cuore di carciofo

Sicuramente leccarsi le dita per non perdere l’ultima traccia di un buon sapore, fare la ‘scarpetta’ romana raccogliendo l’ultima striatura di un sugo saporito,  esprimere grande soddisfazione per la delizia appena finita con un largo sorriso o, addirittura, chiedere i bis, bene sono cose da non fare. No! vanno  contro ogni regola di bon ton.

Eppure, credo, per ognuno di noi che si mette ai fornelli e vuole stupire con qualcosa di diverso gli amici invitati a cena, l’approvazione manifesta è motivo di orgoglio. Lo è per me, comunque.

Le cene importanti sono come il Louvre: guardi la nostra bella Gioconda attraverso mille protezioni ma  resta lontana, irraggiungibile (chi cantava ‘bella impossibile?).

Ero a cena da una cara amica l’altra sera e tutto quello che non si fa, io l’ho fatto e a mia discolpa, poi mi assolverete, ecco la ricetta.

Caponata di carciofi (per 4 persone)

10 carciofi, un cuore di sedano, una cipolla media,  10 olive snocciolate, un cucchiaio di capperi e uno di pinoli e uno di mandorle sgusciate,  pomodori pelati (io uso Valfrutta i ‘cubotti’) 1/5 bicchiere di aceto bianco, mezzo cucchiaio di zucchero, olio qb, sale e pepe.

Pulite i carciofi dalle foglie esterne legnose e scure, tagliateli a spicchi sottili e immergeteli in acqua e limone per qualche minuto. Quindi rosolateli in una padella con 3 cucchiai di olio, bagnateli con mezzo bicchiere di acqua a fateli cuocere per una decina di minuti.

In una seconda padella fate rosolare in 3 cucchiai di olio  il sedano tagliato a dadini,  con la cipolla tagliata a listelle sottili fate dorare e unite – poi – il pomodoro, i capperi, le olive e i pinoli. Lasciate cuocere a fuoco medio per 10 minuti quindi aggiungete il mezzo bicchiere di aceto e lo zucchero, lasciate sfumare qualche momento e aggiungete i carciofi facendo cuocere, coperto, per non  meno di dieci minuti quel tanto che basta perché il sugo si rapprenda. Per finire, aggiungete le mandorle intere o tagliate a pezzetti.

Lasciate riposare questa bontà per un paio d’ore e…

Sappiatemi dire.

Annunci

8 thoughts on “cuore di carciofo

  1. ideeintavola ha detto:

    Non vedendo più tue notizie ti sono venuta a cercare e mi sono accorta che non eri più tra i blog che seguo…non so che cosa sia successo, tra smartphone e nuova interfaccia di WP devo aver cliccato da qualche parte per errore!! Ho riparato subito il danno fatto ed eccoti qui!! scusami!!
    ps: se i miei ospiti chiedo il bis o fanno la scarpetta io sono felicissima, who cares about bon ton!!

  2. ele ha detto:

    cioè….: io ADORO i carciofi a prescindere… tutto ciò mi lascia incantata!!
    non riesco neanche ad immaginare, tanta è la goduria…

    • sherazade ha detto:

      Ele
      che bello il tuo entusiasmo..e immagino il tuo sguardo estasiato alla prima forchettata 🙂
      Inoltre, cosa non da poco per me che non sono una cuoca provetta, è anche un contorno facile da cucinare.

      sherallaprossimasappimidire

  3. ioviracconto ha detto:

    Adoro la caponata di per sé, figurati questa coi carciofi….
    🙂
    Ciao, amica..

    • sherazade ha detto:

      amo i carciofi in qualsiasi modo. A Torino quelli più teneri si mangiano a lamelle crude condite con olio sale e una spruzzatina di tartufo di Alba 🙂

      sheramachebontàmachebontà

  4. luigi ha detto:

    non mi piacciono i carciofi…
    perdonato???? :)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...