Il tuca tuca, l'età dell'innocenza

"Ruby, le feste e il Cavaliere".
 la Repubblica.it, 28 ottobre2010 – ore 12.

 

Questo titolone che campeggiava oggi su alcuni giornali, a me povera donnetta di mezza età vagamente acculturata, ha riportato, inopinatamente, ai volumi storici di George Duby, esimio professore di storia del Medioevo, che ha scritto molti libri tra cui, appunto, "Il cavaliere, la donna e il prete" o, anche, "Medioevo maschio", edizioni Laterza, ed ho pensato che siamo davvero in un Medioevo basso, bassissimo e dunque sorridiamo è vicino il Rinascimento, o no?

Per quel che riguarda la 'nipote di Mubarak' anche lei minorenne entrata nel tritacarne presidenziale, della nuova pratica del 'bunga bunga' che il solerte cavaliere ha appreso nello scambio approfondito di visite al leader libico Gheddafi (dio ci scampi e liberi da chissà quanti e quali altri divertissements ha appreso nelle dacie del compagno di pesca Putin) non mi interessa più di tanto : affaracci – sporchi affaracci – loro.

Chi di dovere approfondirà se questa fanciulla ha detto il vero (pare proprio che cmq almeno tre 'visite' ad Arcore ci siano state, ci sono i soliti gioiellini stemmati, ed i nomi dei presenti sono talmente tanti che basterebbe fare confronti incrociati per arrivare anche solo a una parte della verità) cui prodest?

Quello che a me preme più di ogni altra cosa, più ancora della ulteriore perdita di dignità e di fango che continuerà a insozzare il nostro Paese e noi, ò la domanda priva di retorici moralismi con cui chiudeva l'articolo de La Repubblica:

"È responsabile esporre il presidente del Consiglio italiano in situazioni così vulnerabili e pericolose per la sicurezza dell'istituzione che rappresenta?"

riso amaro, il nostro

 

44 thoughts on “Il tuca tuca, l'età dell'innocenza

  1. acquacotta ha detto:

    l'episodio è imbarazzante e spiacevole parlarne anche sottovoce, ma abbiamo dovuto sentire il comunicato della questura che parla di nessuna irregolarità nella telefonata di palazzo chigi, a  conferma quindi della telefonata(!!!!!!!!) del primo ministro che 'magnanimamente' fa scarcerare una minorenne che ha fatto bunga bunga con lui!
    e dire che quando si parlava di sultanato pensavo ad un'esagerazione…

  2. Lindadicielo ha detto:

    Il fango fetido con cui il Presidente del Consiglio sta letteralmente ricicoprendo il nostro Paese ce lo sentiamo addosso, io, te e tutte le persone non solo di sinistra, ma anche tutte quelle che sanno un minimo ragionare e discernere sulla differenza tra Bene e Male… e mi sento addosso la puzza che quest'uomo e la sua violenza emana e provo un senso di mortificazione umana, sociale e politica che non avevo mai provato prima.

  3. eretico2004 ha detto:

    io mi sento di risponderti con un'altra domanda, che non vuole essere una provocazione, ma solo il rilancio verso un paradosso

    " Che cosa ha fatto la sinistra quando è stata al governo? Come mai ha messo Mastella alla Giustizia? Poteva mai essere una cosa seria e alternativa a Berlusconi?"

    Non è il Premier la malattia..egli è solo un simbolo di una società malata che ha scelto di essere al di sopra del bene e del male..
    sono gli italiani che fanno schifo e Berlusconi è uno di loro e li rappresenta a puntino..

    Repubblica dice un sacco di cose ,ma è stato il primo giornale a usare il fango come mezzo di lotta politica..è da allora che io non lo compro più e ho smesso di essere un suo lettore..

    ciao

  4. sherazade2005 ha detto:

    …ha ragione Linda cara

    ma anche l'or-go-glio di sapersi così tanto diversi e come noi altri, purtroppo per ora senza soluzione, isolati.
    Studiosi di società, non politici,  che più che di percezioni hanno studiato questo ormai lungo periodo dettato dal berlusconismo, dicono che sarà lungo e faticoso ritornare a una 'normalità' di vita e di rapporti fondati su pochi insindacabili valori: onestà, dignità, fatica e merito.

    sheraunabbracciodallaNOSTRAromacosìbellalsolefreddodifineottobre

  5. sherazade2005 ha detto:

    acquacotta,

    mi faceva notare mio figlio ieri a cena come mai c' stato silenzio da parte del governo egiziano? Ci sarebbe di che 'indispettirsi' non credi?
    Ceerto che 'sto qui l'è un gran buffone ridi cosi' tanto che ti viene da piangere (per davvero).

    sheralanostrafacciasemprepiùsimile a….despiteus

  6. sherazade2005 ha detto:

    eretico
     mo' mi ci trovi ma non ho tempo. mi tocca da traivallare.
    Didattero' con te avec plaisir plus tard. ..e saran botte da orbi .

    sherasempreconsolecheentradallefinestrechebellooooo

  7. Kaliparthena ha detto:

    Sarebbe stato necessario avere almeno il buon gusto d'evitare ogni forma di commento; ma non c'è limite alla volgarità e per questo il Presidente del Consiglio ha voluto replicare, dicendosi "persona di buon cuore, capace di gesti umanitari".

