azzurro acceso e pesci gialli

Oggi ho comprato due tappeti indiani dell’India,  chiari, disegni geometrici,  sarebbe meglio dire due lingue di tappeto 70×140 carini e carestosi nel loro piccolo.
Vanno a rimpinguare il corredo accumulato con la venuta di Sally-ina, in ordine: copri-divano (4), pareo di varia grandezza e foggia comprati di volta in volta al mare oppure al mercato posizionati e cambiati con una certa frequenza dopo essere stati distesi sul sedile posteriore della macchina o sulle poltroncine o, ancora,  avvolti al cuscino delle poltrone.
Diciamo che la lavatrice ha il suo bel ronfare e centrifugare.
Alcuni dicono che
“Il cane, sì, gli voglio tanto bene ma è pur sempre  un cane e salvo qualche momento va tenuto in giardino o nel terrazzetto”.
La Sally-ina la sta in casa e la occupa senza vergogna. Ora che sto scrivendo lei se la dorme appallottolata sul piumone del mio letto, anche lui rigorosamente ricoperto da un pareo.. aspetta che controllo…azzurro acceso e pesci gialli (orrore?).
Voi penserete che se ho il problema dell’invadenza a tutto campo della Sally-ina  avrei potuto risparmiare di comperare anche altri due tappeti da sbattere e alla fine lavare. Invece un senso c’è.
I tappeti debbono in qualche misura fare  in modo che, rientrando dal giardino dove la signorina va e viene a suo piacimento, almeno in parte assorbano la polvere e il terriccio cosicchè lei non vada girando lasciando zampette per tutta casa. Perché una delle mie fisse è  mantenere (anche) i pavimenti lucidissimi.
Vita grama vero?

Gradire sembra che abbia gradito e così a essere soddisfatte siamo in due.
Annunci