Profondo cordoglio (per i nostri Alpini)

 

 

13 novembre: "lettere d'amore"

Non solo Nassirya

La Morte arrivò prepotente e inattesa quella volta, fuori tempo e con grande anticipo.

Fu così che la Rondine dopo oltre una settimana ricevette una lettera

d’amore ‘dal cielo’ ed i bambini una cartolina dal Congo belga e un immenso casco di piccole banane africane dal sapore dolce e sciropposo che impasta la bocca e ritorna ogni volta che la Piccolina smarrita esplicita un semplice "Perché?"

========

==== 

Questo scrivevo nel 2007 paragonando Nassirya alla strage di aviatori a Kindu. (http://it.wikipedia.org/wiki/Eccidio_di_Kindu) tra i quali c'era l'uomo che consideravo mio padre, capomissione in quel volo, della squadriglia in forza Onu che da Pisa portavano nell'allora Congo belga con i loro C119 (i vagoni volanti) medicinali e cibo alla popolazione stretta tra ribelli e forze governative.

L'ereo venne abbattuto, morirono tutti e tredici. Dei corpi fù fatto scempio e nelle bare chiuse nessuno dei parenti seppe mai cosa racchiudessero.

Solo nel 2007 (era il 1961 quando avvenne l'eccidio) i parenti delle vittime ottennero un ridicolo risarcimento (mia mamma niente perchè non era regolarmente sposata ma soprattutto, come molti, era già 'altrove') e in aggiunta fù innalzata, a futura memoria, una stele davanti all'ingresso dell'aereoporto di Fiumicino.

Io ero piccolina ed ho ricordi molto confusi rielaborati negli anni, ma di certo non ricodo nè spettocalizzazioni nè battimani. Ricordo il silenzio che pesava e rimbalzava sul dolore di tutti.

PROFOFONDO CORDOGLIO.

Il cordoglio dei burattinai che ci rappresentano a partire da quell'immonda figura del premier che dalla dacia del suo degno compare non ritiene neppure di accorciare il suo week-end. Oggi il cordoglio lo si esprime via etere non già con le azioni.

PROFONDO CORDOGLIO.

Una missione di 'peacekeeping' (ai quei tempi non erano in voga tanti inglesismi) per la quale si pensa, non già il ritiro delle nostre truppe, ma di mandare in Afganistan degli aerei armati a difendere i difensori della pace. Ma questo non va contro la nostra Costituzione?

PROFONDO CORDOGLIO.

Di (brutte) maschere indossate per l'occasione, per la parte 'triste' del loro teatrino che come tutte le operette finirà a sera a tarallucci e vino e opsss qualche massaggiatrice ad allentare la tensione non già emotiva, quella no, ma la fatica del mantenersi seri per più di cinque minuti.

PROFONDO CORDOGLIO.

Su, non siamo troppo seriosi. Ogni giorno porta il suo affanno (e la sua serie di applausi).

29 thoughts on “Profondo cordoglio (per i nostri Alpini)

  1. sherazade2005 ha detto:

    la Rondine era il nome di mia madre così come lo aveva voluto mio nonno.L'anagrafe non lo accettò e dunque soprattutto nella seconda parte della sua vita 'pubblica' la conoscevano come Paola.sherainunaromachepiovefittoeleggerocomefosserolascrime

  2. Simonedejenet ha detto:

    Loro non ci sono mai. Puoi aprire un libro di storia in qualunque punto, e non troverai mai un cazzo di governante morto in guerra.

  3. Kaliparthena ha detto:

    Ti confesso la mia ignoranza. Non conoscevo la storia dell'eccidio di  Kindu. Io sono nata nel settembre del 1968 ( quindi 7 anni dopo questa tragedia), ma questo non giustifica il fatto che non ne abbia mai sentito parlare. Leggendo adesso la pagina di Wikipedia, che hai segnalato, mi sono venuti i brividi. Un eccidio davvero orribile.Mi dispiace che ti abbia colpito personalmente. Non riesco nemmeno ad immaginare quando dolore abbia provato tua mamma…. deve essere stato terribile.Riguado all'attualità, anch'io mi sono fatta la stessa domanda, leggendo dell'intenzione di armare gli aerei dei nostri militari: non è anticostituzionale?  