    Non sono d'accordo con Eretico. Che significa "gli italiani fanno schifo"? Odio le generalizzazioni ed i luoghi comuni. Gli italiani non sono peggiori dei tedeschi, o dei francesi, o degli statunitensi, ecc. ecc. In ogni nazione esistono tanti individui. Ogni paese ha buoni e cattivi, colti ed ignoranti, persone per bene e delinquenti, volgari ed eleganti, ecc. ecc.

  8. sherazade2005 ha detto:

    kaliparthena

    Io parlavo di medioevo-evo-evo, ma un solerte lettore che scrive sulla rubrica di Corrado Augias (La Repubblica) ripropone un passaggio degli Annales di Tacito e poi ancora da Le vite dei Cesari sull'imperatore Tiberio:

    " Fece anche arredare con divani un locale apposito, quale sede delle sue libidini segrete; li dentro dopo essersi procurato in ogni dove greggi di ragazze…. li costringeva a prostituirsi in sua presenza allo scopo di rianimare , con il loro spettacolo, la sua virilità in declino".

    Io credo che NOI italiani, tutti, non ci meritiamo questo scempio che non tutti abbiamo voluto.
    Il Plebiscito popolare che colui va vantando è assai marginale nei muneri.
    Governa con la Lega ob torto collo, il pdl (cioè berlusconi) non è che al
    28, 5 %, FLI al 7,0,  il resto degli italiani ha votato altro (lega) o altri partiti. Vorrà dire qlc?

    Dunque come te penso è ho la sensazione che il plebiscito vada analizzato sui numeri e non già sul 'si dice' o sull'umore del momento.
    Sono fiera di essere italiana e l'Italia è il mio paese che ho scelto avendo altre possibilità.
    Spero di non morire belusconiana e spero di non sentirci denigrare tutti nello stesso lurido calderone.

    sheracorreacasaemagariri-torna

  9. eretico2004 ha detto:

    signora kaliparthena mica voglio generalizzare, poi con gli Italiani che da sempre sono attenti al loro "parituculare" come lo chiamò Guicciardini..

    volevo solo dire che la maggioranza degli italiani votano Berlusconi e che Berlusconi ha il massimo indice di gradimento tra gli italiani,
    mentre gran parte del popolo della sinistra non si sente rappresentato, solo perchè i cugini riformisti del Pd, hanno deciso di fare secchi i cuginetti di rifondazione e simili accusandoli di aver assassinato il precedente governo, mentre a farlo fu Mastella che sin dall'insediamento del governo Prodi aveva ricattato tutti coni suoi voti, fino a diventare miinistro della Giustizia..
    Gli stessi del Pd che oggi attaccano o si defilinano dalla posizione di Di Pietro, mentre accusano GRillo di populismo.
    Se poi aggiungiamo che il popolo della sinistra si sente rappresentato da Repubblica, e che il suo fondatore Eugenio Scalfari si è sempre definito un seguace della destra storica –e quindi un liberale–,sempre minoritaria in questo Paese, che cosa dire se non che gli adulti italiani sono impazziti e non sanno nemmeno più cosa sia la cultura di cui lei parla signora?

  10. romanticaperla ha detto:

    Ma che dire….
    "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare".
    Chi la sa + lunga non so, i giornalisti?, Il presidente?
    Davvero  non so, chi vivrà vedrà!

    Bacione ♥ vany

  11. azalearossa1958 ha detto:

    Un altro episodio della commedia (o forse dovrei dire… tragedia? o tragicommedia?) della politica italaina.
    Di questo passo…. il Decamerone sembrerà roba da dilettanti!
    Ciao Sherinaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  12. romanticaperla ha detto:
  13. sherazade2005 ha detto:

    eretico

    non vorrei sembrarti (o fare la maestrina) ma vedi? tu che cerchi di essere fuori dal 'coro' con toni pero' cacofonici (si potrà dire?) sei assoolutamente in linea con il nulla pensiero che urla e recrimina e parla di 'fango': non mi piace.
    Per mia formazione educativa e soprattutto politica sono abituata a ragionare.

    Per lavoro leggo  molti quotidiani che includono anche Famiglia cristiana e l'Avvenire, dal Manifesto a Liberazione al Corriere alla Stampa. Per gli altri mi arriva quotidianamente una bella rassegna stampa (anche estera).
    Prediligo La Repubblica da sempre: non è faziosa e neppure di sx ma piuttosto un giornale ben fatto con articoli e approfondimenti che a me interessano. é la mia opinabile opinione e quella di chi la legge.

