dietro casa e dunque stasera , golfettino pesante, e cena All aperto. Niente pensieri, niente spesa.
      Sheraunpocoshemaconabbracciosaggio

  4. il barman del club ha detto:

    spesso la parole sono sempre vicine alla realtà, soprattutto quando sono i “neri” a pronunciarle, perché parliamoci chiaro: è la musica stessa che è “nera”, noi bianchi abbiamo solo copiato, magari bene ma, copiato… poi si sa, la “libertà” è sempre un’altra cosa, a volte, molto complicata.

  5. rachelgazometro ha detto:

    Mi hai fatto venire la fantasia di riascoltarla la Chapman. Mi sono anche vista le sue foto più recenti, sembra in formissima.

  6. lupokatttivo ha detto:

    Grande tracy.. Grande anche la sheretta che ce l’ha ricordata 🙂

  7. rodixidor ha detto:

    Una meteora è stata l’intensa Tracy, almeno per il periodo di massimo successo, lo so che suona ancora. Ma proprio per questo tutti quelli della mia generazione la ricordano con emozione, emozione legata alla giovinezza, come ricordiamo Cindy reale meteora offuscata da Madonna. Non ci fa la stessa emozione la cantante degli Eurythmics (non mi viene il nome) perché sempre rimasta grande e tanto meno la Nannini che è riuscita a venirci a noia.

    • sherazade ha detto:

      Annie Lennox!
      Condivido la grande emozione per la voce e l impegno di Tracy Chapman così, nel tempi, anche se con meno spots la luce resta e le mantiene grandi protagoniste della Storia.
      Il barman egregiamente ci ha fatto rivivere il concerto di Patti Smith. ..40 anni sono passati e non invano nella musica e nelle idee.
      SherabuonWE☕☕🍛

  8. Da fan sfegatato di Tracy non posso che apprezzare questo post. Poi c’è la Sally che lo rende irresistibile.

  9. tachimio ha detto:

    Ottima voce di Tracy. Ma che fine ha fatto ? Ma lo sguardo di Sally fa sciogliere anche il più rude deigli omaccioni., te lo dico io. Troppobellaadorolebestiolinesimilibaci.

  10. Georges 2679 ha detto:

    Bonne journée Scherazade….la chaleur ce fait sentir ces jours. Bisous

  11. rosarioboc (Sarino) ha detto:

    ah gli ani ’80, siamo sicuri che non fossero migliori di quelli attuali. La musica era di gran classe altro che ste quattro canzonette che imperversano per radio (che per inciso ascolto poco e solo qualche programma tipo caterpillar o un giorno da pecora). Io comunque negli ’80 ci rifarei tranquillamente un salto, non fosse altro che per i miei vent’anni :). Ciao

    • sherazade ha detto:

      Rosario, abbiamo gli stessi gusti in fatto di radio ma guarda, per restare a radio e anche il ruggito del coniglio è un mistero.
      Per il resto radio 3 ha ottimi programmi culturali.
      Sai che di caterpillar ho seguito ben due raduni a Cervia e un di
      ne anno una settimana prima in montagna ma ora mi sfugge dove. Situazioni esilaranti e geniali.
      sherachediprmattinadivagaciao

  12. Me ha detto:

    Un “evergreen”, ormai, anche se musicalmente preferisco i ’70 o anche i ’90. Però i ricordi sono belli (a proposito, hai scritto “devolution” invece che “rev…” ;). Un saluto particolare a Sally.
    Buona serata.
    Giacomo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...