Resta qui con me

Sono stata incollata alla televisione ininterrottamente:pausa pubblicitaria  veloce:  pipì con  scotex  alla starway to heaven, Averna “il gusto vero della vita” in frigo già pronto ad arrivare dal cielo senza il veterinario del pronto intervento (è talmente bello e ‘maschio’ che vorrei essere io quella mucca), due gocce di profumo dietro le orecchie e magari il filino di perle della mamma al collo perché, come diceva la mia nonna-bis,  i ‘signori’ della televisione sono ‘ospiti’… il suv BMW no, quella  no,  perché in cucina ci arrivo a piedi per sgranchirmi), allora pressocchè rapita fino a tarda sera, isolando il sottofondo della pioggia che cade ininterrotta da dieci giorni, ingurgitando senza sapere cosa, zittendo perentoria il bimbo financo quando ha tossito, cuore di mamma non ha battuto ciglio,  il caro(a) amico(a) dell’uomo(donna) sedato(a) da un enorme quantitativo dei suoi bisquits,… tutto perché?
Per una trasmissione, decisamente incalzante, ricca di contenuti scelti con cura e di ‘belle’ persone impastate di sentimenti alt(r)i.
Lo spauracchio dello share  abbattuto  sopra ogni misura, superando anche la chermesse national popolarea canora di Sanremo il che forse sta a significare che il popolo non è così becero da non apprezzare anche i (per la verità a volte un po’ troppo lunghi) monologhi di Roberto Saviano.
Passi un piccolo inchino al potere con lo pseudo diritto di replica ad un ministro che dovrebbe combattere stenuamente le mafie ed invece si era risentito all’esposizione di Saviano di  dati certi e accolti come fossero ingiurie. Ma non ha fatto una gran bella figura in una replica che sapevo di spot governativo.
Una serata all’insegna di un rispettoso silenzio e di un silenzioso ragionare.
Chiedo scusa e  ringrazio la televisione pubblica che propinando scemate su scemate mi permette di non seguirla, di essere una persona sociale e socievole,  interessata  a mio figlio, alla cena, alla Sally-ina, non in competizione con gli spazi pubblicitari, sempre pronta ad una conversazione telefonica,  ad un’uscita serale.
Grazie, grazie ancora,  cara Televisione di Status quo,  perché in virtù di tanti tuoi bei programmi uno peggiore dell’altro (salvo rare eccezioni, sempre quelle),  ho evitato di cadere nella droga delle droghe, quella che ci propina un’Italietta, Paese dei campanelli che condiziona  ed assuefà le menti e nello stesso tempo ogni tanto rilascia una boccata di ossigeno puro quel tanto che basta per scegliere di restare ma nello stesso tempo a non lasciarti andare all’eccessivo compiacimento.
Grazie cattiva Televisione perché le cose belle non basta accomodarsi e vederle  ma vanno assaporate mettendole in discussione, inseguendole: appropriarsene  e farne il proprio bagaglio culturale.
Si potrà dire CULturale o è diventata una brutta parola? Forse sarebbe meglio usare il più distinto termine ‘sedere’ ? 

Ma  CULTURA, tutto maiuscolo è meglio, è  lei che ci rende bambini estasiati davanti al miracolo di una formichina piccola e sola che non soffre di vertigini e che cammina veloce senza galoches sul davanzale di cemento mentre fuori continua a piovere.

"Io resto qui perchè qui riposa mia Mamma, qui sopravvive la mia identità.

……………………e voi? voi perchè restate?


"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti."

 

Annunci

29 thoughts on “Resta qui con me

  1. luigi7 ha detto:

    o ieri sera mi son visto BARCELLONA-REAL MADRID 5 a 0…..
    e mi sono divertito…su Fazio e Saviano sai come la penso, da buon leghista…però meno male che c'è la possibilità di scegliere no?
    sul buon libro, sono d'accordo, su Maroni o, ovvio…io aspetto il prossimo ministro rosso…poi vedremo…
    buona giornata…qui prevista neve…

  2. Masso57 ha detto:

    Io resto qui perchè voglio vedere come si giustificheranno tutti quelli che oggi sono a libro paga del puttaniere e se chiederanno scusa.