    Tu chiami 'fango' rendere noti "al popolo" (gran brutta termine che modificherei in "cittadini")  molti indecorosi comportamenti  e il pretendere di avere risposte dalla nostra seconda carica dello Stato?
    Chiami fango esigere un comportamento consono a tale ruolo?
    Chiami fango puntare il dito sulle pagliacciate a nostre spese a favore del suo amico di bunga bunga Geddafi accampato a Roma che platealmente insegna il Corano a 100  fanciulle pagate 80 euro l'ora? mentre poi si nega il diritto alla costruzione di una moschea? e via dicendo…la lista è lunga. 
    Mi vien da pemsare che tu sia d'accordo su   ta(e)state di sedere,  stuolo di vallette e di igieniste 25 enni personali che sono state piazzate in politica? La Gelmini laureata a Reggio Calabria, la Garfagna che scala i muri discinta,certo sì esponendo un gran bel deretano (fotoshop?). la Santanchè che blatera contro un Maometto 'pedofilo' (!!!) e che con linguaggio da gran dama sentezio' "Io non glie la daro' mai'?

    Ma neppure Craxi nei suoi risaputissimi ma appena sussurrati giri di donne al San Raphael si era spinto a tanto. Il ruole soprattutto quello che investe 'lui' ESIGE comportamenti ineccepibili.

    Per finire perchè c'è un bel sole ed una passeggiata al mare ci vuol proprio…io mi portero' La Repubblica e l'Unità e tu caro ereticuccio, tu, che leggi? (oltre la mia risposta naturalmente)

    sherasenzarancoremapleaseuntonomenostressantetipregoooo

  14. sherazade2005 ha detto:

    piccola Vany,

    penso che il tuo 'Orsetto' avrà le idee molto chiare in proporsito e che tu possa condividerle.
    Chi vivrà vedrà io aggiungo speriamo TEMPI MIGLIORI.

    SHERATANTIBACETTIPICCOLASTREGETTAHALLOHALLOHALLO

  15. sherazade2005 ha detto:

    Azaleuccia

    bella ma quanto mi lavori? niente niente c'entra la ministra gelmini? mi sa che in buona parte sì.

    sheraunabbraccioneeeeforzavantituttacomedicevarboredibuonamemoria

  16. sherazade2005 ha detto:

    E per capire dove sta' tutto 'sto "popolo" osannante ecco alcuni dati del Ministero degli Interni per le elezioni del 13, 14 aprile 2008:

    "li elettori chiamati a votare furono circa 50 milioni per la Camera e 46 per il Senato. Di questi, rispettivamente 47,3 e 43,3 milioni erano residenti nel territorio nazionale e rispettivamente 3 e 2,7 milioni all'estero.L'affluenza alle urne è stata nel complesso del 78,1% circa alla Camera e del 78,2% circa al Senato, in calo del 3,1% rispetto alle precedenti elezioni."

    COMPOSIZIONE CAMERA

    COMPOSIZIONE SENATO

    nel frattempo Fini con il FLI si è rosicchiato un buon 8% del PDL al completo da cui dobbiamo distinguere i votanti della Lega che oggi ci sono e domani chissà.
    Dunque BBBerlusconi ha un "godimento" personale (?) assai inferiore al pleiscito che farnetica: Un risigato 24% sulla percentuale totale dei votanti e non già sul 100×100.

    sherainumerinonsòbazzeccole

  17. eretico2004 ha detto:

    Aurora premetto che non voto nè ho mai votato nè ho intenzione di votare Berlusconi in tutta la mia vita.

    Premetto anche che sono laureato in scienze politiche indirizzo internazionale.

    Premetto che di solito leggo riviste specializzate in geopolitica anche internazionali quando posso, proprio perchè è dalla comprensione dei mutamenti della politica internazionale in atto che bisogna partire oggi più che mai per capire cosa sta accandendo anche in Italia.

    Detto questo replico ai punti da te sottolineati:

    1. il fango.
    Sì lo definisco fango perchè argomentare contro qualcuno sputtanandolo pubblicamente circa le sue abitudini sessuali è molto più simile al pettegolezzo da bettole di condominio o da vecchie invidiose della gioventù che un argomentazione politica e l'esposione di alternative di governo magari precedute da un'analisi complessiva circa le forze e i fenomeni in movimento oggi.( mi riferisco all'Euro, alla politica del dollaro debole, e al generale andamento degli accordi commerciali con o senza Cina; oltre che ai rapporti tra poteri comunitari europei e vincoli alla politica interna degli Stati membri dell'Unione, magari letta in relazione alla riunificazione tedesca e all'ultimo allargamento ai paesi centro-orientali dell'Europa)

    Io in questa carta o tattica poltiica che il PD e Repubblica hanno deciso di usare vedo debolezza di idee e di alternative, che registro soprattutto nella stigmatizzazione delle vere idee innovative che vengono dai programmi della sinistra radicale o di Di Pietro, che lo stesso Pd e lo stesso Repubblica non mancano mai di censurare.
    Il Pd non mira all'alternativa rappresentando il popolo dei disoccupati. Mira a conquistare i moderati. Non mira a tassare i profitti,ma al volerli gestire come le Coop e De Benedetti vogliono fare che può anche essere un modo alternativo al malaffare di un Geronzi o di un Berlusconi, ma che rimangono nella stessa linea fondamentale.