  4. stefanomassa ha detto:

    molto bello…l'ennesima tragedia che forse si poteva evitare:(

  5. eretico2004 ha detto:

    personalmente ho un grande rispetto per i militari perchè amo tutto ciò che l'esercito e la sua vita rappresentanospesso si dimentica che quando si fa riferimento a loro -anche nel giorno dell'onore a chi cade in battaglia- si tocca l'essenza stessa delle istituzioni e della vita di un popolo, la cosa  triste è che oggi sputare su di esse è diventato un luogo comune dettato ormai dai tempi postmoderni e nichilisti esacranti le più elementari fondamenta su cui si regge la vita internazionale con tutti i suoi paradossi e le sue ingiustizie.Onore ai caduti , a quei ragazzi che per fuggire a una vita di stenti hanno contribuito all'onore dell'Italia con la loro vita. Onore alle istituzioni pubbliche e alla loro sopravvivenza a un mondo impazzito e senza più ideali

  6. sherazade2005 ha detto:

    "Onore ai caduti , a quei ragazzi che per fuggire a una vita di stenti hanno contribuito all'onore dell'Italia con la loro vita. Onore alle istituzioni pubbliche e alla loro sopravvivenza a un mondo impazzito e senza più ideali"eretico,faccio mie le tue parole che mi sento di appoggiare totalmente:un mondo impazzito e senza più idealidove, oggi, a roma, un ragazzetto di 20 anni  per un nulla ha dato un tale pugno a una donna (ancora una volta anello debole della catena) da metterla in fine di vita."Pare" si sia scusato come vuole la migliore tradizione posta in essere soprattutto dai nostri politci.sheramoltotristeabbattutae..e..

  7. Kaliparthena ha detto:

    Shera, non condivido il fatto che la donna sia un  "anello debole della catena". 

  8. sherazade2005 ha detto:

    kali,sta rispondendoti e tutto è sparito…Anello debole nel senso che se il 'ragazzetto' si fosse trovato davanti un uomo dubito che avrebbe reagito allo stesso modo.'anello debole riferendomi alla escalation delle violenze (intese in senso esteso del termine) sulle donne.Resta il fatto che stiamo davvero vivendo in un contesto senso più regole, dicevo poco fà al telfono sembra di vivere un film dell'orrore oppure recentissimamente "La strada" (che ti suggerisco).Per quanto riguarda il pensiero al mio padre elettivo era solo un modo per dire che se sono tanto caustica sulPROFONDO CORDOGLIOè perchè so direttamente in quale solitudine i 'vivi' vengano abbadonati subito dopo. Noi siamo stati più fortunati per tante ragioni.sheraunabbracciodaunaromatiepidaenuvolosa

  9. sherazade2005 ha detto:

    Kali,stavo rispondenti quando nell'invio tutto si e' cancellato.ù'anello debole' in quanto parte debole della società.'anello debole' riferito alla escalation di violenze in tutti i sensi di cui sono vittime le donne.Io dubito che quel ragazzotto si sarebbe comportato allo stesso modo se davanti a lui fosse stato un uomo e, forse, un uomo avrebbe avuto maggiore capacità di proteggersi.Non so, viviamo in un mondo malato, allo sbando, da fantascenza.MI viene in mente un bel film che ti segnalo.  "The road" dove però (come in me) alberga una speranza di riscatto.http://www.mymovies.it/film/2009/theroad/Quanto al mio padre elettivo, l'ho ricordato solo per dar euna giustificazione alla mia ironia sulPROFONDO CORDOGLIOche viene espresso con tanta roboanza e a cui non seguono atti di solidarietà e i 'vivi' vengono lasciati al dolore e all'incertezza dell'immediato per la sopravvivenza.Per la mia famiglia è stato diverso. Siamo stati più fortunati. Un'altra capitolo, però.sheraunabbracciodaromaltramontotiepidaquasicalda

  10. Rudiae ha detto:

    Sai cosa non sopporto?L'abitudine!E' come se avessimo fatto il callo, come se ormai ci fossimo abituati a queste immagini,  a queste notizie. Uso probabilmente il plurale a sproposito, ma oggi mi indignavo con la mia indifferenza e la mia  incapacità di versare una lacrima di fronte a questo "deja vu" di tricolori avvolgenti e non sventolanti. Eppure quel macello di carne giovane, quelle speranze di vita migliore troncate in un boom dovrebbero farmi male profondamente… almeno quanto male m'han fatto la prima volta, almeno quanto male m'ha fatto l'ultima, quando ancora una volta il più giovane era mio conterraneo… ancora una volta, ancora sud!Decenni separano Kindu da tutto il resto e noi "poveri imbecilli" della storia non abbiam fatto tesoro alcuno. Che tristezza però!un abbraccio

