leggere i nostri sogni

 

“…..e poi la mano di lui prese la mia, che appunto mi pendeva al fianco, e la strinse. E io provai in quel momento un tal fremito di tenerezza in tutta la persona, una tale puntura di gioia acuta al cuore, che dev’essere la più grande delle dolcezze umane. Non ne conobbi mai di maggiori e neppure d’uguali.
Ed avrei venduto l’anima mia, come Faust, perchè avesse osato abbracciarmi.”

 

“Un matrimonio in Provincia” della Marchesa Colombo