    2. I dati.

    Quello che ho riportato sopra lo ha detto lo stesso Floris su Ballarò recentemente.
    Berlusconi non rappresenta tutti gli italiani?
    Certo e viva Dio. Ma la democrazia è avere più voti e Berlusconi continua a averne di più e se anche si andasse alle elezioni, vedresti che non perderebbe poi tanto. Casomai si creerebbe lo stallo completo.

    3. Conclusioni.
    Sono daccordo con te nel dire che un premier dovrebbe avere costumi migliori, ma non sono daccordo nel credere che usare tale comportamenti immorali contro Berlusconi sia produttivo anzi credo proprio che lo rinforzano e basta.
    Perchè?
    PErchè gli Italiani non sono gli americani o gli inglesi.
    Gli italiani sono da sempre diavoli e grandi ipocriti, oppure degli eroi o dei santi.
    Ma la maggioranza silenziosa di loro, quella che governa è l'Italietta mafiosa e bacchettona, cinica e opportunista, settaria e massonica. è questa la merda vera dell'Italia che fa di Berlusconi un eroe e un leader assoluto., ed è questa l'Italia di cui non conquisterà mai i consensi il Pd, specie se mira a volerla convertire..con i suoi vecchi clichè culturali.

    Infatti dopo 5 anni di tormentone su leggi ad personam, conflitti di interesse, amnestie silenziose per i criminali, leggi sul falso in bilancio etc..,
    cosa ha fatto l'alternativa italiana?
    Ha dovuto cedere al ricatto di Mastella come ministro della Giustizia e procedere all'amnestia "democratica" dei "soldati della criminalità organizzata.
    Poi cos'altro ha fatto?
    Ha socializzato le perdite con la politca economica e dato più spiccioli ai professori universitari e ai magistrati italiani.
    E i giovani?
    Li hanno usati come slogan per rinvigorire l'immagine di un partito che è ostaggio dei soliti burocrati di partito, utilizzandoli come bandiera propagandistica proprio come fa Berlusconi,ma con una differenza:
    mentre Berlsuconi scopa le escort che indubbimaente sono delle gran fiche..Marrazzo si faceva scopare dai brasiliani delle favelas romane..

    ciao

  18. sherazade2005 ha detto:

    eretico

    tu continui a spostare il discorso che pone come preambolo unicamente questo interrogativo politico e se credi affrontare, ma solo in parte, le tue svariate argomentazioni:

    "È responsabile esporre il presidente del Consiglio italiano in situazioni così vulnerabili e pericolose per la sicurezza dell'istituzione che rappresenta?" 

    "Sì lo definisco fango perchè argomentare contro qualcuno sputtanandolo pubblicamente circa le sue abitudini sessuali è molto più simile al pettegolezzo da bettole di condominio …"

    Quel qualcuno è il Presidente del consiglio non uno qualsiasi ed il 'fango' sono dati oggettivamente riscontrati da più fonti(forse vagamente coloriti dai protagonisti) e non è un caso che oggi il 'suo' ministro Maroni gli chieda conto delle pressioni fatte alla questura per il rilascio, e ne dovrà rispondee mercoledi' in Parlamento, che la sua igienista (che nessuna parentela lega alla minorenne che avrebbe dovuto essere affidata unicamente ai servizi sociali, come conf dal Tribunae dei minori) confermi di avere avuto 'ordine' di andare a prelevare la minorenne, che il suo 'alleato' Bossi abbia detto BASTA.

    Vogliamo paralre della lettera di sua moglie che avvisava "è malato ha bisogno di cure"? stessa frase ripetuta oggi dai vescovi?

    Poi ci starà tutto quel che ti pare ma ti ricordo che è molto inquietante che – da una ragazzetta arrestata molto casualmente per una denuncia di furto di soldi e gioielli da parte di una sua conoscente – si sia risaluti al nostro presidente del consiglio: a farlo apposta sarebbe stato come trovare un ago in un pagliaio.

    Dopo di che ci sta tutto quelllo che ti pare.

    Ma democrazia significa governare – anche e sopratutto – in assoluta limpidezza. L'anomalia, di cui certo la sx è partecipe, tutta italiana del conflitto di interessi in primis, della legge elettorale poi, fa sì che l'attuale parlamento non rappresenti tutti i cittadini e le cittadine che, credo proprio, di loro iniziativa non avrebbero eletto certi 'figuri' e 'figuranti'.

    Quanto poi al paragrafo sugli italiani, a parte che è un po' raffazzonato, direi incomprensibile, commetti lo stesso errore: generalizzi.

    Sherabuonacena

  19. eretico2004 ha detto:

    buona cena anche ate aurora

  20. KatherineM ha detto:

    Pensiamo sempre di aver toccato il fondo, invece scopriamo che si può ancora scendere, sempre più nel profondo. Ormai la nostra classe politica è diventata uno zimbello e il peggio è che la gente, è ormai così preparata ed abituata, che non si stupisce nemmeno più.

  21. sherazade2005 ha detto:

    Kathy

    hai ragione: vi una tale sequela di indicibili comportamenti ad ogni livello che si resta attoniti, arrabbiati ed attoniti.