  3. sherazade2005 ha detto:

    Max

    mi spiace per te ma te ne puoi anna' via.
    Quaquaraquà megafono di quel losco figuro secondo te hanno faccia? senso, che dico?, del ridicolo?
    Spesso mi chiedo attonita  se si domandano mai cosa possano pensare i loro figli, gli amici dei loro figli.
    Noi a casa nostra abbiamo avuto un periodo burrascoso tra mia mamma  rifondarola, mio fratello ligio ai diktat dalemiani ed io…ingraiana e ti assicuro che non ce le mandavamo a dire ed eravamo TUTTE persone motivate e 'sane' con idee alt(r)e.

    sheramidispiacemoltovedertipartiretrovaunamotivazionepiùintima

    ps non posso investire su un pensiero di presa di coscienza  della sinistra: avrò tempo di morire e voglio restare qui per i miei cari.
    C'est tour malgré moi. 

  4. sherazade2005 ha detto:

    Luiggì

    il grande Real, anche lui nella polvere.
    Io non mi sono divertita ma interessata e gratificata ma ti confermo che scegliere è basilare .

    sheraguardachenonhaifattoilcompitinoedatounatuarisposta:rimandato!

  5. eretico2004 ha detto:

    Nella trasmissione di Saviano non c'era nulla di nuovo o di segreto, c'era solo lo sfruttamento economico del segreto e dell'indicibile di cui si nutre l'anima nera dell'italiano sulla bocca degli eroi.

    I problemi e il destino sono "altrove" e in un "altrove" che si muove per inerzia verso l'abisso..
    Monicelli lo dice chiaro e in un linguaggio da povero contadino Toscano

    Nel suo volo verso l'abisso e la morte non c'è solo il gesto di un uomo e di uno stoico, ma il simbolo del destino dell'Italia.
    Il resto sono parole e schermaglie utili solo per cercare di rinvigorire il bilancio RAi

  6. sherazade2005 ha detto:

    er

    ti ringrazio davvero molto per avere voluto  sottoporci questa intervista di Mario Monicelli che da sempre ha dipinto il carattere più superficiale  degli italiani non negando però nella sua ironia al vetriolo anche uno spiraglio di salvezza.
    La sua visione nella conclusione dell'intervista è troppo pessimista e mette tutti sullo stesso livello. Non è così ma certamente per avere un forte impatto lui (e altri) lo dice (dicono).
    Il perchè sia volato dalla finestra resterà il suo segreto. Noi possiamo fare solo delle supposizioni.  Un vegliardo stanco e molto malato, penso io, che ha voluto dirigere la sua fine senza che ci mettessero mano altri.

    Quanto alla trasmissione ideata da Fabio Fazio e Roberto Saviano,   stai dando dell'imbecille a chi l'ha vista e l'ha apprezzata per quello che ha voluto essere: una trasmissione di denuncia. Che la RAI/Endemol, poi,  ci abbiano guadagnato, magari guadagnassero sempre su buoni prodotti che vadano oltre i prosciutti di fanciulline vivisezionate un tanto al chilo.

    sheracioerrrtry2smileonceinawhile

  7. eretico2004 ha detto:

    P.S.
    Io non resto ,ma me ne vado

    perchè sono un giovane non sindacalizzato, senza casa, e senza scienza o Santi protettori

    Me ne vado perchè questo è un paese di vecchi sempreverdi e avari di futuro che ce lo hanno messo a tutti nel culo!!..

    ciao

  8. luigi7 ha detto:

    lo sai vero che guardando SAVY-FAZY hai arricchito Berlusconi??..invece da me non cucca na lira…non guardo RAI, MEDIASET e schifezze varie…tanto a breve sarà tutto a pagamento, e andremo a ridere sulla qualità sei servizi..SKY  è molto avanti, ed è già pronta…gli altri??'

