Una primavera a Granada

 

 

Ci sono, poi, uomini che quasi certamente non incontrerai più nella tua vita e che ti rimangono nel cuore perché in un giorno di contagiosa allegria, in cui tutto era stato possibile, anche ballare il flamenco sulle stesse tavole della cueva, piccola e angusta, dove  María La Canastera era regina indiscussa, e tu sentivi la stretta della sua mano mentre nell’altra tenevi il tovagliolo di carta su cui lui aveva scarabocchiato per te poche rime:

.

Tu risa

es

como la fe

justifica

todos mis dogmas

de amor.

Quando

tù ries

yo creo

que

estoy

vivo.