    Dagospia, di cui sono una prurigginosa lettrice, ha pubblicato questa foto di Ruby:

    a me ricorda le foto di un'altra personcina dabbene rimbalzata dalle televisioni, ai concorsi di bellezza, ai calendari..ai Palazzi ed ora è un onorevole ministro di questo Governo.
    Direi che il presidente nelle sue scelte è recidivo o fedele a un cliquet?

    sheracorsiericorsisperiasmodifermino

  22. sherazade2005 ha detto:

    sheragiustoperfareunparagone…

  23. timeline ha detto:

    😦

    cosa dovrà accadere ancora perchè qualcuno fermi questo schifo?

    [buon we ]

    Blue

  24. sherazade2005 ha detto:

    Blue

    forse un diluvio universale?

    Michelangelo, particolare, Diluvio universale, Cappella Sistina

    sheraperfortunaancheseèfreddosirestacasanchedomani

  25. Kaliparthena ha detto:

    Shera, condivido tutto ciò che hai detto nel post e nei commenti. Anch'io credo che la preferenza schiacciante a Berlusconi sia uno degli slogan del PDL che mira a convincerci che questo è il governo che gli italiani vogliono. La verità è ben diversa… hai fatto bene ad inserire le immagini della composizione di Camera e Senato.

    Impressionante quanto la frase scritta da Tacito e riguardante Tiberio sembri descrivere il Presidente del Consiglio. Grotteschi corsi e ricorsi della storia.

    Gent.mo Sig. Eretico, continuo ad essere convinta che Lei stia generalizzando. Se non vede più cultura in Italia forse sta guardando dalla parte sbagliata. Faccia come me, non si limiti alla superficie macroscopica, alla statistiche gridate ed alle posizioni faziose.
    Personalmente ritengo sia giusto che il PD abbia posizioni moderate. Molti degli atteggiamenti di Di Pietro sono estremistici ed è giusto condannarli. Quanto a Grillo che dire? Abbiamo già troppi buffoni in politica, dobbiamo prenderci anche questo furbetto neoconformista travestito (grossolanamente) da rivoluzionario  e che fa pagare il biglietto a chi vuol assistere ad un suo comizio? Ma per carità…. Il Grillo Sparlante predica bene e razzola male. Ci mancherebbe solo che dopo l'era Berlusconi iniziasse l'era Grillo….
    Cordiali saluti

  26. stefanover ha detto:

    IL PD è un dormitorio.
    grigio, pieno di polvere, immobile e silenzioso…
    che vada sulle gru con gli operai, o all'asinara.
    se non tiri fuori le palle adesso bersani, quando lo farai?
    adesso che la questura è stata piegata al volere del premier…

    ruby è un cesso di donna clamoroso.
    del resto i gusti del premier si conoscono.
    capezzone, bondi, belpietro, feltri…
    tutti bruttissimi.

  27. sherazade2005 ha detto:

    kalip

    che altro aggiungere tu ed io mi sembra siamo in sintonia. Anche io vedo un grande lassismo e da parte di molti l'autorizzazione al delinquere allegramente sorretti da comportamenti ingiustificabili ma apparentemente vincenti (il furbetto del quartierino, la 'cricca' e via discorrendo MA – come te – io incontro anche tante persone (non gente) che vivono rettamente, crescono i loro figli cercando di far capire loro che vivere "è" altra cosa.
    Vorrei ricordarvi un libro che si leggeva molto anni addietro e di cui ora, pare si  è persa memoria, vale la pena rimetterlo sul comodino:

    sheranchesepiovefortebasta starseneacasetta

  28. sherazade2005 ha detto:

    stefi
    finalmente ti è tornata la connessione? EWWiWaaa!!!

    si ma pero' non dire mai per rispetto verso tutto il mondo femminile  che una donna "è un cesso" (pensalo se credi ma non dirlo) perchè noi tutte ce ne sentiamo arrivare una piccola scheggia Ginori.

    Ruby è una ragazzetta (minorenne fino a domani)  che pratica le linee guida del berlusconismo, non solo, è stata 'baciata' da lui medesimo!
    Ma soprattutto non esisterebbero 'quel' tipo di donne se non ci fosse una forte domanda da parte maschile.
    Non è che una donna si concia in certi modi per andare a pranzo dalla mamma.

    sherabaciabbraccidallasally-inaperbanjo-lino

  29. eretico2004 ha detto:

    signora kari la ringrazio per la replica e per la dritta circa la mia natura superficiale e qualunquista

    ho smesso da un pezzo di volere ragione, ma data la fortuna di poter attingere alla sua approfondita conoscenza delle cose del mondo e dell'Italia ( non sto parlando in tono ironico dicendo questo ,ma animato solo da una sana curioisità)

    mi sa dire perchè in Italia gente come Saviano e simili devono camminare con la scorta solo per aver scritto un pezzo di verità sull'Italia?