  9. sherazade2005 ha detto:

    luigi

    Dacia Maraini
    Isabelle Alende
    Patricia ‘O Cornwell
    Paulo Coehlo
    Louis Sepulveda
    Khaled Hosseini
    David Grossman
    Lidia Ravera
    Jos Saranago
    Giancrlo De Cataldo
     
    Insomma non proprio degli ultimi arrivati e sprovveduti pubblicano con la Mondatori e non per questo io mi privo delle letture che mi piacciono.
    Ci fù una diatriba  tra i vari scrittori se continuare a pubblicare (soprattutto dopo la sentenza Mondatori) con quella casa editrice ma in molti sostennero che i rapporti con la stessa era molto seria ed i rapporti con persona qualificate e competenti per la traduzione e per la pubblicazione.
    Del resto la ‘famiglia’ ha mani anche nel cinema e chissà  in quante altre cose.
     
    Se puta solo il caso volessero restaurare veramente delle opere d’arte stai certo che non direi di NO!
     
    sheralmenoinquesticasipecunianonolet

  10. sherazade2005 ha detto:

    ps.

    come ho detto concordo sulle 'schifezze' a pagamento e non.
    Preferisco il cinema e tante cose interessanti in rete (film compresi).
    cia'cia'

  11. luigi7 ha detto:

    ma io sono d'accordo con te..pure Saviano si arricchisce e arricchisce Berlusconi…è ovvio che avendo le mani un pò dovunque, sei obbligato a cascarci…ma questo significa che allora non fa solo schifezze nella sua vita (Berlusconi)..ben vengano autori bravi e film di qualità..però ripeto, voglio vedere cosa succederà il giorno, non molto lontano, in cui pure RAI e Mediaset saranno a pagamento..una debacle..

  12. sherazade2005 ha detto:

    Lu'

    ma la RAI è già a pagamento capperi che canone!!!!!
    Costerà di più. Bene non è pane ognuno farà le sue considerazioni.

    sheramannaggiaquestapioggiassaipreoccupantexilBiondoTevere

  13. Kaliparthena ha detto:

    Io vorrei andarmene per un periodo, per pregustare poi la gioia del ritorno.
    L'Italia è la mia patria, un paese ricco di tesori artistici ed architettonici, una nazione dai paesaggi mozzafiato…

  14. sherazade2005 ha detto:

    Kali

    io ho vissuto negli Stati Uniti , ho studiato e anche lavorato laggiù quando Lamerica (Gianni Ameglio!) era il paese dello stupore per noi europei.
    Ma quando mi sono posta la domanda del dove volessi 'costruire' la mia vita sono tornata e senza rimpianti. Ed anche oggi, quando mi prende il disgusto e vorrei che mio figlio fosse lui a tagliare il suo cordone ombelicale, io sento di appartenere alla mia terra, e non è semplice formalità.

    ""Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti."

    sherancoratantapioggia

  15. azalearossa1958 ha detto:

    In questo periodo non so neppure cosa passi in tv….
    Ma sono in dirittura d'arrivo, conto di riprendere presto in mano le redini della mia vita!

    Bacioneeeeeeeeeeeeeeeeeee!

  16. timeline ha detto:

    Io resto perchè qui ho le mie radici [anche se snono a metà].

    un bacio che odora di neve 🙂

    Blue

  17. sherazade2005 ha detto:

    Ciao Blue

    resto per la tua stessa ragione (a Roma) anche se sono torinese quindi mezza e mezza  e avendo potuto scegliere sono tornata.

    sheraunbacioattèdaunacapitalesemiallagata

  18. sherazade2005 ha detto:

    Azaleuccia

    speriamo bene che ti fermi un pochettino.

    sheratantiauguriperlafanciullatrasferita 

  19. romanticaperla ha detto:

    C'è che se vuoi passeggiare o andare a teatro per essere meno infelice poi scendi dal tram, fai quella viottola circondata da stanchi lampioni e ti saluti. E ci guardiamo negli occhi già sapendo che dietro la porta c'è la solitudine. Di chi voleva dire e non ha detto, di chi non ha detto abbastanza, o di chi non sapeva come fare.

