Elogio dell’amicizia

L’amicizia è un intreccio caldo di abbracci che arriva al momento giusto e che oggi ho trovato ben confezionato sullo zerbino di casa.
Come il freddo mi era stato preannunciato l’invio e come il freddo è arrivato puntuale.
Grazie amica mia.
Nel giorno che Splinder chiude definitivamente noi siamo già oltre.

27 thoughts on “Elogio dell’amicizia

  1. azalearossa1958 ha detto:

    Bello il modo di chiudere un capitolo importante: come un dono d’addio/non addio.
    Un dono a volte scalda il cuore a dispetto del gelo che c’è fuori.

    Tienti bella coperta…. che con la tua febbriciattola questo gelo è micidiale!♥♥♥

  2. azalearossa1958 ha detto:

    Acc…. ero la prima, ma ho scritto il commento più lungo di Ste che m’ha soffiato il primo posto!
    Tuoni fulmini e saette!
    No… meglio di no… già c’è la neve… direi che basta così! 😉

    • sherazade ha detto:

      Azaleuccia
      infatti penso che un regalo fatto (banalmente si dice) col cuore abbia un valore che esula da qualsiasi contesto.
      Mi volevi emulare? ebbene rirpova! sei arrivata seconda

      sherabacicaldicaldiconilnevischiochestaxarrivare

  3. Massenzio ha detto:

    Si, hai ragione: è un sentimento caldo e comunicativo proprio nei giorni in cui il freddo [non solo meteo] opprime.

    maxredivivoabbracciaunamicasaggiamentesciarposa

  4. pyperita ha detto:

    Rispetto a splinder sono oltre ormai da mesi.

    • sherazade ha detto:

      La mia amicizia con Gabriella è ‘oltre’ da molti anni. Il suo caldo girocollo sta a significare “Splinder chiude? E chi se ne frega?”
      Alla fin fine una piattaforma vale l’altra se a scrivere siamo noi.

      sherallaproxciaociao

  5. rudiae ha detto:

    🙂
    lacrimuccia su Splinder e sorriso a 32 denti su di te!

    anche questo post scalda. almeno quanto la lana fatta di diritti e rovesci.
    almeno quanto il brodo che sta andando sul fuoco a dispetto di questa neve algida e del bianco che spalma e cancella.

    ti abbraccio e GRAZIE!

  6. vanessa ha detto:

    La maggior parte delle persone che consideriamo nostre amiche sono, in realtà, solo dei conoscenti. Persone, cioè, che non ci sono lontane come la totalità amorfa degli altri. Sappiamo che cosa pensano, che problemi hanno, li sentiamo affini, ci rivolgiamo a loro per aiuto e li aiutiamo volentieri. Abbiamo con loro buoni rapporti. Però non abbiamo una profonda confidenza, non raccontiamo loro le nostre ansie più segrete. Vedendoli non ci sentiamo felici, non ci viene spontaneo di sorridere. Se hanno successo, o ricevono un premio, o hanno un colpo di fortuna, non ci sentiamo felici come se fosse successo a noi. In molte amicizie di questo tipo c’è addirittura invidia, maldicenza, antagonismo. I rapporti ostentatamente cordiali, talvolta, coprono una realtà conflittuale, o una profonda ambivalenza. Certo, queste persone non ci sono estranee, ci sono anzi vicine. Ma perché dobbiamo chiamare amicizia relazioni affettive così diverse? Siamo di fronte ad un uso improprio del termine. Lo era nel passato e lo è oggi.
    Io avevo un’amica del cuore a cui raccontavo tutti i miei segreti, le mie ansie,le mie preoccupazioni,i miei amori, ed un bel giorno mi sono sentita tradita ,l’ho vista sotto una veste che non avrei mai potuto immaginare un’opportunista,una pettegola.
    Ciao Sherina e Buonaseata a tutti i tuoi lettori.
    ♥ vany

  7. sherazade ha detto:

    Vany cara
    è che io ho avuto da Splinder e prima ancora da Blogger l’inaspettata fortuna di conosce alcune persone che considero amiche perchè tra noi da subito si è creata una forte simpatia/empatia.
    Gabriella è ‘speciale’ perchè abbiamo avuto il desiderio di conoscerci e frequentarci compatibilmente con le distanze e gli impegni reciprochi.
    E di questa amicizia che è nata nel 2004 nè lei nè io avremmo avuto traccia se non fosse stato per questo straordinario mezzo (da maneggiare con cautela) che è la blogsfera.
    Il girocollo che lei mi ha confezionato chissà perchè io lo ho associato alla ‘dipartita’ di splinder: una piccola rivalsa 😉

    sheraunabbracciopiccolaVanyanchetupotenzialeamica???

