Un bene inalienabile: la gentilezza

 

Uscirà a giorni, anche in Italia,  un libro interessante: “Elogio della gentilezza” di Barbara Taylor e Adam Phillips, di cui gia’ ho letto alcune ottime segnalazioni e che traccia, appunto, l’elogio della gentilezza,  un sentimento a me caro, un valore fuori corso, spesso un inutile orpello.

Ne so qualcosa.  La mia gentilezza spesso viene equamente confusa per leziosaggine o per un eccesso di spirito protettivo. Non è simpatico ma io vado avanti d’istinto, fa parte del mio dna, dell’educazione che ho ricevuto, del percorso che ho fatto e pratico ‘despite all’.

 

Ieri La Repubblica  ha pubblicato alcuni passaggi del libro e tra questi:

 

Un indicatore della salute mentale – scriveva Winnicott nel 1970 – è la capacità di un individuo di entrare in forma immaginativa e in maniera accurata, nei pensieri, nei sentimenti, nelle speranze e nelle paure di un’altra persona; e anche di concedere a un’altra persona di fare la stessa cosa con lui”.

 

Per vivere bene dobbiamo riuscire a identificarci con le altre persone attraverso l’immaginazione e permettere loro di identificarsi con noi.

 

L’egoismo implica una mancanza di immaginazione così acuta da essere una minaccia non tanto per la nostra felicità quanto per la nostra sanità mentale.

Prendersi cura degli altri – sosteneva Rousseau – è ciò che ci rende pienamente umani.

 

Dipendiamo gli uni dagli altri non tanto per la nostra sopravvivenza, quanto per il nostro essere vero e proprio.

 

Il sé, privato delle sue forme di attaccamento simpatetico, o è finzione o è follia”.

 

Non so a voi, eppure questo ultimo pensiero mi dà l’amara consolazione di capire meglio le ingiustizie, le scempiaggini, l’arroganza, la stupidità anche, che mi circondano e che da ‘semplicitiotta’ liquido con una esclamazione:

“Follia, un’enorme follia collettiva”.

 

Annunci

33 thoughts on “Un bene inalienabile: la gentilezza

  1. inachisio ha detto:

    Sono molto d’accordo. Quello che mi intristisce di questi tempi non è (solo) la destra al potere, ma proprio la mancanza di dialogo, l’impossibilità di ascoltare le ragioni dell’altro. Quella gentilezza che renderebbe migliore il vivere quotidiano…

  2. sherazade2005 ha detto:

    inachisio
    :=) ben ritrovato

    sheragentilmenterigrazia

  3. avante ha detto:

    Può darsi che ci sia un’etica che odora troppo d’igiene.
    buona notte

  4. anonimo ha detto:

    difficile mettere a fuoco un sentimento quale la gentilezza, in quest’epoca di grezzi sembra faccia rima con debolezza e la norma sia il sopruso possibilmente però fatto in modo elegante

    Ciao!

    MarcoNE

  5. sherazade2005 ha detto:

    infatti MarcoNe
    debolezza o, a volte, anche dabbenaggine.
    E tuttavia “Resistere, resistere, resistere”.

    sherafacevafreddoeoracaldissimo

  6. sherazade2005 ha detto:

    Avanteeeeee
    ma insomma ti fermi con questi
    AAAvantar :=((

    sheravabeneildivorziomaincattivirsiNO

  7. Masso57 ha detto:

    Ho letto la presentazione che ne ha fatto “Repubblica”, e devo dire che, da antico gentleman che tuttora apre la portiera dell’auto all’ospite, si passa per demodè, per fuori dal tempo, per (appunto) leziosi, come dici giustamente tu. Ma non cambierei nessuna di queste caratteristiche, non mi importa nè di essere un “vincente”, nè quelli che si scannano per diventarlo, anche solo in apparenza: sarà che ho abitato tutta la vita dalla parte di vinti.

    maxchesuda7camiciecontrounrouterassassuno

  8. anonimo ha detto:

    Max

    qui non si tratta di essere o meno dalla parte dei vincenti o dei perdenti.
    Un libretto (tale lo definisce lui) di Pietro Ingrao pone il tema sul “Dubbio dei vincitori”.
    E dunque essere – come ‘noi’ siamo – dalla parte dei perdenti è marginale alla posta in gioco e alle diverse prospettive e valori che si scelgono.

