un’anima bella

Internet è magia pura, sublimazione dell’impossibile.

Ti rende ubiquo. Sei in Australia e contemporaneamente a Sabaudia.
Sei sposato con prole e nello stesso tempo innamorato (s)perso chè niente cospira più dell’immediatezza del mezzo per congiungere seppur lontanissimi sospiri d’amore.

S’ incontrarono a metà giugno ad un corso di aggiornamento farmaceutico. Entrambi titolari di farmacia, scoprirono in seguito,  con amici o comunque conoscenti comuni.
Il terzo giorno del corso lui, galantemente si offerse, eggià pioveva anche l’anno scorso, di accompagnarla a casa. Il quarto giorno la invitò a cena e il quinto, ultimo giorno, lei se lo porto nel suo letto.

Presto fu metà luglio, erano innamoratissimi e soprattutto inseparabili.  Chiuse le rispettive farmacie cominciava la loro estate d’amore ma .. il ma è che lui con il cuore in mano la pose di fronte ad un dilemma.
Prima di conoscerla, anzi già a marzo, con un amico avevano progettato e prenotato il mese di agosto in Australia!!!. Che fare ora? Personalmente non si sentiva di lasciarlo solo e, anche, di perdere parecchi soldi che sarebbero stati il meno rispetto alla gioia di stare insieme a lei.  già e  l’amico?
Ebbene lei decise generosamente che NO! Lui sarebbe partito e si sarebbero scritti ogni giorno via e-mail.

Le lettere arrivarono giorno dopo giorno con dovizia di particolari e istantane dai canguri ai pappagalli, gli aborigeni, le spiagge assolate gioia dei surfisti, i selfie di lui con i capelli al vento, lui abbronzato, lui che le mandava un bacio.

Che meraviglia l’Australia ma come bruciava la lontananza.

Lei a distanza di qualche giorno dall’agognato ricongiungimento uscì a cena con amici ed incontrano altri amici di amici. Soliti discorsi e a un certo punto lei disse che per partire qualche giorno aspettava che lui tornasse dall’Australia. Lui chi? … lui lui? Ma non è possibile! È a Sabaudia con la moglie!

Fu il gelo ad agosto.

Lei tornò a casa ricevette per alcuni giorni le sue lettere d’amore con il countdown dei giorni che mancavano … meno uno … ci siamo! “Arrivo stasera tardi, i bagagli, una cosa e l’altra si fa tardi vengo direttamente io da te” e il resto furono parole d’amore e di desiderio.

Attaccato alla porta trovò  un foglio 4 x 4

“Parto per l’Australia. Tu torna da dove sei venuto: a Sabaudia.”

Lei poi andò davvero in Australia l’anno successivo e si rese conto che era come se ci fosse già stata. Lui la teneva per mano, non c’era ma era come se ci fosse.
Questa è una storia vera di quelle che possono accadere soltanto in estate e soltanto se si ha una forte dose di faccia di tolla come quella di lui e la straordinaria capacità di fare affiorare e raccogliere i sentimenti migliori di una oggettivamente brutta esperienza. Lei in questo fu  maestra.

Un’anima bella.

ps mi farebbe piacere se passaste da  Miriam che ha ribloggato questo mio post  integrandolo e rendendolo più completo. Grazie a Miriam e a voi.
http://sfioccarelenuvole.wordpress.com/2014/08/21/un-anima-bella/

Annunci

44 thoughts on “un’anima bella

  1. Elena ha detto:

    Speriamo sia solo una storia di fantasia….

  2. sherazade ha detto:

    Elena
    non lo è.
    Shera

  3. viola ha detto:

    Una storia triste 😦 non si gioca con i sentimenti …

  4. ivano f ha detto:

    …facce di tolla 2.0… (o 3.0? non sono aggiornato… 🙂 ), della serie “i mezzi aiutano sia i buoni che i cattivi”
    Buona serata e ogni bene

  5. tramedipensieri ha detto:

    …”lei decise generosamente che NO! Lui sarebbe partito….”
    ..e quando si dice che molti è molti uomini son bugiardi…é verità. Pura e semplice….

    Boh…

    Ben ritrovata Shera
    Ciao
    .marta

  6. katherine ha detto:

    Io sono felice delle amicizie trovate in rete e sono convinta che siano sincere, oltre che durevoli da un sacco di anni, ma un amore che si serve della rete per comunicare no…non mi fiderei mai! Troppo facile imbrogliare.Almeno una volta si ricevevano lettere e cartoline con un timbro postale da cui ricavare la provenienza, oggi non è più possibile! Meno male che le bugie, ancora oggi come un tempo,hanno le gambe corte! 😀

    • sherazade ha detto:

      kathy
      ti ricordi di quella tua conoscente che si scrisse per mesi e mi sembra si innamorò e alla fine scoprì che si era innamorata di una donna che si fingeva uomo? Ricordi?
      Cmq questa è una conoscenza reale. Di inventato da parte di lui , sposato, c’era la necessità di sparire il mese di agosto per stare con la famiglia e dunque si era inventato che aveva già prenotato per l’Australia.