    Spero che ella prenda in considerazione questo interrogativo e la ringrazio a priori anche se non lo dovesse fare

  30. sherazade2005 ha detto:

    Errrr

    posso risponderti sottolineando che Saviano ha descritto un'Italia mafiosa e molti dei magistrati che hanno la scorta hanno a che fare con le mafie, che si chiamino
    'ndrangheta o…
    Piuttosto perchè, invece, non ci scandalizziamo delle scorte date a Bel Pietro! e scoperta recentissima per me alla Santanche che dell'Italia sono la schiuma verde inquinante?
    Concordo con il giudizio che dà Rita su Grillo, quanto al PD…poverello agonizza nonostante al suo interno vi siano elementi di rilievo e 'carismatici' mi rifrisco all'amica Rosi Bindi.

    hsraconreverenteinchiNOppureSI?

  31. RW2punto0 ha detto:

    Purtroppo non concordo con chi sostiene che gli italiani non sono peggiori di altri popoli. Qui non si tratta di generalizzare – cosa di cui anche io non sono sostenitore – ma di dati di fatto. In nessun Paese al mondo un personaggio come berlusconi, dal passato così oscuro e da un conflitto di interessi così conclamato, sarebbe diventato presidente del consiglio. L'uomo ha poi utilizzato il suo enorme impero mediatico per promuovere un clima di ignoranza ed intolleranza nel Paese (si leggano le statistiche e si scoprirà che l'Italia è ultima in Europa per spese nel settore cultura: non si leggono libri, non si va a teatro, non si visitano i musei, non si investe nell'struzione in genere), vero e proprio brodo di coltura per mantenere intatto il proprio potere.
    Cito al riguardo l'editoriale di Scalfari di ieri: «Berlusconi possiede l'indubbia e perversa capacità di aver evocato gli istinti peggiori del paese. I vizi latenti sono emersi in superficie ed hanno inquinato l'intera società nazionale ricacciando nel fondo la nostra parte migliore. È stato messo in moto un vero e proprio processo di diseducazione di massa che dura da trent'anni avvalendosi delle moderne tecnologie della comunicazione e deturpando la mentalità delle persone e il funzionamento delle istituzioni».

  32. sherazade2005 ha detto:

    Rv2 , grazie.

    Ho anch'io letto l'editoriale di Scalfari che seguo settimanalmente. Ha ragione nella sua analisi generale che vede non già con la fine di Berlusconi l'automatica fine del berlusconismo ma poveri noi, in ogni senso, richiederà una lunga 'riabilitazione' "dei più" alle più comuni regole di cittadino.
    Le motivazioni e dunque anche in parte le 'colpe' della sinistra, che hanno portato il nostro Paese a questo scempio sono quelle che tu hai ricordato.

    Eppure io di per me pessimista frequento (e scopro) una parte 'buona' (troppo silenziosa) del Paese che forse disillusa non ha espresso il suo voto e tuttavia si comporta in modo, come dire?,
    SANO.
     sherabuonasettimanaemoltegrazie

  33. eretico2004 ha detto:

    Aurora..ma davvero credi che Rosy Bindi abbia carisma? Ma lo dici davvero?

    DAvvero credi che SAviano abbia parlato nel suo libro solo dei vari boss e non anche dei notabili di tutta Italia?(Anche della sinistra democratica per intenderci vista la sua permanenza al potere in Campania da anni)?

    Ma il punto è un altro..qui in Italia Saviano diventa un eroe..in america magari sarebbe un giornalista normale come Moore quando gira i suoi documentari.

    Le scorte a Bel Pietro sono causate dagli anarchici antispirro tanto popolari in Italia altro prodotto dell'umore schizzoide italiota..

    Scalfari e Repubblica nel dare voce allo scandalo come arma di lotta politica non hanno fatto nient'altro che alimentare un clima di veleni peggiorando il clima generale dell'Italia.
    è stata una mossa reposnsabile?
    Io credo di no.
    Non ho nient'altro da dire su questo argomento.

    ciao

  34. avante ha detto:

    Scusami  shery  se rispondo a un tuo commentare (puoi sempre depennarmi)

    Ora basta! Senti  Eretico appena vinco il  concorso  truccato in magistratura ,come futura autorità,  mi sono offeso.Il  primo  provvedimento giudiziario sarà nei  tuoi confronti.
    I miei compagni di concorso dicono che possiamo fare quello che vogliamo.Cmq il  reato è: "mancanza di fiducia nelle istituzioni e mancanza di fiducia nella società civile di facile indignazione". Punto. Adesso  spero  di aver pagato  bene.

    Sprovvisto come sono del  demone della teoria della giusta dritta,Shery   quando leggi il grande vecchio, la tua lettura la devi accompagnare  con un pò  di frutta martorana. Senza esagerare s'intende, non per  i rotoli ma perchè le notizie diventerebbero troppo succulenti(fango compreso)

    machebellalacquacheviengiùdaoreeore

  35. sherazade2005 ha detto:

    errr

    mi piace il riferimento a Moore, tks.
    Quando parlo di mafie intendo 'anche' mafie ormai parte del sistema.
    Rosi (lei desidera essere chiamatacon la "i" è la persona che da più parti viene ritenuta la ..diciamo carismatica adattando il temine all'oggi.

    sheramimangherò3marronsglacèsxchèdibatterecontestenua

  36. sherazade2005 ha detto:

    Avantè
    se solo potessi avere anch'io non tutte ma alcune certezze da sciorinare. Faccio del mio meglio.
    Il 'mio' grande vecchio resta, oggi, ancorato alla mia formazione e non posso illudermi che possa essere di luce in quest'epoca di troppi spot accecanti.

