A kiss is still a kiss

 

 

You must remember this
A kiss is still a kiss
A sigh is just a sigh
The fundamental things apply
As time goes by..

NO, decisamente lui non le piaceva.
Troppo bello.
Troppo biondo.
Troppo naturalmente sicuro di sé.
Troppo di tutto, finto pensava lei.
Eppure era l’oggetto dei desideri di molte sue amiche e dunque lei finì per accettare la proposta lasciata cadere come una foglia a settembre di andare al cinema e il film non era Casablanca ma “Chi ha incastrato Roger Rabbit?” un film che (a posteriori)  resta tra i suoi preferiti.
Il cinema era l’Etoile, un bel cinema nel cuore di Roma, un elegante edificio del secolo scorso, dismesso da anni per lasciare spazio prima a un sala Bingo e poi..poi?
Entrarono per tempo, luci soffuse,  poltrone rosso cardinale nelle quali  sedendosi sprofondano, lui a suo agio,  lei un po’ principessina sul pisello.
Lui poi le prende una mano, la mette tra le sue e intreccia le loro dita. Ha delle belle mani ma lei si ritrae  indispettita.
Lui nel buio la guarda e le chiede se le dispiaccia.
Jessica Rabbit sullo schermo si muove sinuosa e canta invitante¸ lei si volta verso di lui malevola e gli sibila all’orecchio:
“Certo che sì, quasi non ci conosciamo. Non ha nessun senso”.
Lui allunga l’altra mano, blocca il viso di lei e le dà un bacio sulle labbra,  indugiando.
“Credi che ci conosciamo meglio ora?”

In effetti sì.  Da quel momento lui si (tra)mutò anche per lei in uno splendido Principe e per tutto il tempo che durò il loro movimentato love affair li si poteva incrociare, un po’ ovunque a Roma, mano nella mano,  le dita intrecciate come piaceva a lui e come ora piace molto anche a lei.
Accadano tante  cose, noi stessi cambiamo. La ricetta, forse, è lasciare decantare i sentimenti, alla fine ritroveremo il sorriso nel ricordo.
.

Annunci

15 thoughts on “A kiss is still a kiss

  1. sherazade ha detto:

    sherabuonissimasettimana

  2. banzai43 ha detto:

    Perché “nel ricordo”, finito tutto?
    E pensare che al cinema può accadere di tutto. Quasi come gli eventi che il film racconta.
    Un abbraccio da Milano con temperatura ideale.
    banzai43

    • sherazade ha detto:

      Banzai
      tutto ritorna sopratutto se hai saputo mantenere la parte buona.
      Tanti film, tante vite, nessuna uguale all’altra perchè siamo noi ad essere diversi 🙂

      sheradalnordalcentromagnifichegiornateautunnali

  3. giovanotta ha detto:

    diavolo di una Shera! continui a sorprendermi 🙂
    però l’hai messa giù delicata, è vero forse che il tempo addolcisce
    i ricordi e si setacciano solo quelli che ci piacciono di più, a che pro conservare le discussioni e tutto il resto? Anzi, potendo tornare indietro.. chissà magari….
    Buona settimana!
    (p.s. ma sei solo su twitter? nel caso ti sentissi anche naufraga di splinder., c’è un gruppone su FB)

    • sherazade ha detto:

      Giovanotta
      la mia idea, che son anche riuscita a praticare a mie spese, è di di ogni situazione che finisce, recuperare il bello altrimenti avremo vissuto (e moriremo) assai male, arrabbiati col mondo intero e alla fine facendoci un gran male.
      Quanto a FB: aperto illo tempore e prontamente chiuso dopo il primissimo casino con una cara amica!

      sherandandoavanticongliannis’imparaunpizzicodisaggezza

  4. luigi ha detto:

    non ho capito cosa vuol dire troppo biondo..
    che è? discriminazione????
    guarda che i biondi hanno sempre un loro perchè…:))

  5. sherazade ha detto:

    oh benrivisto sor Luigi!
    Forse hai letto poche fiabe per ‘signorine’ e allora non saprai che i tanto agognati Principi son tutti, sempre, biondi, bellissimi, inappuntabili.
    Ordunque per una ragazzaetta ormai passatella qual mi ritengo, “quel” genere non è mai piaciuto ma…Never say never

    sherancoraquanonostanteilcaldopprimente

  6. katherine ha detto:

    Tutto cambia ma, in fondo al cuore, i nostri sogni restano sempre gli stessi, anche se con l’età aumentano il disincanto e la voglia di crederci…Ogni incontro, ogni esperienza, ci lascia sempre un po’ di nostalgia, ma la vita va avanti e bisogna prendere il lato positivo di ogni esperienza per costruirne altre nuove.
    Un abbraccio!

  7. ioviracconto ha detto:

    Mi hanno gradevolmente stupito la leggerezza e la misura del racconto, dalle quali si evince una conquista, sempre precaria per tutti, del mestiere di vivere.
    Poi i riferimenti, alla bella canzone e ai luoghi di Roma che conosco benissimo.

  8. pyperita ha detto:

    Un bel post, tenero.

  9. ideeintavola ha detto:

    Che bella storia romantica, mi sono venuti i brividi!!

  10. sherazade ha detto:

    ideuzze cara 😉
    per caso ti sei messa a dieta e sei dunque più vulnerabile?

    sheracertochedietaononibeiricordinciccianol’anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...