Who is Who in Italy

Oggi, in macchina, ascoltavo alla radio una dotta scrittrice disquisire con voce ben impostata (andranno tutti a scuola di dizione questi nostri scrittori anche un po’ privi di ironia?) della bellezza del giocare con le parole e naturalmente faceva riferimento a Gianni Rodari che in questo fù delicato  maestro mai in cattedra.
Chiudendo la trasmissione il  conduttore le chiede: “Ha letto qualcosa di Federcio Moccia?”
Risposta :”No e giammai lo farò”.
  

Dissento fortemente (quando mai?).

 Una persona che fà della scrittura il tramite per comunicare con gli altri come può non conoscere Moccia e tutto quello che si muove nell’ambito giovanile intorno al ‘fenomeno’ Moccia?
Se una colonna di Ponte Milvio, a Roma, è stata ricoperta di lucchetti avrà ben un (non)senso che vale la pena di indagare? Se ha venduto tante mila copia chi le avrà comprate?

 
Mi viene in mente un dibattito televisivo incentrato sulla (losca) figura di Fabrizio Corona il quale rivolto alla mia amica e compagna Livia Turco provocatoriamente le chiese “Ma come lei non mi conosce?” e lei sprovveduta:  “No! Non la conosco  non so e non voglio sapere niente di lei”.
“Scusi ma lei non legge i giornali?”
(ovviamente erano i giorni in cui Corona era su tutti i quotidiani in prima pagina per  le sue foto con ricatto a varie personalità) “No – ribatte la Turco indignata – io dei giornali leggo solo le pagine politiche.”

Livia. Livia! Che autogol! Ti sei data la zappa sul piede perché intorno alla figura (figuro) di  Fabrizio Corona (e Lele Mora, in tandem)  ruota tutto un sottobosco di fanciulline in fiore date in pasto ai maschi (di potere), girano lenoni ed escort, droga e festini, seggi parlamentari,girano cifre che raramente noi vediamo in tutto un mese, che dico un mese? un anno, di lavoro.
Dire di non conoscere Fabrizio Corona, per chiunque sia in politica, soprattutto se onestamente, è una forma di stupido snobbismo che non porta a conoscere e combattere atteggiamenti malsani, stili di vita indecorosi e indecenti che ci si ritorcono contro e che il berlusconismo ha premiato e premia con il placet del …premier.


 

nota: "Who is Who" è un annuario dove sono inserite le personalità più in vista,insigni, del mondo. 

Chi vorreste inserire, voi, nel bene o nel male?

 

Annunci

25 thoughts on “Who is Who in Italy

  1. Simonedejenet ha detto:

    Sono un po' d'accordo e un po' no: capisco che chi faccia politica debba conoscere anche Corona, meno il fatto che gli si dica che non lo si vuole conoscere, che significa implicitamente di ammettere che si sa già chi è; meno il dover leggere Moccia: leggere è un piacere, non è necessario violentare i propri occhi e il proprio cervello, a meno che non lo si debba fare per lavoro. Sullo snobismo, invece, ti do ragione, anche perché non fa che aumentare l'aurea di chi è snobbato.

  2. luigi7 ha detto:

    hai citato 2 personaggi che purtroppo influenzano negativamente l nostra gioventù…Moccia non è uno scrittore, x' se lo è non lo sono Eco, Bocca, Marquez ecc ecc…io non ho mai letto e mai leggerò un libro di Moccia, non è sicuramente educativo, rispecchia secondo me una gioventù molto povera culturalmente, e ci campa..idem Corona…..se questi sno i valori dei nostri giovani, siamo messi male…molto male…fortunatamente non tutti sono fans di Moccia, e questo apre uno spiraglio…ci sono ragazzi che leggono qualcosa di piu sano ed educativo…e tra questi ci sono mia figlia e di sicuro Ciambellina..
    buona domenica…

  3. sherazade2005 ha detto:

    hola Simone

    infatti non mi sono spiagata bene. Nel caso di LT si trattava mi pare di una trasmissione incentrata su Corona e Livai intendeva dire che quel che aveva avuto modo di vedere nella trasmissione le bastava.

    Il collegamento Corona/politica – Moccia/scrittura è nato perchè non credo che uno scrittore che de-scrive e parla ai sentimenti non possa conoscere  come si muove il mondo.

