mi hijo mi amor (sangria!)

Ma come mai quando parliamo di cibi non elaborati eppure gustosi e ne magnifichiamo la bontà che ci cattura scopriamo che la loro origine nasce dalla cultura contadina anche la più remota?

Mettere in tavola il pranzo con la cena o semplicemente la cena intesa spesso come semplice zuppa di pane era per le donne cosa assai ardua e mentre agli uomini resta lo scettro di ‘Chef’ le donne son quelle che stanno ai fornelli, o almeno così dovrebbe ancora essere, che io sappia.

Allora mi viene in mente di segnalarvi una delle tantissime e pregevoli opere dello storico Jacques Le Goff che ci ha lasciato l’anno scorso ultranovantenne e di cui – grazie agli Editori Riuniti – ho praticamente tutti i suoi saggi.

Jean Ferniot – Jacques Le Goff
La cucina e la tavola
Storia di 5000 anni di gastronomia

“Una storia del gusto? Qualcosa di più: un viaggio che incomincia nella preistoria, passa per Babilonia e la terra dei faraoni per approdare, attraverso Greci e Romani, monasteri medievali e ricche tavolate regali, alle mode gastronomiche del Duemila.”

Sangria:

il suo nome significa sangue e deriva dall’intenso colore rosso. Ha origini contadine spagnole mentre per noi è diventata una bevanda da aperitivo molto stuzzicante nella mescolanza dei sapori.

1 litro di vino rosso (Nero d’Avola per quel che mi riguarda ma va bene qualsiasi vino rosso purchè corposo) , mentre nella Catalogna viene creata con vini spumante o bianchi.

Vino rosso corposo 1 litro
Zucchero 100 gr
Cannella 2 stecche
Chiodi di garofano6
Brandy( o Grand Marnier o Cointreau) 1 bicchierino (o bicchiere)
Mele 1
Arance 2
Limoni 2
Gassosa 500 ml
Pesche 2 medie

Affetto arancia e limone senza togliere la buccia: taglio a metà per ottenere le fettine sottili. Al contrario preferisco sbucciare sia le pesche che la mela, unisco il tutto in una fruttiera capiente. Aggiungo zucchero, chiodi di garofano e cannella, mescolo ed infine completo con il vino, la gazzosa e il liquore.
Sigillo il contenitore con la plastica trasparente lo metto in frigorifero.
Uno dei segreti è il riposo: più aspettate migliore sarà il risultato. Quindi preparare la sangria il giorno prima (o la mattina per la sera) esalterà il sapore della frutta e gli aromi delle spezie.
Non fatevi tentare dall’aggiungere cubetti di ghiaccio che ne falserebbe il sapore. Meglio congelare due bicchieri del succo da aggiungere alla Sangria prima di servirla e se proprio non potete farne a meno il ghiaccio solo nei singoli bicchieri.

Mentre scrivo sto bvendo il fondo di una caraffa di sangria perché ieri era il compleanno del mio unico erede e le ‘grandi manovre’ culinarie si sono aperte con degli stuzzichini e un bicchiere di sangria come aperitivo aspettando i ritardatari.

Un brindis queridos abrazos y buen fin de semana

Friday I’m love ….oh yes!

Annunci

17 thoughts on “mi hijo mi amor (sangria!)

  1. viola ha detto:

    Buona la Sangria , quasi quasi questi fine settimana preparo la sangria .buon fine settimana.un sorriso

  2. vagoneidiota ha detto:

    È bello pensarti con un bicchiere tra le mani. Il libro del mondo e delle sue ricette lasciato su un divano. Il sole che lascia entrare le lunghe braccia.
    La musica nell’aria. Di quelle musiche che ti abbracciano e ti fanno girare, in una danza dai toni eccentrici e gentili.
    Space cowboy – jamiroquai
    Per te.

    • sherazade ha detto:

      caro vagone in effetti sono alla scrivania di mio figlio ove staziona ancora l’ultimo reduato di un pc-one e proprio davanti alla finestra gioco (giocavo) a nascondino svicolando da ‘le lunghe braccia’.
      Grazie, ricambio con un jamiroquai che conosco.

      sherahastaluego

  3. La preparo anch’io così e ne vado matta !!! Un besito! 😘
    Manu

  4. giovannileone ha detto:

    Prezioso consiglio. Grazie.

  5. giselzitrone ha detto:

    Danke liebe Freundin wünsche dir einen schönen Sonntag.Grüße und Freundschaft.Gislinde

  6. thescouse ha detto:

    In tema musicale (e non so spiegarmi il perchè) alla sangria associo la habanera della Carmen!
    Commento sconclusionato dopo 11 ore di lavoro sui numeri!
    Ci facciamo un rhum al miele e un macanudo?

    • sherazade ha detto:

      Accidenti Fabio a me viene i giramenti di testa dopo cinque minuti ma x fortuna faccio altro.
      no cioè si alla Carmen ma nn mi aggrada l accoppiata.
      Rincaro con la voce graffiante di boy George in lullaby.
      sheraseradolceromana

  7. il barman del club ha detto:

    grande shera scegli sempre il meglio di ogni stagione e ci fai dissetare soltanto leggendo le tue parole, d’altronde tutto ciò che riguarda il mangiare e bere è arte pura e come tale ci fa star meglio con il corpo e l’anima. In fondo se un po’ di frutta e un po’ di vino (beh… “un po’”, diciamo un po’ di più) ci fa star meglio usando della semplicità, allora la vita è proprio “viva” nelle piccole cose!
    Buon tutto !!!

    • sherazade ha detto:

      oh com’è vero! chi può saperlo meglio de il Barman del club?
      Le tue parole preannunciate dal tinninnare del campanellino mi hanno dato quella carica che una cattiva sorpresa, oggi, da parte di un amico era andata sotto i piedi.
      Essere apprezzate (i) è sempre piacevole ma se le parole arrivano da una persona di cui hai altrettanta stima ….ça va sans dire

      sheratramontorosazanzaregialleinpicchiata

  8. giovanotta ha detto:

    mii.. che buona Shera la sangria! certo l’ideale sarebbe berla in qualche baretto spagnolo coi tavolini all’aperto, magari verso le 8-9 di sera che lì cenano tardi e poi c’è in fuso indietro :- ).. ma insomma facciamocerela piacere anche sotto ar Cuppolone
    ciao!

  9. Annù ha detto:

    Finalmente, qualcuno che beve come si deve! Un pò di sangrìa, è la bevanda migliore che si possa bere in compagnia 🙂 mi segno la ricetta.
    abrazos por ti tambien. :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...