    Quanto ai dolcetti…manda, manda pure fino alla prox estate staro' ben coperta e non infastidiro' il bel vedere altrui.

    sheraunabbracciotrasolepioggiaepioggiancora

  37. eretico2004 ha detto:

    Avante..se sei un giurista..devi per forza conoscere il "Leviatano" di Hobbes..

    e quindi sapere che il primo dovere dello Stato è meritare la fiducia, ossia garantire la  "certezza del diritto"..in Italia esiste un rovesciamento di cui la sfiducia crescente è l'indicatore più grossolano ,ma anche più efficeinte..

    il punto è che questa sfiducia non è il risultato di un uomo o misterioso puparo delle Tv, ma è il risultato di una società civile inbarbarita e allo sbando..

    vogliamo trovare un caprio espiatorio e condannarlo come il duce..magari esponendolo a piazzale Loreto?
    Ci comporteremmo da Italiani..prima sul carro e poi saltati giù..ma il problema rimane insoluto.

    A noi Italiani non piace dirci di essere quelle che siamo perchè siamo una massa di presuntuosi e di vanitosi..rimane valido quello che disse nel Gattopardo il Principe di Lampedusa..

    e per queste patologie non c'è cura che tenga..quindi continuiamo pure a prenderci in giro..ecco siamo Italiani fino in fondo dai!!

  38. Kaliparthena ha detto:

    Gent.mo Sig. Eretico,

    Mi ha fraintesa: io non ho detto che Lei è qualunquista o superficiale; ma che la sua frase "gli italiani fanno schifo" è una generalizzazione piuttosto grossolana. Non so chi frequenti Lei, ma io conosco un sacco di persone colte, per bene, che leggono, ecc. e Le assicuro che sono italiane. 
    E Lei di quale nazionalità è?
    Alcune persone pensano d'essere migliori degli altri e allora si sentono autorizzati a bollare un intero popolo come schifoso, perchè credono d'essere gli unici ad elevarsi; ma non è così… Il mondo è fatto di individui, ogni generalizzazione è un errore.
    Riguardo a Saviano, ho sempre avuto molte riserve. E' un personaggio che non mi convince più di tanto. Ma anch'io, come Shera, mi scandalizzo maggiormente per la scorta a Bel Pietro…
    Rosy Bindi ha carisma? Sicuramente è una donna intelligente, equilibrata ed onesta. Io la stimo molto.

     

  39. eretico2004 ha detto:

    la ringrazio per la risposta signora Kaliparthena

    e mi scuso se con qualche mia generalizzazione o sentenza ho potuto etichettarla (lei e tutti gli italiani come lei) come mafiosa, settaria, e cinica.

    Rimango tuttavia con le mie idee circa la natura intrinseca e diffusa della società di cui io stesso faccio parte, e mi reputo fortunato poter dire di aver parlato con Italiani che non vogliono e non sono confondibili con essa.

    Di che nazionalità sono? Italiana è normale.. mi sono dato il nick eretico dal famoso libro di DElio Cantimori ..

    Saluto Lei e la splendida Aurora(ma che bel nome davvero)

  40. Kaliparthena ha detto:

    Gent.mo Sig. Eretico,

    parla di me e degli italiani come me, non dice "come noi", eppure anche Lei è italiano… questo già è indicativo di una tendenza a ritenersi superiore. Nel suo caso mi pare di capire che si ritenga un'eccezione. Lei ed altri suoi amici che non vogliono confondersi con il resto della società non siete schifosi. Anche Hitler pensava che esistessero razze inferiori e razze superiori… Lo sa che etichettare un intero popolo è razzismo?

    Tra i miei amici ci sono persone che la metterebbero in crisi. Uno di loro è nato e cresciuto in Libano, ma vive in Italia da ormai 26 anni. Come lo etichetterebbe? Italiano o Libanese? Un altro è nato e cresciuto in Italia, ma vive a Berlino da quasi vent'anni. In quale categoria lo metterebbe? Italiano o tedesco? Poi c'è una mia amica statunitense che crede d'aver trovato l'America qui in Italia, infatti ci vive bene da 15 anni… Italiana o statunitense?
    Per fortuna io non mi pongo questi problemi, per me sono tutti individui, tutti appartenenti alla razza umana. Non giudico dalla nazionalità, non generalizzo…

    Cordiali saluti

    Rita (il mio nick me lo sono inventato io fondendo due parole greche, ma io sono italianissima)
     

  41. eretico2004 ha detto:

    signora Rita, la sua deduzione la porta fuori strada nel valutare le premesse delle mie affermazioni facendole desiderare addirittura di trovare dei casi o eccezioni, che potrebbero minarne le conclusioni, che in un contesto più generale dovrebbero caratterizzare i punti fissi della mia identità individuale.

