(da) l’Antico Testamento

 

Antico Testamento

La corruzione dell'umanità (Genesi 6, 5 -12)
Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male. E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. Il Signore disse: "Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti".

Preparativi del diluvio (Genesi 6, 13 -22)
(Allora Dio disse a Noè )
 "E' venuta per me la fine di ogni uomo, perché la terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la terra…

 

Annunci

26 thoughts on “(da) l’Antico Testamento

  1. sherazade2005 ha detto:

    Impotente,  muto, doloroso silenzio.

    "…….

    Non è il tuo amore che voglio
    Voglio soltanto saperti vicina
    E che muta e silenziosa
    Di tanto in tanto, mi tenda la tua mano"

    Hermann Hesse

  2. Kaliparthena ha detto:

    Il Dio descritto nell'Antico Testamento è un tiranno capriccioso, vendicativo e geloso. Se Dio c'è, non è così (almeno spero).

    I terremoti sono fisiologici per il pianeta Terra. Le conseguenze che essi provocano ci addolorano, perchè costano vite umane; ma, per quanto riguarda la sopravvivenza della terra, dovremmo preoccuparci qualora l'attività sismica cessasse.

  3. sherazade2005 ha detto:

    Kali cara,

    rispondo veloce tra le bizze reiterate di splinder.

    Gli uomini non sono certo degli stinchi di santo e, anzi, io vedo una una continua recrudescenza di  misfatti contro gli altri esseri umani, i viventi ma sopratutto contro la natura che si ribella a questa fame di possesso, snaturandola,

    Negli ultimi anni abbiamo assistito a un susseguirsi sempre più ravvicinato di rivolte epiche della natura sull'uomo e  quanto avviene in Giappone non è che il proseguo dell'immane disastro di  Haiti del gennaio scorso che fà sembrare il terremoto dell'Aquila solo un 'avvertimento' nonostante il suo sconquasso.

    E per me questo passaggio della genesi calza alla perfezione nel furore degli elementi non governabili e nella non volontà (o poca volontà) degli uomini ad imparare a rispettarsi e rispettare il vivente.

    sheramoltomoltotropposcorata

  4. crimson74 ha detto:

    Dà da pensare…

  5. pyperita ha detto:

    Quando succedono queste cose sembra davvero di stare come d'autunno sugli alberi le foglie, come dicava Ungaretti.

  6. KatherineM ha detto:

    Beh, se Dio è giusto così come dovrebbe essere, non dovrebbe "colpire nel mucchio", ma essere un po' più mirato nella sua vendetta. Come sempre, bambini e anziani, i più deboli, pagano per colpe che sicuramente non hanno commesso. Chissà, forse la natura che, per secoli, è sopravvissuta benissimo senza l'uomo, sta cominciando a "rigettarlo" e a desiderare di tornare sola…In ogni caso, questi cataclismi sono terrificanti ed angoscianti per l'uomo, sempre più piccolo ed inerme di fronte alle forze della natura.

  7. Lindadicielo ha detto:

    Spero sempre che esista un dio buono e misericordioso, un padre che sa perdonare e non punire, almeno non con la morte.
    E spero che non esista un dio malvagio o, peggio, distratto alla sofferenza degli uomini. Ma sperare cosa… lì fuori non c'è nessuno, solo la Natura e l'ineluttabilità della cose.
    Linda tristissima…

  8. crimson74 ha detto:

    Riguardo i post: scherzi?!? Io sul mio PC ho una bella cartella intitolata 'blog' dove conservo in file testo praticamente ogni post che scrivo!!! E questo l'ho sempre fatto fin dall'inizio… da maniaco della 'conservazione', non sia mai che cestino qualcosa!!!! 😀 😀 😀

  9. caoticos ha detto:

    hai un jack russell?bellinooooo

  10. avante ha detto:

    Ammappa….che eterogenesi di figli spuntano dai commenti !
    Il pensiero  camusiano a quanto pare la fa da padrone. Appena succede qualcosa di troppo, per le nostre misere ossa ecco che spunta , il  Dio  sadico ,  capriccioso (  sà di pizza) che vede  e non interviene, il tiranno  o  addirittura il Dio impotente.
    Non vorrei particolareggiare troppo , vedete che Dio  difende Do attraverso l'esperienza della sofferenza. Anche a  lui  gli si scaraventò addosso uno tsunami di violenza inaudita. Ricordatevi sempre che Socrate si fece una bella risata difronte la morte , Dio tremò.

    Shery  non dimenticare   che appena dopo al Gn 9, 9-17  tutto  s'aggiustò  con la grande benedizione ,per sempre.

    sheryprendiamoifatticonmestiziaeportiamoacasa.