      Un uomo molto fantasioso almeno non ha fatto ammalare la mamma o morire la nonna 😉

      sherabbracci

  7. fimoartandfantasy ha detto:

    Terribili le bugie in amore!!! 😡
    Soffio!!

  8. ergatto ha detto:

    il lato oscuro del web…..

    • sherazade ha detto:

      Ergatto
      ma perché oscuro? tu pensa al lavoro di ricerca dietro a ogni lettera ..
      forse lui davvero era stanco della sua vita e ne sognava per primo una parallela.
      shera chissà

  9. Nuvola ha detto:

    Shera questa storia mi è piaciuta molto? la posso ribloggare?

  10. doraforino ha detto:

    Tipico esempio dell’uomo dongiovanni che si realizza solamente se tradisce la moglie.
    Ciao sherazade.
    dora

  11. sherazade ha detto:

    Dora
    eppure provo pena per lui-
    Senza generalizzare e lasciando fuori tanti brutti esempi di violenza mi pare di vedere molta fragilità da parte degli uomini. Nuovi comportamenti e nuovi ruoli ai quali non erano preparati anche se in un contesto sociale che continua ad avvantaggiarli.

    sheraungrazieperlatuacaravisita

  12. il barman del club ha detto:

    Dedicata alle “anime belle”

    “Quando gli innamorati si parlano
    attraverso gli alberi
    e attraverso mille strade infelici,
    quando abbracciano l’edera
    come se fosse un canto,
    quando trovano la grazia
    nelle spighe scomposte
    e dagli alti rigogli,
    quando gli amanti gemono
    sono signori della terra
    e sono vicini a Dio
    come i santi più ebbri.

    Quando gli innamorati parlano di morte
    parlano di vita in eterno…”

    ALDA MERINI

  13. sherazade ha detto:

    barman
    il miele amaro di eucalipto nelle poesie di Alda Merini.

  14. il barman del club ha detto:

    opsss!!! era questa

  15. sherazade ha detto:

    Tabula rasa. Dove sono, oggi, i figli di questi poeti? Come guardare al futuro senza di loro?
    sheramerciemonvieux

  16. ipitagorici ha detto:

    Accidenti, che storia surreale.

    Le menzogne 2.0 direi, tecnologica come cosa !

  17. giselzitrone ha detto:

    Wieder sehr schön lieber Gruß und einen glücklichen Tag Grüße und Freundschaft.Gislinde

  18. Topper ha detto:

    Non so se è racconto di fantasia ma cambia poco. Di storie così ne accadono sempre di più, grazie anche al magico web.

    • sherazade ha detto:

      topper

      il magico web xmette di fare entrare in sintonia a tante persone che diversamente – Roma x Roma – mai si sarebbero incontrate 😉

      Non ho tratto nessuna ‘ricchezza’ dal raduno ‘reale’ Ritroviamoci, anzi a posteriori tabula rasa era ed è rimasta.
      Unicamente attraverso i tuoi scritti ho scoperto te e, last but not least, Mamma Africa.

      Come in ogni relazione serve cautela e rispetto così come sincerità.

      Il racconto è realtà: lui e lei si sono amati concretamente per un mese e per il secondo le reciproce lettere d’amore li hanno accompagnati del loro quotidiano.
      Che sentimenti provava lui? io non sarei scappata sbattendo la porta xchè avrei voluto sapere.

      E del resto lei un sentimento lo ha mantenuto se l’anno successivo è andata davvero in Australia.

      Ti serve un cappuccio per il gelido nord?
      Sono stata a Reykjavík per un convegno piccola affascinante, acque termali…purtroppo solo tre giorni e via.

      sherabbraccialtiramisùcheaqncorannsivede

      • il barman del club ha detto:

        allora ti invidio… Deve essere bella l’Islanda !?

        • sherazade ha detto:

          L’impressione è stata ‘magica’ ma tre giorni ‘full immersion’ e poi portati come gregge a fare dei piccoli giri turistici è stato più che altro un rodimento.
          Ci DEVO tornare.

          sheranninvidiabilemaforsepocopoco

      • Topper ha detto:

        Non ho mai parlato troppo di “Ritroviamoci”. E’ stata una bella esperienza e mi ha fatto piacere poter guardare in viso tanti amici ma non credo che la ripeterò. Preferisco gli incontri più “intimi”, uno per volta, dove ci si può confrontare con più spontaneità. Rispetto e sincerità sono alla base di qualsiasi rapporto.
        Per il gelido nord mi servirà più che un cappuccio. Domani inizio a preparare lo zaino, ti racconterò!

  19. sherazade ha detto:

    ps mi farebbe piacere tu leggessi come Miriam ha ribloggato questo mio post
    http://sfioccarelenuvole.wordpress.com/2014/08/21/un-anima-bella/

  20. thescouse ha detto:

    Domani prometto di inviarti una mail, non mi sono dimenticato di te
    Un abbraccio dalla scandinava padania

  21. Fannes ha detto:

    In effetti scoccia!

  22. giselzitrone ha detto:

    Danke lieb wünsche einen glücklichen Tag Gruß Gislinde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...