  11. sherazade2005 ha detto:

    Evvaiiiidue risposte diverse ma con lo stesso 'succo'.sheramalpensantesusplinder

  12. sherazade2005 ha detto:

    rudellinaintanto mi scusasse se non ho sottomano il vitello grasso .Ra-raz-zi del sud, questo a Bossi non dispiace di certo.23 anni il tuo giovanissimo conterraneo, ci avevo pensato.Mi sono anche chiesta come si faccia ad accettare la richiesta di andare in zone di guerra (perchè questo è) di un ragazzo tanto giovane e dunque, credo, inesperto.Professionalità? La sua giovane età e la sua esperienza professionale non credo Pare che sull'inflazionato FB facessero delle considerazioni piuttosto demoralizzate sulla  ragione dello stare ancora in Afganistan.E per finire credo che noi si abbia imparato dalla storia ma la storia è strumetale alla politica e la politica, oggi, è collegata al malaffare e alle connivenze  dove la posta in gioco è la vita degli altri.sherabellarudinachecomparefrescolinalfardellasera

  13. timeline ha detto:

    Una carezza…silenziosa…Blue

  14. Kaliparthena ha detto:

    Secondo me, noi donne non siamo una parte debole della società. Solitamente a parità d'età e di condizioni di salute una donna ha meno forza muscolare di un uomo. Ma, in tutti gli altri sensi, la donna non è più debole dell'uomo.Forse il ragazzetto non avrebbe aggredito un uomo, forse sì. Non dimentichiamo che a Milano la vittima del pestaggio è un taxista maschio e pare che all'aggressione abbia partecipato anche una donna.Condivido, invece, la tua affermazione riguardo al mondo. Anch'io ho l'impressione che sia un mondo malato.Ho visto il film "The road" poco tempo fa . M'è piaciuto moltissimo.Buona serata, carissima.

  15. KatherineM ha detto:

    Mi associo. Ogni volta che leggo un giornale, ascolto il tg, non posso fare a meno di provare raccapriccio, pena, paura, indignazione…Come sempre si mandano i giovani a morire liquidando il fatto con una cerimonia funebre pomposa e tante belle parole.Come sempre vanno a morire i giovani appartenenti alle famiglie più povere, che hanno scelto probabilmente l'esercito perchè avevano bisogno di un lavoro che non si trova altrimenti. Come sempre alle mamme, alle mogli, resta in mano una medaglia in ricordo di un eroe morto, mentre preferibbero il ritorno di un uomo senza medaglie ma  vivo. La storia si ripete e nessuno impara niente, anzi, odio, prevaricazione, sete di potere, aumentano sempre più. La storia dovrebbe insegnare, ma in realtà non lo fa.

  16. stefanover ha detto:

    concordo in pieno.lo stesso profondo cordoglio che è mancato ad Enzo Baldoni,Ilaria Alpi e Miran Hrovatin… ai 140 morti della Moby Prince…

  17. sherazade2005 ha detto:

    kali cara,suvvia, il caso del taxista? un gruppo ad aggredirlo.Ma non possiamo negarci che donne e bambini non siano le vittime predestinate della violenza quasi sempre al maschile dunque i più esposti e i più deboli. 

    E mi hai messo la pulce nell'orecchio e andro' a documentarmi su quante donne si debbano sommare (o fanciulle o.. hai letto di ieri "un ragazzo per rapinare una vecchia signora di 84 anni le ha dato una testata tanto forte da mandarla quasi al creatore?) ) per ogni uomo 'vittima di violenza' soprattutto all'interno delle famiglie.sheramannaggia staperpioveregrrrrrrrrrrr

  18. sherazade2005 ha detto:

    stefanoci sono morti e morti. Ci sono gli 'eroi' e poi i morti 'scomodi' quelli che bisogna per dovere di facciata commemorare ma sui quali è meglio non dire troppo.Per Enzo Baldoni poco ci mancava che fosse colpa sua. Che bella persona.E che belle persone Ilaria e Hrovatin.  C'è una mia carissima amica che sin dall'inizio e con molti salti mortali ha seguito le indagini. Una compagna eletta per una sola legislatura perchè anche da noi a sx la troppa serietà non è ben vista…sbaglierò.shersherunabbracciodallasally-inabella+chemai

  19. sherazade2005 ha detto:

    x blue,la tua carezza mi è molto cara x Kathyla storia se oltre a insegnare e additare gli e(o)rrori non mette in praticale cosiddette 'azioni positive' non cambierà nulla.shersherbuonpomeriggiosignoramaestra(obuonanotte?)