  11. sherazade2005 ha detto:

    AAAllora,

    il mio scoramento mi ha portato a raffrontare il passo dell'Antico Testamento con quanto sta accadendo nel mondo, nel conflitto che si è aperto ancora più profondamente tra uomo e natura e uomo e uomo, ricordando un Dio Padre severo (mai vendicativo o bizzoso) che di fronte al male perpetrato dai suoi figli 
    "si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo".
    Un Dio che dunque esprime sentimenti 'umani, addolorato, che soffre del suo stesso fallimento e dunque non l'essere "perfettissimo" che insegna il Catechismo.
    Un Dio che ama i suoi figli ed è capace di perdonare e restituire la speranza perchè – come ricorda Avantè – finito il diluvio:

    "Dio benedisse Noè e i suoi figli e disse loro: 'Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra…"

    La mia domanda è piuttosto se Dio o non Dio non si stia correndo verso un nuovo immane disastro (nucleare)???

    sherabbiatepietàdelmiomalorganizzatocommento

  12. Gemisto ha detto:

    Aglia fravaglia fattura ca non quaglia, corna e bicorna cap' alice capa d'aglia… ueh! ma portassi un po' sfiga?

    Si scherza eh…

  13. sherazade2005 ha detto:

    Kali cara

    spero di averti risposto nella risposta precedente.
    La mia è una connessione e nulla più.
    Agnostica sono e agnostica resto.
    Ti contraddico se permetti: i terremoti, quelli che una volta erano spostamenti di assestamento, non sono 'fisiologici' , non lo sono più da quando la terra è squartata in ogni dove per il petrolio, per le cave, per il legno delle foreste per tutto l'ecosistema stravolto.

    Forse allo status quo bisognerebbe rivedere il versetto successivo:

    " Dio benedisse Noè e i suoi figli e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra.  Il timore e il terrore di voi sia in tutte le bestie selvatiche e in tutto il bestiame e in tutti gli uccelli del cielo. Quanto striscia sul suolo e tutti i pesci del mare sono messi in vostro potere. "

     

    Nella sua smania di sovranità abbiamo spolpato gran parte del vivente.

    sherabaciabbracciinfreddolitiperlapioggia(fuori)

  14. sherazade2005 ha detto:

    gemisto,

    peccato a me non sembra di voler scherzare, (s) ragionare forse in modo
    un po' catastrofico.

    sherazade

    caoticos

    in effetti sì ho una love story con una jach russelina: Sally.

    ciaoe grazie.

  15. Gemisto ha detto:

    "Il cammino dell'uomo timorato è minacciato da ogni parte dell'iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi, benedetto sia colui che nel nome della carità e della bontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perchè egli è in verità il pastore dei fratelli e il ricercatore degli smarriti e la giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che proveranno a morbare ed infine distruggere i miei fratelli e tu saprai che il mio nome è quello del signore quando farò calare la mia vendetta su di te." (Ezechiele 25,17)

    Paura eh!!!

  16. sherazade2005 ha detto:

    pyperita

    hai ragione, nel senso che ognuno di noi ha i suoi riferimenti 

    Kathy 

    diciamo che la razza umana ci ha messo 'del suo' per  stravolgere il corso naturale.
    Forse cento anni fà le aspettative di vita erano molto inferiori ma oggi la qualità della vita è quella che sta venendo a mancare.

    Linda cara

    dicevo a mio figlio questa sera che un'altra immagine, la ricorderai è l'inquadratura finale de "Il pianeta delle scimmie": quel mondo 'altro' non era che la nostra terra distrutta e riconosciuta da Charlton Huston quando scorge a terra semi distrutta la statua della libertà.

    Catastrofica io? Non è forse la fantascienza di Isaac Asimov o di Ray Bradbury concretizzatasi?

    sherabuonanottealsapordiMontalbano 

  17. luigi7 ha detto:

    purtroppo la colpa è degli umani..non di Dio cattivo…siamo nioi che ci stiamo autodistruggendo, ma non lo vogliamo ammettere…è sempre colpa di Dio cattivo…mah…

  18. sherazade2005 ha detto:

    Luigi

    puo' piacere o meno ma il Dio delll'Antico Testamento NON è un dio cattivo

    ma semplicemente un Padre addolorato che punisce i suoi figli, loro sì, col-pe-vo-li.
    E per me colpevoli vuol dire tutto quello che ho scritto prima : l'arroganza di 'dominare' e sottomettere la natura quando questo da secoli non è più possibile.

    Mi cito e me ne scuso (manco troppo !) riportandoti al mio commento
    N.11.

    sherasssssilenziocheèspuntatounsolicino 

    Un Dio che ama i suoi figli ed è capace di perdonare e restituire la speranza perchè – come ricorda Avantè – finito il diluvio:

     

  19. Masso57 ha detto:

    Mettono i brividi, queste letture. C’è da chiedersi se l’Apocalisse sia da intendersi come profezia o come minaccia, oppure, come sosteneva un padre gesuita che conoscevo, non fosse la speranza per una umanità nuova e consapevole.

    maxcheèsemprestatoesempresarànonukes

  20. sherazade2005 ha detto:

    Massimo

    'la seconda che hai detto' ! sallvo poi riprendere la cattiva strada

    sheracheoggihamangiatounpaninettoalsoleevviva!