  8. medicineman ha detto:

    Ma hai uno pneumatico intorno al collo 🙂

  9. ipitagorici ha detto:

    Hai letto l’amicizia di Ben Jelloum ? mi è subito venuto in mente questo libro…

    • sherazade ha detto:

      ipitagorici

      “Per parlare dell’amicizia, dice l’autore, non andrò in biblioteca a consultare le grandi opere. Ritornerò semplicemente a me stesso. Racconterò le mie storie d’amicizia, siano esse fantastiche o banali, sorprendenti oppure vicende qualunque”

      Un grande scrittore racconta e si racconta le sue amicizie attraverso gli anni. …un po’ come ho fatto io qui?

      sherafioccafortesullacapitale 🙂

  10. Rear Window ha detto:

    Io credo di essere stato il più fortunato di tutti, visto che Splinder mi ha dato l’opportunità di conoscere mia moglie. Ma oltre questo inatteso regalo, sono arrivati anche alcuni amici che continuo a vedere e frequentare ancora oggi, a ben 6 anni di distanza dal mio primo post sulla nostra ex piattaforma. La vita (anche quella blogghesca) va avanti e chi più chi meno siamo tutti su nuovi sistemi come WordPress o Blogspot, ma dinanzi alla fine del glorioso Splinder non posso che inchinarmi! 🙂

    • sherazade ha detto:

      RearW
      sei stato, siete stati, molto fortunati anche se io penso che sapendo (volendo) restare sè stessi forse questo mondo impalpabile apre una porta in più.. oddio la consecutio ma mi son persa 😉
      Sono arrivata a Splinder ancora molto ‘imbranata’ e pian piano ho imparato a districarmi nei suoi passaggi tecnici. Ora, qui, sono un po’ spersa come quando si cambia casa e credi di aprire una porta e invece sbatti contro uno stipite.
      Mi permetto di contraddirti: la fine INgloriosa di Splinder spazzato via per far posto a suonerie e altre scemenze.
      Un amico mi ha fatto il trasloco di tutti i miei 6 anni. Taluni pensano sia stata una forma di narcisismo, l’ho fatto in parte per me e in parte perchè vedi mai che a qualcuno punga vaghezza di leggere qlc di me. Del resto stiamo qui anche per il piacere di farci leggere no?

      sheradallacapitaleinginocchioperunanevedatempopreannunciata

      • Rear Window ha detto:

        Io mi son portato dietro tutti i post dell’ultimo blog aperto nel 2009 (quello precedente – aperto 3 anni prima – l’ho semplicemente copiato in locale sul mio PC)… e l’ho fatto sia per me, sia per dare al blog un’aspetto un pò più organico.
        Siamo d’accordo su Splinder (in effetti io ho scritto che è Splinder ad essere glorioso e non la sua fine, davvero poco edificante…)

  11. banzai43 ha detto:

    Ciao shera,
    che bello il Tuo nuovo blog.
    Benvenuta su wordpress.
    Buon fine settimana.
    banzai43

  12. gianbilico ha detto:

    Oh Oh….un’altro inquietante dilemma della nostra AAAlchimista….:).. Se ci fermiamo all’elogio ci manca solo lo Spritz dopo a sorseggiare e se passassimo a un panegirico per l’occasione potremmo dire che l’amicizia nasce da una lunga famliarità e che a fatica la si conserva ma se ci accorgessimo di confonderla con la compagnia tu pensi che una persona possa andare in tilt.? Benchè le due cose abbiano qualche attinenza tuttavia sono diverse; certo
    l’amicizia ha maggior dignità mentre l’altra ha forse solo il merito di assomigliarle,. Evidentemente nel cercare di continuo il proprio piacere o il proprio vantaggio mischiamo le due situazioni per rendere gradevole le nostre giornate. Adesso con l’età (brutta vecchiaia)che comincia a farsi sentire devo mantenere una certa distanza per vedere bene gli oggetti così mi pare che bisogna fare coll’amico, ciascuno ha il suo punto di vista da cui vuole essere guardato altrimenti AAApriti cielo 😉

