una giornata al mare (sola senza pensieri)

 

 

Eccola! Si avvicina, si offre timida e grandiosa. La ‘mia’ PONZA

 

Lentamente faccio ‘capoccella’. Cominciano, stanno per cominciare le vacanze.

 

 

All’ultima curva , appare in attesa la piccola casetta dei sogni estivi. Un nido via dalla folla festaiola inghingherata alle otto del mattino.

 

 

 

 

Un buon sonno e affacciata guardo i fiori e la distesa del mare che aspetta.

 

 

 

Mi sento proprio bene, in grande sintonia con il paesaggio.

 

Le gambe si distendono, i  piedini  si allungano a toccare un’acqua così limpida da sembrare inesistente se non fosse per la sua freschezza.

 

 

 

 

La giornata vola leggera mentre le ore si sfaldano al sole. “Cotta”, accaldata, una Pina Colada…
Nel silenzio rotto dal frinire delle cicale, e rondini e gabbiani indistinguibili ghirigori in movimento nel  cielo, un sorso dopo l’altro,  mi fondo con il tramonto.

 

 

                                                                  

E se qualcuno si preoccupasse della piccola Sally-ina…eccola, vispa e arzilla, indistruttibile, lo stambecco di seggiole e divani anche lei un po’ provata dal caldo.

 

 

 

NOTE dell’autrice – Queste foto non sono che la prova provata delle prove generali che si sono svolte qualche settimana fà e che (ri)propongo a chi di voi tra qualche giorno, passando, gentimente e con affetto (perchè no) si chiedesse:

 

“…ma… dove sarà finita la “sherina?”

 

 

Dimenticavo.

A Giorni sarà il mio compleanno e mentre vi offro  un bel mazzo di fiori,  aspetto i vostri auguri perché, nonostante gli anni si sommino e si sommino, il mio compleanno rimane una festa che mi piace ricordare con una bella torta,  qualche bottiglia di ottime bollicine italiane e tante risate.

 

 

 

 

Cin Cin Cin à bien tot mes ami(e)s

 

 

 

MEA culpa dell’autrice – Ebbene sì, il mio super ego spropositato ebbe origine propbabilmente quando cuore di mamma ebbe l’idea di fotografarmi tutta nuda nella fioriera.

 

 

 

 

 

,

Annunci