Who is Who in Italy

Oggi, in macchina, ascoltavo alla radio una dotta scrittrice disquisire con voce ben impostata (andranno tutti a scuola di dizione questi nostri scrittori anche un po’ privi di ironia?) della bellezza del giocare con le parole e naturalmente faceva riferimento a Gianni Rodari che in questo fù delicato  maestro mai in cattedra.
Chiudendo la trasmissione il  conduttore le chiede: “Ha letto qualcosa di Federcio Moccia?”
Risposta :”No e giammai lo farò”.
  

Dissento fortemente (quando mai?).

 Una persona che fà della scrittura il tramite per comunicare con gli altri come può non conoscere Moccia e tutto quello che si muove nell’ambito giovanile intorno al ‘fenomeno’ Moccia?
Se una colonna di Ponte Milvio, a Roma, è stata ricoperta di lucchetti avrà ben un (non)senso che vale la pena di indagare? Se ha venduto tante mila copia chi le avrà comprate?

 
Mi viene in mente un dibattito televisivo incentrato sulla (losca) figura di Fabrizio Corona il quale rivolto alla mia amica e compagna Livia Turco provocatoriamente le chiese “Ma come lei non mi conosce?” e lei sprovveduta:  “No! Non la conosco  non so e non voglio sapere niente di lei”.
“Scusi ma lei non legge i giornali?”
(ovviamente erano i giorni in cui Corona era su tutti i quotidiani in prima pagina per  le sue foto con ricatto a varie personalità) “No – ribatte la Turco indignata – io dei giornali leggo solo le pagine politiche.”

Livia. Livia! Che autogol! Ti sei data la zappa sul piede perché intorno alla figura (figuro) di  Fabrizio Corona (e Lele Mora, in tandem)  ruota tutto un sottobosco di fanciulline in fiore date in pasto ai maschi (di potere), girano lenoni ed escort, droga e festini, seggi parlamentari,girano cifre che raramente noi vediamo in tutto un mese, che dico un mese? un anno, di lavoro.
Dire di non conoscere Fabrizio Corona, per chiunque sia in politica, soprattutto se onestamente, è una forma di stupido snobbismo che non porta a conoscere e combattere atteggiamenti malsani, stili di vita indecorosi e indecenti che ci si ritorcono contro e che il berlusconismo ha premiato e premia con il placet del …premier.


 

nota: "Who is Who" è un annuario dove sono inserite le personalità più in vista,insigni, del mondo. 

Chi vorreste inserire, voi, nel bene o nel male?