    Lo stesso varrebbe per i "cinepanettoni: io "manco morta" ma un regista fà film di 'costume' non puo' non avere un'idea del pubblico ai cui vuole (o non vuole) rivolgersi.

    sheratantiabbraccidalcalducciodicasasua

  4. sherazade2005 ha detto:

    Luigi

    soprattutto gli esempi negativi sono quelli che vanno studiati per poterli arginare.
    Io neppure ho letto Moccia perchè ho alt(r)e priorità con quel che costano i libri.
    Non conoscere Il 'fenomeno' Corona, credo sia peggiore e scusa se mi cito:

    è una forma di stupido snobbismo che non porta a conoscere e combattere atteggiamenti malsani, stili di vita indecorosi e indecenti che ci si ritorcono contro e che il berlusconismo ha premiato e premia con il placet del …premier.

    Uff non so ritornare al colore iniziale 

  5. Kaliparthena ha detto:

    La penso anch'io come SimoneDeJenet. Livia Turco, rispondendo a Corona: "No! Non la conosco e non so e non voglio sapere niente di lei", dimostrava ipocrisia. Infatti, se davvero non avesse saputo nulla di Corona, non avrebbe neppure nutrito pregiudizi (Se niente si sa di chi ci sta davanti, come si può decretare che non ci interessa fare la sua conoscenza?). Inoltre, credo che chi fa politica dovrebbe leggere i giornali in toto, perchè limitarsi alle pagine politiche, significa disinteressarsi di troppi aspetti della vita.
    Una scrittrice, invece, non è a mio parere tenuta a leggere tutto ciò che viene pubblicato. E' libera di scegliere d'evitare anche libri molto amati e molto venduti, a meno che  non si occupi pure di critica letteraria (chi è questa scrittrice dotta, con voce impostata e dizione perfetta? Sono curiosa…)  Mi piace poco il fatto che abbia detto: "Mai lo leggerò". Troppo perentoria, troppo intrisa di pregiudizi.
    Anch'io non ho mai letto Moccia, ma non escludo di farlo in futuro. Chi mi dice che un giorno non esca un suo romanzo che m'incuriosirà?

    Non vorrei inserire nessuno in "Who is Who", perchè già si tratta d'un annuario ricco e già si parla troppo delle personalità illustri. Forse sarebbe meglio parlare di chi fa tanto per la società, senza essere mai citato e senza diventare celebre.

         

  6. luigi7 ha detto:

    ma non dirmi che Ciambellina è una fan di Moccia e Corona…..ho letto i tuoi post…non mi sembra che sia cosi entusiasta…cambiarle nickname?
    SEI MICA ROMANISTA?????

  7. sherazade2005 ha detto:

    Kaliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii caraaaaaaaaaaaaaaaaa

    leggi la risposta che ho dato a simone il tono di LT era "Quel che ho sentito  qui mi basta"

    Purtroppo ero in macchina e non so chi fosse la scrittrice in questione e dunque quale sia il suo indirizzo letterario. 

    Non so se, silenziosa come è sempre stata, nel "Who is Who" italiano ci sia Adriana Zarri e se così non fosse la inserirei io.

    sherasapessiquantocontinuapioverealtrochenevequisinuoterà

  8. sherazade2005 ha detto:

    Luigi

    spe! 'annamoce piano….a parte che cuore di mamma sua è laziale (ognuno ha le sue colpe) io da buona torinese sono 
    JUVENTINA  anche se ieri, porellina, ha solo pareggiato.

    sherahahaholeolaaaaaaaa

  9. sherazade2005 ha detto:

    Luigi ma Ciambellina chi sarebbe?

    sheralasmemoratadicollegnochissàmai

  10. eretico2004 ha detto:

    scrivere un libro è un po' come aprire un locale ..è un 'impresa commerciale e ai giorni d'oggi va di moda la spazzatura dei sentimenti, il nichlismo..

    voler essere uomini di "palato" che vogliono distinguersi dalla massa è già di per sè un atteggiamento antico da snob perchè lo snob sa di aristocrazia , quell'aristocrazia delle orge dai falli giganteschi rappresentata sugli affreschi romani e poi ripresi nei nudi ottocenteschi in piena età Vittoriana..
    poi il nudo è diventato cinema e pornografia e si è mischiato con il pettegolezzo da rivista da barbiere buona per i deboswciati impotenti e per le casalinghe insoddisfatte..oltre che per le belle sognore imborghesite che come tutte le donne amano essere invidiate e invidiare e fare pettegolezzi da pollaio..

