non è Il pranzo di Babette

Meglio voltar pagina.  Matteo Renzi lo abbiamo cucinato ben benino e staremo a vedere se lievita a dovere.

Da un po’ di tempo la serietà non mi si addice e più giro tra gli amici blogger (s) e più mi rendo conto che tutti sono molto più preparati di me su (quasi) tutti gli argomenti anche se in cuor mio mi difendo  dicendomi che in fondo le idee le avrei ma sono  troppo pigra per  tirarle fuori .. . So essere arguta, anche simpatica, ma pare che riferito a una donna  questo sia un contentino facile come quando le si dice che ha dei bellissimi occhi.

Andiamo dunque e che la gola si prenda il palcoscenico perchè mangiare dovrebbe essere patrimonio dell’umanità anche se la Fao.. accidenti! ho detto politica no!

Zuppa di cozze, patate e porri (4 persone)

1 kg di cozze (il periodo è ottimo e le si trova belle grasse);   4 patate medie tagliate a cubetti;    tre porri tagliati a tondelle;   una cipolla tritata, uno spicchio di aglio, sale e pepe. Timo o dragoncello per dare un ulteriore profumo sfizioso.

Fate saltare in padella con un cucchiaio di olio, per circa tre minuti,  la cipolla, l’aglio e i porri infine aggiungetevi le cozze ben lavate e il dragoncello; aggiungetevi un litro di acqua, portate ad ebollizione e cuocete per 15 minuti.   Prelevate dal brodo di cottura le sole cozze e fatevi  cuocere le patate precedentemente tagliate a cubetti. Quanto le patate saranno cotte frullate tutto in modo da ottenere una crema nè fluida nè densa ma consistente. Sgusciate le cozze lasciandone intere cinque per ogni porzione.

Servite  ben caldo suddividendo equamente , rpt equamente!,  le cozze sgusciate e guarnite con quelle lasciate intere messe al centro o sparse ad arte nel piatto.

Il risultato è graditissimo oltre che nutriente;  il costo assai contenuto giacchè come secondo può bastere una teglia di cardi o di finocchi passati al forno.

Vi ho convinti?  Allora alla prova (del cuoco)  e fatemi sapere.

Il Pranzo di Babette, un film poetico e nutriente che troverete in versione completa su Youtube.