    A me sembra di capire che per Ella, quest'ultima parole "individuo" sia molto gradita e preziosa.
    Forse perchè  Lei è una persona speciale o molto sicura di sè e orgogliosa di quello che vuole e a cui dà valore. Questo non è negativo a mio modo di vedere anzi tutto il contrario intendiamoci.

    Vede signora, quello che non capisco è il motivo che la spinga a voler minare il mio ragionamento, facendola aspirare a demolire la mia presunta identità grossolana e razzista( capsice che sono spiacevoli frasi che ti etichettano come nazista), visto che io sono un essere minuto e insignificante sulla scena del mondo che non detiene posti di potere nè alte repsonsabilità: i sono un semplice e umile idraulico in fondo, anche se laureato.

    Personalmente ho sempre creduto che la politica abbia poco a che fare con la dimensione individuale. Con questo non voglio dire che la politica deve essere per definizione totalitaria o totalizzante, non cada in questa trappola del linguaggio la prego.

    LA politica è la dimensione collettiva e in quanto tale è sempre imperfetta.
    La stessa democrazia rappresentativa lo è come forma di governo, e quindi sempre esposta alla tirannide della maggioranza, sia ssa plutocratica o proletaria o tecnocratica.
    Quindi porre l'acceto sull'individuo in un discorso politico badando alle eccezioni è furoviante a mio modo di vedere. Tale approccio è vitale e ricco di linfa solo in sede storica o in sede filantropica, ma non in quella politica.
    Lungi da me da darle lezioni signora sia chiaro.

    Quindi non sono un nazista mi spiace deluderla e non mi credo migliore di nessuno.
    La mia è solo la onesta e chiara presa di coscienza di un mondo, di una collettività presa nel suo complesso.
    Io soluzioni non ne ho cara signora, e sono troppo pigro le dirò per andarle a cercare; essendo questo un luogo libero di una persona ironica e intelligente come Aurora, riporto il mio modesto modo di vedere senza presunzioni di voler dare verità rivelate alcune, e senza attaccare.

    I suoi amici saranno individui meravigliosi e speciali come magari lo è lei.
    Giuridicamente magari avranno la doppia nazionalità, e sapranno fare al meglio il loro lavoro di intellettuali. Ma essi non sono un popolo nè la politica, perchè il popolo e la politca vivono nella generalità dei bisogni e nelle scelte o selezioni per porvi rimedio.
    Il mondo individuale è già finito da un pezzo in fondo, proprio nel momento in cui le multinazioni e le grandi organizzazioni hanno preso il sopravvento su di esso.
    L'individualismo è un mito utile al commercio e alle microculture pseudoliberarie che si sono moltiplicate dopo la fine degli anni del boom accompagnandoli. Ma questo rimane il mio punto di vista di idraulico e di persona normale.

    Ora scelga lei se continuare a volermi crocifiggere o a limitarsi a prendere le mie idee per quelle che sono senza giudicare la mia anima di uomo antico.

    LA saluto

  42. Kaliparthena ha detto:

    Gent.mo Sig. Eretico,

    non era mia intenzione crocefiggerLa, nè paragonarLa ad un novello Hitler. La mettevo solo in guardia sui pericoli delle generalizzazione e delle sentenze che mirano a dare una definizione ad un'intera popolazione. Così come Lei si preoccupa che io possa cadere in un tranello linguistico, io mi preoccupo che Lei possa apparire come un razzista. Parlare per slogan e denigrare gli italiani pare sia divenuto uno sport nazionale.
    Devo dire che abbiamo un modo molto diverso di vedere il mondo e la politica. L'individualismo per Lei è un mito, per me è una realtà. Certo mi ritengo speciale ed unica, così come ritengo speciale ed unica ogni persona.Non c'è un essere umano uguale ad un altro. Inoltre, in un mondo sempre più globalizzato, un mondo di persone che viaggiano continuamente (virtualmente e fisicamente), è più che mai insensato etichettare una popolazione. Siamo ormai un po' tutti cittadini del mondo. Le vorrei anche far notare che la malavita organizzata ed il cinismo esistono ovunque, non solo sul suolo italico. Perdoni il mio accanimento, ma detesto i pregiudizi e le generalizzazioni.

    Se mi conoscesse, saprebbe che per me un idraulico non è inferiore ad un capo di stato. Non giudico un essere umano dalla professione che svolge o da quanto è grande il suo portafoglio. Se mi conoscesse, saprebbe anche che non giudico una persone neppure dal titolo di studio. Sono una disadattata, che non ha sovrastrutture mentali. 

    Cordiali saluti

    Rita

  43. avante ha detto:

    Queste prove di ecumenismo sono accattivanti  di commento in commento per quanto riguarda il nostro ,caro eretico ,per il fondamentale diritto al pianto ognuno sceglie l'interpretazione che ritiene più straziante.

    sherybuonabuonaserataaate

  44. sherazade2005 ha detto:

    AAA

    ragioni tutte mie di stanchezza mi fanno desistere dal 'dare battaglia'
    senza troppe distinzioni.

    sherachecxcxcxdovràoperarsiallacolonna(quellasua(im)portante)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...