ad libitum

Siccome è provato che siamo fatti di carne pulsante e la carne è debole vien da sé che in diverse misure siamo tutti peccatori presi  da improvvisi raptus di libidine di cui, oggi, tutto il mondo pare debba essere partecipe.
Certo che tra il dire e il fare ci debba essere di mezzo la cultura e il rispetto e… le buone maniere (‘scusi è permesso?’) ma il desiderio e nato per sconfinare nell’immaginario e allora anche un piccolo dettaglio fa vola(e)re alt(r)o.
L’estate perchè è sinonimo di trasgressione, e la primavera perchè rinverdisce i cuori, l’inverno perché li riscalda, l’autunno li rattrista, insomma intravediamo qualcuno e quel qualcuno (ri)desta in noi desideri mai sopiti.
No. Questo lo penserei io ma non è così semplice, almeno per noi donne perché:

“Il 60-70% delle donne occidentali di ogni età soffre di Female Sexual Disfunctions (piacere zero).
Su 335 italiane tra i 46 e i 60 anni ( io non sono stata intervistata) il 45,9% lamenta una riduzione del piacere.”

E poiché la vita media si è notevolmente allungata anche la sessualità è diventata oggetto di medicalizzazione ad oltranza. Da impulso vitale patologia letale  per lo spirito quando si acquieta.
Dunque è per parità dei sessi che il colosso farmaceutico americano Big Pharma, noto per trovare il rimedio prima del malanno, purchè il malanno possa produrre ricchezza, sta sperimentando una cura per rinvigorire o ridestare il desiderio femminile, un mix ormonale da ingerire se si vuole a tutti i costi morire d’amore, ululare di piacere ben oltre l’appeal del partner a portata di mano (uestione di ‘locations’ Brad è in America, il Baderas o si prende Crozza o pure lui è oltre confine e, a chi piace, dico che anche Scamarcio vive più là che qua).
Il piacere delle donne, dunque, da diritto privato della persona muta in diritto sanitario, continueremo a morire di cancro ma per Big Pharma la Pillola rosa sarà un business esorbitante come per i chirurghi estetici lo sono diventati gli interventi di vagino plastica o le punturine all’acido ialuronico per inturgidire le grandi labbra o altri taglia e cuci. Io ero ferma al mio amico ginecologo che ‘ai miei tempi’ mi raccontava delle molte imeni ricucite in vista del matrimonio.
Penso con raccapriccio alle mutilazioni femminili subite ancora oggi in nome della relegione da tante bambine, alle lotte che alcune di noi portano avanti per fare cessare queste barbarie e poi?
Letteralmente, noi donne ‘civilizzate’ siamo partite dall’alto bypassanso il cervello, per arrivare al basso e, come per la bocca e i grandi seni, continuiamo a farci mettere i ferri addosso per compiacere non tanto noi stesse ma il desiderio maschile a sua volta manipolato dai media. Ma poi si scopre che non è tutto oro quel che luce e che, a sentire la pubblicità che rasserena, taluni maschi soffrono di eiaculazione precoce. . .

Dopo di che ci sono disturbi seri, non sono certo io a metterli in discussione, ma tutto questo parlare di prestazioni robotizza l’amore, lo rende ansiogeno, estraneo ai desideri, diventa un match da vincere ai punti e l’emozione dello scoprire l’altro(a)  assumei contorni di un ring.

La carne è debole, l’estate incalza. Ed io vi dedico questa deliziosa canzone un po’ ammiccante.

Annunci

12 thoughts on “ad libitum

  1. il barman del club ha detto:

    Che cosa ci vuoi fare, il mondo (così dicono) gira sempre intorno al sesso e il giro d’affari che ne deriva e inimmaginabile. Tu pensa
    solamente che quando anni fa dovettero decidere, tra le VHS e la Beta, e quale dei due prodotti doveva prendere il sopravvento del mercato dell’Home Video, furono proprio le Case Produttrici del Porno a decidere per le VHS (nonostante non fossero migliori delle Beta, anzi…), perché sono loro che decidono il mercato per via dell’enorme business che detengono, perché era un prodotto che costava meno e più agile da gestire. Mentre ora con l’avvento dell’alta definizione ha vinto il Blu-Ray (nonostante sia più costoso) perché ormai il mercato del porno si basa solamente sullo scaricamento tramite internet. Figurati se entriamo nella vita reale e su quello che comporta. Non prendertela, pensa alle “labbrone” turgide che avrai, alla vagina che potrai far ruggire e magari far crescere i denti, a seni e glutei da sballo che le nuove pillole multicolori prometteranno per una vita sessuale fino ai novant’anni, altro che pillole rosa o blu… ma a proposito di pillole blu, ti devo lasciare, sta suonando il campanello, forse è il mio spacciatore di fiducia… ciao !!!

