Frivolezze di donna

Mentre procede il mio ruolo, assai tenero, di madre surrogata del Cornacchiotto…

io vi racconto.

Presa dall’allegria di un assaggio di calda, forse troppo calda primavera, come ogni donna che si rispetti (rispetti?), un po’ vanesia e un po’ spendacciona (ma anche questi sono massaggini dell’ego) mi sono lasciata incantare ed ho fatto incartare questo per me delizioso scamiciato di maglia di cotone blu notte.

scamiciato

Carnagione pallida di corsa un fine settimana a Ponza

Ponza

Pose languide perche il sole mi penetrasse dolcemente, viso proteso per un lungo bacio di quelli che poi scuoti i capelli e ti senti una leonessa.
Niente di tutto ciò a Ponza vento a mille impossibile resistere ma a dispetto della natura un accenno dorato coloriva le mie gote.

Rientrata a Roma dopo giorni di pioggia e freddo marzolino ricompare il sole, passeggiata pomeridiana con Sally e voilà in uno slancio di fiducia mi lascio intenerire da questi sandaletti di cuoio che ‘proprio mi mancano’.

sandali fratini

Non si gioca ad armi pari con la natura un po’ snaturata di queste nuove stagioni che non seguono più il loro corso e il risultato di questo pomeriggio eccolo!

parco delle valli

E siamo solo a lunedì.

tutte le foto sono di sherazade.