    E quindi cerchiamo l'amore, l'amicizia, anche se non è di marca ci va bene lo stesso. Spero un giorno di leggerti meno polemica, meno politica e sentirti meno morta come sempre.
     Lasciamo stare la felicità, quella è roba per gente fortunata, come la fede, forse per gente come me.
    Che ci basti un sorriso, un attimo di contentezza, magari insieme, questo penso.

    Buongiorno Shera
    vany

  20. sherazade2005 ha detto:

    Vany cara

    che peccato sia questa l'immagine che di me ti passa ( forse hai rimosso molti tuoi altri preziosi commenti di 'plauso' o condivisione?).

    Polemica perchè almeno qui posso puntare il dito su quello che non funziona? a mio avviso, ovvio.
    Politica? La vita di ognuno di noi è "scelta" politica quotidiana che non significa solo drestra sinistra o che altro.
    Significa praticare all'interno dei valori in cui credi e che io identifico, da sempre, in una sinistra oggi un po' smarrita.
    E poi di questa POLITICA, ho fatto anche ilmio lavoro gratificante e poliedrico a partire dal 1983.

    "Meno morta come sempre" mi inquieta non poco.
    Non sono una che per nulla fà salti di gioia o ha eterni  nello sguardo MA
    Non ho mai fatto mistero raccontadomi di essere tra i più fortunati e per tante ragioni.  L' Ultima del blog anche perchè ho conosciuto Adriana Zarri che tutto trasmetteva tranne senso di morte ma gioia e fiducia.
    Io ho anche detto, sottovoce, con un po' di vergogna,  di essere doppiamente fortunata perchè ho cresciuto un figlio che mi adora e che è – banalmente per taluni – la mia vita e la mia ragione di vita apprescindere.
    Ho sempre raccontato di due fratelli e corollari famigliari amorosissimi non da ultimo il piccolissimo Giulio che sarà il nuovo festeggiato del Natale.

    Cara Romantica grazie del tuo lungo commento ma l'unica cosa che posso pensare è che non hai letto bene il post.

    Per esempio ti sembra il post di una polemica, politicizzata con manie pseudosuicide questo? Baci dolcezza e grazie ma io (quando non sto' male) sto' di molto bene 

    ====================================

    martedì, 19 gennaio 2010

    Chiedimi se sono felice

     
    .
    Dedicato a chi soffre e a chi non sa di soffrire (già).
     
    "Coltivare la felicità per noi e tra noi: è un nostro primo dovere democratico".
    Così Luce Irigaray iniziò un suo ragionamento nell’ambito di un convegno di filosofia qualche anno fa.
     
    “La felicità è fragile, precaria, inprogrammabile, esposta ai contraccolpi della fortuna, vulnerabile sul piano privato e minacciata su quello pubblico” proseguì Remo Bodei quando prese la parola.
     
    Dunque la felicità  per esistere deve  estendersi e tendere la mano  all’altro come in un girotondo di bambini.
     
    La felicità è un alito di vento da fiutare ad occhi chiusi, senza scordare mai il suo profumo

  21. romanticaperla ha detto:

    Ok. Shera io ho scritto come ti ho vista per 1 attimo leggendo questo post.
    amica sempre e come prima.
    Buonanotte vany

  22. Lindadicielo ha detto:

    Me ne andrei, se potessi e porteri la mia famiglia altrove, davvero. Ma non so dove andare e cosa potrei fare per mantenerla, alla mia età.

    Saviano, anche fosse solo un eroe di una stagione (e io non ci credo) è riuscito a pungolare, con la sua faccina pulita e le sue parole, pesanti come pietre, questa italietta addormentata tra le braccia delle veline e non è poco.

    Un saluto affettuoso, Shera cara.