  20. Kaliparthena ha detto:

    Shera, bambini ed anziani sono parti deboli della società e come tali devono essere protetti e tutelati. La signora di 84 anni è un'anziana e perciò rientra nella fascia di popolazione più vulnerabile.Le donne adulte e non ancora anziane, però, non sono parte debole.Molte aggressioni hanno come vittime gli uomini. Oltre al taxista, ci sono molti casi di omosessuali aggrediti, uomini di qualsiasi tendenza sessuale ed età aggrediti per rapina, ecc. ecc.Per quanto riguarda le violenze domestiche, ci sono uomini maltrattati dalle mogli, che spesso hanno difficoltà a denunciare, perchè si sentono in imbarazzo. Che dire poi di tanti papà separati che si vedono negare dalla ex consorti il diritto di vedere i propri figli e che spesso si ritrovano pure a dormire in auto e a mangiare alla mensa dei poveri?Non c'è un sesso debole. Uomini e donne hanno parità di responsabilità in questa società. 

  21. sherazade2005 ha detto:

    Kali, non vorrei sembrarti petulante ma direi che le cose non stanno proprio nei termini che tu poni.Secondo lìOrg.Mondiale della Sanità cito:

    " almeno una donna su cinque ha subito abusi fisici o sessuali da parte di un uomo nel corso della sua vita (dunque da zero anni in poi).I dati del 2006 dell'Istat dicono che:

    "Le donne tra i 16 e i 70 anni che dichiarano di esser state vittime di violenza, fisica o sessuale, almeno una volta nella vita sono 6 milioni e 743 mila, cioè il 31,9% della popolazione femminile; considerando il solo stupro, la percentuale è del 4,8% (oltre un milione di donne).

    Tenendo ben presente che (dati Istat)

    "Il 93% delle violenze perpetrate dal coniuge non viene denunciata; la percentuale sale al 96% se l'autore non è il partner. Al 2004 il 91,6% degli stupri, in base a dati ISTAT non è segnalata alle autorità.

    Non credo sia casuale che i più importanti organsmi  mondiali mettano in primo piano la tutela della donna, fermo restando che certamente, come tu dici, esistono anche i molti casi di violenze sugli uomini,  ma certamente non in eguale percentuale.

    Ma vogliamo solo pensare a tutta l'Asia, e all'India in particolare, dove Armatya Sen denincia dati alla mano l'infanticidio e poi l'aborto selettivo di 60milioni di bambine tra gli anni '80 a tutto il 2005?

    "Nel 1981 c’erano in India 962 bambine sotto i 6 anni ogni 1000 maschi. Nel 1991, 945. E nel 2001, anno dell’ultimo censimento, 927."

    sheraunabbraccioegrazie

  22. Kaliparthena ha detto:

    Shera, secondo te, degli infanticidi e degli aborti selettivi in India sono responsabili solo i maschi oppure anche le femmine? La società non è formata solo dagli uomini….L'infibulazione, come saprai, è un'orribile pratica di mutilazione praticata dalle donne sulle bimbe. Questa atroce tradizione è portata avanti dalla donne !!!Tra adulti per ragioni anatomiche è più comune lo stupro sulle donne; ma quando le vittime di violenze sessuali sono i bambini il discorso cambia: vengono violentati anche tantissimi maschietti.Quanti uomini vengono molestati? Non si sa, perchè uno stupido tabù culturale li spinge al silenzio (loro devono essere il sesso forte, giusto?)Se un uomo subisce molesti sessuali dalla sua datrice di lavoro, sta zitto, perchè teme d'essere deriso. Idem se viene schiaffeggiato dalla moglie.Se un'attrice davanti alla telecamere palpeggia i testicoli di David Beckham, la gente ride; ma se un attore toccasse il seno di Federica Pellegrini scatterebbe immediatamente l'indignazione generale ed anche una denuncia penale.Comunque tu avevi parlato dell'aggressione avvenuta a Roma pochi giorni fa e quella non ha nulla a che fare con il sesso.Siamo certe che le vittime di aggressioni non a scopo sessuale siano prevalentemente di sesso femminile? Io ne dubito…Sostenere che la donna è più debole dell'uomo, porta inevitabilmente a deresponsabilizzare metà della popolazione mondiali.Io continuo a ritenere che le donne non siano gli anelli deboli della società; ma che possano cambiare il mondo tanto quanto gli uomini (se non di più…)La prole è accudita più dalle madri che dai padri. E' importante come cresciamo le nuove generazioni. Non possiamo dir loro che esiste un sesso debole. E' sbagliato.