  21. Kaliparthena ha detto:

    Shera, scusa il ritardo, ma nei giorni scorsi proprio non riuscivo più ad accedere a splinder e ieri non funzionava neppure alice adsl (quindi non entravo in nessun luogo virtuale).
    Nei passi che hai citato, Dio ci appare come un padre addolorato e severo, ma, se prendiamo l'Antico Testamento nel suo insieme, Dio si comporta spesso come un tiranno personalista (predilige alcuni rispetto ad altri), capriccioso (vedi le dettagliate istruzioni su come doveva essere costruita l'Arca dell'Alleanza e le tantissime richieste di sacrifici), geloso (Lui stesso si definisce un Dio geloso), sanguinario (richiede che venga lapidato un sacerdote colpevole di aver fatto un sacrificio in modo errato e ne incenerisce altri due per la stessa ragione) e che non esista a raccogliere le provocazioni del Diavolo (vedi cosa combina a Giobbe).
    Il Nuovo Testamento, invece, ci parla d'un Dio completamente diverso: misericordioso e giusto.
    L'uomo sta facendo molti attentati alla natura, ma non è in alcun modo responsabile dei terremoti che si sono verificati negli ultimi anni. I movimenti sismici fisiologici della Terra comprendono anche eventi drammaticamente violenti. La storia geologica del nostro pianeta lo testimonia e sul modello della Tettonica a Placche concordano la maggioranza dei geologi.

  22. sherazade2005 ha detto:

    Essì Rita,
    splinder ci ha lasciati tutti appesi.

    L'Antico Testamento è stata una delle mie 'fisse'. Una lettura che non finisce mai di stupirmi e che di volta in volta cerco di approfondire senza riuscirci, ovviamente.
    L'AT non è venuto alla luce da un giorno all'altro e per mano di un unico autore ed  è frutto di una lunghissima gestazione e quindi è importante tenere conto delle diverse testimonianze (umane)  che ne tracciano il cammino.
    Si sono create , e questi commenti lo evidenziano, molte idee negative nel Dio dell'AT in particolare quella di un Dio vendicativo ecc. ecc -come tu sottolinei- in diretto contrasto con il Dio del Nuovo Testamento ritenuto la summa dell'amore, della compassione e, sopratutto, del perdono.
    Dal primo divieto trasgredito (la mela) al sacrificio da parte di Abramo del figlio, l'il grande esodo, e il diluvio questo mostrano.
    Ma ripeto è una lettura che adrebbe sempre contestualizzata.
    Interessante, credimi.

    Dunque senza volere farla troppo lunga 'da maestrina' abbiamo un po' ragione tutti e resta per me la connessione con l'ultimo disastro in Giappone con la collera divina per le nefandezze dell'uomo.

    Sulla questione tecnico scientifica non sono 'preparata'. Ovvero so qulc
    a partire dal Forum sociale internazionale da Porto Alegre del 2002 (vi partecipò mia mamma e fù la sua ultima fatica) in poi e gli allarmi lanciati da economisti, scienziati e competenze varie sono di grande allarme per la poca attenzione che sti Stati riservano al pianeta.

    sheramannaggiadevoandarenonnepossopiùditicchettare 

  23. sherazade2005 ha detto:

    E se io mi azzardo a riferirmi all' AT ,il commissario europeo per l'energia, ha dichiarato che la parola 'giusta' per descrivere la situazione è l'APOCALISSE: 

    Sherabuonanottenoichepossiamofarloinqualchemodo

  24. anonimo ha detto:

    Dio o non Dio, il Destino, il Fato, la Fortuna e tutte le altre astrazioni divinizzate non ci consentono di capire alcunché.

    Terremoti, maremoti d'intensità variabile ci sono sempre stati e sempre ci saranno, speriamo. Altrimenti sarebbe la morte del pianeta e con essa la morte nostra. La scomparsa di Atlantide, di Lemuria e di altre civiltà a cos'altro possiamo attribuirle. Al cosmo in generale ed alla Terra in particolare, cose vive non inanimate. E l'Uomo magari più che decimato riparte, ricostruisce insegue i sogni: vive!

    Certamente gli accadimenti danno i brividi e l'umanitò deve continuamente migliorare i margini di sicurezza di ciò che fa, Studio, verifiche, test e tante disponibilità economiche per anticipare e non per raccogliere macerie.
    Le preghiere credo servano a poco, ma se chi prega lo fa con Fede libera una forza possente che lo aiuta ad aiutarsi, cosa buona e giusta. Quindi ben venga anch'essa.

    Cerchiamo di vivere al meglio pensando anche al benessere degli altri ed aiutandoli ove ci sia possibile e serva alla civile convivenza.
    Buona settimana.
    banzai43

  25. Kaliparthena ha detto:

    Shera, hai detto bene: l'Antico Testamento è un'opera umana,scritta da molti autori, in epoche diverse. Da qui anche le tante contraddizioni presenti nel testo. Anch'io reputo l'Antico Testamento molto interessante ed anche a me piacerebbe approfondirne lo studio. C'è un'altra passione, però, che mi distrae: la letteratura scientifica. Non dobbiamo sopravvalutare troppo l'essere umano. La natura è più forte di noi. Ed è ancora Lei la padrona assoluta di ogni evento sismico ed ogni eruzione vulcanica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...