    Corona ha solo sfruttato il lato commerciale di questa inerzia ontologica e esistenziale verso il non senso o la verità di cui amano alimentarsi i laici, priva però sempre e di più dell'ironia e del satirico e del carnevalesco..

    Si è snob ogni qualvolta non si riesce a accettare ciò che non piace ma solo se si è già ricchi e annoiati, dato che la cultura è per i ricchi non per chi si deve rompere il culo ogni giorno per arrivare a mangiare..

    Eco ne parlò in apocalittici e integrati infondo..

    Chi aggiungerei al libro degli italiani doc?

    Rocco Siffredi

  11. sherazade2005 ha detto:

    er

    quasi in totale disaccordo, as usually.

    Ma Rocco Siffredi (anche senza guardare il video chè preferisco la Milena Gabanelli) è – a furor  di popolo sovrano  – uomo molto dotato.

    sherachèsesiconfondonolecartesiperdeegiravuo

  12. eretico2004 ha detto:

    abbi pazienza se te lo dico Aurora..ma mi sa che se pensi che giro a vuoto significa solamente che non capisci la profondità di quello che dico..non vedi le relazioni tutto qua..studia..

    ciao

  13. KatherineM ha detto:

    beh, per quel che riguarda Livia Turco, credo che tutto dipenda dal contesto: la sua frase potrebbe voler dire: "So chi sei, ma non voglio sapere niente di più perchè non ne vale la pena" oppure: Non sapevo chi fossi, ma dopo averti sentito parlare in questa trasmissione ho capito che voglio continuare ad ignorarlo…"
    Effettivamente io non mi sono mai interessata a Fabrizio Corona, ma credo che ignorare chi sia è praticamente impossibile, perchè basta seguire un telegiornale o leggere un qualsiasi settimanale per trovarselo davanti…è molto più difficile conoscere un bravo scrittore o un buon libro, perchè bisogna andarlo a cercare.
    D'altra parte, se certa gente riesce ad avere successo senza avere alcun merito, è proprio perchè esiste un pubblico così tonto da permetterglielo.
    Non so chi sia nominato nell'annuario WHO IS WHO, pertanto non so chi potrebbe mancare, ma se si tratta di personalità insigni e famose credo ci siano tutte.
    Per quanto riguarda Federico Moccia, non ho mai letto niente, ne' visto i suoi film, ma credo che comunque non sia da paragonare a Corona. Sicuramente ha una buona esperienza alle spalle, sia perchè è figlio d'arte, di quel Pipolo che ha firmato tante trasmissioni di successo con Castellano, sia perchè, bene o male, ha scritto romanzi sui giovani, cercando di rappresentare un certo tipo di ambiente. Almeno ha fatto la fatica di pensare e di scrivere, senza fare del male a nessuno con ricatti, scandali ecc..

  14. sherazade2005 ha detto:

    Kathy

    ecco dopo il tuo intervento non è necessario io aggiunga altro.
    Certamente non vi è paragone tra Moccia e Corona se non nell'utilizzarli per dire che non condivido – per carità pensiero opinabilissimo il mio –  l'atteggiamento di alcuni 'addetti ai lavori' di non volere conoscere il mondo entro il quale operano.

    buonanotteebuonasettimanasherAlchy

  15. sherazade2005 ha detto:

    er

    gli esami non finiscono mai ma da parte tua anche un sorriso ogni tanto è cosa ardua da praticare.
    Studia.

    sheraz

  16. luigi7 ha detto:

    no…tutto ma juventina no..per favore…quindi sei indigena?? buono a sapersi….
    buon lunedì qui oggi sole, ma da domani, neve a go go…

  17. crimson74 ha detto:

    Io farei una distinzione: giustissimo il discorso su Livia Turco, perché una persona che fa politica non può permettersi di non sapere cosa gira tra l'elettorato: si comincia col non conoscere Corona, si prosegue col non prendere mai i mezzi pubblici e si va a finire che non si sa nemmeno quanto costa il proverbiale litro di latte. Per quanto concerne la scrittrice, il discorso è diverso. E' chiaro che per scrivere bisogna leggere tanto; tuttavia è anche vero che non è detto che per scrivere, o comunicare le proprie emozioni, bisogni leggere tutto. Certo lo scrittore a puro titolo di curiosità può leggere 'ciò che va per la maggiore', ma non è tenuto a farlo, anche perché non è che debba scrivere di 'ciò che piace alla gente': la scrittura dovrebbe essere un atto di esposizione di ciò che si ha dentro… Qunidi lo scrittore, che è anche lettore, ha i suoi gusti personali ed è padronissimo di dire: di Moccia non me ne frega nulla…