    • sherazade ha detto:

      barman
      non sapevo di questa ‘storia’. Che il mondo giri intorno al sesso oh se il nostro, di noi donne, è il mestiere più vecchio del mondo bisogna pure che i fruitori siano moltissimissimi.
      Io non credo di essere una bacchettona, figurati che assai prima della figlia di Walter Veltroni (!!!) 30 anni fà facevo l’unversità e lavoravo a New York, insomma questo per dire che questo martellamento incessante, questa spudoratezza di fare anatomia(tua) delle nostre reciproche parti intime, questa smania, anche “lì” di una eterna giovinezza (so dei pelini che imbiancano e che c’è un’apposita tintura o la rasatura totale alla ‘brasiliana) ma sinceramente dovrei documentarmi su altri dettagli. . .
      Okk a me sembra di andare bene così e come molte altre donne sono contraria ad ogni sorta di intervento estetico che esuli dalla cura quotidiana. Mi piace piacere ma per quel che sono e a dirla tutta. e qui mi attirerò molta disapprovazione, proprio non riesco ad immaginarmi ottantenne rotolarmi sulla sabbia dorata d’estate in preda ad un raptus per un giovine…settantenne!

      sheraossignurnientepiùmalditesta?

      • il barman del club ha detto:

        hai perfettamente ragione, anche perché sono convinto che ogni età abbia la sua bellezza, anzi… sono proprio i nostri cambiamenti a rendere variegata la vita, per farci apprezzare gli anni con la sua
        dovuta considerazione, con le alterne bellezze che si percepiscono nei vari momenti dell’esistenza. Mi viene in mente un aneddoto curioso e se vogliamo ironico (sempre per rimanere nella sfera sessuale): un giorno mentre giravano il film “Un Rè a New York”, Charlie Chaplin (che in quel frangente aveva ottant’anni) guardando il lato B di Sofia Loren, si girò verso Marlon Brando sospirando: “ah ! se avessi settant’anni…”
        Ciao e buona serata !

  2. lucianaele ha detto:

    Veramente deliziosa la canzone della Ayane…….
    Buon pomeriggio,
    Luciana

  3. sherazade ha detto:

    Luciana
    e oltre alla canzone che secondo me sarà il tormentone di questa estate italiana, che ne pensi del resto, come donna?

    sheràbientot

  4. ideeintavola ha detto:

    Secondo me a noi donne non servono pilloline rosa…il nostro cervello è troppo forte per farsi comandare…anche in certe situazioni!!!

    • sherazade ha detto:

      hai ragione Soniuccia ma…
      se si entra nella spirale del tutto ad ogni costo (costi quel che costi) ecco che l’ “aiutino” diventa importante. Del resto un’altra statistoca evidenzia come anche i giovani maschi in crisi di prestazione o presi da delirio di onnipotenza facciano uso di Viagra. Ho detto tutto.
      E poi visto che parliamo di ‘ideeintavola’ vuoi mettere due ostriche e un bicchiere di bollicine 😉 L’apetito vien mangiando.

      sheraoggimisembramenosoffocantetuchedici?

  5. eleonora ha detto:

    neanche io sono stata intervistata. e non rientro in queste medie. tuttavia non faccio nè farei nulla per aumentare o diminuire. mi affido alla natura e basta. basta con tutte ste medicine per qualsiasi momento della nostra vita, basta con questi astrusi ideali di “perfezione” !! maddechèèèè!?

    • sherazade ha detto:

      eleonora
      hai detto tutto: Maddechééé. Però ti confesso che, come ho detto sopra io accetto volentieri dalla palestra (che fa benissimo al di là delle mode) e quanto può maturalmente mantenerci piacevolmente attraenti. Piacersi per piacere 🙂

      sheraprestoprestissimodate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...