Casa, dolce casa.

Ha ripreso a piovere fitto. Corro zigzagando tra una goccia e l’altra nel tentativo – inutile – di salvarmi. Loro sono troppe,  colpiscono fredde e senza tregua.
E’ così la guerra?

Finalmente al riparo.
Apro la porta.  Poggio il piede  sull’ultima nemica che silenziosamente era scivolata lungo lo stivale fino a terra… rovinosamente cado battendo una sonora, molto poco elegante, culata.
Negli occhi un firmamento di stelle ferragostane.

Lacrime come goccioloni.
Perchè 
 perdere un’occasione cosi ricca?
Immobile, in quella posa sgangherata, comincio a singhiozzare forte.
Casa dolce casa.

 

Annunci

11 thoughts on “Casa, dolce casa.

  1. luigi7 ha detto:

    meglio battere una culata che una facciata…credimi..poi basta mettersi le scarpe da pioggia, e vedi che non scivoli….infine..la giusta punizione per pensare male del tuo premier…

  2. pyperita ha detto:

    Di questi tempi porto quasi sempre con me un ombrello perché si esce con il sole e a pranzo piove, oppure il contrario.  Secondo me bisogna fare l'abitudine a questo clima poco mediterraneo e più continentale.
    Comunque mi dispiace per la caduta, spero che non sia ancora dolorante.

  3. Kaliparthena ha detto:

    Concedersi un pianto è liberatorio, l'importante è che poi torni il sorriso, così come dopo la pioggia arriva l'arcobaleno.

    Dall'immagine vedo che per fortuna è tornato presto a splendere un bel sorriso sul tuo volto. 
     

  4. sherazade2005 ha detto:

    ohohoh Luigi Luigi

    ma perchè aggiungere dolore a dolore?

    Py

    tutto a posto: "so de fero!"

    Rita

    vuoi ridere? nella caduta è 'volato' dalla borso il cellulare.Tutto era talmente assurdo che ho fatto una foto a imperitura memoria.

    sheraoggilsoledunquemoltomeglio

  5. Kaliparthena ha detto:

    Era davvero un momento da immortalare. Peccato che i cellulari facciano pessime foto (il tuo sorriso è bello e radioso, mentre l'immagine è di pessima qualità).
    Hai il senso dell'umorismo, Shera, e questo è un dono importante, che aiuta ad affrontare i piccoli imprevisti quotidiani ed anche i problemi più seri.

  6. KatherineM ha detto:

    Credo che la guerra sia molto più terribile della pioggia. Meglio una culata che una bomba! Messo il Lasonil e il ghiaccio?
    Oggi qui c'è il sole, ma fa freddo…quando arriverà veramente la primavera?

  7. sherazade2005 ha detto:

    oh Kathy

    la mia era solo una stupida battuta (culata  ).
    Ho avvolto il ghiccio in un tovagliolo e l'ho tenuto una decina di minuti ma
    sono ancora dolorante.

    sheratuttapassappenarrivalaprimaveravedraivedrai

  8. KatherineM ha detto:

    ehehehehe! però puoi sempre dire di avere le chiappe belle fresche, anzi, ghiacciate!

  9. Rudiae ha detto:

    ecco sì… avere un motivo valido per far scappare le lacrime, fa sentire meno "imbecilli" talvolta… capita anche a me!  :-))
    un abbraccio solidale … in queste cose, molto solidale!

  10. sherazade2005 ha detto:

    Signora Maestraaaaaaa

    ma Lei??? ma come parla? oh tempora.

    Sherasperiamocheilfreschettoravviviancheleidee

  11. sherazade2005 ha detto:

    Ru' 

    che te lo dico affà?

    sherabacioggirimpinzatidipiadinasarda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...