  23. KatherineM ha detto:

    Io resto perchè "sono di guardia al forte", perchè ho qui i miei affetti, gli amici, un lavoro che mi permette di vivere dignitosamente, una casa che è stata costruita dal mio bisnonno e, al cimitero, ho i miei morti.
    Resto perchè tante persone, che sono nate in altri Paesi, vengono qui a cercare la speranza, che hanno perso nel loro luogo nativo e resto perchè, ogni volta che torno a casa, vedo stagliarsi all'orizzonte il Monviso e sempre penso che sia una vista meravigliosa.
    Non ho visto la trasmissione di cui parli. Ultimamente vedo poco la tv soprattutto perchè, quando resto passiva, mi addormento, perciò spesso vedo distrattamente i programmi e contemporaneamente navigo o lavoro al pc.
    Per quanto riguarda ciò che si scrive sul blog penso che il bello stia proprio nella differenza di opinioni e la possibilità di fornire informazioni da un personale punto di vista, che si può non condividere ma, comunque, rispettare.
    Un abbraccio!

  24. TonyM ha detto:

    La classe e la dignità non si comprano, vedi Monicelli che come in una commedia tragica costretto a volare dal quinto piano dopo tre mesi di morfina.Sono riusciti a banalizzare anche Saviano, scrivesse libri e non giullare di stato, si sa con l'esposizione televisiva diventa tutto falso nella testa della gente anche se si fanno grandi Asxolti come a Sanremo che è sempre una schifezza. MySKy registra e mette in pausa in diretta e ti fai la tua televisione e la rai la guardo a piccole dosi
    Un abbraccio
    Tony

  25. sherazade2005 ha detto:

    Tony

    ma che piacere rivederti 
    Hai ragione e lo penso ma non avevo fatto il collegamento: la televisione ha la facoltà di banalizzare tutto tanto è presa dalla spettacolarizzazione anche dei sentimenti più personali e le persone ci cascano e parlano e parlano.

    Di Mysky non sapevo: ho letto ma mi pare è necessario abbonarsi a Sky.?
    Scusa ma allora tanto vale andare sul sito della Rai o mi sbaglio anche qui? Almeno alcune cose sono andate a rivederle lì.

    sheraunabbracciomoltoricambiatoallaprox

  26. sherazade2005 ha detto:

    Certo Vany

    la tua presenza, forse la più giovane qui,  è molto importante perchè porti un tuo punto di vista generazionalmente spesso diverso ma interessante.

    Mi sarebbe dispiaciuto che tu mi avessi davvero vista come hai scritto.
    Se invece ti riferivi a questo post può essere. 

    T i ripeto il mio punto di vista spesso è critico, forse duro, ma ho sempre bene in mente di essere privilegiata rispetto a tanti per una certa sicurezza e soprattutto per l'affetto da cui sono circondata e al quale tengo moltissimo.

    E' questo affetto che mi tiene ancorata al Paese che è il mio e che mi spiace vedere così svilito.

    sheraunabbracioebuona nottebuongiorno

  27. sherazade2005 ha detto:

    Linda

    tra quelle esili tentacolari braccia che sviliscono l'immagine della donna.
    Abitare, vivere Roma,  anche se provata dall'indifferenza, è per me sempre una scoperta. Comincio ad avere una 'certa' età nella quale i miei ricordi si agganciano a certi  luoghi là abitava mia mamma, là era andata a scuola, al Gemelli è nato mio figlio, quella la mia prima casa, tutti passaggi importanti di una vita sono segnati in giro per Roma e per l'Italia de
    "Lamerica" ho ricordi emozionanti di diversità ma quando ho dovuto scegliere…eccomi qui.

    sherabbracciancheattètralapioggiachescrosciamaquandosmette?

  28. sherazade2005 ha detto:

    Kat

    la blogdiversità è quando delicata (non voglio dire educata perchè non è di questo che si parla) è arricchimento anche quando è ripetuta.

    Approposito ti ricordi su Blogger 911? Il pompiere che aveva la fidanzata che si chiamava Margherita come la mia prima nipotina?
    Chissà? Mi fecesta a quattro mani il primo template ricordi?
    Che ricordi!

    Buonanotte signora che resta a guardia del MOnviso.

    sherAlchyconaffetto

  29. KatherineM ha detto:

    Sai che ho ancora il suo numero di cellulare? Chissà se è rimasto lo stesso…Un giorno o l'altro provo a verificare…:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...