Andalusia: viaggiamo con (il) gusto

 

.

Il Gazpacho, piatto estivo dell’Andalusia, diffuso ormai anche da noi in Italia grazie al successo avuto con i turisti, è una  zuppa fredda, ricca di sali minerali e vitamine, preparata con  verdure crude frullate.

Ha origini contadine e dunque si utilizzano prodotti tipici dell’estate ‘mediterranea’.  

La caratteristica principale del Gazpacho è  la grande sensazione di freschezza che si ha nel gustarlo; per questo a volte alla preparazione vengono aggiunti anche cubetti di ghiaccio.

 

Ingredienti per 4 persone:

800 g. di pomodori rossi, 100 g. di mollica di pane raffermo, 1 cipolla rossa, 1 spicchio di aglio, 1 cetriolo, 1 peperone, aceto di vino bianco, olio extra vergine di oliva . pepe, sale.

Fare ammollare il pane raffermo in acqua aromatizzata con un po’ di aceto.
Pelare a crudo i  pomodori rossi, tagliarli in quarti e privarli dei semi. Mondare il cetriolo, il peperone, la cipolla e tagliare tutto a pezzi grossolani. Frullare il pomodoro assieme al pane e a tutte le verdure. Condire con un filo di olio, salare, pepare, aggiustare di aceto e lasciare riposare in frigo per almeno tre ore.  

Nei ristoranti spagnoli il Gazpacho viene presentato guarnito o contornato da ciotoline contenenti piccoli cubetti di pane fritto (o tostato), uovo sodo, ancora cetrioli e peperoni: nulla vieta che lo si faccia anche a casa.

Eee…da parte vostra cosa suggerite di fresco e appetitoso?

.,

 

Annunci

17 thoughts on “Andalusia: viaggiamo con (il) gusto

  1. sherazade2005 ha detto:

    Ci sono, non ci sono..
    è come se ci fossi e lascio il tantrico Sting a ricordarvelo.

    sheravagabondasenzaessereLilli

  2. Simonedejenet ha detto:

    Gazpita!

  3. evtngbutheshoes ha detto:

    Ah! Quando ritornerò ad aver tempo per la cucina lo provo!
    Quando me ne vo in Spagna mi faccio di paella e sangria da far schifo.
    Io, siccome come detto poco prima, utlimamente non dedico molto tempo alla cucina, non ho altro che da consigliare centrifugati, frullati di frutta di stagione, anguria a manetta, quanche insalatona con dentro al polpa di granchio.
    Prosciutto e melone no.. sono allergica alla frutta arancione-gialla.
    Sono deludente lo zo.. ma tutto non riesco a fare ed è caldo pure per me!

  4. romanticaperla ha detto:

    Suggerisco di mangiare te fresca e appetitosa aggiustata con rucola e prezzemolo.
    Mille baci

  5. anonimo ha detto:

    In giro ci sono immagini e proposte di capresi, fresche insalatone, gatzpacho, insalate di riso….eppure una pasta e fagioli alla vicentina fumante me la farei così volentirei 😀
    UnbaciodalfrescoggiNE

    ps è arrivato il sole?

  6. sherazade2005 ha detto:

    ah simone’ tu sei la mia?
    perdizione una parolaè poco 3 son troppe.

    shery(s)cottamadisole

  7. sherazade2005 ha detto:

    shoeshoe’

    ma quando? intanto ‘famose ‘na sangria’ ma la zuppa di pesce che abbiamo organizzato per venerdi’ già me la preGUSTO: Che fai scenni????

    sherabugiardancoranonèpassatamamandabaciaiosa

  8. sherazade2005 ha detto:

    io non so voi…ma Vany-ina

    niente niente mi prende in giro? manno’ è che in effetti io sono tanto – forse troppo – b(u)ona.

    sheraproponediassaggiareVanyalpeperoncino

  9. sherazade2005 ha detto:

    mmmmmmmmmNE

    pasta e faggioli sia ma propongo tiepida quando la pasta e i fagioli si sono passati e mescolati appuntino i sapori. Ma che fate lassu’ un po’ di fagioli li passate per fare la minestra cremosa :=))

    sheracottappuntinoerosolarameglioalsoledioggisisisi

  10. sherazade2005 ha detto:

    approposito M.me evtngbutheshoes
    and marcoNE
    vi ci presento l’una l’altro chè siete delle stesse bande (per me il nord è lassu’ e abbastanza indefinito) la signora e’ assai frizzante nelle sue esposizioni e il marco66 ah che uomo e che sentimento arguto nei suoi post-ini

    sheramachepiacere,piacerissimoancheavoi

  11. romanticaperla ha detto:
  12. anonimo ha detto:

    Restando fuori tema , la pasta e fagioli, quella che mi faceva mia madre era ben densa. Conferivano la cremosità i pezzi di patata che si sfarinavano ed il grasso del piede di maiale che veniva cotto insieme e consumato prima della minestra…..

    Era talmente grassa che…….

    Marcoacuiscrivendoègiàvenutoappetito

  13. Rudiae ha detto:

    Ci sono e non ci sono pur io… vagabonda del mare!
    Beh, per rimanere in tema di fresco e di Salento (il mio tema) ti consiglio una bella frisella con pomodoro e origano! Da gustare gambe a penzoloni su uno scoglio della riviera a ovest rimirando il tramonto!
    uhmmmm
    bacioAffamato

  14. sherazade2005 ha detto:

    Friselle, la mia passine ma…

    come non desiderare una bella giornata di freddo per la zuppa ipercalorica di MarcoNE???

    Intanto io continuo col Gazzz così fresco e (non guasta) dietetico.

    sherallarincorsadell’ennesimavacanza

  15. Soulboarder ha detto:

    Ricetta interessante che ho già gustato ma che non ho mai preparato. Grazie per la descrizione, me ne servirò al più presto! :-)) Aloha

  16. antares666 ha detto:

    Mi sono imbattuto nella parola gazpacho per la prima volta al liceo, su un testo d’inglese che la glossava come ‘minestra fredda pepata’.

  17. sherazade2005 ha detto:

    Anty
    e poi l’hai mai assaggiata?

    sherailpensierolefaleccareibaffi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...