Music in the air, Roma d’estate

Oggi, ci i sono rimaste poche cose belle nella vita, una è di queste la musica, in subordine il rito della condivisione adrenalinica in un concerto e…un concerto di Ben Harper ti manda in solluchero e te ne freghi per due ore e mezza dello spread, della spending, di Monti e Tremonti, delle tue paturnie e voli come un palloncino rosso, liberato (o sfuggito) in alto e a occhi chiusi lasci che la melodia ti porti in un altrove avvolgente.

Annunci

9 thoughts on “Music in the air, Roma d’estate

  1. katherine ha detto:

    Hai proprio ragione: meno male che alcune cose belle della vita ci sono ancora..un concerto dal vivo è sempre una grande emozione e una grossa carica di adrenalina. Con questi chiari di luna abbiamo proprio bisogno di un po’ di evasione! Per contro, io sto ricominciando a suonare…

    • sherazade ha detto:

      Kathy???
      stia ricominciando a suonare? ma è una cosa bellss.
      Io ho quasi lasciato il violoncello ma ora che ho più tempo vorrei fare le cose davvero seriamente. Non entrerò nell’orchestra della Scala ma mi prendero’ qualche soddisfazione personale.

      sheramicamiaunabbraccioquasililixpiovere

  2. Crimson74 ha detto:

    Vero… certe ‘oasi’ servono… Anche se purtroppo sono rare, e spesso in luoghi inadatti…

    • sherazade ha detto:

      Marcello.
      debbo darti assolutamente ragione. Capannelle non è il posto adatto e parcheggiare un infermo. Mi perdo parecchi concerti per questa ragione.
      Villa Ada con ‘Roma incontra il mondo’ è piacevolissima con gruppi e cantanti non di ‘grido. Due volte sono andata a sentire Cesaria Evora, i
      Madredeus, Fiorella Mannoia e..??


      sheramatuchefaraixleferie?Romebynight?

  3. banzai43 ha detto:

    Concordo.
    Un abbraccio. Stretto stretto.
    banzai43

  4. katherine ha detto:

    Azz…se fossimo un po’ più vicine, sai che bel concerto? Anch’io sono parecchio arrugginita ma, almeno per me, voglio riprovare il gusto di mettere le dita sui tasti. E poi la mia vicina mi ha detto di aver sentito provenire da casa mia una bella musica …son piccole soddisfazioni!
    Katechestacercandoditoglierelarugginedalledita

  5. wolfghost ha detto:

    Questo è il potere della musica, perlomeno di quella che è “accordata” con il nostro personale sentire 😉

    http://www.wolfghost.com

  6. giovanotta ha detto:

    brava Shera che si gode l’estate romana! anch’io faccio parte delle arrugginite che si bloccano al pensiero di attraversare la città, trovare un parcheggio ecc. Comunque aggiungerei, accanto al piacere della musica, anche quello un bel filmazzo all’aperto (che poi sono più o meno gli stessi che fanno il giro delle arene e prima o poi quello che ti interessa lo becchi). Ciaooo 🙂

  7. sherazade ha detto:

    Giovanotta! gia’ gia’ gia’ Roma d’estate è vivibile:poco gente e frescolino. Ora si mooore!

    sherabuonafinesettimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...