Domani è un altro giorno

 

 

Due persone non possono

Incontrarsi nemmeno un giorno prima

Di quando saranno pronti per il loro incontro.

 

(Sandor Marai)

 

E’ così.  E’ successo, nel bene e nel male, che proprio ‘quella’ persona  io l’ho  incrociata, ci siamo scambiati sentimenti, parole, si è aperta una voragine e siamo sprofondati, ognuno per suo conto, insieme, e nulla è cambiato.

Il momento sbagliato.

Un refolo di vento che  scompone un disegno,  una carezza mancata.

A volte, invece, tutto scorre come vorresti fin quando con un pezzetto di cuore accartocciato  ti  ritrovi  a mugolare e chiederti che fine abbia fatto la persona giusta e dove e come rinnovare nuove magie.

Con che animo prepararsi a un nuovo giorno?

.

 

.

Annunci

31 thoughts on “Domani è un altro giorno

  1. ranafatata ha detto:

    Forse con l’animo di chi è ancora disposto a farsi sorprendere. Da belle sorprese, possibilmente. Buona giornata di sospensione, forse. Però dolce.

  2. xxxmarcoxxx ha detto:

    ‘..nemmeno un giorno prima’ ma ci potrebbe accordare, per esempio l’una aspettanto un po’ e lasciando all’altro il tempo di arrivare e dunque fare coincidere il momento?
    “Faber est suae quisque fortunae” io credo dia possibile almeno provarci.

    marcuzzocontraddittorioquantobasta

  3. sherazade2005 ha detto:

    Ranuccia
    sospendiamo la sospensione e andiamo verso un positivo anche se qui il cielo è bruttarello e di cattive intenzioni.

    shershersenzatraccia

  4. sherazade2005 ha detto:

    Marcu’

    artefici del proprio destino? in una qualche misura lo penso anch’io ma spesso, insomma frasi come questa sono speculari alla nostra non-voglia di esserci.

    sherasinonidomanièunaltrogiorno

  5. sherazade2005 ha detto:

    Ieri da Feltrinelli cercavo un libro per la Chiaretta da potere leggerle questi prox giorni di pnte. Le voilà

    sheracontantavogliaditenerezza

  6. evtngbutheshoes ha detto:

    Con.. ” francamente me ne infischio!”

    :oD

  7. anonimo ha detto:

    Quante volte mi sono chiesto più o meno le stesse cose, nei momenti estremi di solitudine o dopo aver fatto una scelta avventata… come un tarlo che rode il pensiero, l’idea che da qualche parte ci sia la persona giusta per noi e la paura di non riuscire ad incontrarla mai, mentre i giorni sfilano uno dietro l’altro e sembrano vuoti più che mai.
    In fondo però è sbagliato concentrare tutto il vivere nell’attesa di qualcosa, non apprezzare il presente e guardare solo al domani.

    -Ombra-

  8. anonimo ha detto:

    2 persone si incontrano per caso, crescono.
    Poi un terremoto che (nessun sismografo può registrare) fa tutto vacillare. STOP è finita
    demo

  9. Soulboarder ha detto:

    Vero che il momento è essenziale, a volte unico. Ci si incontra sempre per imprevedibili coincidenze e altre coincidenze di spirito e d’animo sono necessarie per “riconoscersi”. Forse una casualità prefissata, forse pura casualità… ma mai disperare perché tutto può sempre accadere! :-))) Aloha

  10. Simonedejenet ha detto:

    Fai finta di guardare da un’altra parte 😉

  11. Rudiae ha detto:

    Mi piace pensare che ogni momento della vita abbia un’infinità di persone giuste con cui essere condiviso. Il mondo è uno scrigno di miliardi di possibilità, noi stessi siam così mutevoli che sempre tutto può ancora accadere…
    Il Piccolo Principe? La storia migliore 😉
    baci un po’ meno nuvolosi ma con le previsioni piovose! Uff!

  12. avante ha detto:

    Spesso scrutandone nei risvolti,i momenti allora magici e poi sprofondati in improvvisi abissi,a parer mio sembrano la drammaturgia di un trionfo da pilota onirico.
    E anche vero che solo negli abissi si trova il moly, l’erba dell’anima, la paura d’affogare è tanta laggiù allora risaliamo immediatamente su, aspettando le prossime magie di passaggio.

    aaaunpòforsetropposinolo
    Ps: cmq il postino mi piace tanto.

  13. sherazade2005 ha detto:

    x
    shoesssss
    :=))

    x
    simone
    sei il solito ironico irrispettoso.
    grrrrrrrr

    sheraseramaquandvienelas(h)eraaa

  14. sherazade2005 ha detto:

    AAA
    il pilota fu certamente onirico e la sua vita stessa racchiusa in una favola ricca di poesia dove l’alzarsi alto in volo di un piccolo principe e guardare il mondo da un altro mondo e (ri)scoprirne la magia attraverso voci diverse divnta anche parabola di una vita.
    Una vita dove sprofondare nella follia ci fa stare bene e risalire credndo di riavere il possesso di noi stessi è in realtà non è che un’altra ferita.

    sherasonostanca?sisonostancaeconfusa

  15. sherazade2005 ha detto:

    Ruru’

    tutto puo’ accadere ma è la definizione de ‘la persona giusta al momento giusto’ e il suo contrario che non mi convince.
    Forse è che quando ci accorgiamo di non essere (più) speculari a una tal persona, nel mom che ci sentiamo traditi forse ci sentiamo annche scippati della nostra buona fede.

    sheraspettandol’acquadellatisanachebolle

  16. sherazade2005 ha detto:

    Mr. Soul

    ‘tutto’ brrrrr nel bene e nel male puo’ accadere e molto dipende dalla nostra predisposizione al sorriso.

    sherasarebbebellosorridereaunanuovagiornatacolsole

  17. sherazade2005 ha detto:

    Ombretta

    tu sai, l’hai detto, a volte il presente non sembra, “è” realmente vuoto.
    La forza di lottare (o di sopravvivere) ce la puo’ dare solo la speranza.

