La tenerezza di un uomo gentile

Come briciole di Pollicino

Il 26 aprile del 2012 scrivevo questo post che riporto, tagliato:

“Per un caro amico che se ne và alla chetichella.  (…..) Trasferirmi da Monte Mario a Monte Sacro fu per me un trauma.

(….)E proprio accanto al portone c’era il Sor Renato con la sua officina per motocicli, impagabile negli anni.

(…..)Noi prendemmo possesso della casa a febbraio e il 31 dicembre dello stesso anno suo figlio sedicenne, Davide, tornando a casa fu investito dall’ autobus e morì  sul colpo.  Questo fatto tragico fece da collante.

(…..)  Morì mia mamma e non so come, erano i giorni di Pasqua)  gli raccontai che lei, pur non credente,  la domenica delle Palme dava a noi figli un rametto di ulivo benedetto che io custodivo di anno in anno nel portafoglio. L’anno seguente, e da allora ogni lunedì dopo la domenica delle Palme, io trovavo sul parabrezza del motorino o della macchina un rametto di ulivo.  In silenzio ci abbracciavamo  mentre lui grande e grosso si schermiva,  entrambi presi dall’  emozione .

Anche quest’anno ho avuto il mio rametto d’ulivo ma me lo ha dato in mano burberamente perché non era riuscito a trovare la mia macchina. 

Il lunedì  successivo la serranda è restata chiusa.
Oggi ci sono stati i funerali e la chiesa traboccava di corone di fiori e di persone.

(…..) Non è necessario essere  grandi  uomini (o donne),  per essere amati e ricordati è sufficiente lasciare come Pollicino tante bricioline che portano al cuore di chi resta.”

cuorebouquet

E’ QUASI PASSATO UN ANNO DA QUANDO il  Sor Renato ci ha lasciato, eppure, ieri, domenica delle Palme, io ho trovato sul parabrezza della mia auto il ramoscello di ulivo. E’ vero che il sor Renato veniva un po’ additato come il gazzettino della nostra via ma qualcuno deve essere stato il destinatario di questa mia confidenza e quel qualcuno con il suo gesto ha voluto ricordare un uomo gentile compiendo  un innegabile gesto di te-ne-rez-za nei miei confronti

Forse ci farebbe  bene, almeno ogni tanto,  ricrederci  su  tanti scorati giudizi sul nostro  ‘prossimo’ , tanto sfocato quanto  lontano dal nostro vissuto quotidiano.

Piove a Roma, a tutto si può pensare fuorchè ad una sorridente primavera .  Per Pasqua si prevede pioggia ma io che come mia madre,  a detta dei fratelli sto diventando la ‘pappolosa’ di casa, bene,  vi lascio un abbraccio e ci si ritrova tra qualche giorno, più agguerriti che mai.

Annunci

13 thoughts on “La tenerezza di un uomo gentile

  1. melodiestonate ha detto:

    non ci sono parole per ciò che hai scritto……ti abbraccio

    • sherazade ha detto:

      Sara cara,
      Hai ragione non ci sono parole difronte alla gentilezza disarmante di una persona ‘ignota’ e non ci sono parole (ti si chiude la gola) quando questo gesto ti riporta a un passato doloroso, alla ferita sempre viva di
      un’assenza cui manca il calore dell’abbraccio.
      Questo è. Una dolce melanconia che si raddoppia ma che lascia uno spiraglio alla fiducia.

      sheraprestoconabbracciricambiati

  2. ele ha detto:

    Bel post, ma perchè il gesto è bello, lo è stato per tanto tempo e continua…

  3. daniela ha detto:

    Sono i piccoli gesti, a volte, che ci scaldano il cuore, specie se non dati per scontati… Un ricordo commovente. Ti lascio un saluto

  4. katherine ha detto:

    Non c’è niente come un gesto gentile e inaspettato che possa scaldare tanto il cuore e far tornare la fiducia nell’umanità.
    Un abbraccio grande e un ricordo al sor Renato che, sicuramente, tra una goccia di pioggia e l’altra, ti guarda dall’alto e ti sorride.

    kathemoltoinfreddolitamasperanzosa

    • sherazade ha detto:

      Kathy
      guardavo adesso il meteo: lasciamo ogni speranza o noi che… qui si prevede pioggie e leggere schiarite incluso per Pasqua. Per fortuna non ci sarò 🙂 andrò direttamente al freddo e al gelo.
      SherasusuchearrivanqualchegiornodiriposoSignoraMaestra

  5. luigi ha detto:

    un gesto dal cuore…sono i regali piu belli…
    se ti può consolare, qui ci sono 5°, fa freddo e pioviggina…
    PORCO BOIA!!!!

  6. sportelloutenti ha detto:

    Bellissima storia e gesto, confido di venire a Roma questa estate e spero di riuscire a vederti finalmente 🙂
    Nel frattempo Buona Pasqua!
    Elisa

  7. giovanotta ha detto:

    lo sai che me lo ricordo quel post?..
    Buona Pasqua cara pappolosa, ce ne vorrebbero di più.. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...