    Pero’ questo libro va oltre e ci indica la gentilezza/empatia come passe-par-tout per evitare la ‘follia’ frutto di troppe chiusure egoistiche.

    sheramenomalecheforseilblogfunge

  9. anonimo ha detto:

    …….mi apriresti la portiera? a me fa tanta tenerezza

    sheraeilsuodobbiodieccessivamodernità

  10. Masso57 ha detto:

    Certo che l’aprirei, e non cercherei neppure di farti schiacciare le dita mentre la richiudo……….

  11. Soulboarder ha detto:

    Come dici tu la gentilezza è o non è parte del proprio dna educativo. Non è cosa che comunque si può apprendere o apprezzare da adulti se non la si è già praticata fin da piccini. È sempre saggio però non confonderla con l’eccessiva disponibilità, spesso strumentalizzata dai furbi di ogni genere. :-)) Aloha

  12. Simonedejenet ha detto:

    Condivido in pieno. Purtroppo, credo che sia dura sfondare questa porta in un paese dove “per favore!” è l’equivalente di Va da quel paese!.

  13. sherazade2005 ha detto:

    Fi-nal-men-te :=))

    grazie alla vostra disponibilità e gentilezza
    nel rispondere al mio
    aaappello
    con il nuovo template ‘pare’ mi si legga.

    sherachiudebottegandandoacasetta

  14. Rudiae ha detto:

    Hai fatto le pulizie di primavera in questo blog?! 😉
    Qui si parla di empatia, di mettersi “gentilmente” in ascolto dell’altro in maniera totale… ed è così vero che la gentilezza paga. Perché ciò che ne torna da questo “darsi” ci fa più ricchi. Quindi direi che, con un pizzico di furbo egoismo, dobbiamo essere più gentili, generosi e predisposti verso il prossimo… per guadagnarci in felicità e arricchirci!
    Arzigogolato ragionamento ma filante!
    BacioCheDopoQuestoSillogismoSiSenteLeSinapsiBruciate

  15. anonimo ha detto:

    La gentilezza è un valore positivo, certamente. Ma non necessariamente primario. Meglio la gentilezza ipocrita o la verità ruvida? Meglio fingere, in modo gentile naturalmente, che un amore abbia necessità di una pausa di riflessione o dare un taglio netto, chirurgico ed evitarsi ed evitare tensioni, attenzioni non più desiderate, notti insonni etc. ?

    Gentilezza. Un valore indubbio se fine a sé stesso, se privo d’obiettivi secondari, se non una delle molte facce della falsità e della cortesia. Anzi della cortese falsità.

    A Te un abbraccio ed una carezza.

    banzai 43

    http://banzai43.wordpress.com
    http://banzai43.blgspot.com

  16. sherazade2005 ha detto:

    Banzai,
    un piacere leggerti ….e anche discutere il tuo intervento.

    Intanto il testo che io ho estrapolato porta in altre direzioni offrendo della gentilezza un’interpretazione più ampia da praticare
    -come dice la cara Rudiae –
    con una sorta di egoismo per avvicinarci a un nostro stato di grazia interiore, metterci in comunicazione con il mondo e stabilire uno scambio e un dialogo.

    Per me “è” un valore primario da utilizzare sempre perché anche una verità ‘ruvida’ che fa male può essere espressa nel rispetto altrui senza modificarne il risultato che si vuole raggiungere.
    Taglio netto è un’improperio come lo è un silenzio. Io preferisco il silenzio.
    Gentilezza d’animo e non opportunismo ,è per me, entrare in un bar, in un negozio e salutare possibilmente con un sorriso, e magari col passare del tempo instaurare un rapporto.
    Se cosi’ fosse le città non sarebbero diventate così aberranti ed estranee. Questo sottendo il libro.