    Noi ora ci siamo un po’ fissati sul solitudine di coppia ma in alcuni momenti della vita è del calore dell’amicizia, di una rete di rapporti che sentiamo la mancanza e dubitiamo.
    Persone sul lavoro, incriciate nei posti piu’ svariati ma chi sono? e come restiamo stupefatti quando inziando a parlare scopriamo di avere incontrato una bellss persona?

    sheraspettaesperadiarrivaretrovareunasorpresanuova ;=)

  18. romanticaperla ha detto:

    Raramente è quiete, e allora si dice “dipende”, c’era pure una canzone anni fa… Già dipende quasi sempre da noi, le gioie, le tempeste, i dolori le delusioni arrivano e tutto diventa marea, eterno movimento. Ma è importante esserci, avere la consapevolezza che non sono altri a muovere i fili del nostro destino. Dopotutto e la nostra partita che stiamo giocando..

    Un bacio vany

  19. anonimo ha detto:

    Al nuovo giorno prepariamoci con animo sempre aperto …… oggi di aperto anche l’ombrello 😀

    MarcoquellodellestremoNE

  20. sherazade2005 ha detto:

    Un chiaro esempio di momento perduto, di luogo sbagliato l’ho avuto ieri sera andando al cinema e
    beandomi estasiata al binomio ‘maledetto’

    Che Guevara/Benicio del Toro

    sheraconilChenelcuoreBenicionelsanguesssletmedream

  21. romanticaperla ha detto:

    🙂 vany

  22. Rudiae ha detto:

    …perché momento perduto e luogo sbagliato al cinema?!
    Che per caso avresti voluto Benicio sulla poltroncina affianco a te e non lì sullo schermo!? :DD

  23. antares666 ha detto:

    E’ questa la dura dura realtà: esistono persone come me, che per un qualche motivo sono del tutto inaccettabili. Dovrei quindi amare il mondo che mi ha reso reietto?
    Buon fine settimana a te
    Marco

  24. avante ha detto:

    Sei stanca! epperò aggiungo io alla fine fare forse ti stancherà invece vedere e commuoversi per un orizzonte ti muove.

    la sorpresa non è che benicio recita bene è che fa sognare qualcuna ;D

    aaatiaaauguramenospossatezza

  25. sherazade2005 ha detto:

    ahhhhh Rudi’ (romanesco)

    ecche te pareva che con marcuzzo affianco io mi ci mettevo sull’altra poltroncina Beniciooo? lui sarà pure del Toro ma io c’avrei visto rosso e il suddetto marcuzzo ci avrebbe messo er sangue.
    ‘nzomma ‘na traggedia.

    sgeratratuoinifulminisaette

  26. sherazade2005 ha detto:

    AAA

    la spossatezza è dovuta a questa primavera che non viene e alle primavere che si fanno sentire :=(

    sheratraprofumodipolpettinegelsominoinfiore

  27. sherazade2005 ha detto:

    Antares

    una A ci AAAccomuna a me non pensi come AAAmica :=)

    sherapuo’anchenoncapiremaxcepirèaltro

  28. KatherineM ha detto:

    Il più delle volte gli eventi della vita sgretolano tutte le nostre certezze e si ricomincia ogni volta da capo, con una delusione in più, un’esperienza in più, un’amarezza in più…come diceva Rossella: “Domani è un’altro giorno” e sappiamo, per fortuna, che il tempo affievolirà questo dolore portando nuove speranze…Ma il tempo passa anche inesorabile, e bisogna cercare di non perdereil nuovo attimo…Carpe diem!
    Un abbraccio e buon weekend, anche se mi sa che sarà nuovamente piovoso!

  29. sherazade2005 ha detto:

    Kathy

    come sempre la tua saggezza che pratichi sul campo.

    Oltre a Rossella e alla sua filosofia sul domani, che anche Ret e il suo magnifico
    “Sinceramente me ne infischio”
    due modi di intendere e vivere la propria, stavo per scrvere vita, ed invece è so-li-tu-di-ne.

    sherascendelapioggiamachefachetempochefa :=)

  30. Esther76 ha detto:

    …succede che nei giorni cosi’,come oggi, provo a spegnere il dolore.. e prima di addormentarmi sussurro sul cuscino…:
    “Domani è un altro giorno…COME QUESTO… !!!… …”

    Un saluto
    *Esther*
    (grazie per essere passata da me…
    e complimenti,il tuo blog è interessantissimo…)

  31. sherazade2005 ha detto:

    Esth

    sai? a volte poggiare la testa sul cuscino e cercare di volersi un po’ di bene è una bella sfida, assai piu’ difficile che lasciarsi andare/cullare dallo sconforto.

    sheragraziemolteattè :=)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...