La Banda Bassotti colpisce ancora

Parterre d’eccezione per l’approvazione del legittimo impedimento alla Camera: presenti 595 deputati su 630, caso piuttosto raro.

Tra i banchi del governo per primi sono arrivati i ministri fedelissimi di Silvio Berlusconi: Renato Brunetta, Mara Carfagna, Franco Frattini, Angelino Alfano, Raffaele Fitto, Claudio Scajola, Maria Stella Gelmini, Elio Vito. Ma per il voto finale c’erano anche Umberto Bossi, Giulio Tremonti, che è rimasto in piedi per mezz’ora visto che non c’era più posto a sedere tra quelli riservati all’esecutivo, Ignazio la Russa e Andrea Ronchi.

 

Le disposizioni, in soldoni, consentiranno agli esponenti del governo (esclusi i sottosegretari, poveri!) di congelare i processi per un periodo di sei mesi continuativi, che potranno essere prolungati, di rinvio in rinvio, fino a un massimo di un anno e mezzo (i 18 mesi), sempre per motivi istituzionali presentando una giustificazione certificata da Palazzo Chigi o, come dice l’opposizione,autocertificata’.

 

Ma rispetto alla versione uscita dalla commissione Giustizia salta agli occhi una modifica:  la precisazione che la sospensione vale solo quando premier e ministri sono imputati.
Potranno quindi presenziare a processi in quanto  
parte lesa. A me sembra chiaro, dunque che il legittimo impedimento è utilizzabile a totale discrezionalità si puo’ andare al contrattacco ma non essere attaccati.

Pietro Calamandrei disse che le aule di giustizia non avrebbero dovuto riportare che "La legge è uguale per tutti" perchè così non è mai stato e men che mai ora.

Una ragione in più per vergognarmi del mio Paese e dell’immagine che diamo al mondo.

Immaginewww

Annunci

17 thoughts on “La Banda Bassotti colpisce ancora

  1. ranafatata ha detto:

    In effetti, queste vicende sono assolutamente imbarazzanti. Visto da dentro, il nostro è sempre più un paese da barzelletta (con il "grande" barzellettiere a dirigere l’orchestra); non oso immaginare come sia visto da fuori…

  2. iolosoxchecero ha detto:

    ma pensa…il piccolo particolare che quando si è parte lesa si possa presenziare mi era sfuggito…ma alla banda bassotti non sfugge nulla, giusto? Il termine vergogna non è più sufficiente per esprimere il mio stato d’animo…

  3. sherazade2005 ha detto:

    ranuccia

    se ne parlava qui oggi che anche a Betlemme ha raccontato le sue solite amenità e mentre è in posa per essere immortalato in una foto ricordo di una giovane coppia, sorride dicendo di voler fare “la parte del Bambino Gesù”. Ovviamente lo scenario non poteva che essere la Basilica della Natività.

    Basilica della Natività – Chiostro

    sherabbracciebacianeve

    L’idea che abbia calpestato quei luoghi dove io questa estate avevo quasi timore a respirare…vergogna è dire poco.

  4. sherazade2005 ha detto:

    ioioioloso

    capitta mi hai? l’arte di sapere leggere e trovare anche i micro inganni.

    sheramachevergognadicos’altroancora?

  5. MauroPiadi ha detto:

    Qui ormai non c’è più da stupirsi di nulla; e il popolo bue che si beve tutto… 

    Maurochenonvedepiùsperanzeperquestopopolobue

  6. Leslunatique ha detto:

    Il tuo  cuore è fatto di mare,
    si spinge così lontano,
    da sentire le guardie dei confini
    urlare il tuo nome.

  7. Soulboarder ha detto:

    Si, non piace neanche a me questa storia del legittimo impedimento. Una legge fatta troppo "ad hoc".
    D’altronde non mi piace neanche una magistratura politicizzata che si muove ad orologeria.
    Le due cose sono perfettamente collegate e fanno schifo entrambe.
    Aloha

  8. romanticaperla ha detto:
  9. sherazade2005 ha detto:

    mauro
    popolo bue? è che in questa fattoria di animali ci siano anche altre, come dire? tipologie di esseri.
    sheramalloranoanswerisblowinginthewind???

    mr.Soul
    le due cose sono, è vero collegate, ma diciamo che prima viene l’azione e poi la reazione. Dunque io credo che la magistratura debba reagire. ma soprattutto che non si debba attentare con false motivazioni alla sua autonomia.
    Ed io stessa mi sento più cautelata in questo modo.

    sheraunabbraccioscisciscivoloso

    ranuccia
    avevo visto quella barzellettina ma in compenso non si è salvata la madonna e neppure gesu’ bambino
    sheraundolceabbracciotralebracciadisally-ina

    Vanypiccolina
    eccoti a ricordami/ci il fine settimana. A roma non ci sarà la neve ma ancora pioggia.
    sheraunbacettovolando

    sheralcalducciostilesexybonnenuittina

  10. ozne ha detto:

    che vergogna, questa maggioranza di servi e coriferi non ha il benchè minimo ritegno e la situazione politica italiana comincia ad assumere dei connotati troppo preoccupanti. Adesso non so immaginare che altro vorranno fare per aiutare il piduista a risolvere i suoi problemi. Facciamo ridere tutto il mondo e non per le barzellette insulse che racconta sua impunità.
    Enzoscusashera,amicamia,sepassoinritardo.

  11. sherazade2005 ha detto:

    enzo

    sherachenonavevadubbidiesserestatadimenticataunbacio

  12. MauroPiadi ha detto:

    Sì, The answer is blowing in the wind, ancora e sempre, ma chi la sta più ad ascoltare? 

    Mauroconleorecchieteseeisensiallerta

  13. ozne ha detto:

    Xmauro=ioooooooooooooooooooooooooooooooo!!! 
    EnzoscusasheraseapprofittodellatuaospitalitàciaocarezzaaSally-na

  14. sherazade2005 ha detto:

    Xmauro=ioooooooooooooooooooooooooooooooonoiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    sheramancheSprinstingmicalemandadire

  15. KatherineM ha detto:

    In effetti non ci sono parole…

  16. Rudiae ha detto:

    io sono SDEGNATA!
    non porterà a nulla di buono tutto ciò!
    che tristezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...