    Potrei andare avanti ma mi fermo al tuo abbraccio e alla carezza.

    sherazadeccessivamentegentilemamaifalsamentecoinvolta

  17. sherazade2005 ha detto:

    Rudellina

    cosa’altro aggiungere? hai detto tutto :=)

    Non ho fatto pulizia al blog ma è che l’altro template a molti non permetteva piu’ l’accesso.
    Qualche ditino sarà sfuggito al mio controllo ma in compenso ora ho messo anche il calendario..ti ricorda niente?

    sheraccidentiquantosisenteleggerastasera

  18. romanticaperla ha detto:

    Essendo vero che la maldicenza avvelena,e la vittima è quella che l’ascolta.

    La gentilezza del porsi,del comportarsi è una qualità bellissima per chi la possiede e per chi la riceve.

    Tu cara shera possiedi questa qualità.

    Complimenti per il blog!

    *E’ BELLISSIMO*

    finalmente ho potuto leggerti
    Un abbraccio forte
    🙂 vany

  19. romanticaperla ha detto:

    🙂
    Un bacissimo
    🙂 vany

  20. ranafatata ha detto:

    Finalmente ti rivedo! Ma sono un po’ di corsa, stamattina, allora ripasserò a leggere più tardi. Tanti baci, intanto!

  21. sherazade2005 ha detto:

    ranuccia cara

    ‘intanto’ me li prendo tutti :=))

    sheradaunsolestetivochedi+nonsipuote

  22. sherazade2005 ha detto:

    Vanyyyyyyyyy!
    a-ri-ECCOTI con tutti i tuoi sfavillanti saluti.

    Credo un po’ che i simili si scelgano e alla fine nella misura in cui tu dici di me io non posso che affermare lo stesso di te e delle persone con le quali sono entrata in una così bella empatia QUI.
    A dispetto delle dicerie ecattive il sapersi porre è quello che conta sempre e ovunque.

    sheratantissimissimiabbraccisoleggiati

  23. Rudiae ha detto:

    E sì! il calendario bello bello 😉
    Quando m’era presa la fissa con calendari e quant’altro… chissà se mi ricordo più come si fa!? 😀
    baciLight

  24. sherazade2005 ha detto:

    ruuuu?

    baci light? Io mi sento tanto diva del cinema muto: simil Perrier è poche fragol3etti! l’alternativa è il costume intero tipo scafandro che tuttavia essendo aderente nn risolverebbe :=(

    sheradascennentro57dunquemeno5

  25. avante ha detto:

    A leggere ru , mi convinco sempre più che puzza troppo d’igiene questo tipo di gentilezza.

    padronpostmiperdonimacommentosoloilpost.

  26. TonyM ha detto:

    Dolce serata con tante cose belle.
    Tony

  27. romanticaperla ha detto:

    🙂 vany

  28. Adriano65 ha detto:

    Grazie della segnalazione, baby!

    Si, la gentilezza è senz’altro una bella caratteristica e spesso viene fraintesa, sarà xkè nn tutti ce l’hanno, riescono a capirla o anche solo metterla in pratica.

    Come ben sai anch’io sono 1 persona molto gentile, infatti mi piace unire la gentilezza ad uno sprint energetico ke realizza 1 mix vincente, ahahah!
    Col bacco ke me caliente el sol!
    Adrià the big

  29. evtngbutheshoes ha detto:

    Lo comprerò!!!!!!

  30. antares666 ha detto:

    Ti ringrazio del link, ma è una canzione un po’ troppo allegra per i miei gusti 🙂
    Un forte abbraccio
    Marco

  31. sherazade2005 ha detto:

    x Tony
    & Vany

    Siamo quasi all’inzio di una nuova
    BUONA NOTTE
    a voi

    sheradolcenotteconqualchestellina

  32. sherazade2005 ha detto:

    Adri?
    tu gentile? ma molto di piu’. due o tre cose che hai scritto de-notano qlc di assai più profondo e dunque..
    da laggiu’ nessun ‘Sol’ è da temere :=))

    sherabellalottatrasolidelnordfinasud

  33. sherazade2005 ha detto:

    Antares-Marco

    gnun grun grun…sto pensando.. un Vangelis di Blade runner?

    sheraciriusciràèunapromessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...