    Ps:(ma come si fa a confondere un copertone con un’anaconda salentina . Mah.. 😉 )

    collanacondalcolloneanchelanevetipotràfermare

    • sherazade ha detto:

      AAAlchiMIE sono restate e traslocate. Il piacere di approfondire guardandosi negli occhi regalandosi la possibilità di collocare ‘quella’ persona cara in un ‘suo’ contesto è un arricchimento che nulla toglie a grandi amicizie epistolari che hanno segnato sopratutto il secolo scorso. Con un AAAmico molto caro avevo stabilito grande sintonia epistolare e appunto – dici bene tu – con la vecchiaia ha cominciato a credere di vederCI meglio allontanandosi e mutando la confidenza in algide descrizioni. Cui prodest? Egoismo?
      Non sono tra quelli/e che dicono che l’amicizia è abnegazione e annullamento nell’altro/a. Per me l’amicizia è certo generosità ma che si nutre di accoglienza reciproca. Mentre è possibile AAAmare one-way nell’amicizia per crescere e matenersi deve esistere uno scambio reciproco.

      Detto ciò AAAnaconda o copertone, signori miei, tutta una questione di invidia perchè nella mia amica ho trovato anche una fatina ‘mani di fata’ 🙂

      sheramacchenevebellacomeunmorbisopillowchesarebbecuscinomasuonameglio.

  13. sherazade ha detto:

    RearW

    “per dare al blog un’aspetto un pò più organico.” hai espresso perfettamente quel che intendevo, grazie.

    sherabuonadomenicaesabatoetuttofuorchèbuonferragosto

  14. katherine ha detto:

    Arrivo in ritardo, bloccata da una settimana pesante piena di scrutini ed impegni vari. Non parliamo poi del sito della scuola che mi sta facendo sudare le tradizionali sette camicie, dato il tempo che mi prende. In ogni caso, ci sono anch’io, passata da blogger a splinder e ora contemporaneamente su iobloggo e blogspot. Dati i precedenti, meglio avere una copia sempre pronta.Tu sei stata una vera amica in questi anni, prima dandomi consigli per il problema figli, poi standomi accanto nel momento più brutto della mia vita. Spero proprio che ci si possa incontrare un giorno, ma se questo non accadesse non farebbe alcuna differenza, perchè la nostra amicizia l’ho sempre sentita sincera e reale. Splinder ha chiuso perchè sopraffatto da piattaforme più accattivanti e da facebook e twitter…è triste pensarlo, ma anche i blog fanno fallimento. E’ un po’ come se fosse morta una parte della nostra vita, ma per fortuna riusciremo a ricominciare ancora e, soprattutto, continueremo a stare in contatto senza perderci.

  15. sherazade ha detto:

    Kathy
    tu sei una e anche trina o forse più per le mille cose in cui ti districhi e tutte ti riescono egregiamente.
    Come vuoi che io scordi le nostre lunghe chattate quando ci davamo appuntamento su Yahoo. Luca era appena uscito dalla brutta fase di ribellione che tuo figlio stava passando ed io non potevo che rassicurarti sulla base della mia esperienza.
    La scomparsa di tuo Papà la ricordo come oggi perchè ha rinnovato il dolore di mia Mamma e anche qui, ricordi, ho cercato di rasserenarti senza nasconderti che il tempo non avrebbe cancellato ma semplicemente mitigato il dolore dell’assenza, della fisicità che manca.
    Eppoi come scordare il tormento che ti ho dato per la mia totale ignoranza sui tecnicismi prima di Blogger e poi di Spli’?
    Sei un’amica preziosa e sappiamo entrambe che soli i tuoi impegni, soprattutto con tua Mamma ti tengono legata al raggio di pochi chilometri. Vedrai vedrai…
    AlchimieSherazadeesempresherabacigelidieghiacciati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...