training autogeno

Primavera pedaggio obbligato
sull’ afa vagheggiata dell’ estate
fiori immobili di gelsomino
– profumo intenso nell’aria rarefatta –
occhi a puntellare luci di  stelle
– stelle romane –
respiro pesante
spossatezza del dopo l’amore.

Primavera di bellezza forgia desideri ancestrali
prodromo a
un’estate di languori
sudore copioso sulle lenzuola stropicciate
fermati!
non andare,  un solo corpo e la prepotenza dell’anima che riaffiora.

e fuori comincia a piovere…