  18. Masso57 ha detto:

    Dunque…l’atteggiamento della scrittrice che citi, e l’autogoal di Livia Turco (pessima scelta comunicativa: ha ragione Kaliparthena) sono entrambi ottimi pretesti per chi poi si diverte ad ironizzare sulla “superiorità morale della sinistra”. In realtà, se non conosci una cosa, non puoi giudicare: io per esempio non metterei mai il Moccia tra i più grandi scrittori della letteratura italiana, ma devo dirti che alcune descrizioni -dal vago sapore generazionale suo e nostro- mi hanno colpito. Un po’ come i cinepanettoni: se devo spendere un cent, neppure sotto tortura. Ma di sicuro in ognuno c’è almeno una frase che entra nel nostro bagaglio. Per spiegarmi, Sordi ha fatto film memorabili, ma una sua frase tipica [“ma che vole, ‘a mandrugona?”] sta in un piccolo episodio di un piccolissimo film….

  19. eretico2004 ha detto:

    sul sorridere una volta Pirandello scrisse un famoso saggio nel quale spiegò cosa sia un umorista

    magari hai un senso dell'umorismo umorale e non umoristico

  20. sherazade2005 ha detto:

    Luigi 

    dai tempi della Regina Margherita…mo' me magno la pizza…

    sherafreddobeccodastivalimbottitimaperoranonpiove

    Crimson

    ti faccio  un esempio banale. Mio figlio si è sempre rifiutato di mangiare a priori la parmigiana perchè aveva deciso che 'quell'intruglio' non gli piaceva,
    Costretto a tavola di amici a doverla almeno assaggiare (sai 'noi' duri ma puri' ancora teniamo all'educazione)  è stato amore a primo assaggio. Quind un categorico i "Non mi piace" o "Non me ne frega nulla" è sintomo di arroganze e di mancanza di curiosità che è la spinta a sperimentare e andare oltre.
    Quindi,  forse io non ho saputo trasmettere il tono 'spocchioso' della
    scrittrice in questione che avrebbe potuto uscirne diversamente magari con un "Non mi è mai capitato tra le mani(un libro di Moccia)". 

    sheràbientot

  21. sherazade2005 ha detto:

    er
    senza scomodare Pirandello,  e continue citazioni, un sorriso è anche, semplicemente, un segno di – come vogliamo dire? – Tregua???

    shera

  22. sherazade2005 ha detto:

    Massimo

    Sordi è il 'grande' Sordi ma come non conoscere 'spetta un attimo
    …vuoto di memoria…Diego abbatantuono e il suo : "Eccezzziunale veramente"? dei suoi film di serie B prima che lo 'salvasse' PUpi Avati?

    sheramannaggiailmiomaledischienamifàdeliraregirareavuoto

  23. sherazade2005 ha detto:

    aBatantuono una B sola, sorry

  24. romanticaperla ha detto:

    Ognuno di noi ha qualcosa da dare e da ricevere.
    io mi sono letta qualcosa su Moccia tipo:: Scusa ma ti voglio sposare,
    Scusa ma ti chiamo amore ,Ho voglia di te Tre metri sopra il cielo.

    Ed ho visto i film relativi. Ti dirò a volte il libro era meglio del film.
    Livia Turco sembra un pò acida  l'ho vista poche volte , è una persona  cattivella che vuol stare sulle righe , Corona è un uomo che come tutti gli umani ha difetti e pregi io non ho nulla contro di lui, come dicevo ognuno di questi personaggi ci regala qualcosa, se dovessi scegliere scarterei indubbiamente la Livia Turco, spero così dicendo di non farti un dispetto..

    Buona serata! ♥ vany

  25. sherazade2005 ha detto:

    Vany cara

    tu un 'dispetto' me lo fai non pechè Livia Turco effettivamente rimandi un'immagine arcigna ma perchè una ragazza così intellettualmente onesta   e anche generosa NON può annoverare nella categoria delle persone dabbene FaBrizio Corona.
    Mi fà invece piacere sapere che Federico Moccia non è solo appannaggio di ragazzi un po' superficiali se tu ne sei così ben informata. Confermi che è superficiale da parte di una scrittrici arricciare il naso di fronte ad un fenomeno generazionale.

    sheraunbacettosulnasoebuonanotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...