  23. sherazade2005 ha detto:

    La società maschilista non è un'invenzione.
    Dio è maschio e lo sarà finchè non avremo una Papessa.
    Maometto idem c.s.
    Cara ti ringrazio ma abbiamo visioni molto diverse.
    Vorrei potere avere le tue certezze, ovvio, farebbero comodo a tutte noi DONNE.
    Corro dall'ortopedico.

    sheraprestoclaudicante

  24. Kaliparthena ha detto:

    No, la società maschilista esiste (anche se nei paesi occidentali sono stati fatti grandi passi avanti) e rischia di continuare ad esistere finchè si dirà che la donna è più debole dell'uomo (perchè questa affermazione continuerà a legittimare il maschilismo).
    Maometto era sicuramente un maschio, ma chi dice che Dio è maschio? Dio non è umano, non ha alcun sesso. Se ti riferisci alla parola che lo definisce, allora dobbiamo dire che la natura è indubbiamente femmina. Così come la Terra, il pianeta in cui viviamo, e la vita.
    Se basassimo la nostra società sui progressi fatti dalla chiesa, saremmo ancora fermi al medioevo. Perciò non credo che ci sia bisogno di una Papessa per cambiare le cose.
    Io mi guardo in giro e vedo donne che guidano industrie, che governano nazioni, che vanno nello spazio, che fanno i chirurghi, i magistrati, le camioniste, le militari… cosa può fare un uomo che una donna non possa fare? In cosa siamo più deboli? La scienza non parla di handicap femminili. Viviamo pure più a lungo dei maschi…
    Forse fa più comodo trincerarsi dietro una presunta debolezza ed attribuire tutte le colpe agli uomini, invece di rivendicare i propri diritti e battersi per una società in cui non ci sia più nessuno che fa distinzione tra sesso debole e sesso forte, tra cose da maschi e cose da femmine….

    Perchè devi correre dall'ortopedico? Ti sei fatta male?   

    RitaCheènatanel1968UnAnnoRivoluzionarioeForsePerQuestoèBattagliera    

  25. antares666 ha detto:

    La realtà è che l'Italia è uno stato vassallo dell'America. Inutile stupirsi delle molte contraddizioni che una simile odiosa condizione genera a non finire.
    Per quanto riguarda il maschilismo e il femminismo, il Male è la distinzione dei due sessi. Nella Cena Segreta si dice che gli Angeli piansero molto quando si accorsero di essere stati imprigionati nella diversità dei sessi. L'unico rimedio è cessare di sostenere la copula: solo l'Estinzione Volontaria del genere umano potrà portare la Pace.

  26. sherazade2005 ha detto:

    Marco,
    del nostro giogo al carro americano non ho dubbi; non sono del tutto convinta forse, dico forse, la "sublimazione dell'astinenza" non porterebbe alle stesse risultanze?

    Buona domenica da una roma piuttostof freddolina e grigia

    shersher

  27. Topper ha detto:

    Non sapevo niente di Kindu, mai sentita nominare prima d’ora. Il racconto su Wikipedia è agghiacciante. Eri piccola ma l’esperienza e il sapere, poi, come sono realmente andate le cose deve essere stato terribile.

    • sherazade ha detto:

      io avevo quasi quattro anni, mio fratello due di più. Ho, non so come, ancora il sapore di quelle piccole banane che inconsciamente cerco in ogni banana che mangio. I bambini!
      Molti, troppi, ‘segreti’ i nostri Governi custodiscono e se si aprissero gli archivi di Stato avremmo di che inorridire altro che indignarci.
      Eppure nonostante i pochi anni di cnvivenza per me e mio fratello lui è stata il nostro ‘vero’ padre di riferimento.
      E qui ritorniamo al Piccolo Principe 😉

      sherascusalosfogounpo’tristecia’

      • Topper ha detto:

        Non posso che ringraziarti per aver condiviso questa pagina della tua vita. E’ uno dei motivi per cui apprezzo questo mondo, il blog, e le persone che incrocio: non si finisce mai di imparare, di apprezzare, di stupirsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...